Diretta/ Al Sadd Hienghene (risultato finale 3-1 dts) Canale 20: Xavi vola ai quarti

- Claudio Franceschini

Diretta Al Sadd Hienghene streaming video e tv: risultato live della partita che si gioca a Doha come esordio ufficiale del Mondiale per Club 2019.

Al Sadd gol esultanza lapresse 2019
Diretta Monterrey Al Sadd, Mondiale per Club 2019 (da facebook.com/saddsc)

DIRETTA AL SADD HIENGHENE (3-1 dts): TRIPLICE FISCHIO

Al Jassim Bin Hamad Stadium l’Al-Sadd batte l’Hienghene per 3 a 1 ai tempi supplementari. Nel primo tempo i qatarioti erano passati in vantaggio con la rete di Bounedjah, salvo poi essere raggiunti in avvio di secondo tempo dalla compagine della Nuova Caledonia con il gol del pareggio di Roine, convalidato solo con l’aiuto del VAR. All’extra-time gli uomini del tecnico Xavi dimostrano tutta la loro superiorità tornando avanti al 100′ con la punizione in area di Hassan e siglando pure il tris definitivo con Rò Rò al 117′. Grande protagonista la tecnologia, avendo assegnato la rete del pari ed annullato altre due marcature invece all’Al-Sadd per delle posizioni di fuorigioco. La vittoria conquistata questa sera permette all’Al-Sadd di qualificarsi ai quarti di finale del torneo, dove affronterà il Monterrey, mentre l’Hienghene viene eliminato. (cronaca Alessandro Rinoldi)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Al Sadd Hienghene sarà trasmessa dal canale Mediaset 20: è questa emittente ad avere i diritti per mandare in onda le partite del Mondiale per Club 2019. Canale che è raggiungibile anche dagli abbonati alla televisione satellitare attraverso il loro decoder, e che in assenza di un televisore sarà disponibile attraverso il servizio di diretta streaming video, utilizzando apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone e visitando senza costi aggiuntivi il sito mediasetplay.mediaset.it.

SI VA AI SUPPLEMENTARI

In Qatar non bastano i novanta minuti di gioco regolamentari per decretare un vincitore tra Al-Sadd ed Hienghene, ferme sull’1 a 1 e prossime quindi a disputare i tempi supplementari. Le reti di Bounedjah nel primo tempo e di Roine in avvio di ripresa non sono state sufficienti alle due compagini, con i padroni di casa della competizione protagonisti di diversi clamorosi errori sotto porta in fase di finalizzazione. Nel recupero è stato Afif a sciupare l’opportunità più limpida sparando alto sopra la traversa dall’altezza del dischetto del rigore. I nuovi trenta minuti aggiuntivi definiranno l’esito di questo ottavo di finale del Mondiale per Club 2019. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FASE FINALE DEL MATCH

Manca ormai solamente una decina di minuti al novantesimo della sfida tra Al-Sadd e Hienghene ed il risultato è ancora fermo sull’1 a 1. I qatarioti centrano un palo con il veterano Gabi al 64′ e si vedono annullare un’altra rete, dopo quella del 39′ di Afif, quando il VAR aiuta l’arbitro a non convalidare il gol di Al Haydos a causa di una posizione irregolare. Gli avversari provano quindi a tornare avanti con qualche raro spunto ma la squadra di Xavi non sembra intenzionata a smettere di cercare il nuovo vantaggio anche in questa ultima parte dei tempi regolamentari. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Giunti al cinquantacinquesimo minuto, il punteggio tra Al-Sadd e Hienghene è cambiato nuovamente ed è ora di 1 a 1. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato senza ulteriori sostituzioni da parte di entrambi gli allenatori, gli uomini del tecnico Tagawa partono alla grande e trovano subito la rete del pareggio al 46′ con Roine, su assist di Kai, convalidata dopo che l’arbitro ha consultato lo schermo del VAR avendo in precedenza fischiato un fallo dello stesso Roine ai danni di Khoukhi. I qatarioti di mister Xavi sembrano aver accusato il colpo e tardano a trovare una reazione adeguata al gol degli avversari. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FINE PRIMO TEMPO

Al termine dei primi quarantacinque minuti di gioco le formazioni di Al-Sadd e Hienghene sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sullo 0 a 1. Le buone giocate ammirate nella fase iniziale del primo tempo non danno i frutti sperati per la squadra della Nuova Caledonia ed i padroni di casa del torneo passano in vantaggio con Bounedjah al 26′. I qatarioti si vedono poi annullare la rete del possibile raddoppio di Afif al 39′ a causa di una posizione irregolare di un suo compagno a disturbare il portiere avversario al momento della conclusione vincente. Fino a questo momento il direttore di gara, l’algerino Mustapha Ghorbal, non ha estratto alcun tipo di cartellino nei confronti dei calciatori scesi in campo. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Arrivati alla mezz’ora del primo tempo, il risultato tra Al-Sadd e Hienghene è cambiato ed è di 1 a 0. Nonostante gli sforzi della squadra allenata da mister Tagawa, pericolosa in un paio di occasioni con Roine al 21′ in rovesciata e poi sprecando debolmente di testa al 25′, sono i qatarioti a passare in vantaggio al 26′ grazie alla rete, convalidata poi anche dal VAR, messa a segno da Bounedjah, bravo a deviare la sfera alle spalle del portiere avversario dopo la sfortunata deviazione di Athale su un cross dalla corsia mancina. Il tecnico Xavi in precedenza aveva sostituito Al Ansari con Al Haydos forse a causa di qualche problema fisico intorno al 25′. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FASE INIZIALE DEL MATCH

A Doha la partita tra Al-Sadd e Hienghene è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è di 0 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro i ritmi risultano abbastanza bassi, con le due compagini a studiarsi l’un l’altra senza imbastire azioni pericolose realmente degne di nota. Qualche problema per Salem tra gli uomini di Xavi al 7′, avendo accusato il colpo subito da parte di Sousa Vilela. La compagine proveniente dalla Nuova Caledonia va quindi alla conclusione al 9′, sparando però sull’esterno della rete difesa dagli avversari. Le formazioni ufficiali: AL SADD (4-4-2) Al-Sheeb; Rò-Rò, Woo-Young, Khoukhi, Abdelkarim; Bounedjah, Gabi, Al Hajri, Afif; Al-Ansari, Tae-Hee. All.: Xavi. HIENGHEN (4-3-3) Nyikeine; Sousa Vilela, Dinet, Kayara, Bearune; Athale, Sansot, Gony; Roine, Kai, Dahite. All.: Tagawa. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

SI COMINCIA

Siamo finalmente pronti a vivere la diretta di Al Sadd Hienghene: prima di cominciare possiamo ricordare che le squadre partecipanti a questo Mondiale per Club 2019 sono sette, ed entreranno in gioco in vari momenti secondo una formula ormai nota. Il primo turno, ovvero la partita che sta per prendere il via, servirà per definire la sfidante dei messicani del Monterrey, che hanno vinto la Champions League della CONCACAF; l’altra partita del secondo turno sarà quella tra i sauditi dell’Al Hilal, campioni d’Asia, e i tunisini dell’Esperance che sono saliti sul tetto d’Africa. La vincitrice di questa sfida incrocerà il Flamengo che poco fa ha sollevato la Copa Libertadors, dall’altra parte del tabellone aspetta ovviamente il Liverpool. Dunque, non resta che stare a vedere quello che succederà ricordando che, dal 2005 a oggi, è già successo quattro volte che la finale non fosse giocata tra un’europea e una sudamericana; vero è anche che il Vecchio Continente all’ultimo atto ci è sempre arrivato (se non nel 2000, ma fu un’edizione “pilota”. Adesso è davvero arrivato il momento di mettersi comodi e lasciare che a parlare sia il campo, perchè la diretta di Al Sadd Hienghene sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

LA SORPRESA OCEANICA

In Al Sadd Hienghene il ruolo di sorpresa non può che giocarlo la squadra oceanica, alla prima partecipazione di sempre al Mondiale per Club. Lo Hienghene Sport rappresenta la Nuova Caledonia, una collettività nel mezzo dell’Oceano Pacifico che dipende dalla Francia, e i cui abitanti sono circa un decimo di quelli della sola città di Roma. Quasi un miracolo che questa squadra, fondata nel 1997, abbia guadagnato l’accesso al Mondiale per Club 2019: lo ha fatto grazie alla vittoria della OFC Champions League eliminando i campioni in carica del Team Wellington e poi battendo l’AS Magenta, clamorosamente altra squadra della Nuova Caledonia. In bacheca ci sono anche un campionato e due coppe nazionali; i successi si devono all’allenatore tahitiano Félix Tagawa, che ha 43 anni e ha disputato tutta la sua carriera in Oceania, giocando prima in Australia (Brisbane Strikers e Adelaide United) e poi in patria con il Dragon. Per 22 volte Tagawa, che faceva l’attaccante, ha indossato la maglia della sua nazionale segnando 14 gol; nel 2002 ha raggiunto il terzo posto in Coppa d’Oceania nella quale ha segnato 3 gol. (agg. di Claudio Franceschini)

I PROTAGONISTI

Sono Xavi e Gabi i due grandi protagonisti di Al Sadd Hienghene, almeno secondo le premesse: protagonisti di straordinarie battaglie quando vestivano le maglie di Barcellona e Atletico Madrid, interpreti sopraffini di ruoli diversi ma ugualmente fondamentali a centrocampo, oggi sono rispettivamente allenatore e capitano della squadra qatariota che gioca in casa questo Mondiale per Club 2019. I numeri di Xavi non rendono giustizia all’immenso talento: 767 partite con il Barcellona e 133 con la Spagna, svariati record individuali in blaugrana, 4 Champions League e 25 trofei con i catalani più Mondiale e due Europei con le Furie Rosse, prima di sedersi in panchina (e vincere la Coppa dello Sceicco Jassem) Xavi ha giocato quattro stagioni e 115 gare con l’Al Sadd e per un breve periodo è stato partner in mediana di Gabi, che nel 2018 ha salutato l’Atletico Madrid dopo 417 partite e 6 trofei (due volte l’Europa League, una Supercoppa Europea, la Liga). Dei Colchoneros è stato non solo capitano, ma anche e soprattutto il “braccio armato” di Diego Simeone sul terreno di gioco. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Al Sadd Hienghene, in diretta dal Jassim Bin Hamad Stadium di Doha, si gioca alle ore 18:30 e inaugura il Mondiale per Club 2019: si tratta della tradizionale partita del primo turno, che sancirà la squadra che andrà a comporre il tabellone delle quattro formazioni che disputeranno una sorta di “playoff”. Naturalmente trattandosi di gara secca c’è la possibilità di andare ai tempi supplementari e poi eventualmente ai calci di rigore; il Real Madrid è campione in carica ma non potrà difendere il suo tris di titoli centrato tra il 2016 e il 2018, invece la squadra europea presente in Qatar sarà il Liverpool che, almeno sulla carta e secondo il pronostico della vigilia, dovrebbe giocarsi il trofeo con una delle principali storie di questo 2019, vale a dire il Flamengo. Noi intanto aspettiamo che abbia inizio la diretta di Al Sadd Hienghene, e possiamo anche provare a valutare quali possano essere le scelte dei due allenatori nella lettura delle probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI AL SADD HIENGHENE

E’ Xavi l’allenatore dei padroni di casa: grande protagonista di Al Sadd Hienghene, il catalano dovrebbe schierare un 4-2-3-1 con Al Sheeb tra i pali e una difesa nella quale Khoukhi e Jung fanno i centrali, protetti dai terzini che saranno Pedro Miguel e Salman. A centrocampo abbiamo una cerniera con Gabi e Al Hajri; Al Haydos e Ali Abdullatif giocano come laterali a supporto di Nam che sarà il trequartista, alle spalle dell’attaccante Akram Afif. Lo Hienghene di Felix Tagawa ha un modulo quasi speculare, qui con la differenza che c’è un giocatore (Miguel Kayara) che fa da apripista al tridente offensivo composto dagli esterni Antony Kay e Dahite e dalla prima punta Bertrand Kai. A centrocampo ci sono sempre due giocatori, verosimilmente Gony e Sansot, anche se poi il trequartista può arretrare a formare un 4-3-3; Roy Kayara e Dinet comandano la difesa a protezione del portiere Nyikeine, Yentao e Ausu saranno i due terzini.

QUOTE E PRONOSTICO

Per l’agenzia di scommesse Snai non c’è il minimo dubbio circa il pronostico di Al Sadd Hienghene: la formazione del Qatar è clamorosamente favorita con un valore di 1,05 volte la somma messa sul piatto a identificare il segno 1. Già il pareggio vi permetterebbe di guadagnare una cifra pari a 14,00 volte la vostra puntata, mentre l’eventuale successo oceanico, regolato dal segno 2, porta in dote una vincita che corrisponde addirittura a 25,00 volte la giocata con questo bookmaker.

© RIPRODUZIONE RISERVATA