Diretta/ Avellino Bari (risultato finale 1-0): forcing pugliese ma passano gli irpini

- Mauro Mantegazza

Diretta Avellino Bari streaming video e tv, orario e risultato live della partita valida per la Coppa Italia di Serie C (oggi domenica 18 agosto)

Avellino esultanza
Diretta Avellino Bari, repertorio LaPresse

DIRETTA AVELLINO BARI (1-0): INUTILE IL FORCING FINALE BARESE!

Prima amarezza stagionale per il rinnovato Bari dei De Laurentiis che allo stadio “Partenio-Lombardi” di Avellino si arrende per 1-0 agli irpini al termine di un match nervoso ma giocato male dagli ospiti, a cui sarebbe bastato un semplice pareggio per accedere al turno successivo della Coppa Italia di Serie C. A dire il vero, nonostante la prova scialba dei galletti, la coda conclusiva è stata al veleno perché in più di una occasione i pugliesi hanno da recriminare con la sfortuna e, a loro dire, pure col direttore di gara: infatti prima all’81’ viene annullato un gol di tacco al barese Simeri, decisione che tuttavia pare giusta, e poi nel caldissimo recupero prima l’estremo difensore Abibi salva da campione su Laezza al 92’ con un piede provvidenziale e poi 60 secondi dopo il Bari chiede un penalty per un presunto fallo che il direttore di gara non ravvede. È l’ultima emozione prima che esploda la felicità del pubblico irpini: i loro beniamini battono la corazzata pugliese e festeggiano un successo inatteso alla vigilia e di buon auspicio ora anche per il loro campionato. (agg. di R. G. Flore)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Avellino Bari non sarà disponibile, tuttavia come già nelle scorse stagioni ci sarà la diretta streaming video tramite ElevenSports, il portale che è ormai la casa della Serie C e sul quale sarà possibile seguire tutte le partite sia della Coppa Italia di categoria sia poi del campionato. Altre notizie naturalmente saranno disponibili tramiti i siti e i profili social ufficiali delle due società.

PASSANO IL TURNO GLI IRPINI!

Subita la rete dello svantaggio, il Bari impiega un po’ di tempo per riordinare le idee e provare l’assalto nell’ultima mezz’ora alla ricerca di quel pareggio che qualificherebbe i galletti. Tuttavia i biancorossi mancano di mordente e la difesa dell’Avellino non corre seri rischi: così è il tecnico pugliese a provare a scombinare le carte in tavola, togliendo dal terreno di gioco Antenucci e inserendo il giovane Folorunsho dopo che Floriano e Neglia avevano avvicendato Corsini e Teranni. Nulla da fare anche se poi al minuto 81 ecco un episodio da moviola: dopo un ottimo colp di testa di Folorunsho, passano solo quattro giri di orologio e Simeri si inventa un gran colpo di tacco che varrebbe il pareggio ma il direttore di gara non convalida ravvisando una posizione di fuorigioco al limite ma che pare esserci. E così si arriva ai ben cinque minuti di extra-time concessi dall’arbitro dopo che Sabbione si becca un “giallo” che sapeva di espulsione a testimonianza del finale caldo che va in scena in quel del “Partenio”, fra perdite di tempo e interventi duri: e Neglia al 92’ va vicinissimo al pari ma Abibi si supera con un intervento straordinario di piede che salva capra e cavoli. E dopo una protesta barese per un presunto penalty, cala il sipario sul match: l’Avellino vince per 1-0, quel tanto che bastava per estromettere i più forti pugliesi dalla Coppa Italia di Serie C, e andare avanti nella competizione nella fase finale. (agg. di R. G. Flore)

GOL DI DI PAOLANTONIO SU RIGORE AL 52′!

