DIRETTA/ Atalanta Crotone (risultato finale 5-1): Miranchuk per la cinquina!

- Fabio Belli

Diretta Atalanta Crotone. Streaming video e tv del match valevole per la sesta giornata di ritorno del campionato di Serie A

Zapata Yoshida Atalanta Sampdoria lapresse 2021 640x300
Risultati Serie A, 24^ giornata: le partite di domenica 28 febbraio (Foto LaPresse)

DIRETTA ATALANTA CROTONE (RISULTATO FINALE 5-1): MIRANCHUK PER LA CINQUINA!

L’Atalanta fa cinquina e umilia il Crotone per 5-1, non poteva essere peggiore l’esordio di Cosmi sulla panchina dei pitagorici che incassano la sconfitta numero 19 in campionato con la quota salvezza che si alza sempre di più grazie agli exploit del Cagliari letteralmente rivitalizzato dall’arrivo di Semplici. Nelle battute conclusive del match gli orobici non hanno nessuna intenzione di fermarsi, al 75’ Ilicic prova a piazzarla di nuovo su punizione, Cordaz con un balzo felino toglie il pallone dall’incrocio dei pali. Lo sloveno è bravissimo ad attaccare, un po’ meno a difendere: al 79’ Messias gli sfugge via e si presenta davanti a Sportiello che in qualche modo ci mette una pezza. La Dea continua a spingere con Zapata che spacca la traversa, sessanta secondi più tardi arriva pure la manita di Miranchuk – il russo ci aveva già provato in precedenza – per il punto esclamativo. Un risultato talmente schiacciante che Sozza non concede nemmeno il recupero e allo scadere del 90’ manda tutti a casa. {agg. di Stefano Belli}

PITAGORICI IN TILT!

Quando mancano poco meno di venti minuti al novantesimo l’Atalanta è ampiamente avanti sul Crotone per 4-1. All’inizio del secondo tempo gli orobici prendono la residenza nella trequarti avversaria: Ilicic pennella un cross per Malinovskyi che tenta la sponda per Djimsiti, pallone che viene però recuperato facilmente da Cordaz. La Dea insiste e al 48’ si procura un calcio d’angolo, dalla bandierina il difensore svizzero di origini albanesi cerca Gosens che sfiora soltanto il pallone, ci pensa quindi Palomino a buttarlo dentro per il nuovo vantaggio bergamasco. Sulle ali dell’entusiasmo gli uomini di Gasperini calano il tris al 50’ con Golemic che scivola all’interno dell’area di rigore, a quel punto è un gioco da ragazzi per Muriel gonfiare la rete per la quindicesima volta in campionato. Pitagorici al tappeto dopo aver tenuto botta molto bene nella prima frazione di gioco, al 58’ sale in cattedra il fuoriclasse sloveno che si accentra e libera un magnifico sinistro a giro per il poker. Miranchuk, appena entrato, va per la cinquina ma il tiro dell centravanti russo non è abbastanza preciso. {agg. di Stefano Belli}

PAREGGIA I CONTI

Il primo tempo di Atalanta-Crotone va in archivio sul punteggio di 1-1. Dopo il gol di Gosens la Dea sfiora il raddoppio con Muriel, innescato dal solito Ilicic: l’attaccante colombiano si allunga troppo il pallone e viene fermato da Cordaz che tiene a galla i suoi. Un calo di tensione degli orobici consente però ai pitagorici di pareggiare i conti: un malinteso tra Freuler e Romero spiana la strada a Simy che si impossessa della sfera e scavalca Sportiello con un pallonetto beffardo che si deposita dolcemente in fondo alla rete. La compagine bergamasca continua a sbandare in difesa con Junior Messias che al 29’ si invola verso la porta ma perde il duello decisivo con l’estremo difensore di Gasperini. Prima dell’intervallo i padroni di casa tornano in avanti con un contropiede sciupato da Malinovskyi che salta Golemic ma poi non inquadra il bersaglio graziando la squadra di Cosmi, mentre Pessina litiga col pallone e perde l’attimo. {agg. di Stefano Belli}

SEGNA ANCORA GOSENS!

Al Gewiss Stadium di Bergamo è in corso da circa quindici minuti il match tra Atalanta e Crotone, il punteggio è già cambiato e vede la formazione allenata da Gasperini in vantaggio per 1-0. I pitagorici si affacciano timidamente in avanti con Riviére che al 5’ prova a liberare il tiro trovando l’opposizione di Romero che toglie le castagne dal fucoo a Sportiello. Al di là di questo estemporaneo tentativo sono gli orobici a fare la partita e al 12’ sbloccano meritatamente la contesa con l’ennesima invenzione di Ilicic che pennella un cross perfetto per Gosens che di testa batte Cordaz e porta avanti la Dea. Nono gol in campionato per il centrocampista tedesco con il vizio di lanciarsi all’attacco – cosa che a dire il vero gli riesce piuttosto bene – che eguaglia il suo record personale risalente alla stagione scorsa. Gara già in salita per Cosmi che dopo 9 anni torna ad allenare in Serie A, chiamato da Vrenna per risollevare una squadra che con Stroppa ha raccolto appena 12 punti in 24 partite. {agg. di Stefano Belli}

ATALANTA CROTONE STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Atalanta Crotone sarà garantita sui canali di Sky Sport, che detengono l’esclusiva per sette partite su dieci di ogni giornata di Serie A. Sarà dunque una visione riservata ai soli abbonati, che però in compenso avranno a disposizione anche la diretta streaming video tramite il sito o l’applicazione di Sky Go.

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Si accende la diretta della Serie A Atalanta Crotone e già le formazioni ufficiali della sfida per la 25^ giornata stanno facendo il loro ingresso in campo: prima però di udire il fischio d’inizio, vediamo come stanno i due club. Classifica alla mano ricordiamo che la Dea è ancora al quarto gradino della lista, con 46 punti e un bilancio di 13 successi (di cui appena rimediati di fila) e sette pareggi recuperati. Per la formazione di Gasperini segnaliamo poi una buona differenza reti, questa fissata sul 55:31: quello bergamasco è il secondo miglior attacco del campionato. Altro genere di numeri li leggiamo invece per il Crotone, ancora fanalino di coda nella classifica della Serie A. Per i rossoblu un bilancio amaro dunque, composto per ora da tre vittorie e solo tre pareggi, sufficienti per 12 punti. Ben negativa ovviamente la differenza reti degli squali, con 23 gol segnati a fronte dei ben 57 subiti dalla loro difesa. Tocca dare la parola al campo, si comincia! ATALANTA (3-4-2-1): Sportiello; Djimsiti, C. Romero, Palomino; Maehle, Freuler, Pessina, Gosens; Ilicic; Malinovskyi; Muriel. Allenatore: Gian Piero Gasperini. CROTONE (3-4-1-2): Cordaz; Magallan, Golemic, Luperto; Zanellato Pedro Pereira, Henrique, Reca; Messias; Simy, Rivière. Allenatore: Serse Cosmi. (agg Michela Colombo)

ATALANTA CROTONE: GLI ALLENATORI

Mentre aspettiamo la diretta di Atalanta Crotone, dobbiamo evidenziare che la situazione dei due allenatori Gian Piero Gasperini e Serse Cosmi è completamente diversa. Il Gasp a Bergamo ha naturalmente la situazione completamente sotto controllo, anche in questa stagione la sua Dea sta facendo meraviglie che ormai sembrano normali, ma che è bene ricordare: tra le prime quattro in campionato, agli ottavi e giocando ad armi pari con il Real Madrid – per tacere dell’arbitro – in Champions League e in finale di Coppa Italia. La forza di Gasperini si coglie anche dal fatto che, quando c’è stata la rottura con il Papu Gomez, nessuno nella società e anche nell’ambiente bergamasco abbia avuto dubbi sulla parte da cui schierarsi. Il periodo è davvero fitto di impegni, ma guai a distrarsi contro l’ultima in classifica, anche perché il Crotone comunque gioca bene, però raccoglie sempre meno di quanto meriterebbe, anche a causa della eccessiva fragilità difensiva, un problema che Stroppa non è riuscito a risolvere in sei mesi. Dopo avergli dato fiducia si è deciso di cambiare: l’esperienza di Cosmi, che questa sera fa il suo esordio sulla panchina calabrese, servirà per mantenere la squadra in Serie A ripetendo il miracolo di Davide Nicola? La prima del perugino è già complicatissima… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ATALANTA CROTONE: I TESTA A TESTA

