Debora Caprioglio/ “Oggi sui social troppe minorenni nude” (Vieni da me)

- Carmine Massimo Balsamo

Debora Caprioglio a Vieni da me annuncia la fine dell’amore col marito Angelo Maresca: “Non stiamo insieme da un anno, è doloroso ma…”

Debora Caprioglio
Debora Caprioglio a Vieni da me
Pubblicità

Debora Caprioglio a tutto tondo nella lunga intervista a Vieni da me: oltre ad aver parlato della fine del matrimonio con Angela Maresca, la 51enne di Venezia ha proposto una riflessione sull’avvento dei social e sul proliferare di foto di giovani, anche minorenni, senza veli. «Oggigiorno con i social, io li vedo come li vediamo tutti, ci sono ragazze molto piccole che si mettono nude o mezze nude: questa è una cosa molto grave», ha affermato la Caprioglio, evidenziando: «Le giovani oggi si mettono sui social nude così, per la voglia di farsi vedere: è molto più grave». Un pensiero anche per chi è genitore e si trova davanti fatti come questo: «Per un genitore vedere la figlia adolescente che si propone sui social in un certo modo sia spiacevole: i social hanno una visione molto più ampia di un film, si raggiungono visualizzazioni enormi soprattutto se c’è un corpo nudo. Molte ragazze infatti sono vittime del loro stesso pubblicare. Account privati? Spesso, quando si sentono fatti di cronaca, spesso non parliamo di account privati». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

Pubblicità

DEBORA CAPRIOGLIO: “LA MORTE DI MIO PADRE IL MOMENTO PIU’ DOLOROSO”

Dopo aver parlato della fine della relazione col marito Angelo Maresca, Debora Caprioglio ha parlato così dell’etichetta di icona sexy: «Non me la sono mai sentita l’etichetta di icona sexy: a parte l’icona, non mi sono mai sentita sexy. Sono una sola, io vado a letto col pigiamone, con le felpe… come una camionista. Sono una sola sexy (ride, ndr)». «Toy boy? Io sono stata con Kinski, che aveva 40 anni più di me. Ho 51 anni, devo arrivare a 102? (ride, ndr). Ripeto: non chiedo la carta d’identità, se un uomo mi piace ci sto insieme», prosegue l’attrice, che ha raccontato cosa le servirebbe di più in questo momento: «Una bella vacanza: ho lavorato sempre, quest’anno ho fatto solo una settimana. Magari una vacanza in un posto caldo, anche se a Roma ci sono 40° come a Panama». Il momento più doloroso della sua vita è stato «quando è morto mio padre, sicuramente quello: non aggiungo altro», mentre c’è stato un momento in cui ha avuto paura di morire: «Una volta per una turbolenza in aereo su un volo nazionale: ho pensato che saremmo morti. Vicino a me avevo un signore piuttosto anziano che stava molto tranquillo, forse data l’età (ride, ndr). Mi sono fatta prendere dal panico ed ho abbracciato il signore gridando “aiuto, aiuto, stiamo precipitando”. La turbolenza è poi passata e mi sono scusata col signore: lui mi ha risposto “Signora Caprioglio, è stato il momento più bello della mia vita”». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

Pubblicità

DEBORA CAPRIOGLIO A VIENI DA ME

Dall’esordio al cinema in salsa erotica alla carriera di recitazione impegnata: Debora Caprioglio a 360° ai microfoni di Vieni da me. L’attrice ha esordito commentando l’avventura in Paprika di Tinto Brass: «Mai pentita? E’ una domanda settimanale (ride, ndr). No, pentirsi di aver fatto una cosa – a meno che non sia un fatto grave come un omicidio – credo che sia superfluo e non serve a niente. Dopo questo inizio, l’importante è aver fatto una carriera di cui essere soddisfatta». La Caprioglio rivela di avere visto solo una volta Paprika: «Come ho fatto per tutti i film che ho fatto: non mi rivedo mai. Quello era un film che veniva fatto al cinema, con la libertà di andare a vedere un film: nessuno obbligava nessuno. Al tempo il cinema funzionava in modo diverso, non c’erano i mezzi di comunicazione come oggi». Poi sull’amore con Klaus Kinski: «Ci sono molti personaggi, in amore l’età non conta: se è amore vero, questo può esistere, non c’entra la differenza d’età. Ci sono matrimoni che funzionano tra coetanei e che funzionano anche per età diverse».

DEBORA CAPRIOGLIO E LA FINE DELL’AMORE CON ANGELO MARESCA

Debora Caprioglio poi ha sottolineato l’importanza di Kinski nella sua carriera: «E’ stato lui che mi ha portato nel mondo del cinema: a me piaceva, ma non sapevo che si sarebbe realizzato il sogno. Io avrei dovuto fare l’avvocato, ma lui mi ha fatto entrare nel mondo del cinema». Poi una riflessione sull’esplosione social: «Oggi con i social ci sono ragazze molto piccole che si mettono nude sui social, questa è una cosa molto grave: quando io ho fatto il film e sono stato con lui, era un fatto privato che veniva pubblicizzato. Oggi, invece, le giovani si mettono nude sui social per qualche like e farsi vedere». Infine, la fine dell’amore con Angelo Maresca: «Ho sposato mio marito quando avevo 40 anni, ma attualmente non stiamo più insieme, è una storia che è finita: siamo molto legati, ma le nostre strade si sono divise con molta tranquillità e serenità. E’ sempre un dolore e un fallimento, anche se non è stata una chiusura totale: io e Angelo ci vorremo sempre un gran bene, saremo come fratello e sorella. Ci saremo sempre l’uno per l’altra».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità