Ultime notizie/ Di oggi, ultim’ora. Vaccini: Salvini scrive a Grillo (6 marzo 2019)

- Carmine Massimo Balsamo

Ultime notizie di oggi, ultim’ora. Il ministro Salvini scrive alla collega Grillo: “Un decreto d’urgenza per ritardare la deadline dei vaccini” (6 marzo 2019)

Romeo, Salvini e Molinari
Romeo, Salvini e Molinari: la Lega alla Camera (LaPresse, 2019)

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha scritto alla collega Grillo, invitandola a presentare un decreto d’urgenza in merito alla questione vaccini. In ballo il famoso termine fissato al 10 marzo da parte dell’ex ministro Lorenzin, riguardante la possibilità che gli iscritti agli asilo nido e alle scuole materne possano frequentare la scuola con la sola autocertificazione. Dall’11 marzo in avanti quel documento non basterà più, ma secondo il titolare del Viminale sarebbero ancora molte le famiglie non ancora in regola e di conseguenza si rischia di spopolare le aule. «L’intento del procedimento è il garantire la permanenza dei bambini nel ciclo della scuola dell’infanzia – scrive il vice-presidente del consiglio – evitandone l’allontanamento e la decadenza dalle liste scolastiche, essendo ormai giunti alla conclusione dell’anno. E’ necessario evitare traumi ai più piccoli e prevedere il differimento degli obblighi in scadenza al 10 marzo prossimo venturo contenuti nella legge Lorenzin». Difficile però che la Grillo accolga tale invito anche perché si è sempre mostrata perentoria in merito alla scadenza del 10 marzo. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, Dl sicurezza verso l’approvazione

Il Dl sulla Legittima difesa sta per essere approvato alla Camera. Una legge che è stata voluta fortemente dalla Lega, a cominciare dal suo fautore, il ministro Matteo Salvini. Il Movimento 5 Stelle non è invece così entusiasta, come ha fatto chiaramente capire il grande capo Luigi Di Maio, parlando stamane ai microfoni di Rtl 102.5: «E’ sicuramente una legge della Lega – ha spiegato – e non è che ci sia tutto questo entusiasmo nel Movimento cinquestelle ma è nel contratto e io sono leale al contratto, quindi si porta avanti e si vota». Soddisfazione o meno dei pentastellati, il dl sicurezza è al suo rush finale e nella giornata odierna dovrebbe arrivare la fumata bianca. Nella giornata di ieri il Movimento 5 Stelle ha provato a mettere i bastoni fra le ruote alla Lega, ma senza ottenere grande successo, anche perché per ordine di Di Maio, il dl va votato in quanto presente nel contratto di governo. Sorprendono invece le associazione dei commercianti, che si dicono contrarie all’uso delle armi per difendersi. «Noi siamo contrari ad adoperare le armi –non è sicuro né per noi né per i clienti», il parere di Giovanni Risso, presidente Fit-Confcommercio, la federazione dei tabaccai. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, al via il Reddito di cittadinanza

Il Reddito di cittadinanza entra ufficialmente nel vivo. A partire da oggi, 6 marzo 2019, è infatti possibile presentare le domande per ottenere il sussidio specifico presso i centri preposti. Le richieste verranno esaminate dall’Inps, che è di fatto l’organo che approverà o meno le domande, e se si otterrà il lasciapassare si riceverà un messaggio via sms o email. A quel punto passerà un altro breve periodo di tempo dopo di che verrà consegnata la card contenete il sussidio, che ricordiamo, potrà arrivare fino ad un massimo di 780 euro al mese. Soddisfatto il Movimento 5 Stelle, a cominciare dal suo leader, Luigi Di Maio, che ha voluto fortemente l’introduzione di tale misura che di fatto gli ha permesso di ottenere quasi la metà dei consensi durante le elezioni politiche di un anno fa. Parlando ai microfoni di Rtl 102.5 il ministro del lavoro ha voluto sottolineare come il M5s abbia mantenuto le promesse e che con tale misura lo stato si occupa finalmente «degli invisibili, di persone che sono state alla periferia di questo Paese e dei temi politici. E’ una rivoluzione». Il vice-presidente del consiglio manda quindi un messaggio agli iscritti al Reddito di cittadinanza: «Conviene accettare la prima proposta di lavoro, perché poi devi andare in qualunque posto di Italia». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, Algeria, pericolo guerra civile

Tensione altissima in Algeria: negli ultimi giorni i manifestanti hanno invaso le piazze per protestare contro la quinta candidatura del presidente Abdelaziz Bouteflika e arriva l’allarme del capo delle forze armate di Algeri. Come riporta Tg Come 24, Ahmed Gaid Salah ha evocato il bagno di sangue avvenuto negli anni Novanta, quando morirono più di 200 mila persone: «Ci sono partiti che vogliono riportarci indietro agli anni della violenza. Un popolo che ha sconfitto il terrorismo sa come preservare la stabilità e la sicurezza della propria nazione».

Ultime notizie Camera, Francesca Businarolo è la nuova presidente della commissione Giustizia

La deputata Francesca Businarolo ha assunto da ieri l’incarico di presidente della commissione Giustizia alla Camera. L’esponente grillina prende il posto della compagna di partito Giulia Sarti, allontanata dall’incarico dopo la querelle sui rimborsi fittizi. In tale contesto da sottolineare come la Sarti non ha volontà di abbandonare il partito dei cinque stelle, nonostante l’out out del capo del movimento, Luigi di Maio, la deputata riminese ha infatti affermato che continuerà ad appoggiare la politica dei cinque stelle. L’elezione della Businarolo è avvenuta grazie alla convergenza di Lega e Movimento, alla votazione per protesta non hanno partecipato i parlamentari di Forza Italia.

Ultime notizie Pd, Zanda sarà il nuovo tesoriere

Lavori in corso in casa del Partito Democratico dopo l’elezione di Nicola Zingaretti alla carica di segretario del partito. Oggi Zingaretti ha ufficializzato infatti la nomina dell’ex capogruppo dem al Senato Luigi Zanda alla carica di Tesoriere, che prende il posto di Francesco Bonifazi. Molto vicina inoltre la nomina di Antonio Misiani come responsabile del settore economico del partito. Le due nomine sono importanti stante la situazione deficitaria nella quale versa il PD, con le entrate che si sono abbattute dai quaranta milioni di euro dell’era Renzi a meno di una decina di milioni dell’ultimo bilancio consolidato. Zingaretti dovrà inoltre decidere se continuare con la cassa integrazione per il 174 dipendenti del partito, alcuni dei quali a zero ore.

Ultime notizie Londra, torna l’incubo attentati

Tre ordigni esplosivi sono stati disattivati dagli artificieri a Londra. Le bombe, che dalle prime indiscrezioni erano rudimentali, sono state individuate durante i controlli postali presso gli aeroporti di London City e Heathrow, e nella stazione ferroviaria di Waterloo. I pacchi bomba sono stati disattivati, la loro esplosione non ha provocato feriti. Sulla vicenda indaga l’antiterrorismo di sua Maestà, gli investigatori per il momento non hanno però fornito la direzione verso quale si stanno muovendo, stante la possibilità di una matrice interna. Il Regno Unito è infatti in fibrillazione relativamente al voto della prossima settimana che dovrebbe confermare la Brexit, molti sono i sospetti che le bombe possano essere state usate all’interno di una strategia della tensione messa in opera da qualche gruppo dissidente.

Ultime notizie Bologna, grave un bambino ferito durante la sfilata di Carnevale

Increscioso incidente avvenuto a Bologna, città nella quale durante la sfilata di Carnevale un bambino è stato travolto da un carro. I fatti sono accaduti nel primo pomeriggio all’interno del Carnevale dei bambini, tradizionale manifestazione organizzata dalla curia bolognese. Il bambino, di cui non sono state rese note le generalità, viaggiava su un carro allegorico con la mamma, improvvisamente si è sporto ed è scivolato battendo violentemente la testa prima sulla parte inferiore del carro e poi sull’asfalto. Immediati i soccorsi con i sanitari che hanno praticato il massaggio cardiaco: trasportato in ospedale, le sue condizioni sono gravissime. La manifestazione è stata immediatamente sospesa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA