Diretta Atalanta Torino Primavera/ Risultato finale 4-3: partita meravigliosa, vince la Dea! (Coppa Italia)

- Claudio Franceschini

Diretta Atalanta Torino Primavera, risultato finale 4-3: partita meravigliosa quella della semifinale di andata di Coppa Italia, vince la Dea ma i granata hanno segnato 3 gol in trasferta.

Atalanta Milan Primavera lapresse 2019 640x300
Diretta Atalanta Napoli Primavera, campionato 1 26^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA ATALANTA TORINO PRIMAVERA (RISULTATO FINALE 4-3)

Atalanta Torino Primavera 4-3: si conclude una splendida partita con sette gol e tantissimi spunti. La vince la Dea, che dunque è in vantaggio nella semifinale di Coppa Italia: al ritorno potrà pareggiare, ma il Torino ha fatto il suo e con un semplice 1-0 sarà in finale. Partita come detto favolosa: nel primo tempo l’Atalanta aveva trovato il doppio vantaggio ma i granata avevano accorciato in chiusura, nel secondo tempo il Torino clamorosamente ha trovato nel giro di tre minuti i due gol che hanno ribaltato l’esito della semifinale di andata. A segno due altri grandi protagonisti della stagione: prima Nicola Rauti con un tocco ravvicinato su cross di De Angelis, poi Luca Petrungaro che con una splendida serpentina ha trovato la conclusione giusta. Era il 60’ e a quel punto l’Atalanta ha deciso di tornare efficiente: al 66’ un’incursione di Peli da destra ha trovato pronto Roberto Piccoli che ha deviato da due passi, al 72’ la Dea è tornata in vantaggio sfruttando un altro errore della difesa avversaria, che ha permesso a Ebrima Colley di realizzare l’incredibile 4-3. A due minuti dal 90’ Ben Lhassine Kone ha centrato la traversa, subito dopo Rauti ha colpito il palo esterno: Torino sfortunato nel finale, ma questo risultato è ottimo anche per i granata che, al Filadelfia tra un mese esatto, ospiteranno la partita di ritorno. (agg. di Claudio Franceschini)

ATALANTA TORINO PRIMAVERA (2-1): INTERVALLO

Atalanta Torino Primavera 2-1: un primo tempo bellissimo da parte della Dea fa pendere decisamente il piatto della bilancia nell’andata della semifinale di Coppa Italia, prima che i granata segnino un gol che potrebbe essere fondamentale. L’Atalanta ha segnato due volte nel giro di quattro minuti, confermando di poter essere devastante dal punto di vista offensivo: al 13’ minuto diagonale vincente di Andrea Colpani a battere Gemello, quattro giri di lancette più tardi un errore del Torino in uscita ha portato al raddoppio di Dejan Kulusevski. Due reti da parte dei centrocampisti: anche la mediana è uno dei grandi segreti della Dea. Tuttavia al 45’ il solito Vincenzo Millico ha trovato il gol che potrebbe essere, come detto, determinante: una rete anche meritata visto che in precedenza Rauti aveva avuto un paio di ottime occasioni – ma va detto che anche l’Atalanta ha sfiorato il terzo gol con una grande risposta di Gemello su Kulusevski – e che, visto che si gioca in andata e ritorno, in questo momento permetterebbe al Torino di vincere 1-0 in casa la seconda semifinale per guadagnare il passaggio del turno. Staremo a vedere come andranno le cose, qui la partita “minaccia” di essere ancora del tutto aperta… (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Atalanta Torino Primavera viene trasmessa da Sportitalia, il canale che solitamente segue la stagione degli Under 19: appuntamento sul canale 60 del vostro telecomando, mentre gli abbonati Sky potranno accedere alle immagini anche attraverso il decoder (numero 225). In alternativa sarà possibile seguire la partita in diretta streaming video, utilizzando dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone e visitando il sito www.sportitalia.com, senza costi aggiuntivi.

ATALANTA TORINO PRIMAVERA (0-0): SI COMINCIA!

Siamo finalmente al via di Atalanta Torino Primavera: prima di dare la parola al campo dobbiamo ricordare quale sia stato il cammino affrontato dalle due squadre in questa Coppa Italia. Per la Dea c’è un doppio 4-0: agli ottavi la squadra di Massimo Brambilla ha eliminato il Perugia con i gol di Enrico Del Prato, Antonio Pina Gomes, Caleb Okoli e Lorenzo Babbi mentre ai quarti il poker è stato ancora più brillante perchè ottenuto contro la Roma, grazie alle reti di Dejan Kulusevski, Ebrima Colley, Roberto Piccoli e Amad Traoré. Tanti gol anche per il Torino (7) che però ne ha subiti tre: il 3-1 al Cagliari è arrivato con le reti di Vincenzo Millico, Nicola Rauti e Simone Isacco mentre il 4-2 al Verona è stato sancito da Vitalie Damascan, Isacco, un rigore di Rauti e il quarto gol di Luca Petrungaro, dopo che gli scaligeri avevano rimontato due reti portandosi in parità. Ora però è davvero arrivato il momento di mettersi comodi e stare a vedere quello che succederà nella semifinale di andata della Coppa Italia: le due squadre sono pronte a fare il loro ingresso sul terreno di gioco, e finalmente questa entusiasmante Atalanta Torino Primavera può cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Analizzando il quadro dei precedenti in Atalanta Torino Primavera, partiamo come già accennato dallo spettacolare pareggio andato in scena lo scorso 15 dicembre in campionato: sempre in casa degli orobici era finita 3-3 con un primo tempo clamoroso e fatto di cinque gol. Nel giro di due minuti l’Atalanta aveva bussato due volte con Nadir Zortea e Roberto Piccoli; il Torino però si era ricompattato in fretta e, tra il 33’ e il 39’, aveva mostrato tutto il suo potenziale offensivo con Mihael Onisa, Nicola Rauti e Michel Ndary Adopo che avevano ribaltato il risultato. A quattro minuti dal 90’, quando sembrava finita, Piccoli aveva timbrato il gol del definitivo pareggio; secondo segno X consecutivo tra due squadre che avevano fatto 0-0 nel gennaio precedente, mentre gli altri cinque incroci vedono il Torino in vantaggio con tre vittorie a fronte di una sconfitta maturata ai calci di rigore, negli ottavi del Torneo di Viareggio. Questa sarà la prima sfida in Coppa Italia tra le due compagini, che però hanno giocato tre volte i quarti del campionato: ha sempre vinto il Torino, l’ultima volta nel marzo 2017 grazie ai gol di Matteo Rossetti e Antonio D’Alena (rigore) che avevano ribaltato l’iniziale vantaggio orobico firmato da Emmanuel Latte Lath. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Atalanta Torino Primavera va in scena alle ore 13:00 di mercoledì 6 febbraio: si gioca la semifinale di andata della Coppa Italia Primavera 2018-2019, primo turno di questa competizione che viene disputato in andata e ritorno. Bisognerà aspettare esattamente un mese per avere la squadra qualificata alla finale, ma intanto possiamo gustarci questa sfida che promette scintille: orobici e granata sono infatti le due formazioni che guidano il campionato, con la Dea al comando con due punti di vantaggio sull’avversaria odierna. In campionato è arrivato un pirotecnico 3-3, a conferma dello spettacolo che ci potrebbe attendere; chiaramente il contesto della Coppa Italia potrebbe essere diverso, ma entrambe le squadre tengono a fare bene e mettere un trofeo in bacheca che potrebbe rappresentare una doppietta, visto che stiamo parlando di due forti candidate allo scudetto. Nel fine settimana l’Atalanta ha vinto sul campo del Palermo e si è trovata in testa da sola, perchè il Torino ha vissuto un leggero stop pareggiando a Genova (contro il Grifone); in più i granata sono campioni in carica della Coppa Italia e dunque vogliono difendere il titolo. Staremo a vedere; intanto, aspettando la diretta di Atalanta Torino Primavera, possiamo andare a leggere le possibili scelte dei due allenatori approfondendo il tema delle probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI ATALANTA TORINO PRIMAVERA

Le probabili formazioni di Atalanta Torino Primavera potrebbero vivere di un leggero turnover, anche se l’importanza della partita impone ai due allenatori di pensare soprattutto ai titolari; per Massimo Brambilla è confermato il 4-3-3, nel quale Kulusevski dovrebbe trovare spazio come mezzala d’assalto sostituendo Gyabuaa e piazzandosi a lato di Colpani, con Colley confermato sul centrodestra a meno che non venga scelto Cortinovis (un trequartista naturale). Nel tridente offensivo chiedono spazio Peli (a segno sabato) e Kobacki che potrebbe essere schierato largo a sinistra in luogo di Cambiaghi; la prima punta dovrebbe essere ancora Louka, mentre in difesa Girgi può prendere la maglia di Brogni come terzino sulla mancina. In porta Bencivegna o Carnesecchi, a destra Guth con Bergonzi e Okoli da esterni. Federico Coppitelli ha l’imbarazzo della scelta per il suo reparto avanzato: torna Millico che era con la prima squadra, sarà lui la prima punta con Rauti a sinistra e Ben Lhassine Kone che potrebbe scalare a destra prendendo il posto di Petrungaro. Avremo poi un centrocampo con Sammartino e Murati a fare compagnia a Isacco nel ruolo di mezzali, anche qui potrebbe avere campo la soluzione più offensiva con De Angelis; difesa con Ferigra e Michelotti al centro, Gilli e Ambrogio sugli esterni con Trombini che spera in una maglia dal primo minuto tra i pali, eventualmente in sostituzione di Gemello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA