CALCIOMERCATO/ Juventus, Quagliarella negli Stati Uniti, Cuadrado “chiama”. Le notizie al 26 ottobre

- La Redazione

Fabio Quagliarella sarebbe tentato da un’avventura nella Major League Soccer, il campionato di calcio a stelle e strisce. Con lui potrebbe sbarcare negli States anche Gilardino

Marotta_Agnelli
Beppe Marotta con Andrea Agnelli (Infophoto)

Spunta una nuova possibile destinazione per l’attaccante della Juventus, Fabio Quagliarella. Come riportato nelle ultime ore dai principali media sportivi, l’agente del bianconero, il noto avvocato Beppe Bozzo, fra i più stimati in Italia, è attualmente in viaggio negli Stati Uniti per sondare con mano alcune proposte pervenutegli per i suoi assistiti. Nel mirino dei club della Major League Soccer, oltre all’ex Napoli, anche Alberto Gilardino, altro assistito da Bozzo. Il procuratore ha incontro a New York Todd Durbin, il numero uno della MLS, e a breve si terranno contatti con la squadra di Toronto, e a seguire con i Chicago Fire, i Montreal Impact e i Los Angeles Galaxy. Tutte squadre in cerca di nuovi attaccanti e nel contempo del famoso colpo ad effetto mediatico per portare sponsor e tifosi. Si aprono quindi nuovi scenari in casa Juventus, visto che a gennaio potrebbe perdere un nuovo attaccante e nel contempo vedersi soffiare da sotto il naso quell’Alberto Gilardino a lungo inseguito durante il mercato estivo, e ancora oggi sulla cresta dell’onda a suon di gol.

In caso di offerta ad hoc di almeno 10/12 milioni di euro, la società di corso Galileo Ferraris cederà lo stabiese, anche perché lo stesso è scarsamente utilizzato da Antonio Conte se non in scampoli di match di Champions League. Se ne riparlerà nei prossimi giorni così come tornerà d’attualità il nome di Juan Guillermo Cuadrado, centrocampista in comproprietà fra la Fiorentina e l’Udinese, che sogna in grande. Uscendo di recente allo scoperto ha commentato così le voci che lo vogliono nel mirino della Juventus (e non solo), confermate anche da Vincenzo Montella: «E’ presto per parlare di mercato, ora devo solo continuare a fare bene in maglia viola, più avanti si vedrà». Il nazionale colombiano sogna naturalmente una big, e nonostante stia molto bene a Firenze, è logico presumere che nelle prossime sessioni di mercato tutto possa succedere, alla luce anche della comproprietà con i friulani che invoglia un eventuale acquirente a subentrare all’Udinese e poi “vedersela” in una posizione di forza con la Viola.

La più bella risposta ai tifosi della Juventus, dopo le avance al Real Madrid da parte di Arturo Vidal, l’ha data ieri l’amministratore delegato Beppe Marotta. In occasione dell’assemblea degli azionisti il numero due di corso Galileo Ferraris ha esclamato: «Con Vidal siamo ai dettagli finali, quanto prima lo annunceremo: è felice di continuare alla Juve perché crede di potersi togliere ancora tantissime soddisfazioni». Parole che naturalmente mandano in estasi il popolo bianconero, preoccupato nelle scorse ore per una possibile fuga del nazionale cileno a fine stagione, attratto dalle avance estere delle big. A rafforzare ancora di più il significato delle parole di Marotta ci ha pensato lo stesso Vidal, che tramite Twitter ha ritwittato il discorso del dirigente bianconero, e insieme a lui anche il suo agente Fernando Felicevich. Come dire, una doppia conferma che suona ormai come una sorta di firma. Il prolungamento del contratto dell’ex Bayer Leverkusen è ormai nell’aria da diverse settimane, e precisamente, dall’immediato post-mercato estivo, chiusosi lo scorso 2 settembre.

La Juventus vuole rendere Vidal il calciatore più pagato della rosa insieme a Gigi Buffon e ad Andrea Pirlo, e ciò avverrà fra pochi giorni, visto che l’ufficialità riguarderà un ritocco dell’ingaggio fino a 4,5 milioni di euro più consistenti premi e bonus che potrebbero far lievitare il compenso finale fino a sfiorare i 6 milioni di euro. L’accordo durerà fino al 30 giugno del 2017 anche perché ci sarà tempo per un ulteriore allungamento. Altro bianconero che la Juventus intende blindare a breve è Paul Pogba, anch’egli protagonista delle parole di Marotta ieri pomeriggio: «Per quanto riguarda Pogba – ha sottolineato l’ad – ci troviamo davanti ad un’esplosione repentina: merito suo, in primis, e di Conte che ne ha valorizzato le qualità: abbiamo buoni rapporti, anche con i suoi rappresentanti, e nelle prossime settimane, nei prossimi mesi, prolungheremo». La situazione del francese è un po’ più complicata rispetto a Vidal, per il semplice fatto che il regista dietro le quinte è Mino Raiola. L’ex United vorrebbe ottenere lo stesso compenso del cileno ma la Juve punta ad un massimo di 3 milioni di euro: si troverà un’intesa?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori