PROBABILI FORMAZIONI/ Lazio-Fenerbahce, ultime novità (Europa League, ritorno quarti)

- La Redazione

Le probabili formazioni e le notizie a poche ore da Lazio-Fenerbahce, partita di ritorno dei quarti di finale di Europa League. Si parte dal 2-0 turco dell’andata, si giocherà a porte chiuse

Petkovic_Gladbach
Vladimir Petkovic, allenatore della Lazio (Infophoto)

Missione rimonta per centrare le semifinali: questa sarà Lazio-Fenerbahce di questa sera dal punto di vista biancoceleste. Alle ore 21.05 in un Olimpico a porte chiuse si giocherà la partita di ritorno dei quarti di finale di Europa League, in cui gli uomini di Petkovic dovranno ribaltare lo 0-2 dell’andata, maturato pure per alcune discutibili decisioni arbitrali. L’obiettivo è quello di tornare in una semifinale europea dopo dieci anni, ma oltre a recuperare il passivo bisognerà fare i conti con l’assenza dei tifosi e con il lungo elenco di giocatori indisponibili o in condizioni precarie: non sarà un’impresa facile. Ecco le ultime notizie sulle probabili formazioni delle due squadre per la partita che sarà diretta dall’arbitro ceco Kralovec.

Queste le parole che ha detto ieri in conferenza stampa Vladimir Petkovic: “Abbiamo meno del 50% di possibilità di passare il turno ma ci crederemo fino alla fine. Il Fenerbahce è un ottima squadra, per noi è motivo d’orgoglio giocarci l’accesso alle semifinali di Europa League. Sarà il campo a dire chi sarà più forte. Dobbiamo pensare unicamente al compito che ci attende, non a cosa successe all’andata. Servirà tanta pazienza e rispetto dell’avversario. Dovremo cercare di segnare il prima possibile e cercare di imporre il nostro gioco dall’inizio alla fine. Le porte chiuse sono penalizzanti ma possiamo farcela lo stesso. Il razzismo è una gran brutta cosa, ma l’importante è che vengano puniti tutti quelli che si macchiano di queste cose…”. Le scelte di formazione sono decisamente ridotte, e anzi a Formello ci si augura che almeno Gonzalez, Ederson e Radu ce la faranno, altrimenti saranno guai seri. Il 4-3-3 biancoceleste vedrà il capocannoniere Kozak affiancato proprio da Ederson e poi da Candreva, mentre ad Hernanes spetterà il compito di guidare il gioco.

Per portare in panchina sette giocatori Petkovic è stato costretto a saccheggiare la Primavera, da cui provengono i centrocampisti Cracco e Cataldi e l’attaccante Rozzi. Per il resto, ci saranno il portiere Bizzarri, il difensore Ciani e gli attaccanti Klose e Floccari: su di loro si appuntano le speranze di modificare la partita in corso d’opera, anche se non sono al top della condizione fisica.

Pesante elenco di giocatori che non potranno prendere parte alla partita di questa sera: a centrocampo defezioni pesanti degli squalificati Mauri e Onazi e dell’infortunato Brocchi, sulle fasce si sentiranno le assenze di Konko e Pereirinha mentre la difesa dovrà fare a meno di Dias. Non è certo la situazione ideale per tentare la difficile rimonta.

L’allenatore Kocaman (mito del Fenerbahce, di cui è il miglior goleador della storia) ha parlato così ieri in conferenza stampa: “Può essere un giorno storico per il club. Lo sappiamo, ma la Lazio vorrà tentare la rimonta e non possiamo sentirci tranquilli, anche se giocare senza tifosi è un vantaggio. Anche il Galatasaray sembrava spacciato con il Real Madrid, e abbiamo visto che partita è stata”. Il traguardo è quello della prima semifinale europea nella storia del club. La formazione di stasera dovrebbe schierarsi con un 4-2-3-1 con Webo punta centrale e alle sue spalle Caner, Cristian e Kuyt, probabilmente l’elemento di maggiore spicco della rosa. Da sottolineare anche la presenza di Meireles sulla linra mediana e dell’ex Sampdoria e Juventus Ziegler come terzino sinistro. Un altro punto di forza della squadra di Istanbul è l’ottimo portiere Volkan Demirel.

Ecco i sette giocatori che si siederanno in panchina, a disposizione del mister Kocaman: si tratta del portiere Mert, Bekir, dei difensori Ali Kaldirim e Mehmet Topuz, dei centrocampisti Selcuk Sahin, Ucan e Krasic. Come si vede, nessuna punta di ruolo, anche se non mancano le alternative per il reparto offensivo, tra cui spicca naturalmente l’ala serba ex Juventus.

Nessuno squalificato, ma sono quattro i giocatori del Fenerbahce indisponibili per infortunio: spiccano le assenze dell’attaccante ex Lione Sow e del centrocampista Emre Belozoglu, che i tifosi dell’Inter ricorderanno bene. Gli ultimi due assenti sono il difensore Kesimal e il centrocampista Sezer.

 

Marchetti; Gonzalez, Biava, Cana, Radu; Hernanes, Ledesma, Lulic; Candreva, Kozak, Ederson. All. Petkovic.

A disp.: Bizzarri, Ciani, Crecco, Cataldi, Floccari, Klose, Rozzi.

Squalificati: Mauri, Onazi.

Indisponibili: Brocchi, Dias, Konko, Pereirinha.

Volkan; Gokhan, Yobo, Egemen, Ziegler; Meireles, Mehmet Topal; Kuyt, Cristian, Caner; Webo. All. Kocaman.

A disp.: Mert, Bekir, Ali Kaldirim, Mehmet Topuz, Selcuk Sahin, Ucan, Krasic.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: Emre, Kesimal, Sezer, Sow.

 

Arbitro: Kralovec (Cec).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori