DIRETTA/ Arka Gdynia Trento (risultato finale 78-85) streaming tv: che reazione!

- Claudio Franceschini

Diretta Arka Gdynia Trento streaming video e tv: orario e risultato live della partita che si gioca per la nona giornata nel gruppo D di basket Eurocup, per l’Aquila è un dentro o fuori.

Craft Trento basket
Diretta Pistoia Trento, basket Serie A1 18^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA ARKA GDYNIA TRENTO (FINALE 78-85): CHE REAZIONE!

Reazione strepitosa per l’Aquila Trento nel secondo tempo in casa dell’Arka Gdynia. La Dolomiti Energia ribalta il -9 alla fine del secondo quarto vincendo di 7 punti, 78-85, e riagganciando il quarto posto nel girone che potrebbe voler dire qualificazione in Eurocup. Lenta e inesorabile è stata la rimonta della formazione trentina, con Pascolo che ha messo la firma sul sorpasso a fine terzo quarto, concluso 57-58. Vantaggio che aumenta progressivamente nel corso dell’ultimo quarto, con Trento che si porta sul 64-68, con Gentile e Forray che segnano quelli che sono probabilmente i canestri chiave della partita, portando il parziale sul 70-76 con 2′ ancora da giocare, con un +6 che Trento riesce ad incrementare di un ulteriore punto fino al 78-85 finale. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

Salvo variazioni di palinsesto non sarà possibile assistere alla diretta tv di Arka Gdynia Trento, che non viene trasmessa sui canali del nostro Paese; tuttavia come sempre la piattaforma Eurosport Player fornisce le gare internazionali delle nostre squadre di basket, e dunque gli abbonati al servizio potranno gustarsi questa serata in diretta streaming video, utilizzando dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. In alternativa, sul sito www.eurocupbasketball.com, troverete tutte le informazioni utili sulle due squadre in campo e le classifiche dei gironi.

-9 A META’ GARA

Nella sfida di Eurocup in casa dei polacchi dell’Arka Gdynia si mettono male le cose per Trento, che già aveva perso di 11 punti la partita di andata. L’Aquila chiude il primo tempo sotto di 9 punti, 49-40, vedendo aumentare lo svantaggio che a fine primo quarto era di 5 lunghezze, con l’Arka avanti 23-18. Un ottimo inizio di Gentile non è bastato a Trento per tenere il ritmo della formazione polacca, anche se fino al 43-38 l’incontro è apparso in equilibrio sostanziale. L’allungo dell’Arka alla fine del secondo quarto ha forse definitivamente complicato le cose in chiave qualificazione per Trento, che proverà comunque a produrre una reazione nella seconda metà di gara anche per l’orgoglio. (agg. di Fabio Belli)

PALLA A DUE!

Eccoci finalmente alla palla a due di Arka Gdynia Trento. Il girone di Eurocup disputato dall’Aquila è stato ondivago: la squadra di Nicola Brienza non è mai riuscita a vincere più di due partite consecutive ma, per contro, ha limitato ad un massimo di due la serie di sconfitte. Il problema per la Dolomiti Energia è che alla BLM Group Arena, in quello che sarebbe dovuto essere un fortino, sono arrivate tre sconfitte: abbiamo già parlato di quella contro i polacchi nella sfida di andata, ma Trento è caduta anche contro il Galatasaray (alla prima giornata) e poi il Buducnost, altro ko sanguinoso perchè potrebbe comunque sancire l’eliminazione anche in caso di vittoria in Polonia. Alla fine se non fosse stato per i colpi esterni (Podgorica e Istanbul) la corsa della squadra verso la Top 16 di Eurocup sarebbe già interrotta; invece in questo modo esiste ancora una speranza che non è nemmeno troppo ridotta. Mettiamoci comodi allora, e stiamo a vedere quello che ci dirà il campo in questa partita a dentro o fuori per Brienza e i suoi ragazzi: il momento è arrivato, la diretta di Arka Gdynia Trento può davvero cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

L’ULTIMA DI CAMPIONATO

Si avvicina il momento di Arka Gdynia Trento: l’Aquila non arriva benissimo al dentro o fuori di Eurocup, perchè sabato sera ha perso malamente l’anticipo di Serie A1 a Bologna. Sul parquet del PalaDozza la Fortitudo ha letteralmente dominato: il 93-68 finale racconta anche poco quale sia stata la superiorità emiliana, Trento non ci ha capito nulla fin dalla palla a due e al termine del primo quarto era già sotto di 17 punti avendone incassati 30. Il divario è aumentato progressivamente, periodo dopo periodo; alla sirena conclusiva l’Aquila aveva il 27,8% dall’arco e aveva perso la sfida a rimbalzo, non riuscendo a far fruttare i 19 punti di George King (5/5 in area) o i 16 di Rashard Kelly, 50% dal campo e 7 rimbalzi. Un ko netto, con la Fortitudo che si è permessa il lusso di tirare 14/25 dalla lunga distanza e catturare 39 rimbalzi, vincendo nonostante il maggior numero di palle pese; per Pietro Aradori prestazione da 18 punti, 9 rimbalzi e 5 assist con 7/12, Nicola Brienza e i suoi dovranno dimenticare in fretta questo ko e concentrarsi sull’imminente trasferta polacca. (agg. di Claudio Franceschini)

LA PARTITA DI ANDATA

Arka Gdynia Trento ha come precedente la partita di andata, che le due squadre avevano giocato alla BLM Group Arena lo scorso 23 ottobre. Abbiamo già detto che i polacchi avevano fatto il colpo grosso, prendendosi una vittoria che adesso potrebbe essere la discriminante sul passaggio del turno in Eurocup: era finita 80-91 e la Dolomiti Energia si era mangiata le mani soprattutto per come era andato il secondo quarto, nel quale era arrivato un improvviso tracollo (13-28) che era costato la serata. Per l’Arka Gdynia si era trattato di un lavoro di gruppo, con cinque giocatori in doppia cifra; era comunque arrivato un 22 di valutazione per Devonte Upson, autore di 14 punti con 6/9 dal campo e 7 rimbalzi. Il miglior realizzatore era stato Ben Emelogu (17) che aveva chiuso con un ottimo 5/10 dall’arco; per Trento invece i 21 punti e 14 rimbalzi di uno stellare Justin Knox (10/13 al tiro e 33 di valutazione) non erano purtroppo bastati, inoltre c’erano stati i 16 punti di Alessandro Gentile (ma 33% dal campo) e i 10 assist di un esiziale Aaron Craft, 6 punti con 2/4. Stasera arriverà la rivincita dell’Aquila? (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Arka Gdynia Trento, che sarà diretta dagli arbitri Spiros Gkontas, Marko Juras e Igor Dragojevic, si gioca alle ore 20:00 di mercoledì 11 dicembre presso la Gdynia Arena: siamo nella nona e penultima giornata del gruppo D di basket Eurocup 2019-2020, e l’Aquila continua a inseguire una qualificazione alla Top 16 che, a dispetto delle due sconfitte consecutive maturate, è ancora ampiamente possibile. Anzi: quello di stasera è un vero e proprio spareggio per il pass al prossimo turno, perchè una vittoria di almeno 12 punti renderebbe la squadra di Nicola Brienza irraggiungibile per i polacchi ma, per contro, il ko con qualunque punteggio metterebbe la parola fine sulle speranze di qualificazione della Dolomiti Energia. Per questo motivo dunque la partita di questa sera rappresenta una sorta di primo traguardo stagionale, perchè la società crede nella possibilità di fare strada in Eurocup; staremo a vedere come andranno le cose sul parquet, nel frattempo mentre aspettiamo la diretta di Arka Gdynia Trento possiamo provare a valutare alcuni dei temi principali legati a questa partita.

DIRETTA ARKA GDYNIA TRENTO: RISULTATI E CONTESTO

Arka Gdynia Trento è uno spareggio: nella gara di andata i polacchi hanno espugnato la BLM Group Arena vincendo di 11 punti, e si presentano all’incrocio interno avendo lo stesso record dell’Aquila (3-5). I calcoli sono semplici: qualora Brienza e i suoi dovessero perdere, nell’ultima giornata non potrebbero in ogni caso andare a riprendere la squadra polacca che però non sarebbe ancora qualificata, visto che un’eventuale vittoria del Buducnost (che ha la sfida diretta a favore) contro il Galatasaray lascerebbe le cose in sospeso. Non per l’Aquila, sotto anche nei confronti dei montenegrini; l’unico modo per rimanere in corsa è appunto quello di vincere in trasferta, farlo di almeno 12 punti consegnerebbe alla squadra la Top 16 con un turno di anticipo mentre un successo dagli 11 punti in giù ritarderebbe il verdetto all’ultima giornata (Trento ospiterà Malaga), con il già citato Buducnost che a quel punto potrebbe fare da terzo incomodo. Un momento dunque decisivo quello della Gdynia Arena: tra poco conosceremo il verdetto di questa partita delicatissima…



© RIPRODUZIONE RISERVATA