Si sta avvicinando il momento di Atalanta Crotone, una partita che ha 9 precedenti: tra il 2005 e il 2011 ne troviamo quattro in Serie B, poi le due squadre sono state avversarie al piano di sopra in altre cinque occasioni. Il bilancio è totalmente favorevole alla Dea, che ha vinto 6 di queste partite; due sono terminate in parità, la vittoria del Crotone è soltanto una e curiosamente è arrivata nel primo incrocio assoluto. Ottobre 2005, allo Scida: il precedente, risolto dal gol di Gennaro Scarlato, acquista ancor più significato se pensiamo che sulla panchina degli squali sedeva Gian Piero Gasperini, che dal 2016 a oggi ha più volte scritto la storia dell’Atalanta. È interessante anche notare come in campo quel giorno ci fosse Ivan Juric, oggi allenatore del Verona; l’Atalanta a Bergamo ha ospitato quattro volte il Crotone e ha sempre vinto, l’ultima volta era il settembre 2017 ed era finita con un sonoro 5-1. Si tratta della partita che aveva definitivamente lanciato il progetto Dea: con 3 punti in quattro gare Gasperini rischiava l’esonero ma quel giorno aveva dominato anche grazie alla doppietta di Alejandro Gomez. Non avesse vinto quel match, chissà quale sarebbero oggi le storie sua e dell’Atalanta… (agg. di Claudio Franceschini)

ATALANTA CROTONE: TUTTO FACILE PER GASP?

Atalanta Crotone, in diretta mercoledì 3 marzo 2021 alle ore 20.45 presso il Gewiss Stadium di Bergamo, sarà una sfida valevole per la sesta giornata di ritorno del campionato di Serie A. Esordio di Serse Cosmi che torna ad allenare in Serie A dopo l’esonero di Stroppa sulla panchina del Crotone. A malincuore i calabresi sono stati costretti a gettare la spugna, col tecnico della promozione della scorsa stagione che non è riuscito a portare in quota salvezza i rossoblu, ora ultimi in classifica a quota 12 punti, a -8 dal Torino quartultimo. Servirà una svolta anche se non sarà facile trovarla in casa di un’Atalanta che viaggia ancora una volta a ritmo Champions. Lo 0-2 in casa della Sampdoria di domenica scorsa ha regalato di nuovo agli orobici il quarto posto a braccetto con la Juventus, a +2 dalla Roma e a +3 da Napoli e Lazio. La sconfitta contro il Real Madrid non ha lasciato scorie, l’Atalanta ha messo in fila la terza vittoria consecutiva in campionato e qualificarsi per la terza volta di fila nella massima competizione europea sarebbe un risultato straordinario per il club.

PROBABILI FORMAZIONI ATALANTA CROTONE

Le probabili formazioni della sfida tra Atalanta e Crotone presso il Gewiss Stadium. I padroni di casa allenati da Gian Piero Gasperini scenderanno in campo con un 3-4-1-2 e questo undici titolare: Gollini; Toloi, Romero, Djimsiti; Maehle, Freuler, Pessina, Gosens; Malinovskyi, Ilicic, Muriel. Risponderà la formazione ospite guidata in panchina da Serse Cosmi con un 3-4-2-1 così disposto dal primo minuto: Cordaz; Magallan, Golemic, Luperto; P. Pereira, E. Henrique, Zanellato, Reca; Ounas, Messias; Di Carmine.

PRONOSTICO E QUOTE

Per quanto riguarda tutti coloro che vorranno scommettere sul match tra Atalanta e Crotone, le quote del bookmaker Snai fissano a 1.20 il moltiplicatore per chi punterà sul successo interno, a 7.50 la quota relativa al pareggio per la quale si potrà scommettere sul segno X, ed infine chi deciderà di investire sull’affermazione esterna riceverà 15.00 volte la posta scommessa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA