DIRETTA/ Bologna Milan (risultato finale 2-3): reazione tardiva dei felsinei

- Fabio Belli

Diretta Bologna Milan streaming video e tv: probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita che si gioca per la quindicesima giornata del campionato di Serie A.

Musacchio testa Skorupski Milan Bologna lapresse 2019
Diretta Bologna Milan, Serie A 15^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA BOLOGNA MILAN (RISULTATO FINALE 2-3): REAZIONE TARDIVA DEI FELSINEI

Il Milan sbanca il Dall’Ara battendo il Bologna per 3 a 2, seconda vittoria consecutiva in campionato per i rossoneri che si portano a un solo punto dal Napoli in piena crisi, anche se l’Europa League resta a 7 punti di distanza. Ai felsinei non è bastata la reazione nel finale per evitare il KO, gli uomini di Mihajlovic rientrano troppo tardi in partita: all’81’ Theo Hernandez travolge Orsolini dentro l’area di rigore, in un primo momento Chiffi non interviene e anzi ammonisce Santander per proteste, poi il VAR lo richiama all’ordine e il direttore di gara cambia idea indicando il dischetto. Dagli undici metri Sansone accorcia le distanze, Donnarumma indovina l’angolo ma non ci arriva lo stesso. Nel recupero i padroni di casa si sbilanciano in avanti alla ricerca del clamoroso tre pari, in contropiede il Diavolo quasi la chiude con Castillejo che sfiora la traversa mentre Skorupski si immola per negare la doppietta a Piatek, uno dei migliori in campo. {agg. di Stefano Belli}

ROSSONERI A CACCIA DEL POKER

A un quarto d’ora dal novantesimo il risultato live di Bologna-Milan è di 1-3 con gli uomini di Pioli a un passo dalla seconda vittoria di fila in campionato. Al 57′ Calhanoglu scalda i guantoni di Skorupski con un tiro teso ma centrale, due minuti più tardi Piatek va a caccia della doppietta ma viene chiuso in calcio d’angolo. Nonostante i due gol di vantaggio i rossoneri non si sentono al sicuro e vogliono portarsi sul +3 per stare in una botte di ferro, ci attendevamo una reazione di carattere da parte dei felsinei che invece non riescono a combinare nulla in zona tiro, sicuramente di questo passo Mihajlovic se li mangerà vivi negli spogliatoi a fine gara. {agg. di Stefano Belli}

BONAVENTURA RISTABILISCE LE DISTANZE

Quando siamo giunti al decimo minuto del secondo tempo è aumentato il vantaggio del Milan sul Bologna con i rossoneri che conducono per 3 a 1. A inizio ripresa gli uomini di Pioli ristabiliscono le distanze con il secondo gol in campionato di Bonaventura che approfitta di uno svarione di Tomiyasu per trafiggere Skorupski. Il numero 5 si conferma un autentico valore aggiunto e non è un caso che senza di lui i casciavit abbiano sempre patito le pene dell’inferno in campo a prescindere dall’allenatore. I felsinei provano a rientrare subito in panchina con Poli che chiama al dovere Donnarumma, nessun problema per il portiere della nazionale. {agg. di Stefano Belli}

THEO HERNANDEZ SEGNA IN ENTRAMBE LE PORTE!

Bologna e Milan vanno al riposo sul punteggio di 2 a 1 in favore della squadra allenata da Pioli. Che al 32′ raddoppia con l’imbucata geniale di Suso per Theo Hernandez che da dentro l’area di rigore deve solo appoggiare il pallone in rete per il quarto gol in campionato del terzino francese che firma il raddoppio. Partita che sembra già chiusa ma ci vuole ben altro per piegare i felsinei, soprattutto quando in panchina c’è Mihajlovic. A cinque minuti dall’intervallo i rossoblù accorciano le distanze con l’autogol dello stesso Theo Hernandez che se la butta dentro da solo con il braccio. Evidentemente si sentiva in colpa e ha deciso di rimettere in partita gli avversari, al di là delle battute ci aspetta un secondo tempo assolutamente da non perdere. {agg. di Stefano Belli}

DAL DISCHETTO PIATEK NON SBAGLIA!