Il secondo tempo del match tra Avellino e Bari riparte con gli stessi undici schierati dai due tecnici in avvio a parte un avvicendamento tra le fila baresi con Costa che prende il posto di Berra. E ovviamente questa volta chi cerca di partire più forti sono gli irpini, consapevoli di avere dalla loro parte solo 45’ per segnare quel gol che li qualificherebbe dato che il pareggio servirebbe a poco: e al minuto 51 ecco l’episodio che può indirizzare l’esito di questa sfida di Coppa Italia di Serie C. Perrotta compie in area barese uno sfortunato fallo di mano che il direttore di gara non può non sanzionare e così fischia il rigore che Di Paolantonio si incarica di battere: il giocatore biancoverde è freddo dal dischetto e batte Frattali. 1-0 e ora sarebbe l’Avellino ad accedere al turno successivo! E subita la rete i pugliesi nei minuti immediatamente successivi sembrano disunirsi e non trovare il bandolo della matassa per cercare di ristabilire quella parità che per loro sarebbe vitale. (agg. di R. G. Flore)

TANTE EMOZIONI NEI PRIMI 45′!

Si è conclusa sul punteggio di 0 a 0 la prima frazione della gara di Coppa Italia di Serie C allo stadio “Partenio-Lombardi” tra Avellino e Bari: al termine dei primi 45’ è andato in scena un vero e proprio botta e risposta tra le due compagini con molte occasioni ma anche con le due difese che hanno retto bene. Dopo che nella prima fase i pugliesi hanno avuto due ottime chance con Terrani e poi Perrotta (15’, clamoroso errore), gli irpini hanno tirato la testa fuori al 17’ con Micovschi prima che fosse ancora Paolantonio (23’) a provarci. Nel finale invece il match si riaccende e al 33’ i biancoverdi si rendono pericolosi con Alfageme mentre gli ospiti vanno nuovamente vicini al vantaggio nel giro di due minuti prima con Sabbione, con Scavone e poi con una bella punizione di Schiavone prima del duplice fischio. (agg. di R. G. Flore)

CHANCE DI TERRANI AL 5′!

Allo stadio “Partenio” di Avellino si affrontano questo pomeriggio i campani di mister Ignoffo e il Bari di Cornacchini per un turno deluxe della Coppa Italia di Serie C e che vede di fronte due grandi realtà del Sud che proveranno quest’anno a guadagnarsi un posto al sole nella cadetteria: per la sfida di oggi i biancoverdi scendono in campo con un 3-5-2, opposto al 4-4-2 pieno di “big” provenienti dalle serie superiori dei pugliesi. E nei primi minuti della sfida che vede partire avvantaggiati leggermente gli ospiti (avanti anche con un pareggio) entrambe le compagini, complice anche il caldo, partono con un piglio attendista ma la prima vera occasione da gol è già per i biancorossi: al minuto 5 Terrani viene anticipato all’ultimo prima di ‘sparare’ verso la porta difesa da Abibi e così il pericolo sfuma. (agg. di R. G. Flore)

IN CAMPO, SI GIOCA!

Avellino Bari sta per cominciare: la Coppa Italia di Serie C ci regala in questo caso un incrocio davvero di grande prestigio, dal momento che irpini e pugliesi vantano importanti trascorsi anche in Serie A. Per la precisione, l’Avellino militò nel massimo campionato per dieci stagioni consecutive, dal 1978 al 1988, con gli ottavi posti del 1982 e del 1987 come migliori risultati di tutti i tempi. La storia del Bari è ancora più gloriosa, con 30 partecipazioni ai campionati di Serie A a girone unico, sparpagliate su diverse epoche. Un solo anno vide Avellino e Bari incrociarsi nella massima serie, cioè il 1985-1986, che fu l’unico vissuto dal Bari ai vertici nel decennio d’oro dell’Avellino. In quella stagione i due incroci finirono con un pareggio per 0-0 ad Avellino e con la vittoria esterna per 0-1 degli irpini a Bari. Adesso però è giunto il momento di cedere la parola al campo: spazio all’attualità, si gioca infatti Avellino Bari! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA TRADIZIONE

