Classifica marcatori Serie A/ Capocannoniere Lautaro, chance per Scamacca (20^ giornata, 13-14 gennaio 2024)

- Claudio Franceschini

Classifica marcatori Serie A: la corsa al titolo di capocannoniere arriva alla 20^ giornata, prima di ritorno, con Lautaro Martinez sempre al comando, inseguito da Domenico Berardi e Giroud.

Dusan Vlahovic Juventus gol Dusan Vlahovic (Foto ANSA)

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A: L’OCCASIONE

Parlando ancora della classifica marcatori Serie A, facciamo un focus su Gianluca Scamacca: nel discorso potremmo inserire anche Luis Muriel, l’Atalanta ospita il Frosinone ma soprattutto questo può essere un bel periodo per entrambi, perché Ademola Lookman è in Coppa d’Africa e dunque ci sarà più spazio per entrambi. In estate l’Atalanta aveva acquistato El Bilal Touré che però non si è mai visto perché si è infortunato subito; anche per questo è arrivato Scamacca che ha segnato per ora 5 gol in 13 partite accusando qualche problema fisico, siamo lontani dai 16 realizzati nel 2021-2022 con il Sassuolo ma non troppo dagli 8 del Genoa della stagione precedente.

In Serie A Scamacca ha un totale di 29 reti in 75 partite: non è certamente un bomber fatto e finito, ma quando gli è stata data fiducia ha dimostrato di sapersela cavare molto bene e ora Gian Piero Gasperini dovrà essere bravo a farlo sentire importante in assenza di Lookman, perché i gol di Scamacca possono essere utili alla Dea per andare a caccia del piazzamento in Champions League. Saranno allora giornate forse anche determinanti per il futuro dell’attaccante, che naturalmente corre per avere un posto nei convocati del prossimo Europeo sapendo di poterselo andare a prendere, ma dipenderà anche dalla sua evoluzione nella classifica marcatori Serie A. (agg. di Claudio Franceschini)

IL BUON MOMENTO

Sicuramente nella classifica marcatori Serie A sta vivendo un momento positivo Dusan Vlahovic. L’attaccante serbo è il giocatore ad aver segnato più gol di testa in questo campionato (3) e con questa specialità ha risolto le ultime due trasferte della Juventus: sia contro il Frosinone che contro la Salernitana è stato infatti Vlahovic a realizzare la rete che ha permesso ai bianconeri di portare a casa due vittorie pesantissime, perché consentono di tenere una distanza breve dall’Inter capolista. Per quanto riguarda Vlahovic, siamo a 7 gol in 17 partite: di fatto sta viaggiando alla stessa media dei primi sei mesi con la Juventus, perché tra gennaio e giugno aveva segnato 7 volte in 15 gare.

Naturalmente lo score delle ultime due stagioni con la Fiorentina (38 gol in 58 apparizioni) è lontano ma è anche vero che Vlahovic ha dovuto cambiare modo di giocare e ha avuto qualche problema fisico che lo ha limitato; intanto per lui non sono affatto lontane le 10 marcature (in 27 gare) della passata stagione, già superare questo score potrebbe essere importante così come trovare la piena fiducia di Massimiliano Allegri, che con qualche panchina sembra davvero averlo pungolato per farlo rendere al massimo. Vedremo come Vlahovic procederà nella classifica marcatori Serie A, ma bisognerà aspettare martedì per la partita contro il Sassuolo… (agg. di Claudio Franceschini)

LAUTARO SEMPRE AL COMANDO

È una giornata importante per la classifica marcatori Serie A, perché inizia il girone di ritorno: dunque sabato 13 gennaio vivremo un’evoluzione della graduatoria per il titolo di capocannoniere avendo il quadro completo della prima metà di stagione. Come noto, al comando troviamo Lautaro Martinez: a segno contro il Verona, il Toro ha condotto l’Inter a laurearsi campione d’inverno e sul piano personale ha realizzato il gol numero 16 del suo straordinario campionato, che in proporzione potrebbe facilmente portarlo anche a superare i 20 gol.

Alle sue spalle, ci sono due calciatori a quota 9: Domenico Berardi è rimasto fermo ed è stato agganciato da Olivier Giroud, che ha trasformato un rigore a Empoli riprendendosi così il secondo posto nella classifica marcatori Serie A. Così facendo dunque il vantaggio di Lautaro Martinez è aumentato: sette reti di vantaggio sui principali inseguitori sono un ottimo bottino per l’argentino, ma adesso nel parlare della classifica marcatori Serie A bisogna anche valutare altri calciatori che stanno provando a risalire la corrente, vediamo di chi si tratta.

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A: SITUAZIONE E CONTESTO

La classifica marcatori Serie A è dunque comandata da Lautaro Martinez: oggi è giustamente considerato uno dei migliori attaccanti al mondo e se lo gode l’Inter, con cui l’argentino può ora superare il record di gol per singolo campionato che è di 21, centrato nelle ultime due stagioni a conferma della grande continuità. Per un motivo o per l’altro, né Berardi né Giroud appaiono in grado di andare a prenderlo, non essendo comunque bomber di razza: altri potrebbero farlo, ma nella classifica marcatori di Serie A sono parecchio distanti.

Romelu Lukaku ha segnato 8 gol per una Roma ancora troppo ondivaga, ma nella quale il belga ha certamente avuto un ottimo impatto; sono a quota 7 Dusan Vlahovic e Victor Osimheh, che hanno anche subito qualche stop fisico e stanno vivendo stagioni non straordinarie pur se comunque positive, anche se il nigeriano sta vivendo un calo sensibile rispetto alla vittoria del titolo di capocannoniere e adesso è anche impegnato in Coppa d’Africa, cosa che naturalmente può essere determinante per il suo bottino finale così come per il connazionale Ademola Lookman, che forse segnerà meno rispetto all’ottima Serie A scorsa.

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A: 20^ GIORNATA

16 gol: Lautaro Martinez (Inter)

9 gol: Domenico Berardi (Sassuolo), Olivier Giroud (Milan)

8 gol: Romelu Lukaku (Roma), Albert Gudmundsson (Genoa), Matias Soulé (Frosinone)

7 gol: Victor Osimhen (Napoli), Dusan Vlahovic (Juventus), Ademola Lookman (Atalanta), Hakan Calhanoglu (Inter), Andrea Pinamonti (Sassuolo), Marcus Thuram (Inter), Joshua Zirzkee (Bologna)

6 gol: Nico Gonzalez (Fiorentina), Giacomo Bonaventura (Fiorentina), Christian Pulisic (Milan), Andrea Colpani (Monza), Lorenzo Lucca (Udinese)





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Serie A

Ultime notizie