DIRETTA/ Atalanta-Getafe (risultato finale 1-4): sconfitta pesante per la Dea

- Mauro Mantegazza

Diretta Atalanta Getafe streaming video e tv: orario, probabili formazioni e risultato live dell’amichevole in Spagna della Dea che si prepara alla Champions League (oggi 10 agosto)

Atalanta festa
Probabili formazioni Atalanta Dinamo Zagabria (Foto LaPresse)

DIRETTA ATALANTA-GETAFE (RISULTATO FINALE 1-4): SCONFITTA PESANTE PER LA DEA

Sconfitta pesante in terra spagnola per l’Atalanta che viene battuta 1-4 dal Getafe, squadra che lo scorso anno sfiorò la qualificazione in Champions League che la Dea era invece riuscita a conquistare sul campo. Quest’oggi la squadra di Gasperini è apparsa in ritardo di condizione rispetto agli avversari, nulla di grave considerando che la Liga comincerà il prossimo fine settimana mentre la Serie A aprirà i battenti il weekend del 24-25 agosto. Al 70′ Muriel accorcia le distanze su calcio di rigore, ma quando gli azulones tornano ad attaccare non ce n’è per nessuno: sempre sugli sviluppi di un corner, Olivera anticipa tutti e spiazza Gollini, nel recupero c’è gloria anche per Angel che archivia definitivamente la pratica. {agg. di Stefano Belli}

DAMIAN SUAREZ FIRMA IL RADDOPPIO

Quando mancano venti minuti al novantesimo il Getafe è in vantaggio sull’Atalanta per 2 a 0. Risultato che ci sta tutto, gli azulones hanno sempre dato la sensazione di avere il pieno controllo della situazione. L’occasione più importante per gli orobici è arrivata sui piedi di Papu Gomez che si è incaricato di battere un calcio di punizione dal limite cercando direttamente la porta. La conclusione dell’attaccante argentino è quantomeno rivedibile e il pallone si perde a lato. Al 67′ la compagine di José Bordalas va a segno per la seconda serata dall’inizio della serata con l’incornata vincente di Damian Suarez che prende l’ascensore e spedisce il pallone in fondo alla rete. {agg. di Stefano Belli}

PASALIC CHIAMA AL DOVERE SORIA

Il primo tempo di Atalanta-Getafe va in archivio sul punteggio di 1 a 0 in favore della squadra allenata da José Bordalas. Poco prima dell’intervallo gli orobici di Gasperini hanno provato a rimettersi in carreggiata con Pasalic che al 43′ si presenta davanti a David Soria che è bravo a rimanere in piedi e ad abbassare la saracinesca, il croato desiste dopo che il pallone, sbattendo sullo stinco, si spegne sul fondo. Dall’altra parte Djene impegna Gollini con un colpo di testa, l’estremo difensore della Dea si rifugia in calcio d’angolo. Al termine del quarto d’ora di pausa le due formazioni rientreranno in campo per disputare la seconda frazione di gioco. {agg. di Stefano Belli}

ARAMBARRI PORTA IN VANTAGGIO GLI AZULONES

A metà del primo tempo il punteggio dell’amichevole Atalanta-Getafe vede la formazione di José Bordalas in vantaggio per 1 a 0. Gli azulones vanno in avanscoperta fin dal fischio d’inizio con Mata che al 3′ non riesce a inquadrare la porta, a differenza di Arambarri che sette minuti più tardi trova il modo di battere Gollini e portare in vantaggio i padroni di casa (si gioca in Spagna). Non pervenuta in fase offensiva la compagine di Gasperini che fatica a costruire azioni d’attacco degne di nota, invece il Getafe continua ad attaccare e a mettere in seria apprensione la retroguardia orobica, incapace di adottare le contromisure necessarie. {agg. di Stefano Belli}

SI GIOCA

Sta per cominciare Atalanta Getafe, nei pochi minuti che ci separano da questa partita possiamo adesso spendere qualche parola in più sulla formazione spagnola oggi avversaria della Dea di Gian Piero Gasperini. Getafe è una città nell’hinterland di Madrid, dunque soffre la concorrenza delle grandi squadre della capitale, tuttavia il suo club ha saputo ritagliarsi un posto di buon livello nel calcio spagnolo, militando spesso nella Liga. Una situazione per certi versi simile a quella dell’Atalanta, anche se senza dubbio Bergamo gode di una identità ben più forte rispetto a Milano di quanto possa fare Getafe nei confronti di Madrid, con la quale addirittura confina il territorio comunale – la situazione dunque potrebbe essere più paragonabile a quella del Monza in tal senso. Nel terzo millennio però il Getafe è stato presenza praticamente fissa nella Liga, dunque il paragone calcistico è più pertinente con i nerazzurri. Adesso però si impone la stretta attualità: Atalanta Getafe infatti sta davvero per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Atalanta Getafe non dovrebbe essere garantita da alcuna emittente e non si segnala nemmeno una diretta streaming video per questa amichevole spagnola della Dea. Di conseguenza un punto di riferimento fondamentale per avere tutte le informazioni saranno il sito internet e i profili ufficiali sui social network dell’Atalanta.

