Diretta/ Legnano Virtus Roma (risultato finale 83-88) streaming e tv: Serie A!

- Claudio Franceschini

Segui Legnano Virtus Roma in diretta streaming video: la capolista del girone Ovest ha bisogno di una vittoria per ottenere la promozione diretta, la Axpo è già sicura di giocare i playout.

Roma basket
Diretta Roma Olimpia Milano (Foto repertorio LaPresse)

DIRETTA LEGNANO VIRTUS ROMA (FINALE 83-88): SERIE A!

La Virtus Roma sbanca Legnano e torna nella Serie A di basket. 83-88 il finale per i Capitolini, che hanno chiuso con 18 punti per Sims e 16 per Alibegovic e 14 per Landi. Raffa arriva a 30 punti, ma non basta per la formazione di casa che ha vissuto forse eccessivamente delle sue giocate, senza opporre un collettivo efficace. Per la Virtus Roma si conclude comunque una lunga traversata del deserto: dopo la finale Scudetto disputata nel 2013 per i virtussini si erano aperti 6 anni di crisi, iniziati proprio con la rinuncia all’Eurolega conquistata in quella stagione. Poi è arrivata la rinuncia all’iscrizione in A e la quasi retrocessione in B. Negli ultimi due anni sono state poste le basi per la rinascita che si è concretizzata oggi. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Legnano Virtus Roma non sarà disponibile nel nostro Paese, salvo variazioni di palinsesto; non sarà possibile nemmeno attivare una diretta streaming video per seguire la partita, ma gli appassionati potranno comunque consultare il sito ufficiale della Lega all’indirizzo www.legapallacanestro.com per avere informazioni utili come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo. I rispettivi account sui social network sono invece agli indirizzi facebook.com/lnpsocial e, su Twitter, @lnpsocial.

STRAPPO CAPITOLINO!

Strappo della Virtus che vuole la vittoria per ottenere l’agognata promozione in Serie A1. 14-24 il parziale del terzo quarto in favore della formazione Capitolina e punteggio che passa dalla parità dell’intervallo al 56-66 in favore degli ospiti. Raffa rallenta, solo 4 punti nel terzo parziale rispetto ai 19 con i quali era arrivato a metà partita, ma la forza della Virtus Roma è sempre il collettivo, con Sims unico giocatore della Virtus in doppia cifra, arrivato a 12 punti personali. I 9 di Landi e Santiangeli e gli 8 di Alibegovic sono comunque il segno di quanto i romani abbiano un ampio ventaglio di soluzioni offensive che li sta portando verso la vittoria. (agg. di Fabio Belli)

E’ PARITA’

E’ parità all’intervallo tra Legnano e Virtus Roma. 22-20 per i padroni di casa nel primo quarto, identico punteggio ma ribaltato nella seconda frazione in favore dei Capitolini, che all’intervallo hanno fissato il punteggio sul 42-42. Raffa è stato sicuramente protagonista della prima metà di gara realizzando da solo quasi la metà dei punti messi a segno da Legnano, 19 su 42. Roma ha alzato la qualità offensiva a livello collettivo ma non ha ancora giocatori capaci di raggiungere la doppia cifra, con Sims giocatore più prolifico, assestatosi a 8 punti personali. (agg. di Fabio Belli)

DI MISURA

Avanti di misura la Axpo Legnano contro la Virtus Roma alla fine del primo quarto, un 22-20 in favore dei padroni di casa che porta soprattutto la firma di Raffa, molto abile al tiro e capace già di arrivare oltre la doppia cifra con 12 punti messi a segno. Raffa è stato il mattatore a livello realizzativo tra i padroni di casa, mentre la Virtus, pur arrivando a stretto contatto degli avversari e chiudendo la frazione con 2 soli punti di svantaggio, non ha trovato un protagonista individuale di tale spessore, con Sims miglior marcatore della formazione Capitolina con 6 punti messi a segno. (agg. di Fabio Belli)

PALLA A DUE!

La palla a due di Legnano Virtus Roma sta per alzarsi: queste due squadre si erano incrociate lo scorso 6 gennaio nell’ultima giornata del girone di andata e la capolista aveva vinto per 100-81, scavando il solco decisivo nell’ultimo periodo. C’era stata una doppia doppia da 20 punti e 10 rimbalzi per Henry Sims ma il vero dominatore della serata era stato Nic Moore, che aveva chiuso con 28 punti, 4 rimbalzi, 8 assist, 9/16 dal campo e 8/8 ai liberi. A nulla era servito per la Axpo il contributo portato da Makinde London, autore di 23 punti e 8 rimbalzi (ma anche 3/10 dall’arco); l’ex Anthony Raffa, in giallorosso nel 2016-2017, aveva messo a referto 16 punti, 5 rimbalzi e 5 assist ma anche ben 7 palle perse e un brutto 7/14 ai liberi. Ora non resta che valutare se la squadra di Piero Bucchi sarà in grado di prendersi la vittoria per la promozione diretta, o se invece i Knights saranno giudici a favore di Capo d’Orlando: mettiamoci comodi e diamo la parola al parquet del PalaBorsani di Castellanza, finalmente la diretta di Legnano Virtus Roma prende il via! (agg. di Claudio Franceschini)

LA POLEMICA SULLA VIRTUS

A poche ore dalla diretta di Legnano Virtus Roma, chiaramente è sempre viva la polemica legata all’esclusione di Siena dal campionato: quello che è successo è che la Mens Sana è stata cancellata dal girone Ovest di Serie A2 per le inadempienze economiche, e così la Lega Pallacanestro ha deciso – secondo la norma – di annullare qualunque risultato centrato dalla squadra toscana. Il problema è che la Virtus contro Siena aveva perso al PalaEstra, mentre Capo d’Orlando l’aveva battuta in casa: entrambe avrebbero ancora dovuto affrontarla al ritorno, ma la cancellazione di quei risultati ha fatto sì che la Benfapp avesse due punti in meno in classifica. Risultato: oggi i siciliani sono alle spalle di Roma per la sfida diretta a vantaggio della Virtus, mentre con Siena ancora in corsa – ovviamente al netto degli eventuali esiti delle sfide di ritorno – o, come sarebbe dovuto essere, già esclusa dal campionato in partenza sarebbe Capo d’Orlando ad essere prima della classe. Se ne discuterà ancora a lungo, soprattutto se Roma dovesse infine prendersi la promozione diretta e la Benfapp venire eliminata ai playoff. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Legnano Virtus Roma si gioca alle ore 20:30 di sabato 20 aprile: tutto in una notte per i giallorossi che, nella 30^ e ultima giornata del campionato di basket Serie A2 2018-2019, hanno bisogno di vincere per festeggiare la promozione diretta in Serie A1, vale a dire un obiettivo che fin da quando il girone Ovest ha preso il via è sembrato essere di dominio della squadra di Piero Bucchi. Il calo avvenuto nel finale di stagione invece ha permesso alla straripante Capo d’Orlando di agganciare la Virtus: i siciliani però sono secondi per la sfida diretta a sfavore, e dunque dopo che Roma ha strapazzato Scafati nel turno precedente devono non solo battere Trapani, ma anche sperare nello scivolone dell’attuale capolista. Cosa difficile comunque: la Axpo è penultima in classifica e certa della sua posizione, il che significa che è già interamente concentrata sui playout che giocherà contro Cassino, visto che Siena è stata esclusa dal campionato stravolgendo anche la classifica a favore, in questo caso, di Bucchi e dei suoi ragazzi. Restiamo allora in attesa della diretta di Legnano Virtus Roma; nel frattempo possiamo andare a valutare quali siano i temi principali di questa partita fondamentale per i capitolini.

RISULTATI E PRECEDENTI

In Legnano Virtus Roma bisogna naturalmente parlare solo della capolista: non perché la Axpo non meriti considerazione ma perché, come abbiamo già detto in precedenza, i Knights non hanno alcun interesse in questa partita se non quello di lavorare già ora in vista dei playout, dunque con la consapevolezza di dover trovare ritmo per rimanere in questa A2. Per quanto riguarda invece Roma, la situazione non è certo serena: un campionato che era già stato vinto si è clamorosamente riaperto anche per il grande passo che Capo d’Orlando è stata in grado di imporre nel girone di ritorno. Se non altro la Virtus non si deve preoccupare del possibile ritorno di Rieti e Bergamo, perché come detto la roboante vittoria su Scafati ha creato un margine non più colmabile da queste avversarie; tuttavia la prima della classe dovrà stare molto attenta ai risvolti psicologici di questa partita, perché la Benfapp giocherà in casa contro una Trapani quasi certa del suo posto nei playoff mentre lei stessa è comunque in trasferta, e dunque dovrà fare risultato su un parquet avverso. La volata dei 40 minuti finali sta per cominciare, non resta che accomodarsi e stare a vedere quale delle due squadre si prenderà la promozione diretta relegando l’altra a giocare i playoff.



© RIPRODUZIONE RISERVATA