C’è Posta Per Te 2019/ Aldo non parla con mamma e sorella: la moglie Stefania esce ma lui ci regala…

C’è posta per te 2019 spazia dalle storie strappalacrime (vedi Andrea e Alessandra) a quelle strapparisate (Carmela e Mario). Il recap della quarta puntata.

03.02.2019, agg. alle 10:27 - Rossella Pastore
Claudio Amendola e Maria De Filippi
Claudio Amendola e Maria De Filippi a C'è posta per te

La storia conclusiva di C’è posta per te, ci ha dato la buonanotte con il litigio e il colpo di scena finale. Aldo per molti anni, ha deciso di allontanarsi da mamma e sorella per via di litigi e diatribe. L’uomo è stato invitato in studio al fianco della moglie Stefania e, proprio quest’ultima, era pienamente intenzionata a non aprire in alcun modo la busta alla cognata e alla suocera. Stefania infatti, è rimasta ferma nella sua posizione, decidendo di non fare il passo in avanti nei confronti delle due. Aldo invece, ha avuto un ripensamento, decidendo di dare una seconda possibilità alla sua famiglia. Maria De Filippi infatti, ha giocato un ruolo fondamentale nella vicenda, essendo in grado di fare ragionare l’uomo, fino a permettere di aprire la busta per riabbracciare la mamma e la sorella. Un finale a sorpresa che ha regalato nuove emozioni al pubblico sia presente in studio ma anche da casa. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

C’è posta per te goes over

C’è posta per te goes over. Non solo perché è letteralmente “avanti”, ma anche perché – a tratti – ricorda un po’ un altro programma. La conduttrice è sempre Maria De Filippi; lo show, se non si fosse capito, è Uomini e donne. Carmela, vecchietta arzilla originaria di Terlizzi, è intenzionata a trovare l’amore. Non uno qualsiasi: l’identikit è precisissimo. “Deve chiamarsi Mario Altavilla. Ah, e deve avere la faccia quadrata”. Più chiaro di così… I postini del programma fanno lavoro di squadra, pur di trovare Mario. Alla fine ne intercettano quattro: tre accettano l’invito; il quarto, invece, è passato a miglior vita. Non che cambi molto, in realtà: la storia di Carmela risale a “un’altra vita”.

C’è posta per te 2019: la fidanzata di Mario e il regalo di Serena

”Chi se la ricorda?!”, dice a ragione Mario, quello con la mandibola più squadrata. Non sarà mica lui? La descrizione si discosta di pochi dettagli. “La mia fidanzata”, afferma, “non si chiamava Carmela. Era Rosa, la figlia del capostazione”. Su un altro livello, insomma, rispetto alla “povera” Mela. “Io abitavo al piano terra; lui al primo. Per questo la sua famiglia non mi accettava”. Non parlavamo di livelli? Mario, tanto per non avere dubbi, ha scelto il “passaggio” a livello. Perciò nega di conoscerla e va a casa impensierito. Come è “impensierita” Serena, una ragazza di 23 anni senza grilli per la testa. Grane, però, ne ha eccome: è un po’ la factotum di casa, da quando sua madre è morta. La sua famiglia, stasera, è qui per ringraziarla. E quale miglior regalo, se non gli idoli Mauro Icardi e Wanda Nara?

Un lavoro per Andrea

La prima e più commovente tra le storie è quella di Andrea e Alessandra. I due sono diventati genitori prestissimo, e da soli portano avanti una famiglia. Il regalo di Claudio Amendola, ospite a C’è posta per te, è più del solito salvadanaio. C’è anche quello, in realtà, ma il pezzo forte è un altro. Amendola chiama tra il pubblico un certo dottor Stivala. Carmelo – titolare della Mondialpol a Catania – si alza e va loro incontro. “Ti offro un lavoro nella mia azienda. Io mi occupo di sicurezza; inizialmente farai il custode, ma c’è possibilità di evolvere”. L’attore chiarisce: “Ti sta offrendo un lavoro a tempo indeterminato”. Da quando C’è posta per te è un ufficio di collocamento?

© RIPRODUZIONE RISERVATA