CLASSIFICA FORMULA 1/ Mondiale Piloti e Costruttori: Ferrari nera, Verstappen vola!

- Mauro Mantegazza

Classifica Formula 1, Mondiale Piloti e Costruttori dopo il Gp Azerbaigian 2022. A Baku doppio ritiro Ferrari, mentre la Red Bull timbra la doppietta: adesso il divario diventa ampio.

Verstappen Hamilton Leclerc Formula 1 lapresse 2022 640x300
Formula 1, Gp Ungheria 2022: FP3 e qualifiche (Foto LaPresse)

CLASSIFICA FORMULA 1: DISASTRO FERRARI

Trionfo per Max Verstappen, disastro Ferrari, nella classifica di Formula 1 dopo il Gp Azerbaijan l’olandese e la Red Bull volano letteralmente e la rossa piange. Dopo 13 anni la casa di Maranello vive un doppio ritiro; Verstappen ottiene un netto +25 su Charles Leclerc, Sergio Pérez (cui è stato ordinato di non lottare nel momento del sorpasso subito dal compagno di scuderia) se non altro leva al campione del mondo il punticino del giro veloce ma la sostanza non cambia. Verstappen si porta a 150 punti, Leclerc rimane a 116 e adesso viene anche scavalcato dallo stesso Pérez, che va a 129: brutta, bruttissima giornata per una Ferrari che tuttavia, tra errori al muretto, problemi di affidabilità e passo gara, aveva già dimostrato di aver perso qualcosa nei confronti della Red Bull.

La classifica di Formula 1 per una volta sorride anche alla Mercedes: altro podio per George Russell che avvicina sensibilmente Leclerc, Lewis Hamilton invece è quarto e comunque positivo per quelle che sono le sue attuali possibilità. La McLaren dopo la giornata nera in qualifica entra con due macchine in zona punti, prima volta in stagione per Sebastian Vettel in Top Ten e a chiudere ci sono poi Pierre Gasly – sempre positivo e oggi quinto – Fernando Alonso e Esteban Ocon. Leclerc e la Ferrari dunque si leccano le ferite, Verstappen e la Red Bull invece vanno in fuga… (agg. di Claudio Franceschini)

VERSTAPPEN E RED BULL DAVANTI!

La classifica Formula 1 come cambierà oggi con il GP Azerbaigian 2022, ottava prova del Mondiale sull’anomalo circuito cittadino della capitale Baku? Scopriremo se Charles Leclerc riuscirà a replicare al grande rivale Max Verstappen nel vibrante duello in testa alla classifica del Mondiale Piloti di Formula 1, anche se in realtà non è lontano neppure Sergio Perez – il quale tuttavia al Montmelò ha capito in modo molto chiaro che in Red Bull deve fare la seconda guida in ogni caso. Al momento il campione del Mondo in carica è in testa perché con 125 punti Max Verstappen precede Charles Leclerc, che occupa la seconda posizione a quota 116 punti nella classifica Piloti di Formula 1, pagando a carissimo prezzo le amarezze (senza sue colpe) in Spagna e poi a Montecarlo, due gare che avrebbero potuto dare un volto ben diverso alla classifica Formula 1.

In casa Red Bull abbiamo al vertice anche il già citato Sergio Perez, terzo a quota 110 punti: se al Montmelò fosse arrivato davanti il messicano, ecco che le 15 lunghezze di distanza da Verstappen sarebbero state quasi completamente azzerate, vedremo se Perez accetterà sempre e comunque di adeguarsi agli ordini di scuderia. La classifica di Formula 1 boccia invece già in modo pesante Lewis Hamilton, surclassato persino nel confronto interno con il nuovo compagno di squadra George Russell, che ha 84 punti contro i 50 di Hamilton e, in base ai numeri e al rendimento sempre costante a livelli elevati, andrebbe considerato come la prima guida della Mercedes.

CLASSIFICA FORMULA 1: IL MONDIALE COSTRUTTORI

Proseguendo la nostra analisi sulla classifica Formula 1, ecco che per il Mondiale Costruttori potremmo ripetere il medesimo discorso: Ferrari molto competitiva ma che non riesce a capitalizzare tutto quello che avrebbe meritato, di conseguenza al comando c’è la Red Bull, in questo caso anche in maniera piuttosto netta, perché l’ottimo rendimento di Perez è manna per le ‘lattine’. La Red Bull è prima nella classifica Costruttori di Formula 1 con 235 punti davanti alla Ferrari che è seconda a quota 199, trentasei punti di differenza a questo punto della stagione non sono nulla, ma la Ferrari spera di non dover rimpiangere qualche errore di troppo. La Mercedes non va oltre il terzo posto a quota 134 punti e si salva almeno grazie a una buona costanza di rendimento da guai potenzialmente ancora peggiori.

La differenza si deve al fatto che Carlos Sainz paga a carissimo prezzo i due ritiri consecutivi a Melbourne e Imola, per cui il pilota spagnolo della Ferrari ha solamente 83 punti in classifica, paga 27 lunghezze di ritardo da Perez in quello che potremmo definire il duello tra le seconde guide e di conseguenza amplia pure il margine della Red Bull sulla Ferrari rispetto a quello che Leclerc ha da recuperare nei confronti di Verstappen nella classifica Piloti individuale. Fin qui il quadro della situazione, poi scopriremo che cosa succederà a Baku in una gara che spesso è molto imprevedibile…

CLASSIFICA FORMULA 1

MONDIALE PILOTI
1. Max Verstappen (Red Bull) 150
2. Sergio Pérez (Red Bull) 129
3. Charles Leclerc (Ferrari) 116
4. George Russell (Mercedes) 99
5. Carlos Sainz (Ferrari) 83
6. Lewis Hamilton (Mercedes) 62
7. Lando Norris (McLaren) 50
8. Valtteri Bottas (Alfa Romeo) 40
9. Esteban Ocon (Alpine) 31
10. Fernando Alonso (Alpine) 16
11. Pierre Gasly (Alpha Tauri) 16
12. Kevin Magnussen (Haas) 15
12. Daniel Ricciardo (McLaren) 15
14. Sebastian Vettel (Aston Martin) 13
15. Yuki Tsunoda (Alpha Tauri) 11
16. Alexander Albon (Williams) 3
17. Lance Stroll (Aston Martin) 2
18. Zhou Guanyou (Alfa Romeo) 1

MONDIALE COSTRUTTORI
1. Red Bull 279
2. Ferrari 199
3. Mercedes 164
4. McLaren 65
5. Alpine 47
6. Alfa Romeo 41
7. Alpha Tauri 17
8. Haas 15
9. Aston Martin 15
10. Williams 3





© RIPRODUZIONE RISERVATA