CALENDARIO FORMULA 1 2021, IMOLA C’È/ Bonaccini “Lavoriamo anche per i prossimi anni”

- Michela Colombo

Calendario Formula 1 2021, Imola c’è: la soddisfazione di Bonaccini. Il governatore dell’Emilia Romagna: “Lavoriamo anche per i prossimi anni”

Formula 1 Francia griglia lapresse 2020 640x300
Calendario Formula 1 2021 (Foto LaPresse)

Il Gp di Imola è stato confermato nel calendario 2021 della Formula 1. Dopo il grande ritorno per il mondiale dell’anno scorso, le monoposto sfrecceranno sul circuito romagnolo anche in vista del campionato che inizierà a breve. Soddisfatto il presidente della regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, che nella conferenza stampa di presentazione dello stesso Gp, ha spiegato: «Oggi abbiamo fatto quello che molti ritenevano impossibile: ospitare due Gran premi di fila dopo 14 anni di assenza. Un’autentica soddisfazione – ha aggiunto il governatore – soprattutto dopo i complimenti ricevuti a novembre dagli stessi piloti, Hamilton in testa, e da Liberty Media».

Obiettivo, fare in modo che il circuito Enzo e Dino Ferrari rimanga nel calendario di Formula 1 per molti anni a venire: «Ho parlato a lungo con Stefano Domenicali – ha concluso Bonaccini – con cui abbiamo intavolato un discorso anche per i prossimi anni. Come Regione abbiamo l’ambizione di collocare il Gp di Imola, annualmente o biennalmente, nel calendario della F1». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CALENDARIO FORMULA 1 2021 UFFICIALE, DOMENICALI: “FELICI DEL RITORNO A IMOLA”

Diramate in via ufficiale le nuove modiche al calendario 2021 per la Formula 1, ecco che gli appassionati italiani e non solo hanno applaudito e gradito il ritorno dell’appuntamento di Imola nella programmazione del prossimo campionato del mondo. La prova dell’Emilia Romagna, già occorsa in via eccezionale nel mondiale 2020, in sostituzione di altre tappe, saltate per via della pandemia, ha raccolto fin da subito pareri positivi da parte di pubblico, piloti e squadre: siamo dunque ben felici che la Fia abbia voluto dare nuovo spazio al tracciato emiliano. Anche il CEO della Formula 1 Stefano Domenicali si è detto felice che la F1 torni a Imola: pure commentando le nuove modifiche al calendario della Formula 1 per il 2021 ha dovuto precisare che il contesto anche per il Motorsport rimane incerto. Domenicali ha infatti aggiunto: “La pandemia non ci sta ancora permettendo un ritorno alla normalità, ma abbiamo mostrato nel 2020 che possiamo correre in sicurezza e che abbiamo competenze ed esperienza per poter disputare la nostra stagione.  Ovviamente la situazione legata al Covid-19 è fluida, ma abbiamo le competenze per correre in sicurezza anche nel 2021″. Ricordiamo che al momento rimane ancora da capire quando e se si potrà recuperare il Gp di Cina e dove invece si correrà nel fine settimana del 30 aprile-2 maggio (dove è forte la candidatura del Portogallo con Portimao). Pure queste novità andranno rettificare del World Motor Sport Council, ma dovrebbe trattarsi solo di un passaggio formale. (agg Michela Colombo)

UFFICIALI NUOVE MODIFICHE

A meno di un mese dalla pubblicazione del calendario ufficiale della stagione 2021 della Formula 1, la Fia è costretta a rivedere la programmazione del prossimo campionato del mondo, arrendendosi ancora una volta al difficile contesto che ancora stiamo vivendo per la pandemia da coronavirus. Solo nella mattinata la Federazione ha infatti diramato in via ufficiale, nuove modiche al calendario della formula 1 2021: in lista sono ancora 23 Gran premi (sarà stagione record), ma rispetto a quanto previsto, si comincerà una settimana dopo, il 28 marzo con il Gran premio del Bahrain. Salta dunque il classico appuntamento di aperture del campionato di F1 a Melbourne, visto le stringenti misure che il governo nazionale ha varato per limitare la diffusione della pandemia da covid 19: il Gran premio d’Australia 2021 non è stato per cancellato, ma solo rinviato al prossimo 21 novembre, poco prima delle due tappe conclusive della stagione in Arabia Saudita e Abu Dhabi. In aggiunta, sempre per le restrizioni di viaggio ancora in atto, la Fia ha comunicato che pure il Gran premio di Cina 2021 non si svolgerà come previsto ad aprile: al suo posto e per la precisione il 18 aprile la Formula 1 tornerò a Imola per disputare il Gran premio dell’Emilia Romagna, che già l’anno scorso aveva trovato il favore di appassionati e piloti.

CALENDARIO FORMULA 1 2021: ECCO IMOLA, PORTIMAO IN DUBBIO

Annunciate le nuove modifiche del calendario della Formula 1 ore il 2021 con il rinvio del gp australiano e l’inserimento della prova di Imola ad aprile, pure le novità per la prossima stagione del mondiale F1 potrebbero non essere finite qui. Come accennato prima, al momento il Gran premio di Cina risulta rinviato, senza alcuna data di recupero fissata: la Federazione ha però precisato che sono in corso colloqui con il promotore e le autorità cinesi per riprogrammare la tappa più avanti nella stagione, se possibile. In aggiunta va detto che ancora risulta non fissata la terza tappa del campionato, prevista per il fine settimana del 30 aprile-2 maggio: con tutta probabilità in quella data la Formula 1 tornerà a Portimao, prima di sbarcare nella confinante Spagna per il classico appuntamento del Gp di Barcellona (evento che tra l’altro è stato appena confermato con il rinnovo di contratto tra gli organizzatori e la Fia). Va infine aggiunto che con l’inserimento della tappa Australiana a verso la conclusione della stagione, la Fia ha dovuto variare anche le date di alcuni Gp in programma nella stessa fascia, come Brasile, Arabia  Saudita e Abu Dhabi: il campionato del mondo si concluderà dunque non piace il 5 dicembre, ma il 12 dello stesso mese.



© RIPRODUZIONE RISERVATA