Classifica Formula 1/ Hamilton sempre più in fuga, Mondiale Piloti e Costruttori 2019

- Mauro Mantegazza

Classifica Formula 1, Mondiale Piloti e Costruttori 2019 in vista del Gp Gran Bretagna che si disputa oggi pomeriggio a Silverstone (domenica 14 luglio)

lewis hamilton festa formula 1
Formula 1 streaming video, Gp Ungheria 2019 (Foto LaPresse)

La classifica Formula 1 sorride sempre di più a Lewis Hamilton e alla Mercedes. Il padrone di casa ha vinto a Silverstone, prendendosi pure la soddisfazione di stampare il giro più veloce proprio all’ultimo giro, tanto per staccare ancora di più il compagno di squadra Valtteri Bottas, comunque secondo a completare la doppietta Mercedes. Di conseguenza Hamilton sale a quota 223 punti ed è sempre più saldo in testa alla classifica del Mondiale Piloti, dove Bottas insegue con 184 punti. Ben poco da dire invece sulla classifica del Mondiale Costruttori, dove la Mercedes adesso ha addirittura 407 punti e un vantaggio abissale sulle inseguitrici Ferrari e Red Bull. Per Maranello naturalmente sorride il solo Charles Leclerc, autore di una gara bellissima che lo ha portato sul podio e a quota 120 punti. In casa Red Bull per una volta Pierre Gasly davanti a Max Verstappen, naturalmente anche a causa dell’incidente fra l’olandese e Sebastian Vettel, per il quale l’intero weekend di Silverstone è stato un disastro.  (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

WILLIAMS FANALINO DI CODA

Siamo a Silverstone, dunque parlando della classifica Formula 1 si deve parlare anche della Williams, che tante pagine di storia ha scritto facendo spesso felice il pubblico di casa al Gran Premio di Gran Bretagna. Il presente tuttavia è completamente diverso e la gloriosa Williams si presenta a Silverstone senza avere ottenuto un punto finora in tutta la stagione, lontanissima anche soltanto dal penultimo posto fra i Costruttori. Il 2019 è il tristissimo proseguimento di un già disastroso 2018, quando la scuderia fondata da Sir Frank Williams ottenne appena sette punti in tutto il Mondiale in virtù di un ottavo, un nono e un decimo posto nell’intera stagione. Sembrava un bilancio tragico, tuttavia la Williams 2019 rischia di fare ancora peggio perché fin qui non è mai stata meglio di quindicesima e dunque anche solo ottenere qualche piazzamento fra le prime dieci sembra utopia. Il rientrante Robert Kubica e l’emergente George Russell non si meriterebbero tutto questo, ma guidando la monoposto nettamente più scarsa del Circus è difficile attendersi qualcosa di positivo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

UN QUARTO POSTO CHE VALE

Nella classifica Formula 1 c’è un quarto posto che vale moltissimo, quello del Mondiale Costruttori che è l’obiettivo massimo anche in questa stagione 2019 per tutte le scuderie che non si chiamano Mercedes, Ferrari e Red Bull. Non si tratta solamente di una questione di prestigio, infatti la Formula 1 redistribuisce i propri proventi alle scuderie in base ai loro risultati ed ecco dunque che arrivare il più in alto possibile può essere fondamentale per team che non sempre navigano in buone acque economicamente. Al momento la McLaren è nettamente al comando del Mondiale “degli altri” con 52 punti, seguita dalla Renault che è quinta con 32 punti e finora è rimasta decisamente sotto le attese, favorendo l’allungo della McLaren nella corsa all’ambito quarto posto. La gloriosa scuderia britannica in Austria ha ottenuto il sesto posto di Lando Norris e l’ottavo di Carlos Sainz jr, mentre la Renault è tornata dal Red Bull Ring senza fare nemmeno un punto. Al sesto posto c’è poi l’Alfa Romeo con i suoi 22 punti, ma per il team svizzero ex Sauber c’è da pensare soprattutto a difendere questa posizione dai possibili attacchi di Racing Point, Toro Rosso e Haas. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SITUAZIONE DIFFICILE PER GASLY

Parlando della classifica Formula 1 in vista del Gp Gran Bretagna a Silverstone, si deve naturalmente fare ancora una volta il punto sulla difficile situazione di Pierre Gasly, che fin dall’inizio del Campionato deve fare i conti con la scomodissima situazione di compagno di squadra di Max Verstappen alla Red Bull, dove il francese ha preso il posto di un certo Daniel Ricciardo. I numeri sono impietosi, a maggior ragione dopo la vittoria in Austria dell’olandese, con il francese invece appena settimo: nella classifica del Mondiale Piloti infatti Gasly ha all’incirca un terzo dei punti conquistati da Verstappen, 43 contro 126. Il quinto posto a Montecarlo è stato finora il risultato migliore di Gasly in questa stagione, seguito dai due sesti posti di Shanghai e Barcellona. Un paio di giri veloci di certo non migliorano la situazione di colui che è sempre il fanalino di coda del sestetto delle tre scuderie di spicco, molto più vicino al “resto del mondo” che agli altri driver delle scuderie di spicco. Nessuno pretende che sia Gasly il punto di riferimento della Red Bull, ma di certo un pilota che ha un terzo dei punti del suo compagno di squadra è a rischio, a maggior ragione in casa Red Bull dove non sempre hanno avuto pazienza con chi è in difficoltà. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

CLASSIFICA FORMULA 1: IL MONDIALE PILOTI

Quale aspetto assumerà la classifica Formula 1 al termine del Gp Gran Bretagna 2019 che è in programma oggi pomeriggio a Silverstone? Di certo, sia nella classifica Piloti sia nella classifica Costruttori è saldo il dominio della Mercedes, nonostante due settimane fa in Austria per la prima volta la vittoria sia andata a qualcun altro, cioè Max Verstappen che tra le polemiche ha preceduto Charles Leclerc. Dunque è saldo il primato proprio del padrone di casa a Silverstone, cioè ovviamente Lewis Hamilton, dall’alto dei suoi 197 punti nella classifica del Mondiale Piloti di Formula 1, inseguito a quota 166 dal compagno di squadra Valtteri Bottas, che però nelle ultime gare sembra avere perso il ritmo del più blasonato compagno di squadra – con l’eccezione di Zeltweg, quando per la prima volta da Baku il finlandese ha preceduto Hamilton. La classifica Formula 1 certamente non sorride a Sebastian Vettel e alla Ferrari, anche perché la vittoria in Austria ha portato Max Verstappen al terzo posto con 126 punti, precedendo entrambi i piloti del Cavallino Rampante. Vettel è quarto a quota 123 punti, mentre Charles Leclerc con 105 punti è quinto e comunque sta facendo molto bene nella sua prima stagione in Ferrari, come conferma la striscia aperta di tre podi consecutivi.

CLASSIFICA FORMULA 1: IL MONDIALE COSTRUTTORI

Parlando della classifica Formula 1 dei piloti naturalmente abbiamo già implicitamente delineato anche i valori del Mondiale Costruttori, dove il primato della Mercedes è saldissimo, dal momento che la scuderia di Stoccarda assomma la bellezza di 363 punti e ha un vantaggio già ampiamente in tripla cifra nei confronti della Ferrari, che è seconda con 228 punti. Il rischio insomma è che i giochi siano già fatti quando siamo ancora nella prima metà di questa stagione fino a questo momento davvero a senso unico, anche perché fra i Costruttori ribaltare la situazione sembra ancora più difficile che fra i Piloti, dal momento che servirebbe un sovvertimento dei valori tecnici delle vetture. Terzo posto per la Red Bull a quota 169 punti, la scuderia anglo-austriaca paga soprattutto il modesto rendimento di Gasly e di conseguenza resta per il momento piuttosto lontana dalla piazza d’onore della Ferrari, anche se a differenza di Maranello ha vinto almeno un Gran Premio. Si entra poi in un Mondiale completamente diverso, quello di tutte le altre scuderie che lottano al massimo per il quarto posto, attualmente della McLaren con 52 punti e un buon vantaggio nei confronti della Renault, che è quinta a quota 32 punti.

CLASSIFICA PILOTI FORMULA 1

1 L Hamilton 223

2 V Bottas 184

3 M Verstappen 136

4 S Vettel 123

5 C Leclerc 120

6 P Gasly 55

7 C Sainz 38

8 K Raikkonen 25

9 L Norris 22

10 D Ricciardo 22

11 N Hulkenberg 17

12 K Magnussen 14

13 S Perez 13

14 D Kvyat 12

15 A Albon 7

16 L Stroll 6

17 R Grosjean 2

18 A Giovinazzi 1

Russell, Kubica 0

CLASSIFICA COSTRUTTORI FORMULA 1

1 Mercedes 407

2 Ferrari 243

3 Red Bull 191

4 McLaren 60

5 Renault 39

6 Alfa Romeo 26

7 Racing Point 19

8 Toro Rosso 19

9 Haas 16

10 Williams 0

© RIPRODUZIONE RISERVATA