LA DEA IN INGHILTERRA

Sempre più vicina la diretta di Atalanta Getafe, possiamo spendere qualche parola in più adesso sulle tre partite giocate dai nerazzurri in Inghilterra. Le notizie migliori erano arrivate logicamente dalla vittoria per 4-1 sul campo del Norwich: iniziale vantaggio britannico con Cantwell, poi però l’Atalanta ribaltò la situazione con una doppietta di Muriel e infine con i gol di Pasalic e Barrow, che hanno reso nettissimo il punteggio in favore della Dea. Meno positivi i risultati della prima e della terza amichevole, che hanno visto due sconfitte dell’Atalanta per 2-1. Nel primo caso i nerazzurri erano caduti contro lo Swansea nonostante l’iniziale vantaggio firmato da Ilicic, rimontato dai gallesi grazie al gol messo a segno da Roberts dopo l’autorete di Hateboer che aveva ristabilito la parità. Sul campo del Leicester invece doppio vantaggio per i padroni di casa inglesi con i gol di Perez e Vardy, poi Muriel ha dimezzato le distanze senza però evitare la sconfitta. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL CALENDARIO NERAZZURRO

Aspettando la diretta di Atalanta Getafe, dobbiamo naturalmente osservare che siamo sempre più vicini all’inizio ufficiale della stagione, che per l’Atalanta coinciderà con la prima giornata di campionato perché naturalmente i nerazzurri sono esentati dai primi turni della Coppa Italia. L’appuntamento è fissato per domenica 25 agosto: in programma ci sarà alle ore 20.45 Spal-Atalanta, trasferta che nella passata stagione era stata amara per la Dea. Nella seconda giornata ecco Atalanta-Torino domenica 1 settembre alle ore 20.45: prima partita sulla carta in casa, che però i nerazzurri giocheranno a Parma perché sono ancora in corso i lavori di ristrutturazione allo stadio di Bergamo. Il debutto più atteso sarà naturalmente quello in Champions League, ma per avere notizie più precise in questo caso bisognerà aspettare il sorteggio di fine mese che deciderà quali saranno le avversarie e il calendario esatto delle partite dell’Atalanta in Europa. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Atalanta Getafe, in diretta dallo stadio Coliseum Alfonso Pérez della città spagnola, è la partita amichevole che alle ore 21.00 di questa sera, sabato 10 agosto 2019, costituisce un nuovo impegno internazionale nell’estate 2019 per l’Atalanta di Gian Piero Gasperini. Atalanta Getafe infatti arriva dopo la precedente tournée in Gran Bretagna, nel corso della quale i nerazzurri orobici hanno ottenuto una sconfitta sul campo dello Swansea, un successo contro il Norwich e di nuovo una sconfitta in casa del Leicester. Adesso invece ecco un appuntamento in Spagna, nuovo evento di una estate speciale perché fa seguito al terzo posto e alla conseguente storica qualificazione in Champions League. C’è grande attesa per quello che potrà succedere nella quarta stagione dell’era bergamasca di Gian Piero Gasperini, che vedrà i nerazzurri sul palcoscenico più prestigioso d’Europa, giocando le partite in casa a San Siro.

PROBABILI FORMAZIONI ATALANTA GETAFE

Parlando delle probabili formazioni per l’amichevole Atalanta Getafe, possiamo prendere come base di partenza le scelte di Gian Piero Gasperini nella precedente amichevole internazionale della Dea, settimana scorsa sul campo del Leicester. In porta Gollini, in difesa avevamo visto Hateboer a completare un reparto a tre con Djimsiti e Masiello, poi a centrocampo come esterni Castagne e Gosens ai fianchi della inossidabile coppia mediana composta da De Roon e Freuler. Avevamo visto in azione anche il volto nuovo Malinovskyi, primo ucraino nella storia dell’Atalanta, oltre a Ilicic e Zapata, naturalmente terminale della manovra offensiva della Dea. Le alternative però naturalmente non mancano, di conseguenza vedremo quali saranno questa volta le scelte di partenza per Gasperini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA