CLASSIFICA FORMULA 1/ Mondiale Piloti e Costruttori: metà punti assegnati in Belgio!

- Mauro Mantegazza

Classifica Formula 1, il Mondiale Piloti e Costruttori dopo il Gp Belgio 2021 Spa. Appena due giri dietro la Safety Car, tanto basta per assegnare metà punti: Lewis Hamilton resta leader.

Formula 1 Verstappen Hamilton
Classifica Formula 1: Verstappen e Hamilton (Foto: LaPresse)

CLASSIFICA FORMULA 1: SEMI-FARSA IN BELGIO, HAMILTON RESTA LEADER

La classifica di Formula 1 dopo il Gp Belgio 2021 Spa si aggiorna con punti dimezzati: quello che è accaduto oggi è stato francamente surreale, con oltre tre ore di attesa per far partire un Gran Premio interrotto dopo due giri alle spalle della Safety Car, che ha guidato il gruppone (impossibilitato a fare qualunque cosa) in condizioni di visibilità quasi nulla. Alla fine tutti in pit lane: chiusa lì anche se ci è voluto tempo per l’ufficialità, dunque l’ordine di arrivo è quello delle qualifiche e in questo può “godere” anche la Ferrari, che non aveva avuto accesso al Q3 con alcuna monoposto ma, a causa delle penalità, va a punti con Charles Leclerc e Carlos Sainz anche se ne raccoglie appena 2,5. Per quanto riguarda la testa della classifica di Formula 1, la sensazione è che sia un’occasione sprecata per Max Verstappen: il quale formalmente vince la gara ma si deve accontentare di 12,5 punti contro i 7,5 di Lewis Hamilton, e dunque ne guadagna appena 5 e resta alle spalle del britannico, che è sempre leader del Mondiale piloti. Davvero difficile raccontare la classifica di Formula 1 dopo quanto accaduto oggi: la sensazione è che tutto questo si potesse evitare e che il Gp Belgio 2021 andasse fermato ben prima di questa pantomima (non possiamo che chiamarla così) ma a Spa-Francorchamps hanno deciso altrimenti… (agg. di Claudio Franceschini)

UNA GRANDE WILLIAMS

A proposito dei cambiamenti intervenuti nella classifica Formula 1 ad inizio mese a causa della clamorosa gara di Budapest, di certo il Gran Premio d’Ungheria ha fatto la felicità anche della Williams, che da anni ormai staziona tristemente nelle ultime posizioni della classifica Formula 1 ma per una volta si è regalata una domenica felice. I numeri spiegano tutto molto bene: la Williams non aveva raccolto nemmeno un punto nei primi dieci GP del Mondiale 2021 di Formula 1 e in Ungheria ne ha raccolti 10 in un colpo solo, grazie al settimo posto di Nicholas Latifi e all’ottavo di George Russell, che sono di conseguenza entrati anche nella classifica del Mondiale Piloti con i primi punti personali del Campionato. La Williams non solo era rimasta a secco nelle prime dieci gare del 2021, ma era rimasta ferma a zero anche in tutto il Mondiale 2020 ed aveva raccolto un solo punto con un decimo posto di Robert Kubica nel 2019. Dopo un punto in due anni e mezzo, 10 punti in una sola gara sono stati sicuramente una festa per la Williams, che ora precede le rivali Alfa Romeo e Haas nella lotta per essere almeno ottavi fra i Costruttori di Formula 1, piazzamento che porta anche soldi di conseguenza… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA CRESCITA DELLA ALPINE

La classifica Formula 1 aveva registrato molti cambiamenti a Budapest prima della sosta: uno dei più significativi era stato il passaggio della Alpine-Renault dal settimo al quinto posto del Mondiale Costruttori passando in un sol colpo da 40 a 77 punti, frutto naturalmente della clamorosa vittoria di Esteban Ocon e del quarto posto di Fernando Alonso. La gioia è stata incredibile soprattuto per il pilota francese, perché Ocon nel resto della stagione aveva raccolto solo un settimo e quattro noni posti come piazzamenti a punti, ma naturalmente il 2021 di Ocon è cambiato radicalmente grazie alla sua memorabile vittoria in Ungheria, grazie alla quale è pure entrato nella top 10 della classifica del Mondiale Piloti. Quanto ad Alonso, il quarto posto è stato comunque il migliore piazzamento stagionale anche per Fernando, che adesso è undicesimo con 38 punti fra i Piloti, una lunghezza dietro proprio al compagno di squadra Ocon. Di certo ride soprattutto la Alpine-Renault, che per mesi ha inseguito AlphaTauri e Aston Martin e in un colpo solo le ha superate entrambe. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VERSO IL GP BELGIO 2021 SPA

La classifica Formula 1 fa sempre più pensare che il 2021 sia l’anno giusto per un duello Hamilton-Verstappen e Mercedes-Red Bull che ci possa fare compagnia fino al termine del Mondiale. Le ultime due gare prima della sosta estiva sono state a dir poco sfortunate per Max Verstappen e la Red Bull, che però hanno pagato dazio più alla malasorte che ad una effettiva superiorità di Lewis Hamilton e della Mercedes, che hanno riconquistato le vette della classifica Formula 1 sia tra i Piloti sia tra i Costruttori anche con l’ausilio della fortuna.

Scendendo più nel dettaglio, ecco che la classifica del Mondiale Piloti di Formula 1 vede l’inglese della Mercedes al primo posto con 195 punti e otto lunghezze di vantaggio sull’olandese della Red Bull, che vorrà riprendere un cammino di fatto fermo per Verstappen alle due gare in Austria di inizio estate. Di certo il Mondiale Piloti sarà una lotta a due tra Verstappen e Hamilton, dal momento che per il terzo posto in classifica bisogna scendere già a quota 113 punti con Lando Norris, ottimo protagonista che con la sua Mercedes si sta prendendo il lusso di precedere sia la seconda Mercedes sia la seconda Red Bull, cioè Valtteri Bottas e Sergio Perez, che sono rispettivamente quarto e quinto con 108 e 104 punti.

CLASSIFICA FORMULA 1: IL MONDIALE COSTRUTTORI

Per quanto riguarda invece il Mondiale Costruttori, ecco che la classifica Formula 1 ci riserva un altro bellissimo duello, con la Mercedes che in Ungheria ha scavalcato la Red Bull ma solamente per pochi punti, cioè per la precisione 303 contro 291, dunque naturalmente la lotta resta apertissima – e sarà soprattutto fra i Costruttori che potrebbe pesare moltissimo il rendimento che sapranno avere Bottas e Perez, oltre a quello dei due capitani. Bellissima si annuncia anche la lotta per il terzo posto tra la Ferrari e la McLaren, che attualmente sono appaiate a quota 163 punti, anche se ottenuti in modi assai diversi. Per la McLaren Norris sta battendo clamorosamente Daniel Ricciardo, mentre Maranello ha avuto contributi quasi identici da parte di Carlos Sainz e Charles Leclerc, che fino a questo momento hanno raccolto rispettivamente 83 e 80 punti nella classifica di Formula 1, il monegasco settimo scavalcato dallo spagnolo al sesto posto al termine della pazza gara di Budapest, che ha fatto la felicità di Esteban Ocon e della Alpine-Renault, che è adesso quinta con 77 punti.

CLASSIFICA FORMULA 1

MONDIALE PILOTI
1. Lewis Hamilton (Mercedes) 202,5
2. Max Verstappen (Red Bull) 199,5
3. Lando Norris (McLaren) 113
4. Valtteri Bottas (Mercedes) 108
5. Sergio Pérez (Red Bull) 104
6. Carlos Sainz (Ferrari) 83,5
7. Charles Leclerc (Ferrari) 82
8. Daniel Ricciardo (McLaren) 56
9. Pierre Gasly (Alpha Tauri) 54
10. Esteban Ocon (Alpine) 42
11. Fernando Alonso (Alpine) 38
12. Sebastian Vettel (Aston Martin) 35
13. Yuki Tsuonda (Alpha Tauri) 18
14. Lance Stroll (Aston Martin) 18
16. George Russell (Williams) 13
15. Nicholas Latifi (Williams) 7
17. Kimi Raikkonen (Alfa Romeo) 2
18. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo) 1

MONDIALE COSTRUTTORI
1. Mercedes 310,5
2. Red Bull 303,5
3. McLaren 169
4. Ferrari 165,5
5. Alpine 80
6. Alpha Tauri 72
7. Aston Martin 53
8. Williams 20
9. Alfa Romeo 3

© RIPRODUZIONE RISERVATA