Diletta Leotta vittima di revenge porn/ “È stato terrificante, non ci credevo”

- Rossella Pastore

Diletta Leotta, che in passato è stata vittima di revenge porn, è ospite della seconda puntata di Buoni o cattivi in onda stasera su Italia1: la diretta

Diletta Leotta
La conduttrice televisiva Diletta Leotta

“Le mie foto nei gruppi di fantacalcio, poi ovunque sul web. È stato terrificante”. Così Diletta Leotta ha raccontato di essere stata vittima di revenge porn nel corso della seconda puntata di Buoni o cattivi, il nuovo programma di Italia 1 condotto da Veronica Gentile che ripercorre le storie delle donne che hanno subito violenze fisiche e psicologiche, con epiloghi più o meno drammatici.

Una mattina mi sono svegliata e ho trovato il messaggio di un mio amico che mi avvisava. Non potevo crederci, credevo si trattasse di qualche fotomontaggio. Mi è mancato il respiro, ho pensato che la mia vita era finita. All’idea di uscire di casa, con gli occhi addosso delle persone, mi sentivo nuda”, ha raccontato Diletta Leotta nel corso dell’intervista. Anche la conduttrice di DAZN, come tante altre vittime di questo fenomeno, ammette di avere dato la colpa a se stessa per quanto accaduto. (Aggiornamento di Chiara Ferrara)

Diletta Leotta vittima di revenge porn: il racconto a Buoni o cattivi

Va in onda oggi, martedì 14 settembre, la seconda puntata di Buoni o cattivi, il programma di Italia1 condotto da Veronica Gentili che vedrà protagonista la conduttrice televisiva Diletta Leotta. Quest’ultima, in particolare, sarà protagonista della seconda parte della trasmissione, quella dedicata all’intervista agli ‘esperti’ del tema della serata. Più che ‘esperta’, in realtà, Diletta Leotta è una donna che ha vissuto sulla sua pelle un episodio di ‘violenza’ (in questo caso ‘morale’) che l’ha coinvolta in prima persona.

Premessa: Diletta non aveva mai mandato a nessuno le foto che a un certo punto hanno iniziato a girare e che le hanno procurato un grave danno d’immagine. Le istantanee in questione, infatti, la ritraevano in déshabillé e a scattarle era stata lei stessa in momenti di grande ingenuità, alcune quando era ancora minorenne. Dalle sue dichiarazioni si intuisce che il volto di DAZN a stento ricordava di averle sul computer. Computer che in seguito è stato hackerato: da quel momento in poi, cioè dalla diffusione delle foto, Diletta ha iniziato a pensare che la sua vita fosse finita.

Diletta Leotta racconta come ha scoperto le foto: “È stato un momento tragico”

Diletta Leotta è una delle conduttrici televisive più rappresentative per quanto riguarda il settore sportivo e calcistico in particolare. Quelle fotografie, però, avrebbero potuto mettere a serio rischio la sua carriera (tra le altre cose). Dopo la loro pubblicazione, Diletta è stata vittima di insulti e oggetto anche di qualche svilente coro da stadio. Ma come sono andate, effettivamente, le cose?

“Quel momento me lo ricordo benissimo – racconta la Leotta a Veronica Gentili – un mio amico mi ha detto che stavano girando delle mie foto, foto strane, e io ho risposto che sicuramente non erano mie, che non ero io, pensando a dei fotomontaggi“. Poi però si è resa conto che le foto erano autentiche: “Lui mi ha mandato la prima foto e io ho sentito un vuoto dentro, mi si è bloccato il respiro credo per più di dieci minuti, non riuscivo proprio a respirare. È stato un momento tragico. Ho pensato che la mia vita fosse finita, che non sarei più uscita di casa perché all’idea che le persone potessero guardarmi, anche se avevo i vestiti, mi sentivo nuda”. Infine, ribadisce che le immagini incriminate erano sempre rimaste all’interno del suo computer: insomma, lei non le aveva “mai mandate a nessuno”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA