Diretta/ Trieste Venezia (risultato finale 104-85) streaming video e tv: vince l’Alma

- Claudio Franceschini

Segui Trieste Venezia in diretta streaming video: al PalaRubini l’Alma cerca la vittoria che le consegnerebbe di fatto la qualificazione ai playoff, la Reyer vuole blindare il secondo posto.

Venezia basket
(Foto repertorio LaPresse)

DIRETTA TRIESTE VENEZIA (104-85):VINCE L’ALMA

Termina la contesa tra Trieste e Venezia con i padroni di casa che vincono 104-85, andiamo a scopire tutti i realizzatori della contesa. Trieste: Wright 12, Dragic 17, Peric 15, Sanders 2, Mosley 12, Knox 6, Juan Fernandez 15, Da Ros 9, Strautins 4, Cavaliero 12. Venezia: Mazzola 10, Haynes 15, Watt 26, Daye 6, Tonu 12, De Nicolao 5, Bramos 2, Paul Biligha 4, Kennedy 5. Gara meritatamente vinta da Trieste contro Venezia che ha sbagliato tropoo sotto canestro. La compagine ospite ci ha provato nella rimonta ma non è riuscita nella rimonta. Trieste conquista quindi una vittoria molto pesante per il proseguio del campionato. (agg. Umberto Tessier)

INTERVALLO LUNGO

Termina il secondo quarto tra Trieste e Venezia, i padroni di casa sono avanti sul 61-55. Questi tutti i realizzatori della gara fino ad ora, Trieste: Cavaliero 9, Dragic 14, Da Ros 4, Wright 9, Mosley 4, Knox 6, Sanders 2, Peric 3, Juan Fernandez 10. Venezia: Haynes 12, Kennedy 3, Mazzola 5, Daye 6, Tonut 5, Bramos 2, De Nicolao 3, Biligha Paul 4, Watt 15. Gara molto avvincente tra due squadre che stanno giocando a viso aperto, ci attendo un ritorno sul parquet dove può accadere davvero di tutto. Vedremo quindi cosa accadrà alla ripresa delle ostilità tra Trieste e Venezia che non si stanno certo risparmiando. (agg. Umberto Tessier)

PALLA A DUE!

Trieste Venezia sta finalmente per cominciare: uno sguardo al calendario dell’Alma da qui alla conclusione della regular season ci dice che davvero questa partita potrebbe essere fondamentale, perché poi la squadra di Eugenio Dalmasson chiuderà in maniera terribile. Prima la trasferta sul campo della lanciatissima Brindisi che insegue anche il terzo posto, poi la partita interna contro una Sassari che al momento è una delle squadre più in forma di tutta la Serie A1, infine la trasferta del Mediolanum Forum contro Milano, sulla carta paradossalmente la più abbordabile perché l’Olimpia potrebbe aver chiuso i conti con il primo posto, e dunque potrebbe dare riposo a tanti titolari in vista dei playoff. Staremo comunque a vedere: se l’Alma dovesse vincere questa sera molto probabilmente l’obiettivo sarebbe centrato una volta per tutte, anche se dipenderà dai risultati delle tante avversarie. Ora però siamo pronti a dare la parola al parquet del PalaRubini e metterci comodi per gustarci in pieno questa spettacolare Trieste Venezia, la cui palla a due sta per alzarsi! (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Trieste Venezia non sarà disponibile, non essendo questa una delle partite del turno scelte per essere trasmesse; tuttavia l’appuntamento classico con il campionato di Serie A1 è con la piattaforma Eurosport Player, che fornisce a tutti i suoi abbonati l’intera gamma delle sfide in diretta streaming video. Basterà dotarsi di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone; in alternativa il sito www.legabasket.it mette a disposizione le informazioni utili come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo.