Sempre più vicina la diretta di Avellino Bari, adesso dunque possiamo ricordare che questa partita ha una tradizione piuttosto lungo, come è normale che sia dal momento che parliamo di due società blasonate. Uno sguardo alla storia di Avellino Bari ci dice che sono 31 i precedenti confronti ufficiali tra gli irpini e i pugliesi, con un bilancio leggermente favorevole al Bari, che ha colto tredici vittorie a fronte degli undici successi per l’Avellino. I pareggi invece sono sette, mentre il Bari comanda anche nel computo dei gol segnati, 36 contro i 28 dei campani. Naturalmente i numeri diventano molto migliori per l’Avellino se prendiamo in considerazione solamente le partite giocate in Irpinia, che sono sedici e ci danno un quadro di otto vittorie casalinghe, sei pareggi e due soli polpacci esterni per il Bari. Nella scorsa stagione entrambe le squadre dovettero risalire dalla Serie D e si affrontarono nella Poule Scudetto dei dilettanti il 19 maggio al Partenio, con vittoria per 1-0 dell’Avellino grazie al gol di De Vena al 57’ minuto. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ARBITRO

Avellino Bari sarà diretta allo stadio Partenio, lo abbiamo visto, dall’arbitro Antonino Costanza, che fa parte della sezione Aia di Agrigento. Il fischietto siciliano avrà al proprio fianco i guardalinee Ivan Catallo della sezione di Frosinone e Franck Loic Nana Tchato di Aprilia per dirigere questa partita valida per la prima fase a gironi della Coppa Italia di Serie C. Partita di sicuro fascino tra due società di grande storia, pur accomunate da un presente più complicato, di sicuro Avellino Bari resterà nella memoria del signore Costanza perché l’incontro di oggi pomeriggio costituirà per lui il debutto nel calcio professionistico, dal momento che è stato promosso proprio a partire dalla stagione 2019-2020 dalla Can D alla Can Pro. Come succede abitualmente, anche Antonino Costanza dunque debutterà in questa fase estiva della Coppa Italia di Serie C, per poi fare nelle prossime settimane il proprio esordio anche nel campionato della terza serie italiana. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Avellino Bari, diretta dall’arbitro Antonino Costanza della sezione Aia di Agrigento, si gioca presso lo stadio Partenio-Lombardi della città campana alle ore 17.30 di questo pomeriggio, domenica 18 agosto 2019, per la terza e ultima giornata del girone I della prima fase della Coppa Italia di Serie C. Si tratta naturalmente di una partita di grande fascino, perché Avellino Bari profuma di storia a livelli ben più alti, ma è pure la sfida decisiva per stabilire chi vincerà il girone e si qualificherà di conseguenza per il turno successivo della Coppa Italia di Serie C. Infatti il Bari ha già vinto per 3-2 contro la Paganese nella prima giornata, mentre nel derby campano l’Avellino ha ottenuto un pareggio per 2-2. Di conseguenza ora il Bari può contare su due risultati su tre in proprio favore, ma con una vittoria sarebbe l’Avellino a conquistare il comando, ribaltando la situazione anche grazie alla spinta del pubblico.

PROBABILI FORMAZIONI AVELLINO BARI

Adesso andiamo a vedere quali potrebbero essere le probabili formazioni per Avellino Bari, basandoci naturalmente essenzialmente sulle formazioni già adottare da campani e pugliesi in occasioni delle loro precedenti uscite in Coppa Italia di Serie C contro la Paganese. L’Avellino di mister Giovanni Ignoffo in quella occasione aveva adottato in partenza il modulo 3-5-2 con questi interpreti: Tonti; Zullo, Morero, Laezza; Petrucci, Palmisano, Di Paolantonio, Rossetti, Parisi; Alfageme, Albadoro. Il Bari di Giovanni Cornacchini invece aveva vinto con la Paganese un match con questo 4-2-3-1 iniziale: Frattali; Berra, Di Cesare, Sabbione, Costa; Hamlili, Scavone; Kupisz, Terrani, Neglia; Antenucci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA