DIRETTA ATP NEXTGEN 2019/ Sinner Ymer streaming video: De Minaur vede la semifinale

- Claudio Franceschini

Diretta Atp NextGen 2019 streaming video e tv: si gioca la seconda giornata del torneo di tennis dedicato ai migliori Under 21 al mondo, il nostro Jannik Sinner affronta Mikael Ymer.

Jannik Sinner
Diretta Sinner Medvedev, 2° turno Atp Marsiglia 2020 (Foto LaPresse)

Alex De Minaur si prende la seconda vittoria in altrettante partite alle Atp NextGen 2019: il tennista australiano ha ancora bisogno di quattro set per avere la meglio su Miomir Kecmanovic, ma alla fine lo batte con il risultato di 4-1 4-3 1-4 4-0. Ancora una battuta d’arresto per De Minaur, considerato il grande favorito per il titolo; questa volta nel terzo parziale, ma questo non gli ha impedito di andare a stravincere in seguito. Adesso dunque il giovane australiano sale a due vittorie con un quoziente set di 6-2; è primo in classifica davanti a Kecmanovic, che è 4-3 grazie al parziale vinto oggi e al 3-0 su Casper Ruud, il quale ha come lui una vittoria e una sconfitta ma è 3-5 nel computo dei set, con Alejandro Davidovich Fokina che chiude la graduatoria. L’ultima sfida sarà decisiva: De Minaur se la vedrà con Ruud, perdendo lascerebbe il norvegese a due successi e Kecmanovic ne potrebbe approfittare, dunque De Minaur sarà qualificato alla semifinale anche con una sconfitta qualora nell’altra partita dovesse vincere lo spagnolo. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE IL TORNEO

La diretta tv delle Atp NextGen 2019 è garantita da SuperTennis, la web-tv federale che trovate al numero 64 del vostro televisore ed è accessibile anche attraverso il decoder di Sky (gli abbonati ce l’hanno disponibile al numero 2249). Naturalmente sarà possibile seguire le partite del torneo anche in diretta streaming video: basterà dotarsi di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone e visitare il sito www.supertennis.tv.

RUUD BATTE DAVIDOVICH FOKINA

Nella prima partita terminata al quinto set alle Atp NextGen 2019, arriva la vittoria di Casper Ruud: il norvegese rimonta un set di svantaggio e si impone su Alejandro Davidovich Fokina con il risultato di 3-4 4-3 4-2 3-4 4-1. E’ stato un match davvero combattuto: Ruud è stato bravo a impattare andando a vincere il tie break e dunque restituendo la pariglia allo spagnolo, poi ha acquisito la giusta fiducia e si è preso il vantaggio ma a quel punto è arrivata la contro-risposta di Davidovich Fokina, che ha forzato il quinto set. Nel quale però non c’è stata partita: adesso dunque Ruud ha una vittoria e una sconfitta, con un quoziente set di 3 vinti e 5 persi. Difficile arrivare in semifinale se non attraverso una vittoria contro Alex De Minaur, mentre lo spagnolo è sostanzialmente eliminato anche se i tre set già vinti durante le Atp NextGen 2019 potrebbero tenerlo in corsa con un incastro favorevole degli altri risultati. Uno di questi arriverà nel pomeriggio: De Minaur e Miomir Kecmanovic infatti stanno per affrontarsi al PalaLido di Milano. (agg. di Claudio Franceschini)

ATP NEXTGEN 2019: IN CORSO RUUD DAVIDOVICH FOKINA

Alle Atp NextGen 2019 è in corso la prima partita, con Alejandro Davidovich Fokina che sembra poter mettere in difficoltà Casper Ruud: lo spagnolo ha infatti vinto il primo set in quella che abbiamo presentato come la sfida diretta per non essere eliminati nel gruppo A. Si è arrivati al tie break per decidere il parziale: Davidovich Fokina lo ha giocato nettamente meglio e lo ha vinto con il risultato di 7-2, lasciando soltanto le briciole al norvegese. Il quale adesso si trova in una situazione estremamente complicata: non ha ancora vinto un singolo set nelle Atp NextGen 2019 ed è 0-4 nel computo delle partite, mentre Davidovich Fokina sale 2-3. Se lo spagnolo dovesse ottenere il successo per 3-0 farebbe un deciso passo avanti verso la semifinale, anche se chiaramente dipenderà tutto dalla sua ultima sfida del girone e da quello che succederà tra poco tra Alex De Minaur e Miomir Kecmanovic, proprio l’avversario dell’iberico nel terzo turno. (agg. di Claudio Franceschini)

SI COMINCIA A GIOCARE

Prende il via la giornata odierna alle Atp NextGen 2019: la prima partita come abbiamo visto oppone i due giocatori che hanno perso all’esordio nel gruppo A, vale a dire Casper Ruud e Alejandro Davidovich Fokina. Lo spagnolo, nato a Malaga nel giugno 1999, si è fatto ampiamente notare nella sua carriera juniores raggiungendo la semifinale al Roland Garros e poi dominando a Wimbledon, vincendo il titolo senza lasciare per strada nemmeno un set e battendo lungo la strada anche la testa di serie numero 2 Wu Yibing. Da pro non è ancora riuscito a centrare grandi risultati; ha vinto due Challenger e un Future mietendo anche vittime illustri (il connazionale Jaume Munar e l’uzbeko Denis Istomin) ma a livello Atp non ha ancora raggiunto alcuna finale. Potrebbe farlo qui al PalaLido, ma le cose non si sono messe bene con la sconfitta subita da Alex De Minaur, che ha i suoi stessi anni ma sicuramente è più avanti a livello di esperienza e risultati. Staremo a vedere, perché in un girone nel quale ciascun tennista gioca tre partite l’esito può essere incerto fino al termine: e dunque, mettiamoci comodi e lasciamo che a parlare sia il campo di Milano dove finalmente, per le Atp NextGen 2019, si torna a giocare! (agg. di Claudio Franceschini)

LO SFIDANTE

Alle Atp NextGen 2019 il nostro Jannik Sinner cerca una vittoria che lo proietterebbe ad un passo dalla semifinale, se non già aritmeticamente: il suo avversario è Mikael Ymer, svedese classe ’98 che dunque ha tre anni più di lui. Le origini sono etiopi; già nel 2016, quando aveva 18 anni, la Svezia lo ha convocato per la Coppa Davis dove ha perso entrambi gli incontri di singolare (contro l’Olanda) poco tempo dopo essere stato sconfitto da Marco Cecchinato nel Challenger di Como. Nel suo palmarès al momento non figurano finali Atp, né vinte né perse, ad eccezione del doppio di Stoccolma vinto – sempre sul 2016 – in coppia con il fratello maggiore Elias; il suo migliore ranking lo ha raggiunto lo scorso mese: numero 74. A proposito dei parenti, Ymer ha un altro fratello – Rafael – che è un 2006 e gioca a tennis, naturalmente dovremo aspettare per capire se la stoffa sia la stessa mentre di Elias possiamo dire che non è ancora mai entrato nei primi 100 del ranking Atp, e negli Slam ha superato solo un turno al Roland Garros, lo scorso anno, battendo Dudi Sela per poi perdere in tre set dal nostro Fabio Fognini. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Si gioca la seconda giornata alle Atp NextGen 2019: alle ore 14:00 di mercoledì 6 novembre siamo nuovamente al PalaLido di Milano, per vedere come procederanno i due gironi che formano la prima fase di questo torneo dedicato ai migliori tennisti Under 21 al mondo. Ancora una volta, come già successo ieri, si apre con il gruppo A: la prima sfida sarà Casper Ruud-Alejandro Davidovich Fokina seguita, non prima delle ore 16:00, da Alex De Minaur-Miomir Kecmanovic. La sessione serale scatta alle ore 19:30 e, per il gruppo B, si aprirà con Frances Tiafoe-Ugo Humbert per avere poi il match più atteso dai noi italiani, vale a dire Mikael Ymer-Jannik Sinner. Dunque si affrontano in un testa a testa i giocatori perdenti della prima giornata, e quelli vincenti; in questo modo sarà garantita una terza giornata più interessante, e non già condizionata da una doppia qualificazione aritmetica alle semifinali. Non resta ora che stare a vedere quello che succederà nella diretta delle Atp NextGen 2019.

DIRETTA ATP NEXTGEN 2019: RISULTATI E CONTESTO

Nella giornata odierna delle Atp NextGen 2019 stabiliremo dunque se Jannik Sinner sarà in grado di prendersi la seconda vittoria: all’esordio l’altoatesino ha rimontato un set perso al tie break ed è riuscito a battere Tiafoe, andando anche in testa al suo girone per aver vinto due parziali in più rispetto a Mikael Ymer. Il testa a testa promette scintille: Sinner è emerso come grande talento nella seconda parte di stagione – riuscendo a battere Gael Monfils ad Anversa – ma è da tempo che si parla di lui come di un possibile campione o comunque un tennista in grado di arrivare tra i primi 20-30 al mondo in tempi rapidi, come già accaduto a Matteo Berrettini. Dall’altra parte il favorito Alex De Minaur ha aperto molto bene, concedendo un solo set a Davidovich Fokina ma sostanzialmente dominando il suo match; l’australiano punta a ripetere la finale dello scorso anno e ovviamente vincerla, oggi Miomir Kecmanovic rappresenta un avversario tosto. Tra i perdenti, inutile dirlo, è una sorta di spareggio per restare vivi nel rispettivo girone: chi non ha vinto alcun set è il solo Casper Ruud, che però con un successo in questo mercoledì al PalaLido si rimetterebbe del tutto in corsa per un posto in semifinale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA