CLASSIFICA FORMULA 1/ Mondiale piloti e costruttori: Max Verstappen balza in testa!

- Mauro Mantegazza

Classifica Formula 1: Mondiale piloti e costruttori dopo il Gp Spagna 2022 a Barcellona Montmelò. Max Verstappen vince ancora e scavalca Charles Leclerc, a 0 punti per un guasto meccanico.

Max Verstappen Imola Formula 1 lapresse 2022 640x300
Classifica Formula 1, Gp Gran Bretagna 2022: Max Verstappen è sempre al comando (Foto LaPresse)

CLASSIFICA FORMULA 1: SORPASSO DI VERSTAPPEN

Con la vittoria nel Gp Spagna 2022, Max Verstappen è il nuovo leader della classifica di Formula 1: l’olandese ha rotto gli indugi, ma oggi è anche stato fortunato perché la Ferrari di Charles Leclerc ha avuto un problema ed è stata costretta al ritiro mentre era in testa. La fortuna aiuta gli audaci si dice, e Verstappen certamente ha anche beneficiato di una Red Bull tornata forse la macchina migliore in termini generali: il campione del mondo in carica ottiene anche il giro veloce e sale dunque a 111 punti in classifica, ovvero 7 più di Leclerc che resta fermo al palo e viene avvicinato anche da Sergio Perez, che ha ricevuto l’ordine di scuderia di far passare il compagno ma si porta comunque a 84 punti, 20 meno di Leclerc.

Uppercut durissimo per Leclerc e la Ferrari, che viene sorpassata dalla Red Bull per quanto riguarda la classifica di Formula 1 nei costruttori; per il resto la Mercedes conferma le gerarchie attuali con l’ottimo terzo posto di George Russell che sale sul podio, altra giornata difficile per Lewis Hamilton che è quinto alle spalle di Carlos Sainz, che per la Ferrari salva il salvabile. Chiudono poi nella Top Ten il Gp Spagna 2022 Valtteri Bottas, Esteban Ocon, Lando Norris, Fernando Alonso e Yuki Tsunoda, e tutti loro ovviamente prendono punti nella classifica di Formula 1 facendone guadagnare anche alle loro scuderie. (agg. di Claudio Franceschini)

I SATELLITI FERRARI

Parlare di Alfa Romeo e Haas può essere molto interessante nella nostra panoramica sulla classifica Formula 1, perché la crescita delle due scuderie motorizzate Ferrari è a dir poco impressionante rispetto al disastro totale da cui entrambe arrivavano. Per quanto riguarda la Haas, basterebbe dire che la scuderia americana aveva chiuso il 2021 con un disastroso bilancio: zero punti in 22 Gran Premi. Quest’anno la Haas ha già raccolto 15 punti in appena cinque gare, il salto di qualità è clamoroso e adesso speriamo che ne possa approfittare anche Mick Schumacher – ancora a secco – e non solo un ottimo Kevin Magnussen.

Discorso simile va fatto pure per l’Alfa Romeo, che nel 2021 aveva fatto 13 punti in tutto l’anno e adesso è già a quota 31 punti, dunque ben oltre il doppio, ottenuto in soli cinque Gran Premi. In particolare, come abbiamo già accennato, Valtteri Bottas fa la parte del leone con 30 punti ed è addirittura a sole sei lunghezze dall’ex compagno di squadra Lewis Hamilton con la Mercedes: chi lo avesse immaginato prima dell’inizio del Mondiale, sarebbe stato considerato pazzo… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IN CASA MERCEDES

Ne abbiamo già parlato, ma naturalmente presentando la classifica Formula 1 non si può tacere a proposito di quanto sta succedendo in casa Mercedes. La prima considerazione da fare riguarda le Frecce d’argento nel loro complesso, perché con le nuove regole la Mercedes sembra avere sbagliato tutto (o quasi). Ferrari e Red Bull vanno molto più forti e solo errori o guasti del Cavallino e delle ‘lattine’ hanno impedito che il già evidenziato passivo in classifica Costruttori fosse ancora più pesante. C’è poi il duello interno fra i due piloti e qui clamorosamente George Russell sta dominando contro Lewis Hamilton, come evidenzia in modo chiaro la classifica del Mondiale Piloti.

Ci sarà magari anche un discorso di motivazioni, perché lottare per posizioni di alto livello ma comunque di rincalzo è senza dubbio più stimolante per il giovane rampante che arriva da tre stagioni in Williams avarissime di soddisfazioni piuttosto che per un sette volte campione del Mondo, tuttavia vedere Hamilton solamente al sesto posto fa impressione e magari proprio non sfigurare nel confronto con Russell (attualmente un pesante -23) potrebbe essere lo stimolo per reagire. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TRIONFO FERRARI?

