EX-OTAGO, “SOLO UNA CANZONE”/ Video Sanremo 2019: un brano “riflessivo” per raccontare un amore maturo

Ex-Otago, Solo una canzone: a Sanremo 2019 il gruppo piace tantissimo ai giovani ma per il momento è finito nella zona rossa della classifica di gradimento.

06.02.2019, agg. il 07.02.2019 alle 20:56 - Matteo Fantozzi
Ex-Otago, Solo una canzone: Video Sanremo 2019

Gli Ex-Otago entrano in scena annunciati da Michelle Hunziker. L’ex conduttrice del Festival fa uno scivolone sul nome: a “Otago” raddoppia la “t”. Difficile anche enunciare gli autori, una specie di formazione calcistica. “L’ho detto bene?”, chiede al nome di “Bouchabla”. La canzone, Solo una canzone, racconta un amore stantio. “Loro l’affrontano in una maniera un po’ particolare”, recita la scheda. “Non cantano l’inizio esaltante, e nemmeno la fine deludente, ma il mezzo. È una canzone riflessiva e matura che sembra dire: ‘È difficile stare insieme dieci anni’”. A fine esibizione, il frontman Maurizio chiama in causa una signorina dalla platea. Questa, in abito fucsia, si alza e va ad abbracciarlo. L’aveva già fatto ieri sera, con una ragazza diversa. A conferma che non è la sua fidanzata. [agg. di Rossella Pastore]

I look

Gli Ex-Otago erano una delle band più attese tra quelle in gara nella sessantanovesima edizione del Festival di Sanremo 2019. Sul palcoscenico hanno portato la loro “Solo una canzone” che ha riscosso un tiepido successo tanto che sono finiti nella fascia rossa quella dei meno graditi. Niente paura, però: la classifica fornita ieri sera al termine della prima serata è ancora del tutto parziale e, dunque, non resta altro da fare che aspettare. Nati come gruppo indie pop, gli Ex-Otago in occasione della performance di ieri sera hanno dato prova di essere una band in perfetta linea con il sentimento dei tempi moderni e hanno raccontato una storia d’amore consumata ma ancora solida in cui c’è ancora tutto da salvare e da difendere. Solo una canzone: è questo il titolo del pezzo con cui la band è in gara e c’è da dire che già al primo ascolto è assolutamente impossibile non cantarne il ritornello. Del resto, da anni ormai gli Ex-Otago cantano l’amore in ogni sua forma e questa volta dal palco dell’Ariston lo hanno fatto con una delicatezza e un’eleganza a dir poco assolute. Classici ma non troppo, gli Otago sono saliti sul palco con il loro solito look ed il frontman Maurizio Carucci ha sfoggiato un completo giacca e camicia di jeans che rispecchia alla perfezione la sua natura. Clicca qui per il video della prima esibizione

Ex-Otago: pronti a recuperare il terreno perso

Gli Ex-Otago sono pronti con “Solo una canzone” a recuperare il terreno perso già nella seconda serata del Sanremo 2019. Tra l’altro, già da questa mattina è online il video di Solo una canzone e c’è da scommettere che saranno in moltissimi i fan della band che non perderanno l’occasione di scaricarla e ascoltarla. Che si tratti di una canzone estremamente radiofonica già lo si è capito dal primo ascolto. Molto probabilmente, ad aver messo a dura prova i fan della band è stata anche l’ora in cui si sono esibiti. Essendo tra gli ultimi, la performance ha ampiamente superato la mezzanotte. Insomma, un insieme di elementi sembrano non aver remato dalla parte giusta. Di sicuro, già dalle prossime serate la band genovese riuscirà a riscattarsi e a dare prova del fatto di essere uno dei punti di riferimento dell’attuale panorama nazionale italiano. Tra le curiosità della performance di ieri sera degli Ex-Otago c’è il fatto che al termine della stessa Carucci ha abbracciato una ragazza in prima fila. In molti si sono chiesi se la ragazza in questione fosse la sua compagna nella vita. La risposta a tale enigma è negativa. La fidanzata del cantante della band in gara a Sanremo si chiama Martina ed ha seguito tutta l’esibizione dalla TV. Che la canzone sia dedicata proprio a lei? Probabile. Per saperne di più e per capire come se la caveranno gli Ex-Otago nelle prossime serate non resta altro da fare che attendere ancora un po’ e magari cercare di catturare qualche secondo della canzone in radio.

Il video della prima esibizione



© RIPRODUZIONE RISERVATA