DIRETTA/ Arsenal Liverpool (risultato 6-5 dcr) streaming DAZN: trofeo ai Gunners!

- Claudio Franceschini

Diretta Arsenal Liverpool streaming video DAZN: probabili formazioni, quote, orario e risultato live del Community Shield 2020 che si gioca a Wembley, inizia la stagione del calcio inglese.

Willock Fabinho Arsenal Liverpool lapresse 2020 640x300
Diretta Arsenal Liverpool, Community Shield 2020 (Foto LaPresse)

DIRETTA ARSENAL LIVERPOOL (FINALE 6-5 DCR): TROFEO AI GUNNERS!

L’Arsenal vince il primo trofeo della nuova stagione del calcio inglese, battendo a Wembley il Liverpool ai calci di rigore nel Community Shield. Chiusi sull’1-1 i tempi supplementari, dopo il pari di Minamino per i Reds non sono arrivate altre grandi occasioni, con le due squadre mentalmente preparate ai calci di rigore. E l’epilogo c’è stato con i penalty, segnano i primi tiri Salah e Fabinho da una parte e Nelson e Maitland-Niles dall’altra, poi Brewster manda il pallone del terzo rigore del Liverpool a sbattere contro la traversa. Segnano Cedric Soares per l’Arsenal, Minamino per il Liverpool, David Luis ancora per i Gunners. Ultimo rigore della squadra di Klopp segnato da Curtis Jones, il pallone che vale il Community Shield ce l’ha tra i piedi Aubameyang che non sbaglia, regalando il trionfo finale all’Arsenal. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Arsenal Liverpool sarà affidata a DAZN: la piattaforma la metterà dunque a disposizione per tutti i suoi clienti, ma sappiamo che anche gli abbonati Sky da almeno tre anni potranno gustare il Community Shield attraverso il decoder satellitare, selezionando il canale DAZN1 al numero 209. In alternativa il match sarà fruibile in diretta streaming video, installando l’applicazione DAZN su dispositivi mobili quali PC, tablet e smartphone oppure utilizzando una smart tv che sia dotata di connessione a internet.

PAREGGIA MINAMINO!

Partita la ripresa a Wembley per il Community Shield tra Arsenal e Liverpool. Si inizia senza cambi e con i Reds protesi in avanti per cercare il pari, all’11’ ha una buona chance Sadio Mané ma Martinez non si fa trovare impreparato. Cedric Soares entra al posto di Hector Bellerin nell’Arsenal, Klopp risponde facendo entrare in campo Minamino e Naby Keita al posto di Neco Williams e Milner. Al 23′ subito Minamino pericoloso con una bordata che trova però ancora Martinez attento, il Liverpool alza la linea offensiva e al 23′ arriva il gol del pareggio. Pallone in profondità di Salah, ne scaturisce una mischia che viene risolta proprio dal giapponese Minamino, che porta il risultato sull’1-1 rimettendo in discussione la conquista del trofeo. (agg. di Fabio Belli)

JOE GOMEZ E MANE’ SPRECANO

Insiste l’Arsenal e al 27′ Bukayo Saka calcia alto un pallone invitante. Il Liverpool prova a riorganizzarsi ma Fabinho e Milner non hanno fortuna con le loro incursioni, al 37′ è Joe Gomez ad avere la palla buona per il pareggio, ma anche la sua conclusione finisce alle stelle. Cresce però la pressione degli uomini di Jurgen Klopp, al 41′ Sadio Mané si inserisce bene in area ma non riesce ad inquadrare la porta di testa. Al 43′ una conclusione di Kieran Tierney per i Gunners viene murata dalla difesa dei Reds, il primo tempo si chiude con l’Arsenal in attacco ma su una punizione piazzata in area da Saka nessuno riesce ad inserirsi, dopo 1′ di recupero si va negli spogliatoi a Wembley con l’Arsenal in vantaggio 1-0 sul Liverpool. (agg. di Fabio Belli)

LA SBLOCCA AUBAMEYANG!

Iniziato il Community Shield con l’Arsenal attento a coprire gli spazi, ma il Liverpool è subito aggressivo e al 7′ andrebbe a segno con Virgil van Dijk, che vede però l’azione viziata da fuorigioco e il gol annullato. All’11’ Milner manca di testa una facile occasione e, come nella più antica legge del calcio, al 12′ colpisce l’Arsenal: Aubameyang riceve un passaggio, lascia sfilare il pallone e scarica a rete dal limite dell’area, un piazzato delizioso imparabile per Alisson. I Reds accusano il colpo e al 18′ i Gunners ci provano di nuovo dalla distanza, stavolta con Edward Nketiah che trova però stavolta la pronta risposta del portiere avversario. Buona uscita di Alisson al 21′ anche su un tiro-cross di Maitland-Niles, quindi la difesa dell’Arsenal al 24′ contiene un’incursione di Robertson e la squadra di Arteta mantiene il vantaggio di misura a metà primo tempo. Queste le formazioni ufficiali del Community Shield: ARSENAL (4-3-3): Martinez; Bellerín, David Luiz, Holding, Tierney; Maitland-Niles, Elneny, Xhaka; Saka, Nketiah, Aubameyang. A disposizione: Leno, Cedric, Saliba, Kolasinac, Olayinka, Willock, Nelson, Smith Rowe, John-Jules. Allenatore: Arteta. LIVERPOOL (4-3-3): Alisson; Williams, Gomez, Van Dijk, Robertson; Fabinho, Milner, Wijnaldum; Mane, Salah, Firmino. A disposizione: Adrian, Keita, Grujic, Jones, Minamino, Tsimikas, Brewster, Elliott, Koumetio. Allenatore: Klopp. (agg. di Fabio Belli)

SI GIOCA

Ci siamo, prende il via la diretta di Arsenal Liverpool. I Reds hanno dominato la Premier League, ma non sono riusciti a centrare l’imbattibilità che avrebbero voluto. Già prima del lockdown Jurgen Klopp aveva perso la prima partita, cadendo rovinosamente (0-3) a Vicarage Road contro il Watford; è sfumata così l’occasione di eguagliare proprio l’Arsenal, che nel 2003-2004 aveva portato a termine un intero campionato senza perdere guadagnando, giustamente, il soprannome di Invincibili. Se non altro il Liverpool ha fatto un punto in più rispetto al Manchester City della passata stagione: 99 contro 98, la differenza l’ha fatta un pareggio dei Reds che hanno chiuso con 32 vittorie (le stesse dei Citizens) e perdendo appena 3 gare, mentre la squadra di Pep Guardiola era caduta in tre occasioni. Altri confronti hanno visto prevalere il Manchester City: sia per quanto riguarda i gol segnati (95 contro 85) che per quelli subiti (23 contro 33) nonostante la difesa del Liverpool fosse partita alla grande. Ora però è arrivato il momento di rivolgerci al campo per valutare quello che succederà nel Community Shield 2020: le squadre sono pronte e lo siamo anche noi, finalmente Arsenal Liverpool può cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Siamo vicini alla diretta di Arsenal Liverpool: le due squadre hanno già disputato una partita in regime di porte chiuse a causa del Coronavirus, e la vittoria è andata ai Gunners. I Reds, senza più motivazioni per aver già vinto la Premier League, si erano comunque presentati all’Emirates con la formazione titolare; la voglia dell’Arsenal di raggiungere l’Europa aveva però avuto la meglio, anche se a passare in vantaggio era stata la squadra ospite grazie al diciassettesimo gol in campionato di Sadio Mané. I padroni di casa però avevano ribaltato la situazione già nel primo tempo: prima Alexandre Lacazette aveva raggiunto la doppia cifra di reti nel torneo, poi il ventenne Reiss Nelson aveva trovato l’angolo giusto per battere Alisson. Curiosamente, e incredibilmente, è stata anche la prima vittoria che l’Arsenal abbia ottenuto sul Liverpool in oltre cinque anni: dobbiamo tornare a un roboante 4-1 dell’aprile 2015 per trovarne un’altra, a segno quel pomeriggio Héctor Bellerin, Mesut Ozil, Alexis Sanchez e Olivier Giroud mentre per i Reds non era bastato Jordan Henderson. Sulla panchina del Liverpool c’era ancora Brendan Rodgers; dei 22 titolari schierati, solo tre sono ancora nelle due rose di oggi. (agg. di Claudio Franceschini)

LA STORIA IN COMMUNITY SHIELD

Il primo Arsenal Liverpool che si è giocato in un Community Shield risale al 1979: il trofeo aveva un altro nome (Charity Shield) e fu vinto dai Reds di Bob Paisley, che festeggiarono grazie ai gol di Terence McDermott (doppietta) e Kenny Dalglish. Era stata la stessa squadra a sollevare il trofeo undici anni più tardi, appena dopo il clamoroso epilogo del campionato che aveva laureato l’Arsenal campione nella sfida diretta vinta con due gol di scarto (quelli che servivano) all’ultimo secondo: a Wembley invece il Liverpool si prese la rivincita, Dalglish era già scalato in panchina ed era stato Peter Beardsley, di lì a poco protagonista al Mondiale italiano, a risolvere la contesa. Finalmente nel 2002 il primo successo targato Gunners: due francesi in panchina, Arsène Wenger e Gérard Houllier, e rete della vittoria del brasiliano Gilberto Silva. E’ stato quello anche l’ultimo incrocio tra le due squadre in un Community Shield: il bilancio di conseguenza sorride al Liverpool ma oggi l’Arsenal ha la possibilità di pareggiare i conti e avvicinare i 21 titoli del Manchester United nell’albo d’oro della competizione. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Arsenal Liverpool, che verrà diretta dal signor Andre Marriner, si gioca alle ore 17:30 di sabato 29 agosto presso Wembley: il Community Shield 2020 apre ufficialmente la nuova stagione del calcio inglese. E’ passato meno di un mese da quando l’Arsenal ha sollevato la sua quattordicesima FA Cup, guadagnando il diritto a disputare quella che è la Supercoppa della federazione dei tre leoni; tempi ristretti anche qui dovuti alla pandemia da Coronavirus e il lungo lockdown che ha condizionato tutto. L’avversaria dei Gunners è appunto il Liverpool, reduce da una Premier League dominata in lungo e in largo: alla fine né record di punti né imbattibilità, ma il torneo era deciso ben prima che il calcio si fermasse e i Reds hanno messo in bacheca un titolo che mancava da 30 anni, anche se in Champions League sono stati eliminati agli ottavi nell’anno della difesa del titolo. Senza indugi allora valutiamo in che modo i due allenatori potrebbero disporre le loro squadre sul terreno di gioco: manca sempre meno alla diretta di Arsenal Liverpool e noi vogliamo leggere in maniera più approfondita le probabili formazioni del Community Shield 2020.

PROBABILI FORMAZIONI ARSENAL LIVERPOOL

E’ sempre difficile valutare le probabili formazioni di un Community Shield, diventato negli anni quasi un’amichevole di lusso: non fa eccezione Arsenal Liverpool, soprattutto nelle condizioni che conosciamo. I Gunners comunque potrebbero essere in campo con un 3-4-2-1: in porta Emiliano Martinez, davanti a lui Holding e Chambers insieme a Pablo Marì ma la sensazione è che Mavropanos, di rientro dal prestito a Stoccarda, possa essere titolare. Sulle fasce laterali i ballottaggi sono Bellerin-Maitland Niles e Tierney-Kolasinac, in mezzo al campo opportunità per Torreira che potrebbe giocare al fianco di uno tra Granit Xhaka e Elneny. Da valutare l’eventuale presenza di Aubameyang, che può occupare la trequarti insieme a Saka o Pépé; Willian è comunque pronto a fare l’esordio nella sua nuova squadra, davanti si giocano il posto Lacazette e Nketiah in un modulo che potrebbe anche essere il 4-2-3-1.

Jurgen Klopp non ha fatto turnover nemmeno nelle ultime gare di un campionato già vinto: dunque possiamo aspettarci Alisson protetto da Van Dijk e Joe Gomez con i due laterali che saranno Alexander-Arnold e Robertson, a centrocampo il solito assetto comandato da Fabinho e nel quale Naby Keita è in ballottaggio con Oxlade-Chamberlain per la mezzala, capitan Henderson dovrebbe essere in campo ma naturalmente attenzione a Wijnaldum o il giovane Curtis Jones. Davanti, potenziale occasione per Minamino e Origi: Salah e Sadio Mané dovrebbero esserci e quindi è Firmino che deve soprattutto guardarsi dalla concorrenza, anche se è lui a partire favorito per giocare come prima punta.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha fissato il pronostico per Arsenal Liverpool, indicando nei Reds i grandi favoriti: il segno 2 sul quale puntare per la loro vittoria vi permetterebbe di guadagnare 1,67 volte quello che avrete messo sul piatto, mentre con il segno 1 per il successo dei Gunners la vincita corrisponderebbe a 4,75 volte la vostra puntata. Il pareggio, regolato come sempre dal segno X, porta in dote una vincita che ammonta a 4,00 volte l’importo della giocata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA