Christian De Sica smonta “l’effetto nudo” di Chiara Ferragni a Sanremo 2023/ “Già fatto!”, ecco le prove

- Mirta Ottone

“Già fatto”, così Christian De Sica commenta il nude look di Chiara Ferragni al Festival di Sanremo 2023, ricordando la maglietta con addominali scolpiti in Borotalco con Carlo Verdone…

christian de sica 640x300 Christian De Sica (Ti Sento, 2022)

Festival di Sanremo 2023: Chiara Ferragni lascia tutti a bocca aperta con il suo “vestito senza vergogna”…

Ieri il countdown è finalmente terminato, le meravigliose luci dell’Ariston si sono accese e ha preso il via il Festival di Sanremo 2023. Tra le novità più attese di quest’anno c’era senza dubbio il debutto di Chiara Ferragni al fianco di Amadeus e Gianni Morandi, tutti aspettavamo la sua discesa dalle scale dell’Ariston con solo una sola domanda in testa: cosa indosserà mai la regina delle influencer? E ieri sera, la Ferragni, di look ne ha indossati decisamente molti! Ben cinque outfit ben studiati, ognuno con un proprio significato, realizzati con la stilista Mariagrazia Chiudi di Dior.

Seppur tutti fossero incantevoli, uno ha lasciato veramente senza parole, quale? Ovviamente quello che lei stessa ha chiamato “Il vestito senza vergogna”, il lungo vestito da sera che riproduceva il suo corpo nudo, l’abito ha spiazzato pubblico e telespettatori perché dava l’impressione che Chiara non stesse indossando nulla se non qualche paillettes. Su questo outfit tanti hanno voluto dire la loro, uno in particolare, con la sua simpatia, si è distinto. Si tratta del mitico Christian De Sica che ha pubblicato un simpatico post Instagram

Christian De Sica: “L’abito nude di Chiara Ferragni al Festival di Sanremo 2023? L’ho già fatto con Verdone…”

Così che ieri sera al Festival di Sanremo 2023, il look più chiacchierato di Chiara Ferragni è stato senza dubbio il suo “abito senza vergogna”, il nude look che riproduceva tutto il corpo della regina delle influencer, che appariva così, di fatto, come se fosse nuda. L’abito nascondeva però un significato profondo anticipato da una breve spiegazione di Amadeus a Gianni Morandi: “State tranquilli, non è solo un vestito: ma è un modo per dire che il corpo nudo di una donna non deve suscitare né odio né vergogna”. L’obbiettivo dell’abito, poi approfondito durante il monologo della Ferragni era quello di: “Riportare l’attenzione sui diritti delle donne e del loro corpo”.

Nonostante le buone intenzioni, l’outfit non è piaciuto a tutti, tra chi l’ha criticato si è in particolare distinto, per simpatica, Christian De Sica. “Già fatto”, così ha commentato il look l’attore, allegando alla didascalia Instagram la foto di un frame del film Borotalco, del 1982 con Carlo Verdone, dove indossa un maglietta con disegnati addominali e pettorali scolpiti. Ecco il simpatico post:







© RIPRODUZIONE RISERVATA