DIRETTA/ Algeria Nigeria (risultato finale 2-1): trionfo all’ultimo respiro

- Mauro Mantegazza

Diretta Algeria Nigeria streaming video DAZN: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della semifinale della Coppa d’Africa 2019 (oggi 14 luglio)

Nigeria coppa d'africa
Diretta Algeria Nigeria (Foto LaPresse)

DIRETTA ALGERIA NIGERIA (RISULTATO FINALE 2-1): TRIONFO ALL’ULTIMO RESPIRO

Termina qui la diretta di Algeria Nigeria con il risultato finale di 2-1. Gli algerini raggiungono dunque il Senegal nella finale della Coppa d’Africa 2019. E’ stata una partita a lungo lenta e senza grandi occasioni che si è accesa incredibilmente negli ultimi minuti, regalandoci un finale al cardiopalma. L’Algeria era passata in vantaggio nel primo tempo grazie a un autogol del calciatore dell’Udinese Troost Ekong. Al minuto 73 aveva pareggiato una vecchia conoscenza sempre dei friulani, Ighalo. Il lungo attaccante era stato freddissimo dal dischetto, trasformando un rigore arrivato per un fallo di mano di Mandi. Il gol della qualificazione per l’Algeria l’aveva segnato poi Ryad Mahrez al minuto 95, con il Cairo International Stadium che era letteralmente esploso per la sorpresa dopo che la gara sembrava destinata ai tempi supplementari. (agg. di Matteo Fantozzi)

MUSA SFIORA IL PARI

La diretta di Algeria Nigeria ha superato da poco l’ora di gioco e il risultato è di 1-0. Pronti via nella ripresa i due commissari tecnici hanno deciso di tornare in campo con gli stessi ventidue effettivi che avevano lasciato il rettangolo verde di gioco alla fine della prima frazione di gioco. Pronti via Ighalo prova a trovare la via della porta avversario, ma viene fermato per un fallo. Bounedjah è bravo, poco dopo, a ripartire, ma non riesce a trovare la porta fermato bene da un avversario. Questi al minuto 52 viene ammonito e la scampa bella, perché l’arbitro lo grazia visto che l’intervento poteva tranquillamente essere considerato da rosso. La più grande occasione ce l’ha Musa che al 54mo calcia da buona posizione, ma viene fermato dalla difesa avversaria. All’ora di gioco si ferma per un colpo Adlene Guedioura e c’è bisogno dell’intervento dello staff sanitario. Il ragazzo però torna in campo dopo poco, senza dover chiedere la sostituzione. Alla Nigeria manca mezzora per trovare un pareggio che prolungherebbe la gara ai tempi supplementari. (agg. di Matteo Fantozzi)

AUTOGOL, INTERVALLO

Siamo giunti all’intervallo della diretta di Algeria  Nigeria e il risultato è di 1-0. La partita è stata sbloccata da un autogol del calciatore dell’Udinese Troost Ekong al minuto numero 40, ma nonostante questo il vantaggio degli algerini è nettamente meritato vista la grande partita fatta da questi fino a quel momento. Al minuto 29 l’Algeria ha avuto un’altra grande occasione con Baghdad Bounedjah che ha saltato due difensori e davanti al portiere avversario non ha avuto la freddezza necessaria per fare gol. La Nigeria dovrà svegliarsi se vorrà evitare la sconfitta proprio al penultimo atto di questa competizione. Ricordiamo infatti di essere arrivati alla seconda semifinale della Coppa d’Africa 2019 e che in caso di pareggio si andrà ai tempi supplementari. Si dovrà così decidere l’avversario del Senegal che ha sconfitto agli extratime la Tunisia questo pomeriggio. (agg. di Matteo Fantozzi)

ANCORA PARI

La diretta di Algeria Nigeria è arrivata alla metà del primo tempo e il risultato è ancora inchiodato sullo 0-0. Al minuto numero 11 c’è stata la prima occasione con Bennacer che tira al volo da fuori area, con un avversario che è però bravo a opporsi. Al sedicesimo ci prova Bensebaini che sfrutta una bella palla messa dentro da Bennacer su punizione, il suo colpo di testa termina però alto. Andiamo ora a dare uno sguardo alle formazioni ufficiali: ALGERIA 4-4-2 – 23 M’Bolhi; 18 Zeffane, 21 Bensebaini, 2 Mandi, 4 Benlamri; 10 Feghouli, 7 Mahrez, 17 Guedioura, 22 Bennacer; 9 Bounedjah, 8 Belaili. A disposizione: 19 Abeid, 20 Atal, 14 Boudaoui, 11 Brahimi, 15 Delort, 1 Doukha, 6 Fares, 5 Halliche, 3 Jean Tahrat, 16 Oukidja, 12 Ounas, 13 Slimani. Ct Belmadi. NIGERIA 4-2-1-3 – 16 Akpeyi; 20 Awaziem, 3 Collins, 5 Troost-Ekong, 22 Omeru; 4 Ndidi, 8 Etebo; 18 Iwobi; 13 Chukwueze, 7 Musa, 9 Ighalo. A disposizione: 2 Aina, 6 balogun, 1 Ezenwa, 17 Kalu, 10 Mikel, 19 Ogu, 14 Onuachu, 11 Onyekuru, 21 Osimhen, 12 Shehu, 15 Simon, 23 Uzoho. Ct Rohr. (agg. di Matteo Fantozzi)

SI GIOCA

Tutto è pronto per Algeria Nigeria, nei pochi minuti che ci separano dal fischio d’inizio di questa seconda semifinale della Coppa d’Africa 2019 a Il Cairo, possiamo fare un tuffo nella storia di queste due Nazionali. L’Algeria vanta quattro partecipazioni ai Mondiali con gli ottavi del 2014 come migliore risultato, per di più facendo soffrire molto la Germania poi campione. In Coppa d’Africa invece le Volpi del Deserto vantano una tradizione meno buona di quanto si potrebbe immaginare, con la vittoria del 1990 più un secondo e due terzi posti, ma tutti prima di quel trionfo lontano ormai ben 29 anni. La Nigeria ha una storia dunque ancora migliore, con sei partecipazioni ai Mondiali e gli ottavi raggiunti nel 1994 (chi dimentica Roberto Baggio?), 1998 e 2014; in Coppa d’Africa poi ci sono le tre vittorie del 1980, 1994 e 2013 più quattro secondi e sette terzi posti, per un totale di ben 14 presenze sul podio. Adesso però la storia non conta più, sarà il campo ad emettere il suo verdetto: si gioca, Algeria Nigeria comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Algeria Nigeria non sarà garantita su canali televisivi tradizionali, in compenso però ci sarà la diretta streaming video sulla piattaforma DAZN per gli abbonati, dal momento che la Coppa d’Africa 2019 è una grande esclusiva di questa emittente che ormai gli appassionati di calcio conoscono molto bene.

IL PERCORSO NIGERIANO

Sempre più vicina la diretta di Algeria Nigeria, dobbiamo naturalmente adesso rendere conto anche del cammino nigeriano nella Coppa d’Africa fino a questo momento. Ecco dunque che la Nigeria ha chiuso al secondo posto il girone E, con un bilancio di due vittorie e una sconfitta. Qualificazione in tasca già dopo le prime due giornate, con i successi per 1-0 contro il Burundi e di nuovo per 1-0 contro la Guinea, ma il primo posto sfumò con l’imprevedibile sconfitta per 2-0 contro il Madagascar nella terza giornata. Di conseguenza è arrivata già negli ottavi la super sfida contro il Camerun, che però la Nigeria ha saputo vincere per 3-2 grazie alla doppietta di Ighalo e al gol di Iwobi. Le Super Aquile dunque sono passate ai quarti, dove hanno sconfitto per 2-1 il Sudafrica – che aveva eliminato i padroni di casa dell’Egitto – grazie alle reti messe a segno da Chukwueze e dal difensore dell’Udinese Troost-Ekong. Il migliore marcatore è Ighalo, già autore di tre gol. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL CAMMINO ALGERINO

Avvicinandoci alla diretta di Algeria Nigeria, possiamo adesso analizzare in maggiore dettaglio il cammino dell’Algeria tra la fase a gironi, ottavi e quarti. Nella prima fase marcia trionfale, infatti il girone C è stato dominato proprio dall’Algeria con tre vittorie su altrettanti incontri disputati: 2-0 contro il Kenya al debutto, 1-0 contro il Senegal nel big-match del raggruppamento e infine un netto 3-0 contro la Tanzania. Tutto facile anche negli ottavi, dove l’Algeria ha approfittato del comodo incrocio con la Guinea, sconfitta con un netto 3-0. Il discorso è cambiato nel quarto di finale contro la Costa d’Avorio, una sfida di lusso che è terminato con un pareggio per 1-1 che non è stato modificato nemmeno ai tempi supplementari. Il verdetto così è giunto solo ai calci di rigore, dove l’Algeria si è imposta per 4-3. In copertina tra gli algerini c’è Adam Ounas, autore già di tre gol in questa edizione della Coppa d’Africa 2019. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Algeria Nigeria, in diretta dallo Stadio Internazionale del Cairo questa sera, domenica 14 luglio alle ore 21.00, sarà la seconda semifinale della Coppa d’Africa 2019 ospitata in Egitto, che vive le sue fasi decisive tutte nella capitale Il Cairo. Algeria Nigeria è sicuramente una semifinale affascinante tra due delle migliori Nazionali nel panorama africano, che vogliono scrivere quest’anno una nuova pagina di storia. L’Algeria ha dovuto faticare parecchio per eliminare la Costa d’Avorio ai calci di rigore nei quarti di finale, una fatica supplementare che potrebbe farsi sentire contro la Nigeria, che invece aveva sconfitto per 2-1 il Sudafrica e aveva anche giocato un giorno prima. Super Aquile certamente favorite da questo punto di vista, ma una semifinale di Coppa d’Africa è sempre una partita in grado di regalare sorprese e l’Algeria non parte certo battuta.

PROBABILI FORMAZIONI ALGERIA NIGERIA

Analizziamo adesso quali potrebbero essere le probabili formazioni di Algeria Nigeria prendendo come base le scelte dei due allenatori nei quarti, pur considerando naturalmente che per l’Algeria il fattore stanchezza potrebbe avere una maggiore incidenza. Djamel Belmadi dunque potrebbe ricorrere almeno in parte al turnover: nel tridente d’attacco scalpitano Slimani e il “napoletano” Ounas che nei quarti erano partiti dalla panchina, sono di fatto in cinque per tre maglie con Mahrez, Bounedjah e Belaïli. Parlando di giocatori della nostra Serie A, Bennacer ha ottime possibilità di giocare a centrocampo, mentre Fares dovrebbe partire dalla panchina. Dall’altra parte, il c.t. della Nigeria Gernot Rohr dovrebbe puntare sul 4-2-3-1 che vede Ighalo perno dell’attacco, assistito da Iwobi, Musa e Chukwueze sulla linea della trequarti, mentre in difesa dovremmo vedere titolare Troost-Ekong, con Ola Aina che invece sembra destinato a partire dalla panchina.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo al pronostico per Algeria Nigeria, basandoci sulle quote offerte dall’agenzia di scommesse Snai. Gli algerini partono leggermente favoriti e di conseguenza il segno 1 è quotato a 2,40, mentre si sale poi a 3,00 in caso di pareggio (naturalmente segno X) ed infine una vittoria della Nigeria varrebbe 3,25 volte la posta in palio per chi avrà puntato sul segno 2.

© RIPRODUZIONE RISERVATA