CUGINI DI CAMPAGNA VS MANESKIN/ “Look copiati! Ci chiamano i fan, blocchiamo tutti”

- Adriana Lavecchia

La sfida tra i Cugini di Campagna e i Maneskin alle Iene che hanno messo in contatto le due band. I Cugini di Campagna però hanno parlato con un sosia di Damiano senza accorgersene…

Cugini di Campagna
Damiano dei Maneskin e Nick dei Cugini di Campagna

Dopo lo scherzo de Le Iene, i Cugini di Campagna tornano a parlare dei Maneskin. Stavolta lo fanno nel salotto di Serena Bortone a Oggi è un altro giorno, su Rai 1. “Avete mai avuto un contatto dai Maneskin? Vi ha mai chiamati Damiano David?” chiede la conduttrice, Ivano Michetti allora risponde: “Riceviamo telefonate da migliaia di fan dei Maneskin, alcuni si fingono Damiano ma sono impostori. Abbiamo bloccato tutti!” Il vero Damiano insomma non li ha mai contattati e Ivano muove una critica anche all’esibizione del gruppo in America: “Ma si può aprire il concerto dei Rolling Stones con una cover? Ma dai, per favore!” Addirittura i Cugini di Campagna ipotizzano un possibile plagio anche in fatto di canzoni: “Marlena cosa dice? Torna a casa. La nostra canzone fa ‘Anima mia, torna a casa tua’”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Cugini di Campagna Vs Maneskin

La sfida tra i Cugini di Campagna e i Maneskin continua dopo che la band in apertura al concerto dei Rolling Stones ha indossato alcuni abiti molto simili a quelli della band romana anni ’70, che su Instagram ha scritto: “Basta copiare i nostri abiti” ricevendo molti commenti negativi nei loro confronti. Le Iene allora sono andate dai Cugini di Campagna e hanno cercato di farli parlare direttamente con i Maneskin, ma in realtà il gruppo stava per diventare vittima di uno scherzo.

I Cugini di Campagna, intervistati da Alessandro Onnis, hanno ribadito le “accuse” ai Maneskin: “Chi ve l’ha messi questi vestiti come i nostri! Noi l’abbiamo inventati 25 anni fa, siamo a New York con quei vestiti al Madison Square Garden”Ivano Michetti spiega come il suo gruppo abbia fatto una tournée nel 1975 negli Stati Uniti d’America indossando degli abiti a stelle e strisce come quelli che sono stati indossati dai Maneskin durante il loro concerto a Los Angeles.

Il confronto dei Cugini di Campagna con un Damiano un po’ diverso…

L’inviato delle Iene Alessandro Onnis allora ha cercato di mettere in contatto I Cugini di Campagna con i Maneskin che si trovavano a Los Angeles, ma il Damiano che risponde alla chiamata non è il vero frontmand della rock band, bensì un sosia. Si tratta di Francesco Bussotti, il tik toker che somiglia molto al frontman della band. “Non voglio parlare di loro, si fanno solo pubblicità”. L’inviato delle iene riesce ad ottenere dal fake Damiano due minuti di videochiamata, senza che i Cugini di Campagna siano stati in grado di capire che non era il vero frontman, ma appunto Francesco Bussotti.

Il finto Damiano ha parlato con i Cugini di Campagna, che non si sono accorti dello scambio di persona, proponendogli di cantare con loro a Berlino vestiti tutti a stelle e strisce. Dopo questa notizia i Cugini sono molto euforici ma, purtroppo per loro, l’inviato ha dovuto rivelare la verità: il gruppo non ha parlato con il vero Damiano dei Maneskin ma con un suo sosia. Clicca qui per il video dello scherzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA