CLASSIFICA MARCATORI SERIE A/ Vlahovic e Immobile capocannonieri, ma Lautaro…

- Mauro Mantegazza

Classifica marcatori Serie A: il titolo di capocannoniere è conteso da Dusan Vlahovic e Ciro Immobile, che arrivano alla 29^ giornata appaiati con 20 gol.

Lautaro Inter Serie A Fantacalcio
Lautaro Martinez (Foto LaPresse)

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A: LA RINASCITA DI LAUTARO

Ne abbiamo già accennato: Lautaro Martinez è tornato grande protagonista nella classifica marcatori di Serie A grazie alla tripletta di settimana scorsa contro la Salernitana, che ha spezzato un digiuno che per il Toro nerazzurro durava da due mesi e mezzo in campionato. Inoltre, martedì è arrivato il meraviglioso gol segnato martedì sera a Liverpool, che naturalmente non entra nella classifica marcatori della Serie A e non è nemmeno servito ad evitare l’eliminazione dell’Inter in Champions League, ma ha confermato la rinascita di Lautaro Martinez.

A proposito di digiuni spezzati, in Coppa l’attaccante argentino non segnava dal 3 novembre 2020. Azzerati questi dati negativi, ecco che i 14 gol di Lautaro sommati ai 12 di Edin Dzeko fanno un totale di 26 gol in due, nettamente meglio di ogni possibile coppia di Milan, Napoli e Juventus (naturalmente considerando Dusan Vlahovic solo da quando è arrivato in bianconero): gli attaccanti nerazzurri si sono sbloccati e adesso sperano di trascinare l’Inter verso lo scudetto della seconda stella. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ALTRO TESTA A TESTA!

La classifica marcatori di Serie A vive sempre dell’entusiasmante duello tra Dusan Vlahovic e Ciro Immobile per il titolo di capocannoniere, un affare che dovrebbe essere riservato ai bomber di Juventus e Lazio anche se alle loro spalle giungono segnali di risveglio, in particolare da Lautaro Martinez. In copertina ci sono comunque sempre Immobile e Vlahovic, che in questo momento sono appaiati al primo posto con 20 gol segnati a testa nel campionato di Serie A 2020-2021.

Settimana scorsa è stato un turno favorevole a Ciro Immobile, che ha segnato un gol su calcio di rigore per aprire la netta vittoria della Lazio per 0-3 a Cagliari, mentre Dusan Vlahovic è rimasto a secco nella partita che la Juventus ha comunque vinto contro lo Spezia, ma senza nemmeno un torto in porta per l’attaccante serbo, un dato che ha scatenato le discussioni sul gioco di Massimiliano Allegri, che potrebbe penalizzare Vlahovic nella lunga volata con Immobile per il titolo di capocannoniere.

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A: I DUE RIVALI

La classifica marcatori di Serie A quindi ha avuto fino a questo momento due mattatori indiscussi. Ciro Immobile ha raggiunto quota 175 gol con la maglia della Lazio, record assoluto battendo il mito Silvio Piola che si era fermato a quota 159 con i biancocelesti, mentre in Serie A si registra un pareggio con 143 gol a testa che però Immobile scioglierà a suo favore al prossimo gol con la Lazio, se possibile già lunedì sera nel posticipo contro il Venezia che chiuderà questa ventinovesima giornata.

Dusan Vlahovic è invece il nuovo che avanza, essendo classe 2000, ma che fa notizia anche nel calciomercato, perché il passaggio del serbo dalla Fiorentina alla Juventus nella sessione invernale è stata naturalmente la notizia bomba del mese di gennaio. I numeri parlano di 17 gol in 21 presenze in campionato con la Fiorentina, 3 gol su 5 partite invece con la Juventus: naturalmente c’è anche una fase di adattamento, dal punto di vista tattico ma anche ambientale, però Vlahovic non ne sta risentendo troppo e il duello con Immobile resta straordinario.

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

20 gol: Dusan Vlahovic (Juventus/Fiorentina), Ciro Immobile (Lazio)

15 gol: Giovanni Simeone (Verona)

14 gol: Lautaro Martinez (Inter)

13 gol: Tammy Abraham (Roma)

12 gol: Edin Dzeko (Inter), Domenico Berardi (Sassuolo)

11 gol: Gianluca Scamacca (Sassuolo)

10 gol: Joao Pedro (Cagliari), Antonin Barak, Gianluca Caprari (Verona)

9 gol: Mario Pasalic, Duvan Zapata (Atalanta), Marko Arnautovic (Bologna), Andrea Pinamonti (Empoli), Mattia Destro (Genoa), Giacomo Raspadori (Sassuolo)





© RIPRODUZIONE RISERVATA