Classifica marcatori Serie A/ Capocannonieri Dzeko e Immobile, ma a sorpresa…

- Claudio Franceschini

Classifica marcatori Serie A: si entra nell’ottava giornata, il trono di capocannoniere è condiviso da Ciro Immobile e Edin Dzeko con 6 gol a testa, Lautaro Martinez completa il podio.

Dzeko Consigli Sassuolo Inter lapresse 2021 640x300
Classifica marcatori Serie A, 8^ giornata: Edin Dzeko al comando con Ciro Immobile (Foto LaPresse)

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A: BOMBER A SORPRESA

La classifica marcatori di Serie A ci presenta anche quello che possiamo considerare il bomber a sorpresa: intendiamoci, ha segnato solo 2 gol ma sono consecutivi, e dunque Manuel Locatelli a tutti gli effetti può entrare di diritto in questa analisi. Prima della sosta il centrocampista della Juventus ha risolto il derby, mentre la settimana precedente aveva segnato un gol poi rivelatosi decisivo contro la Sampdoria, il primo con la maglia bianconera: attualmente è il principale marcatore della sua squadra insieme a Paulo Dybala e Alvaro Morata, che Massimiliano Allegri spera di ritrovare dopo gli infortuni.

Locatelli, che proprio contro la Juventus – quando giocava nel Milan – aveva segnato un gol meraviglioso che lo aveva definitivamente rivelato, non è chiaramente arrivato a Torino per fare il realizzatore, ma già agli Europei aveva dimostrato di sentire il momento realizzando una doppietta contro la Svizzera; nato come regista davanti alla difesa, negli anni al Sassuolo ha imparato a disimpegnarsi come mezzala (pur non rinunciando a gestire tempi e ritmi di gioco) e in questo ruolo ha sicuramente più possibilità di attaccare la porta avversaria senza palla. La Juventus si affida anche a lui nella delicatissima sfida contro la Roma, nel tentativo di continuare a scalare la classifica di Serie A dopo il pessimo avvio di campionato. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DUELLO

Abbiamo già anticipato il tema portante che riguarda la classifica marcatori di Serie A in questa ottava giornata: Lazio Inter, e dunque la sfida tra i due capocannonieri Ciro Immobile e Edin Dzeko. Come detto, due attaccanti che la classifica marcatori l’hanno già vinta: Immobile addirittura tre volte, nel 2014 con il Torino e poi nel 2018 e 2020 (qui eguagliando il record di Gonzalo Higuain) con la Lazio, ma va ricordato che era stato re dei bomber anche nel 2012 in Serie B, quando vestiva la maglia del Pescara. Un attaccante che in biancoceleste ha trovato la sua definitiva consacrazione: sono 129 i gol messi a segno in Serie A con questa maglia, in 183 presenze.

Dzeko, che è stato suo fiero avversario nei derby di Roma, ha vinto la classifica marcatori di Serie A nel 2017, dopo una prima stagione in giallorosso non particolarmente esaltante; per l’attaccante bosniaco 91 gol in 206 apparizioni nel massimo campionato, una media inferiore a quella che il suo collega ha tenuto con la Lazio ma un attaccante comunque devastante, che ricopre anche un ruolo diverso trattandosi di un regista offensivo a tutti gli effetti. Sarà molto interessante scoprire chi riuscirà a vincere la sfida di oggi, magari contribuendo in prima persona con qualche rete… (agg. di Claudio Franceschini)

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A: IN DUE AL COMANDO

La classifica marcatori Serie A, entrando nell’ottava giornata, è particolarmente interessante: al momento infatti il titolo di capocannoniere è in condivisione tra Ciro Immobile e Edin Dzeko – che hanno segnato 6 gol a testa – e proprio questo turno ci presenta Lazio Inter. I due attaccanti non sono nuovi al titoli di re dei bomber nel nostro campionato, avendolo già vinto in passato; per Dzeko oggi ci sarà anche la possibilità di rivivere personali atmosfere da derby, visti i sei anni trascorsi con la maglia della Roma. Immobile, che ha saltato la Final Four di Nations League per un infortunio, spera di essere presente per aiutare la sua squadra e prendere anche il largo nella classifica marcatori.

L’Inter però nella trasferta dello stadio Olimpico può contare anche su Lautaro Martinez, che è terzo in graduatoria con 5 gol. Tra gli altri, naturalmente bisogna dare uno sguardo a quei giocatori che stanno vivendo un grande momento: se in Lazio Inter ci saranno in campo tre giocatori che hanno segnato un totale di 17 gol, l’inizio di campionato è stato devastante anche per Victor Osimhen che sta trascinando il Napoli a punteggio pieno, mentre con lo stesso numero di reti (4) Joao Pedro non evita l’ultima posizione di un Cagliari in netta difficoltà.

LE ALTRE POSIZIONI DELLA CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

Quali sono dunque le altre posizioni “sensibili” nella classifica marcatori di Serie A? Alle spalle dei due capocannonieri e di Lautaro Martinez si è formato un bel gruppetto a quota 4 gol: di Osimhen e Joao Pedro abbiamo già parlato, spiccano poi i due centrocampisti della Roma Jordan Veretout e Lorenzo Pellegrini (che ultimamente sta segnando come un attaccante) ma anche Dusan Vlahovic, che ha timbrato 3 volte su rigore ma intanto continua a produrre reti per una Fiorentina che infatti sta disputando un buon campionato. Altri calciatori stanno decisamente trovando riscatto in questa stagione.

È il caso di Nikola Kalinic, che proprio dopo aver lasciato la Fiorentina si era perso per strada e con la maglia del Verona, dove è stato confermato, ha iniziato bene garantendo 3 gol a un Hellas rinato con l’avvento di Igor Tudor. All’appello mancano gli attaccanti di Juventus e Milan: i rossoneri stanno distribuendo molto bene i loro gol che sono comunque oltre 2 a partita, i bianconeri invece hanno aperto male la loro stagione e questo si riflette anche nella classifica marcatori di Serie A, pur se per questa ottava giornata Massimiliano Allegri dovrebbe ritrovare sia Paulo Dybala che Alvaro Morata, che per infortunio hanno saltato il derby e il match di Champions League contro il Chelsea.

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

6 gol: Ciro Immobile (Lazio), Edin Dzeko (Inter)

5 gol: Lautaro Martinez (Inter)

4 gol: Mattia Destro (Genoa), Victor Osimhen (Napoli), Lorenzo Pellegrini (Roma), Joao Pedro (Cagliari), Jordan Veretout (Roma), Dusan Vlahovic (Fiorentina)

© RIPRODUZIONE RISERVATA