La classifica Formula 1 come cambierà oggi con il GP Spagna 2022, sesta prova del Mondiale sul ben noto circuito del Montmelò nei pressi di Barcellona? Scopriremo se Charles Leclerc riuscirà a guadagnare terreno sulla concorrenza, che di fatto è Max Verstappen, perché il duello in testa alla classifica del Mondiale Piloti di Formula 1 sembra già essere affare dei soli Leclerc e Verstappen. Al momento il monegasco è in testa con la sua Ferrari: Leclerc comanda con 104 punti, tuttavia dopo le gare di Imola e due settimane più tardi a Miami ecco che Max Verstappen si è sensibilmente avvicinato e ha 85 punti, un ritardo dunque di 19 lunghezze che ci permette di dire come potenzialmente potrebbe essere in bilico per la prima volta in stagione la posizione di vertice per Charles Leclerc nella classifica Piloti di Formula 1.

In casa Red Bull le differenze sono non così nette al momento fra lo stesso Verstappen e Sergio Perez, terzo a quota 66 punti: il messicano potrebbe giocarsi le proprie carte, però naturalmente lo ha aiutato il fatto di essersi ritirato “solo” una volta, a fronte dei due “zero” del compagno di squadra e campione del Mondo che è comunque 19 punti avanti a lui – la stessa differenza che Max ha da recuperare a Leclerc. La classifica di Formula 1 boccia invece già in modo pesante Lewis Hamilton, surclassato persino nel confronto interno con il nuovo compagno di squadra George Russell, che ha 59 punti contro i 36 di Hamilton e, in base ai numeri, andrebbe considerato come la prima guida della Mercedes.

CLASSIFICA FORMULA 1: IL MONDIALE COSTRUTTORI

Proseguendo la nostra analisi sulla classifica Formula 1, ecco che per il Mondiale Costruttori potremmo ripetere il medesimo discorso: Ferrari al comando, Red Bull ad inseguire e Mercedes già tagliata fuori, salvo clamorosi e francamente al momento inimmaginabili sviluppi del Mondiale in corso. In questo caso, il duello è ancora più serrato perché la Ferrari è prima nella classifica Costruttori di Formula 1 con 157 punti davanti alla Red Bull che è seconda a quota 151, sei punti di differenza acquisto punto della stagione non sono davvero nulla, mentre la Mercedes non va oltre il terzo posto a quota 95 punti e si salva almeno grazie all’affidabilità da guai potenzialmente ancora peggiori.

La differenza molto ridotta si deve al fatto che Carlos Sainz paga a carissimo prezzo i due ritiri consecutivi a Melbourne e Imola, per cui il pilota spagnolo della Ferrari ha solamente 53 punti in classifica, paga 13 lunghezze di ritardo da Perez in quello che potremmo definire il duello tra le seconde guide e di conseguenza assottiglia pure il margine della Ferrari sulla Red Bull rispetto a quello che Leclerc ha su Verstappen nella classifica Piloti individuale (comunque a sua volta in calo). Fin qui il quadro della situazione, poi scopriremo che cosa succederà al Montmelò…

CLASSIFICA FORMULA 1

MONDIALE PILOTI

MONDIALE PILOTI
1. Max Verstappen (Red Bull) 111
2. Charles Leclerc (Ferrari) 104
3. Sergio Pérez (Red Bull) 84
4. George Russell (Mercedes) 74
5. Carlos Sainz (Ferrari) 65
6. Lewis Hamilton (Mercedes) 46
7. Lando Norris (McLaren) 39
8. Valtteri Bottas (Alfa Romeo) 38
9. Esteban Ocon (Alpine) 30
10. Kevin Magnussen (Haas) 15
11. Daniel Ricciardo (McLaren) 11
11. Yuki Tsunoda (Alpha Tauri) 11
13. Pierre Gasly (Alpha Tauri) 6
14. Fernando Alonso (Alpine) 4
14. Sebastian Vettel (Aston Martin) 4
16. Alexander Albon (Williams) 3
17. Lance Stroll (Aston Martin) 2
18. Zhou Guanyu (Alfa Romeo) 1

MONDIALE COSTRUTTORI
1. Red Bull 195
2. Ferrari 169
3. Mercedes 120
4. McLaren 50
5. Alfa Romeo 39
6. Alpine 34
7. Alpha Tauri 17
8. Haas 15
9. Aston Martin 6
10. Williams 3





© RIPRODUZIONE RISERVATA