Calciomercato Inter/ News, Hernandez lo porta Vidic. Notizie al 5 e 6 giugno (aggiornamenti in diretta)

- La Redazione

L’Inter potrebbe riuscire a mettere le mani sul Chicharito Hernandez, grazie alla mediazione di Nemanja Vidic: il primo acquisto ufficiale del calciomercato estivo è vicino

Javier_Hernandez
Hernandez (infophoto)

L’Inter interverrà durante il calciomercato estivo alle porte per rinforzare il reparto avanzato. Vista la partenza di Diego Milito bisognerà individuare un nuovo attaccante di qualità e fra i vari nomi accostati ai nerazzurri continua ad essere in cima alla lista dei desideri quello di Javier Hernandez. Il Chicharito, bomber della nazionale messicana e del Manchester United, potrebbe sbarcare in corso Vittorio Emanuele grazie alla mediazione di Nemanja Vidic. Il difensore centrale dei Red Devils, già ufficializzato dall’Inter, starebbe infatti mediando per convincere l’ex compagno di squadra a raggiungerlo alla Pinetina. Un’indiscrezione riportata stamane dal tabloid britannico Daily Express, che se confermata potrebbe permettere ai nerazzurri di assicurarsi un giocatore di assoluto livello. Per portare a termine l’operazione bisognerà mettere in preventivo un assegno da almeno 12 milioni di euro.

Probabile derby fra Milan e Inter sul calciomercato in vista della prossima estate. Stando alle ultime indiscrezioni circolanti, il club nerazzurro si sarebbe messo sulle tracce di Gabriel Silva, terzino sinistro/interno di centrocampo che gioca fra le fila dell’Udinese. I friulani sono pronti a cederlo in cambio di un assegno da circa 6/8 milioni di euro, e sulle tracce del sudamericano c’è da diverso tempo anche il Milan. L’interesse nerazzurro è invece più recente e arriva dopo che sia Siqueira quanto Caner Erkin, i due precedenti obiettivi per la corsia mancina, sono sfumati: il primo si è accasato all’Atletico Madrid mentre il secondo ha rinnovato il proprio contratto. Per Gabriel Silva l’Inter potrebbe mettere sul piatto alcune contropartite tecniche, su tutte Duncan e Longo, due giocatori apprezzati dai bianconeri.

Francesco Bardi è rientrato all’Inter dopo il prestito al Livorno ma durante il calciomercato estivo potrebbe svestire nuovamente la casacca nerazzurra. E’ stato lo stesso portiere dell’Under-21 italiana ad ammetterlo ai microfoni de La Gazzetta dello Sport: «Io vice-Handanovic? No. Ho detto che preferirei giocare – le parole di Bardi – Ho l’età giusta per giocare, devo andare avanti così. Il resto si vedrà entro luglio. Per ora mi godo il mare della Grecia. Mica male». Quindi l’ex estremo difensore del Livorno ha ammesso: «Il mio futuro? Non decido io. Adesso è presto per dire dove potrò andare, c’è ancora un po’ di tempo per decidere. Credo che la cosa fondamentale sia giocare. Farlo ancora in A sarebbe bellissimo». Sulle sue tracce vi sarebbe la Sampdoria ma l’Inter non è un’ipotesi da scartare a priori anche perché Samir Handanovic potrebbe comunque fare le valigie in caso di proposta di almeno 20 milioni di euro, e a quel punto Bardi verrebbe subito gettato nella mischia nerazzurra.

Non decolla il calciomercato di casa Inter ma la cosa certa è che le idee non mancano. Il primo obiettivo per il club meneghino è quello di individuare un rinforzo per la linea mediana che possa sostituire al meglio Cambiasso. Xhaka sembra più lontano dopo che il Borussia ha detto no alla proposta nerazzurra, e nel contempo Behrami deve ancora decidere il da farsi. Ecco perché è rispuntato Yann M’Vila, centrocampista 23enne del Rubin Kazan nel giro della nazionale francese. I russi sono pronti a cederlo ma in cambio di un assegno da 15 milioni di euro, una cifra che non ha spaventato Ausilio che starebbe comunque decidendo di confezionare un’offerta di questo tipo: una parte cash più uno a scelta fra Kuzmanovic, Taider, Belfodil, Campagnaro e Silvestre. Nel frattempo sembra più vicino al rinnovo del contratto Ranocchia, dopo che ieri l’agente ha fatto visita nella sede dell’Inter: i nerazzurri hanno messo sul piatto un ricco ingaggio per i prossimi 3 anni ma soprattutto la fascia da capitano, e la risposta definitiva arriverà solo dopo il Brasile. Infine, da segnalare le parole del procuratore di Osvaldo a FcInter1908 sul presunto interessamento nerazzurro nei confronti del bomber della Juventus: «Ad ora non c’è nulla – dice – ma tutto può succedere».

Spunta una nuova idea in casa Inter in vista del calciomercato della prossima estate. Il club meneghino, con l’obiettivo di rinforzare la linea mediana, starebbe pensando a Fernando Lucas Martins, semplicemente conosciuto come Fernando. Si tratta del centrocampista mediano della nazionale brasiliana in forza allo Shakhtar di Donetsk, noto club ucraino. Fernando si è trasferito fra le fila dei Minatori durante il mercato dell’estate del 2013, in cambio di un assegno da 11 milioni di euro versato nelle casse del Gremio. Ora l’Inter vorrebbe strapparlo alla squadra di Mircea Lucescu per portarlo a San Siro, anche se non sarà semplice. Fernando ha infatti firmato un contratto fino al 30 giugno del 2018 pochi mesi fa, ed il suo valore si assesta sui 10/12 milioni di euro. Il brasiliano rappresenta comunque una valida alternativa a Behrami e Sandro, attualmente i due principali obiettivi per rimpiazzare l’uscente Cambiasso.

Sarà un’Inter profondamente differente quella che nascerà dopo il calciomercato. Sono molti i nerazzurri con le valigie in mano e fra questi vi sono i “senatori” con il contratto in scadenza. Alcuni hanno già salutato, ed altri lo faranno nei prossimi giorni. E’ il caso quest’ultimo di Diego Milito, forse il vero e proprio eroe del triplete nerazzurro, che è vicinissimo a fare ritorno in Argentina. Il Racing di Avellaneda, società che gli ha dato i natali calcistici, lo corteggia ormai da settimane e sarebbe appunto riuscito a convincerlo. Se tutto andrà come previsto, già lunedì Milito potrebbe tornare in patria per sottoporsi alle rituali visite mediche e firmare il nuovo contratto. L’ex nazionale albiceleste dovrebbe sottoscrivere un accordo di 12 mesi anche se non è da escludere che riesca a strappare un biennale.

L’Inter vuole dare il via al più presto al calciomercato estivo è starebbe pigiando il piede sull’acceleratore per portare a termine il primo colpo. In cima alla lista dei desideri pare essere balzato Sandro, per cui secondo Tuttosport, ci sarebbe stato un incontro nelle scorse ore fra il dt Ausilio e un emissario della Base-Soccer, società di agenti che cura fra gli altri anche il centrocampista brasiliano. Il problema principale è però legato alla concorrenza, visto che il Napoli è in pole position per assicurarselo ed avrebbe già presentato un’offerta ufficiale. Sullo sfondo rimane Behrami, che vuole l’Inter, e occhio anche a Xhaka del Borussia Monchengaldbach, per il quale potrebbe tenersi un vis-a-vis nelle prossime ore. Altro nome tornato di moda (anche se in realtà non se ne è mai andato) è quello di Caner Erkin, terzino sinistro del Fenerbahce. I media turchi hanno riportato delle indiscrezioni molto interessanti a riguardo: l’agente del giocatore si sta informando sulla possibilità di far prendere il passaporto comunitario al proprio assistito, e qualora ciò avvenisse, la squadra di Istanbul darebbe il lasciapassare a Erkin per trovarsi un’altra squadra.

Il procuratore di Ibrahima Mbaye, Giuseppe Accardi, ha parlato del futuro del giovane terzino senegalese, rientrato all’Inter dopo il prestito al Livorno (25 presenze e 2 gol nell’ultima Serie A). Queste le parole dell’agente rilasciate al sito fcinternews.it: “Io rimango in attesa, ad oggi non ho nessuna novità. La prossima settimana proverò a incontrarli io per capire la situazione. Mbaye partirà in ritiro con l’Inter se deve restare in nerazzurro, se no è giusto che ci vada con la squadra del prossimo anno. Se deve andare in ritiro a fare il birillo e poi andare via è giusto che parta con qualche squadra che crede in lui. Per iniziare da subito con quella squadra“. Insomma una decisione sarà probabilmente presa entro il mese di luglio, quando partiranno i ritiri delle varie squadre. Per Mbaye, che ha solo 19 anni ma dimostrato di valere la Serie A, le opportunità non mancherebbero: “In prestito è discutibile -ha aggiunto Accardi-, vediamo. Dobbiamo capire bene. Scontato dire il Palermo come club che lo cerca, ma anche il Genoa e diverse squadre sono su di lui. Ora valuteremo“.

Le notizie di calciomercato in arrivo dalla Turchia parlano di un incontro tra Inter e Galatasaray per discutere di Semih Kaya, difensore centrale classe 1991 titolare nell’ultima stagione con Roberto Mancini in panchina (29 presenze in campionato, 6 in Champions League e 5 nella coppa di Turchia). Secondo le indiscrezioni riportate Kaya e il Galatasaray non riescono a trovare l’accordo per il rinnovo del contratto, che attualmente scade nel 2016, e per questo la squadra turca starebbe pensando di cedere il difensore ad un prezzo conveniente. Il sito Fotomac riporta che nel faccia a faccia tra le due squadre (intermediari nerazzurri e dirigenti turchi) il Galatasaray avrebbe abbassato la richiesta da 12 a 10 milioni di euro, mentre l’Inter continua ad offrirne 6. 

Il post Esteban Cambiasso non è un problema di facile soluzione per l’Inter. I dirigenti nerazzurri però stanno già lavorando intensamente per trovare un centrocampista in grado di raccogliere il testimone passato dal Cuchu, che ha lasciato la squadra dopo  dieci stagioni da grande protagonista. Il profilo giusto potrebbe essere Granit Xhaka, centrale classe 1992 del Borussia Monchengladbach. Ne è convinto anche l’agente FIFA Flavio Ferraria, esperto di calcio svizzero che ha caldeggiato l’acquisto del nazionale elvetico convocato per i mondiali brasiliani. L’Inter sta valutando un investimento che si preannuncia importante sotto il profilo economico: Xhaka è ormai un titolare fisso del Gladbach che non dovrebbe lasciarlo partire per meno di 10 milioni di euro. La qualità e le prospettive del giocatore però potrebbero giustificare un’operazione di questa portata: la palla passa ad Erick Thohir e Piero Ausilio per l’affondo decisivo. Flavio Ferraria ha parlato anche di un altro svizzero nel mirino dell’Inter ovvero Valon Behrami: clicca qui per leggere tutta l’intervista all’agente FIFA.

L’Inter però non può pensare solo agli acquisti, anche perché il rispetto del Fair Play finanziario impone di spendere solo ciò che si produce e/o incassa. In questo senso una cessione potrebbe essere importante per l’autonomia del calciomercato nerazzurro: ne ha parlato l’agente FIFA Gianpaolo Pezzuto nell’intervista rilasciata a ilsussidiario.net dal titolo ‘mezza squadra da cambiare. Offerte? Solo Handanovic…‘ (clicca qui per leggerla per intero). L’indiziato numero uno al sacrificio rischia di essere Samir Handanovic, che secondo Pezzuto è l’unico giocatore per cui può arrivare una proposta di rilievo. Sullo sfondo resta Francesco Bardi, di rientro dal prestito al Livorno e desideroso di mantenere un posto da titolare in Serie A, come ha dichiarato il suo agente. Forse per la maglia da titolare dell’Inter è troppo presto ma l’eventuale partenza di Handanovic potrebbe modificare la situazione…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori