Chi ha inventato Mark Caltagirone?/ Parlano Pamela Prati, Perricciolo e Michelazzo

- Emanuele Ambrosio

Mark Caltagirone non esiste. Appurata questa verita nel caso Pamela Prati, viene da chiedersi: chi si nasconde dietro questa falsa identità?

Mark Caltagirone, chi l'ha inventato?

Mark Caltagirone non esiste. Appurata questa verita nel caso Pamela Prati, viene da chiedersi: chi si nasconde dietro questa falsa identità? Il PratiGate, come è stato soprannominato, ha portato alla luce una terribile verità e una serie di sotterfugi di dubbio gusto con cui qualcuno dovrà fare i conti. Il matrimonio di Pamela Prati e Mark Caltagirone è stato solo un’invenzione, un film di fantascienza in cui diverse persone si sono ritrovate protagoniste senza volerlo. Ma chi si nasconde dietro questo uomo di fantasia? Si nasconde Pamela Prati oppure una delle due agenti Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo? Al momento non è dato saperlo, anche se la storia è diventata oramai anche di natura legale visto che sono partite le prime denunce a carico di alcune delle protagoniste. Ecco a confronto le versioni di Donna Pamela, Eliana Michelazzo e Pamela Prati. Chi dice la verità?

La versione di Pamela Perricciolo su Mark Caltagirone

Intervistata da Il Fatto Quotidiano, Pamela Perricciolo parlando del misterioso uomo della Prati ha detto: “una storia mal gestita da tutte e tre. Poi Pamela ed Eliana in tv si sono volute accusare tra di loro. Ora abbiamo zero credibilità tutte e tre”. Non solo, Donna Pamela ha sottolineato: “Non sono Mark. C’è un Marco che veniva al mio ristorante forse era lui”. Alla domanda se la Prati era a conoscenza della non esistenza di Mark, la Perricciolo ha detto: “Pamela Prati raccontava anche a me che Caltagirone esisteva: ho suoi messaggi in cui mi dice che è sul divano accanto a lei. Pamela non lo so con chi chattava, diceva bugie anche a me sul fatto che incontrava questo Mark. Poi io lo sapevo che Pamela era consapevole, il profilo di Mark lo gestiva lei, la password di Mark ce le ha Pamela. A un certo punto ha visto che poteva guadagnare e non si è più fermata”.

La versione di Pamela Prati su Mark Caltagirone

Anche Pamela Prati ha dato la sua versione sulla vicenda dal salotto di Verissimo di Silvia Toffanin.  “A marzo 2018 Pamela Perricciolo mi disse che sarei stata perfetta per questo Mark Caltagirone, un imprenditore che aveva appena lasciato la fidanzata” ha raccontato la showgirl che nelle ultime settimana, ha cominciato a fare dei ragionamenti arrivando alla conclusione che Mark non esiste.”Solo in questi giorni ho capito che Mark non esiste. Ho visto delle foto che mi hanno mandato, che non appartenevano a lui. In realtà erano di un’altra persona, un agente. Ora ho paura, perché non so chi ci sia dietro a questa situazione. Sono spaventatissima” le parole della Prati visibilmente scossa a Verissimo. La donna, in lacrime come una bambina, ha giurato alla Toffanin di non mentire e di essere stata raggirata: “mi è stata servita su un piatto d’argento la favola che ho sempre voluto». «Io credo che dietro a Mark ci sia una cosa perversa. Nel mio caso penso ci siano Donna Pamela ed Eliana e che forse sono d’accordo anche in questa confessione di Eliana. È una mia supposizione, perché ho visto il bene che si vogliono”.

La versione di Eliana Michelazzo su Mark Caltagirone

Non poteva poi mancare all’appello la versione di Eliana Michelazzo che a Live – Non è la D’Urso ha detto la sua: “La Prati veniva a cena nel nostro ristorante e Pamela Perricciolo le ha presentato Mark Caltagirone. La Prati mi disse che lei e Mark avevano deciso di sposarsi per dare una famiglia ai bambini che stavano per prendere in affido”. Non solo, la direttrice dell’Aicos Management ha anche detto: “Mi scrivevo con Caltagirone e lo avevo visto in un video, per me esisteva”. La Michelazzo però ha diversi dubbi in merito alla vicenda; in particolare dalla D’Urso ha rivelato: “c’è una cosa che non mi torna. L’ultima volta che siamo andate insieme a Verissimo e la Prati è uscita dallo studio, ero convinta che stesse andando a prendere il telefono per mostrare alla Toffanin le foto che aveva scattato la sera prima con Caltagirone, quando furono “paparazzati” dalla Perricciolo. Quando è tornata in studio, però, ha mostrato una foto vecchia, che poi abbiamo scoperto appartenere a Marco Di Carlo, un manager dello spettacolo. “Ma perché non le hai fatto vedere le foto di ieri?”: “Non ci avevo pensato”. La Michelazzo poi su Instagram ha pubblicato una serie di Instagram Stories in cui mostra un fascicolo con foto e dediche, forse del presunto marito Simone Coppi con cui è stata sposata per finta per dieci lunghi anni. “Come illudere una donna” si legge nella prima storia mentre Eliana sfoglia questo album aggiungendo “senza parole, il nemico era accanto a me”. La ex agente della Prati prosegue con una serie di messaggi: “Oltre che parli sei pure ladra e sai quanto ho pianto per Simone…i regali te li potevi risparmiare.. ho passato 10 natali sola senza la mia famiglia #vera. Ah si ora dici che i profili li hai aperti all’università!!!! #vergogna ti sei presa gioco di me… Per fortuna che la legge fa le sue indagini…fatti un esame di coscienza” scrive la Michelazzo con una serie di hashtag #tuttorisaleate #malvagia #fintobene #senzaunbriciolodidignità. Poi la Michelazzo prosegue scrivendo: “ ah dimenticato hai minacciato tante volte di morire con le gocce! Mettendomi terrore..dicendo che non uscivi più di casa..pensi che ti avrei scritto muori? Non pensi che ti avrei aiutata messaggiando tranquilla? La scena del massaggio fa ridere, a breve lo pubblico. #perfida #tiavevodettodiandaredallatuafamiglia. Infine pubblica una serie di regali ricevuti dal finto Simone Coppi accompagnati da una breve didascalia: “rabbia e dolore allo stesso tempo..ma ora sto così! Il tempo mi darà ragione..notte”

© RIPRODUZIONE RISERVATA