IL GRANDE EX

In Trieste Venezia c’è un grande ex del quale dobbiamo necessariamente parlare: Hrvoje Peric, croato di 33 anni, è stato uno degli elementi di riferimento della Reyer campione d’Italia nel 2017. Arrivato in Laguna quattro anni prima, dopo una stagione a Cremona che l0 aveva pescato dall’Unicaja Malaga, Peric si è dimostrato uno straordinario all arouund sulla scia di giocatori come Shaun Stonerook o Maarty Leunen: ala grande ma in realtà playmaker e tutto fare, tanto da essere premiato come MVP stagionale dai tifosi nel 2014-2015. Con Venezia ha vinto scudetto e Europe Cup, ma ha anche dovuto saltare tutta la seconda parte di stagione nel 2016 non potendo dare il suo contributo nella semifinale playoff contro Milano; con lui Trieste ha fatto un grandissimo colpo di mercato, quest’anno Peric viaggia a 12,5 punti, 5,4 rimbalzi e 2,4 assist. Nel suo ritorno al Taliercio, avvenuto a fine dicembre e con Trieste in grado di vincere, ha segnato 14 punti con 5/8 dal campo, catturato 7 rimbalzi e smazzato 2 assist. Si ripeterà questa sera facendo volare l’Alma verso i playoff? Staremo a vedere… (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Trieste Venezia, una delle partite valide per la 27^ giornata nel campionato di basket Serie A1 2018-2019, si gioca alle ore 20:15 di sabato 20 aprile: incrocio interessante quello del PalaRubini, tra due società storiche della nostra pallacanestro che si affrontano in una partita che ha anche risvolti interessanti e importanti per la classifica. Battendo Reggio Emilia, l’Alma si è rilanciata verso i playoff: centrarli da neopromossa sarebbe un grande traguardo e in questo momento la squadra giuliana è addirittura quinta in classifica, avendo risposto alla grande alle difficoltà societarie e dovendo fare solo un ultimo sforzo per entrare aritmeticamente nelle prime otto. La Reyer invece ha ancora una timida speranza di agganciare e superare Milano al primo posto, ma allo stesso tempo deve tenere a bada Cremona che la insidia ad una sola gara di distanza: la squadra di Walter De Raffaele arriva dalla vittoria in volata contro Cantù, è già certa di partecipare alla post season ma vuole chiaramente che la sua posizione di partenza nella griglia sia la migliore possibile per sfruttare tutte le occasioni. Andiamo dunque a presentare i temi principali legati alla diretta di Trieste Venezia, la cui palla a due è attesa ormai tra poche ore.

RISULTATI E PRECEDENTI

Trieste Venezia rappresenta un’occasione per entrambe: straordinario il passo della squadra di Eugenio Dalmasson, che dopo le vicende legate al patron si è rimboccata le maniche e ha dimostrato di poter fare la differenza sul campo. Le dichiarazioni sulle scarse opportunità di giocare i playoff non hanno trovato fondamento, perché poi in campo vanno i giocatori e loro hanno dimostrato orgoglio e soprattutto, ancora una volta, la qualità di un roster costruito con raziocinio: contro Reggio Emilia non è stata sprecata l’occasione di fare un passo avanti e adesso alle spalle dell’Alma ci sono tre squadre con 28 punti, una delle quali (al momento Varese) sarebbe anche fuori dalle otto. Battere Venezia sarebbe probabilmente il punto decisivo, ma la Reyer ovviamente si presenta al PalaRubini agguerrita e con tutte le intenzioni di fare risultato pieno. Probabilmente la corsa al primo posto è chiusa perché è difficile pensare che Milano, senza più l’impegno di Eurolega, possa perdere due o tre partite su quattro ma i lagunari come già detto si devono difendere da Cremona, che non accenna a fermarsi e minaccia il secondo posto. Chiudere con la piazza d’onore significherebbe avere il vantaggio del fattore campo anche per la semifinale, certamente un traguardo non indifferente vista la competitività delle avversarie con cui Venezia potrebbe giocare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA