Video/ Fiorentina-Juventus (1-2): highlights e gol della partita. Il gol annullato a Bernardeschi (Serie A 2015-2016, 35^giornata)

- La Redazione

Video Fiorentina-Juventus (-): highlights e gol della partita di Serie A disputata domenica 24 aprile 2016 allo stadio Artemio Franchi, valida per la 35^giornata di campionato

PauloSousa_manichecorte
Paulo Sousa, 45 anni, portoghese (INFOPHOTO)

Nella vittoria della Juventus sul campo della Fiorentina non sono mancati gli episodi controversi e dubbi: uno su tutti, il gol annullato a Federico Bernardeschi nel primo tempo, quando il risultato era ancora di 0-0. Una bella azione della Fiorentina, sviluppata da dietro; lancio di Badelj per Kalinic che viene anticipato da Bonucci, pallone per Ilicic che di prima serve il croato, ancora Ilicic che corre nello spazio e lancia in verticale Bernardeschi. Il filtrante è perfetto per il numero 10 della Fiorentina che batte Buffon con il sinistro. L’arbitro però ha annullato, su segnalazione di fuorigioco del guardalinee; eppure le immagini mostrano come Barzagli tenesse in gioco, con tutta probabilità, lo stesso Bernardeschi. Clicca qui per il video del gol annullato a Bernardeschi

La Juventus è ad un passo dal quinto scudetto consecutivo: la vittoria sul campo della Fiorentina ha regalato ai bianconeri il +12 sul Napoli, in attesa che i partenopei giochino questo pomeriggio allo stadio Olimpico. Una vittoria che è anche merito di Gianluigi Buffon: il portiere della Juventus, solo 3 gol subiti nel girone di ritorno (16 partite) ha salvato il risultato al 90’ andando a neutralizzare il calcio di rigore battuto da Nikola Kalinic, che 9 minuti prima aveva pareggiato (prima che Morata riportasse in vantaggio la Juventus). Fallo – molto dubbio – di Cuadrado su Kalinic; lo stesso croato andava alla conclusione, ma Buffon intuiva e tuffandosi alla sua sinistra riusciva a neutralizzare il tiro. Il resto lo faceva Rugani, che impediva a Bernardeschi di ribadire in rete: una gran parata di Buffon (l’ennesima di una stagione straordinaria) per uno scudetto quasi vinto. Clicca qui per il video con il rigore parato da Buffon

Le statistiche relative a Fiorentina-Juventus, vinta dai bianconeri per 1-2 nella 35^ giornata del campionato di Serie A, certificano il successo dei bianconeri (alla 24^ vittoria in 25 gare), ormai a un passo dal loro quinto scudetto di fila. Possesso palla: 55% Fiorentina, 45% Juve; sono stati i viola a fare la partita, con i bianconeri che hanno lasciato l’iniziativa agli avversari, attendendo il momento giusto per lasciare il segno sul match. Parate: 1 Fiorentina, 9 Juventus; anche stasera Allegri deve erigere una statua a Buffon che salva il risultato parando il rigore a Kalinic nel finale. Tiri totali: 16 Fiorentina, 6 Juventus; agli uomini di Paulo Sousa è mancata la precisione sottoporta, anche se trovarsi di fronte a un certo Buffon rappresenta di certo un handicap per gli avversari. Legni colpiti: 2 Fiorentina, 0 Juventus; viola sfortunati che nel recupero stavano quasi riuscendo a pareggiare, venendo però fermati dalla traversa di Kalinic. Palle perse: 22 Fiorentina, 28 Juventus; qualche calo di tensione di troppo per i bianconeri, in particolare l’errore di Bonucci ha spianato la strada al momentaneo pari di Kalinic. Da sottolineare la prestazione di Pogba, che è il giocatore che ha recuperato più palloni (5) ma ne ha anche persi di più (8).

Il tecnico della Fiorentina Paulo Sousa ai microfoni di Premium Sport: “Oggi siamo riusciti a mettere in difficoltà una squadra come la Juventus, spiace per il risultato finale ma mi fa molto piacere vedere come i miei ragazzi in campo mettano in pratica quanto gli dico durante gli allenamenti e soprattutto la continuità che stanno dimostrando in questa stagione. Il mio obiettivo è quello di creare una cultura vincente e sento di esserci piuttosto vicino, certamente sarà molto difficile arrivare ai livelli della Juve anche se ogni domenica diamo il massimo. Dobbiamo continuare a crescere e abbiamo ancora strada da fare”.

Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri rilascia le sue prime dichiarazioni a caldo ai microfoni di Sky Sport: “Lunedì ci alleneremo come da programma, non abbiamo tempo per vedere Roma-Napoli. Non dobbiamo abbassare la guardia, non dimentichiamo che dovremo giocare anche la finale di Coppa Italia contro il Milan. Oggi vincere a Firenze non era semplice, i miei ragazzi hanno disputato una bella partita e ora ci manca solo un punto per la certezza matematica del titolo. Abbiamo fatto un bel primo tempo dove abbiamo rischiato poco o niente, ci siamo difesi in modo ordinato. Nella ripresa la Fiorentina si è resa più pericolosa e nel finale sono saltati tutti gli schemi, ai viola se si dà la possibilità di riaprire la gara può succedere di tutto”. (Stefano Belli)





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori