Lazio-Ludogorets/ Il pronostico di Felice Pulici (esclusiva)

- int. Felice Pulici

Torna l’Europa League con i sedicesimi di finale e la Lazio è impegnata in casa contro i bulgari del Ludogorets Razgrad: il pronostico dell’ex portiere biancoceleste Felice Pulici

candreva_ledesma
(INFOPHOTO)

Pronostico di Lazio-Ludogorets? Secondo il grande ex Felice Pulici partita da non sottovalutare, Lazio favorita ma schierando la miglior squadra possibile. Questa sera alle ore 21:00 lo stadio Olimpico sarà teatro della partita d’andata tra Lazio e Ludogorets Razgrad, formazione bulgara che la scorsa stagione ha vinto lo scudetto ed è poi stata eliminata nei turni preliminari di Champions League per poi entrare a far parte dell’Europa League. La squadra allenata da Edy Reja viene dalla sconfitta netta di Catania, dove ha perso 3–1. Disputare una buona Europa League sarebbe importante anche per salvare una stagione abbastanza deludente finora. Tra la cessione di Hernanes all’Inter, il rapporto non certo idilliaco tra il presidente Lotito e i tifosi della Lazio e il campionato fin qui al di sotto delle attese, questa competizione potrebbe essere un ottimo motivo di soddisfazione. Per presentare Lazio-Ludogorets abbiamo sentito Felice Pulici. Eccolo in questa intervista in esclusiva per ilsussidiario.net.

Come vede questo incontro tra Lazio e Ludogorets? La Lazio dovrà certamente sfruttare il turno casalingo, per evitare sorprese al ritorno contro una squadra di cui si conosce veramente poco. Credo che anche lo stesso Reja non sappia molto di questa squadra.

Bulgari in testa al campionato e vincitori dello scudetto la scorsa stagione, come si possono considerare? Sicuramente sono una buona squadra, se hanno ottenuto questi risultati e quindi bisognerà che la Lazio giochi concentrata fino in fondo.

Cosa manca alla Lazio ancora in questo campionato? Manca continuità nei risultati, anche se con Reja è migliorato il reparto arretrato e non è poco.

Si sente già l’assenza di Hernanes, come ha dimostrato la partita di Catania? Questo sicuramente, Hernanes era probabilmente il giocatore in grado di dare quel qualcosa in più a questa squadra. Senza di lui la qualità complessiva della squadra è più bassa.

Biancocelesti come al solito che dipendono troppo dal talento di Klose? Purtroppo è vero, quando Klose, non è in forma o non c’è si sente ancora troppo la sua mancanza. La Lazio dipende troppo da lui e questo è ancora un dato di fatto: ad esempio non si è ancora trovato il giocatore che possa garantire i suoi gol in alternativa.

A cosa potrà aspirare la squadra di Reja in Europa League? La Lazio dovrà puntare in alto in questa Europa League, ad andare avanti più turni possibili. Credo che ci sia la possibilità anche di vincere questa competizione.

Il suo pronostico per stasera: la Lazio sarà favorita per il passaggio del turno?

Lazio favorita, ma dovrà vincere con tanti gol di scarto per garantirsi la qualificazione già all’andata. Sarebbe pericoloso andare in Bulgaria con un altro risultato. Purtroppo la formazione biancoceleste non avrà neanche il sostegno di un grande pubblico, non ci sarà tanta gente allo stadio.

Contro il Ludogorets applicherebbe il turn over? Assolutamente no, non mi sembra proprio il caso, bisognerà dare grande importanza a questa partita.

Cosa pensa del momento che sta vivendo la Lazio? I tifosi sono molto scontenti e non perdonano a Lotito una campagna acquisti per così dire al risparmio, oltre che la cessione di Hernanes… I tifosi sono scontenti e posso anche comprenderli, perchè vorrebbero che la Lazio riuscisse a essere competitiva ad alti livelli. Se però non ci saranno investimenti importanti da parte della società questo non succederà. L’unica cosa è che magari si sta puntando su giocatori giovani e questo potrebbe dare frutti importanti in futuro.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori