CALCIOMERCATO ROMA/ Darboe, Zalewski e Bove rinnovano: è ufficiale!

- Claudio Franceschini

Calciomercato Roma: è ora ufficiale il rinnovo di contratto per Bove, Zalewski e Darboe, confermati fino al 2025-26. Pinto: “scommettiamo sui giovani”.

Pinto Roma
Calciomercato Roma - Tiago Pinto, GM della Roma (Foto LaPresse)

CALCIOMERCATO ROMA: DARBOE, ZALEWSKI E BOVE RINNOVANO

E mentre si deve ancora sbloccare il mercato in entrata, ecco che per il calciomercato della Roma ci giunge solo poco fa la notizia dei rinnovi di contratto di Darboe, Bove e Zalewski. La dirigenza giallorossa ha dunque approfittato di questi pochi giorni che mancano all’apertura della finestra di contrattazione di gennaio per blindare alcuni giovani talenti provenienti dalla primavera e ormai nomi sicuri nella prima squadra di Mourinho.

Secondo il comunicato ufficiale della Roma, ecco che sia Bove che Zalewski hanno rinnovato il proprio contratto con la società capitolina fino al giugno del 2025, mentre per Darboe si parla di un rinnovo fino all’estate del 2026. Una buona operazione, che il General manager Tiago Pinto ha così commentato: “Il prolungamento di questi contratti è esemplificativo della politica adottata dal club per i suoi giovani. La società continuerà a scommettere sui suoi ragazzi, tutelandone il processo di crescita e trasmettendo loro la cultura del lavoro e il valore dell’umiltà”. Va pure detto che per tutti e tre si contano fin qui poche  presenze e non sempre convincenti: pure è ben chiara la volontà della società di far crescer ancora questi giovani. (agg Michela Colombo)

MAITLAND-NILES, L’AFFARE SI COMPLICA

Come dicevamo qualche giorno fa, il nome che il calciomercato Roma ha individuato per la corsia destra è quello di Ainsley Maitland-Niles. Prodotto del settore giovanile dell’Arsenal, con i Gunners ha anche giocato parecchio e nelle stagioni precedenti era anche diventato titolare, emergendo insieme agli altri giovani in una squadra in rinnovamento. Con Mikel Arteta però le cose sono cambiate: Maitland-Niles è finito in prestito al West Bromwich lo scorso febbraio, tornato all’Emirates ha avuto qualche sporadica apparizione (8 in Premier League, 3 in Coppa di Lega).

Tuttavia dal 20 novembre, quando ha giocato 37 minuti nello 0-4 di Anfield, se ne sono perse le tracce. Maitland-Niles non è più sceso in campo, finendo in panchina quattro volte ma per il resto non venendo nemmeno convocato. Che ora sia ceduto è ovvio: la Roma, che al calciomercato in Inghilterra ha guardato spesso e volentieri, ci fa più di un pensiero perché sulla corsia destra Rick Karsdorp è chiamato agli straordinari per assenza di alternative valide. Il problema? Trattare con l’Arsenal, che come già visto la scorsa estate non è affatto semplice.

SI RIPETE IL CASO XHAKA?

Rischia di ripetersi, per la Roma, il caso di calciomercato che ha riguardato Granit Xhaka. Il centrocampista della nazionale svizzera era dato come calciatore giallorosso prima degli Europei – anche perché di fatto aveva rotto con l’ambiente dei Gunners – ma poi l’Arsenal non ha voluto cedere sul prezzo e sulla trattativa, e alla fine il numero 34 è rimasto all’Emirates. Ecco, per Maitland-Niles la situazione potrebbe essere la stessa: l’Arsenal non molla, anche se il calciatore è chiaramente fuori dal progetto tecnico la società non ha la minima intenzione di svenderlo.

Le notizie che filtrano sono contrastanti: per Il Tempo i Gunners chiedono 20 milioni di euro e da quella cifra non si muovono, secondo Il Messaggero invece i londinesi potrebbero anche arrivare a 15 milioni, ma la Roma al momento non vorrebbe aggiungere qualcosa ai 10 che metterebbe sul piatto. Siamo dunque in una fase di stallo: il tempo per trattare ci sarebbe, ma il rischio è che tirando troppo la corda l’Arsenal scelga di chiudere tutto e, soprattutto, che altre società possano arrivare alla porta dei Gunners con l’offerta giusta. Staremo a vedere, di sicuro sulla corsia destra la Roma ha bisogno…







© RIPRODUZIONE RISERVATA