Calciomercato Roma/ Xhaka piace sempre: cosa serve per prenderlo subito?

- Mauro Mantegazza

Calciomercato Roma: Granit Xhaka piace sempre per il centrocampo giallorosso e i rapporti con l’Arsenal sono buoni, per prenderlo subito serve…

Xhaka Roma
Calciomercato Roma - Xhaka in azione contro il Manchester City (Foto LaPresse)

Granit Xhaka alla Roma è una di quelle idee di calciomercato che ciclicamente ricorrono e sembrano destinati a diventare tormentoni infiniti, ai quali alla fine la gente non crede più. Sapendo quindi di andare a toccare un tasto già molto utilizzato, ma senza effetti positivi fino a questo momento, dobbiamo comunque ribadire che si parla tanto di un possibile arrivo di Xhaka alla Roma perché il centrocampista svizzero dell’Arsenal piace effettivamente molto alla dirigenza capitolina e all’allenatore José Mourinho.

Dunque il corteggiamento della Roma a Xhaka è durato per tutto il calciomercato estivo ed è poi ricominciato in vista della sessione di gennaio: ormai anche questa finestra sta per terminare, è legittimo di conseguenza chiedersi se potrà essere la volta buona per vedere lo svizzero di origini kosovare alla Roma, oppure se ancora una volta l’affare non si farà e dunque torneremo a parlarne nei prossimi mesi, in vista dell’estate.

CALCIOMERCATO ROMA: LA SITUAZIONE SU XHAKA

Lo svizzero è in crisi con l’Arsenal nonostante Xhaka avesse rinnovato ad agosto il contratto che lo lega ai Gunners: anche per questo motivo, resta una delle principali idee per rinforzare il centrocampo della Roma e sappiamo che José Mourinho ci terrebbe molto ad averlo al suo servizio. Il prezzo del cartellino del centrocampista è già stato fissato: Xhaka infatti costa 20 milioni di euro, cifra non esorbitante ma nemmeno banale, soprattutto al termine di un mese di gennaio già vivace per i giallorossi.

Per lanciare l’assalto a Xhaka, il direttore generale della Roma Tiago Pinto deve prima cedere Amadou Diawara, condizione necessaria per avere successo già nella sessione di calciomercato di gennaio, ma non sarà facile portare a termine due operazioni entro il 31. I rapporti con i Gunners però sono buoni, soprattutto dopo l’affare Ainsley Maitland-Niles, arrivato in prestito dai Gunners ad inizio mese: questo potrebbe aiutare, ma sarà sufficiente?







© RIPRODUZIONE RISERVATA