CLASSIFICA MOTOGP/ Mondiale piloti: Joan Mir campione del mondo! Morbidelli 2°

- Michela Colombo

Classifica MotoGp: il mondiale piloti dopo il Gran premio di Valencia 2020. Joan Mir è campione del mondo con una gara di anticipo, primo titolo nella classe regina per lo spagnolo.

joan mir podio valencia lapresse 2020 640x300
Joan Mir è campione del mondo Motogp (LaPresse)

CLASSIFICA MOTOGP: JOAN MIR CAMPIONE DEL MONDO

Joan Mir è campione del mondo: la classifica di MotoGp ad una gara dal termine sancisce il titolo iridato per lo spagnolo della Suzuki, il primo nella classe regina e il secondo in carriera, dopo quello timbrato tre anni fa in Moto3. Con una sola gara vinta Mir esulta: ha staccato la concorrenza a cominciare da Fabio Quartararo, caduto nel primo terzo della gara del Gp Valencia 2020 e dunque costretto a dire addio alle già flebili speranze. Non è bastato a Franco Morbidelli vincere un’altra gara, perché Mir con il settimo posto si è messo al riparo da tutti: ancora una volta la concorrenza, a parte un Alex Rins in fortissima crescita, ha steccato con Andrea Dovizioso giunto solo ottavo, Maverick Vinales addirittura decimo e in generale risultati negativi per quella che era la posta in palio. Stagione stranissima che vivrà nell’ultimo Gran Premio la lotta al secondo posto della classifica MotoGp; intanto possiamo dire che Valentino Rossi (dodicesimo) torna a fare punti dopo sei gare di assenza dai primi 15 e che sul podio sono saliti i positivi Jack Miller e Pol Espargaro, ma oggi si celebra Joan Mir e il suo primo titolo nella MotoGp, magari il primo di tanti aspettando il ritorno di Marc Marquez… (agg. di Claudio Franceschini)

DOVIZIOSO CERCA IL RISCATTO

Non accarezzerà il sogno di un titolo mondiale, ma certo ha ancora occasione per mettersi in luce in pista come nella classifica della Motogp, per il Gran premio di Valencia 2020: parliamo di Andrea Dovizioso, recentemente tornato tra i titoloni delle cronache. Il pilota italiano infatti solo pochi giorni fa ha annunciato che a fine stagione (e dunque ora due GP) si prenderà un anno sabbatico, di stop alla Motogp. Dopo il divorzio burrascoso occorso in estate con la Ducati, per il forlivese si erano fatte avanti diverse ipotesi che per non lo hanno convinto appieno: meglio allora fermarsi un anno e lavorare per un pronto rientro nel motomondiale a breve, con un progetto che lo convinca a pieno. Risolto il dilemma, ecco che oggi Dovizioso riuscirà a scendere in pista a mente libera e cuor leggero, potendosi concentrare solo sul finire il campionato del mondo nel migliore dei modi. E chiaramente facendo suoi più punti possibili. Al momento la classifica della Motogp vede il ducatista solo sesto con 117 punti, ma dato che i distacchi in questa parte della graduatoria sono minimi, non sarà impossibile per lui puntare a un piazzamento più onorevole. Chissà però che cosa succederà in pista. (agg Michela Colombo)

LA GRANDE STAGIONE DELLA SUZUKI

In pista per il Gran Premio di Valencia 2020 come pure nella classifica della MotoGp, oggi però non sarò solo Joan Mir l’uomo da tenere d’occhio. Sulle curve della pista iberica infatti è pronta a scommettere grosso anche tutta la Suzuki, a un appose dal vivere il sogno della tripla corona. La casa nipponica, alla vigilia del penultimo appuntamento del Mondiale 2020 è infatti leader delle tre classifiche della MotoGp, piloti (con Mir), costruttori e team: riuscirà dunque a conquistare questo incredibile record? Difficile dirlo, ma per i tifosi della casa di Hamamatsu è lecito sognare: sarebbe in ogni caso un bel record visto che l’ultima volta che ha ottenuto un triplice successo in una sola stagione è stato nel 2000. Va anche aggiunto che sui tre fronti la Suzuki però non registra sempre un ampio vantaggio: nella classifica piloti sono 37 i punti in più di Mir (a cui basterebbe un podio oggi pomeriggio per diventare Campione) sui primi rivali, mentre tra le squadre, la Suzuki ha 82 punti di vantaggio sulla Petronas Yamaha. Ancora nella graduatoria costruttori la situazione è più complicata, con la casa giapponese avanti di soli sette punti sulla Ducati. Ma chissà se il sogno si avvererrà! (agg Michela Colombo)

COMANDA JOAN MIR

La classifica della Motogp per il mondiale piloti, alla vigilia del Gran premio di Valencia 2020, penultimo appuntamento del campionato del mondo, ci racconta di un Joan Mir leader incontrastato, pronto a fare suo il primo titolo iridato in carriera. Lo spagnolo della Suzuki è davvero a un passo dal sogno: dopo anche il successo strappato sulle medesime curve solo sette giorni fa per il Gp d’Europa, il pilota maiorchino è pronto a salire sul gradino più alto ed entrare nel novero dei campioni del mondo. La matematica dopo tutto è dalla sua parte: alla vigilia del Gran premio di Valencia 2020, penultima prova del mondiale, a Mir, leader della classifica della Motogp con ben 162 punti, basterebbe di fatto mantenere un gap di almeno 26 lunghezze sui primi avversari per vincere. Le combinazioni allora al traguardo della prova spagnola sono innumerevoli: quel che è certo è che oggi Mir si gioca il primo match point per fare suo il titolo mondiale e sarà bene che lo spagnolo conservi il suo sangue freddo fino all’ultimo.

CLASSIFICA MOTOGP: ALLE SPALLE DEL LEADER

Con Mir leader del campionato con ben 162 punti, pare che ormai il titolo sia cosa sua: pure la classifica della Motogp per il Mondiale piloti, ci riporta, a debita distanza tanti altri nomi, che oggi faranno di tutto per mettersi in mostra. Lista alla mano troviamo infatti ben due piloti che si contendono il secondo miglior piazzamento, e dunque Fabio Quartararo e Alex Rins, che pure vantano entrambi 125 punti: distante poi solo 4 lunghezze l’alfiere della Yamaha Maverick Vinales. Hanno invece abbandonato il sogno di vincere il titolo (ma non l’ambizione a scalare il più possibile la vetta della classifica della Motogp) due azzurri, Franco Morbidelli e Andrea Dovizioso, rispettivamente al quinto e sesto gradino, con 117 punti messi da parte. Alle loro spalle ecco che poi completano la top ten per il mondiale piloti Pol Espargaro e Takaaki Nakagami, ben vicini l’uno con l’altro e con a tabella rispettivamente 106 e 105 punti: Miller e Oliveira chiudono la lista con 92 e 90 punti a testa. Vediamo dunque subito che solo alla top ten, sono tanti i duelli ravvicinati ancora in corso: se dunque il titolo andrà (incrociamo le dota) a Mir, pure nella classifica della Motogp per il mondiale piloti attendiamo altri grandi colpi di scena nel Gp di Valencia 2020.

CLASSIFICA MOTOGP: MONDIALE PILOTI

1. Joan Mir (Suzuki) 171
2. Franco Morbidelli (Yamaha) 142
3. Alex Rins (Suzuki) 138
4. Maverick Vinales (Yamaha) 127
5. Fabio Quartararo (Yamaha) 125
6. Andrea Dovizioso (Ducati) 125
7. Pol Espargaro (KTM) 122
8. Jack Miller (Ducati) 112
9. Takaaki Nakagami (Honda) 105
10. Miguel Oliveira (KTM) 100
11. Brad Binder (KTM) 87
12. Danilo Petrucci (Ducati) 78
13. Johann Zarco (Ducati) 72
14. Alex Marquez (Honda) 67
15. Valentino Rossi (Yamaha) 62
16. Francesco Bagnaia (Ducati) 47
17. Cal Crutchlow (Honda) 29
18. Iker Lecuona (KTM) 27
19. Aleix Espargaro (Aprilia) 27
20. Stefan Bradl (Honda) 18
21. Bradley Smith (Aprilia) 12
22. Tito Rabat (Ducati) 10
23. Michele Pirro (Ducati) 4

© RIPRODUZIONE RISERVATA