Alla mezz’ora del primo tempo è cambiato il punteggio tra Bologna e Milan con i rossoneri che conducono per 1 a 0. L’episodio che scuote il match arriva al 13′ quando Calhanoglu inventa un corridoio per Piatek che viene tamponato da Bani, Chiffi può soltanto indicare il dischetto e ammonire il numero 13 di Mihajlovic che sicuramente non l’avrà presa benissimo per l’ingenuità del suo difensore centrale. Dagli undici metri il centravanti polacco mantiene il sangue freddo e trasforma il penalty spiazzando Skorupski. Gara in salita per i felsinei con gli uomini di Pioli che la stanno decisamente mettendo sul piano fisico, partita nervosa con tanti falli sia da una parte che dall’altra. {agg. di Stefano Belli}

 BANI ANTICIPA PIATEK

Al Dall’Ara l’arbitro Chiffi ha dato il via alle ostilità tra Bologna e Milan che si affrontano nel posticipo della quindicesima giornata di Serie A 2019-20, quando sono trascorsi circa dieci minuti dal calcio d’inizio il risultato live è di 0-0. La prima emozione della serata ce la regala Sinisa Mihajlovic quando fa il suo ingresso in campo per accomodarsi in panchina, standing ovation bipartisan e tutto lo stadio in piedi ad applaudire il tecnico serbo che ha intrapreso una dura e lunga battaglia contro la leucemia, che gli auguriamo con tutto il cuore di vincere. I felsinei ci tengono a fare bella figura davanti al mister e partono con il piede a tavoletta, Skov Olsen va anche al tiro senza impegnare più di tanto Donnarumma. Dall’altra parte accelerazione di Conti sulla corsia di destra, pallone al centro dell’area di rigore per Piatek che viene anticipato da Bani, bravo a far commettere fallo all’attaccante polacco e a riconquistare il pallone. {agg. di Stefano Belli}

STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE BOLOGNA MILAN

La diretta tv di Bologna Milan, match previsto domenica 8 dicembre 2019 alle ore 20.45 e che si disputerà presso lo stadio Renato Dall’Ara di Bologna, non sarà trasmessa sui canali in chiaro sul digitale terrestre ma si potrà seguire sul satellite, collegandosi al canale numero 201 di Sky, ovvero Sky Sport Uno. Il match sarà trasmesso anche in esclusiva in diretta streaming video via internet per tutti gli abbonati Sky. Si potrà vedere la partita con una connessione collegandosi tramite pc sul sito skygo.sky.it, oppure utilizzando una smart tv oppure dispositivi mobili come un tablet oppure uno smartphone, scaricando l’applicazione ufficiale SkyGo.

FORMAZIONI UFFICIALI!

I numeri della diretta di Bologna Milan ci dicono che totalmente contro i pronostici le due squadre sono appaiate tra 12esima e 11esima posizione. Entrambe reduci da una vittoria e un pareggio hanno rispettivamente 16 e 17 punti. I felsinei hanno finora collezionato 4 vittorie, 4 pareggi e 6 sconfitte. Dall’altra parte invece i rossoneri sono stati in grado di centrare 5 successi, 2 pari e addirittura 7 ko. La difesa del Milan è a sorpresa una delle migliori della categoria con 17 reti incassate, mentre dall’atra parte i gol subiti sono 23. Ciò che ha difettato a Milano è l’attacco con la crisi di Piatek e i tanti problemi accusati da Suso. La squadra rossonera ha segnato finora appena 13 reti, peggio hanno fatto solo Spal, Brescia, Sampdoria e Udinese. Il Bologna ha fatto meglio invece realizzando 20 reti. Sarà interessante vedere la gara del Renato Dall’Ara come possa cambiare le cose anche dal punto di vista dei numeri. BOLOGNA (4-3-3): Skorupski; Tomiyasu, Danilo Lar., Bani, Denswil; Dzemaili, Schouten, A. Poli; Skov Olsen, Palacio, N. Sansone. Allenatore: Sinisa Mihajlovic MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; A. Conti, Musacchio, A. Romagnoli, T. Hernandez; Kessie, Bennacer, Bonaventura; Suso, Piatek, Calhanoglu. Allenatore: Stefano Pioli (Agg di Matteo Fantozzi)

MIHAJLOVIC CONTRO PIOLI

Ci avviciniamo a grandi passi alla diretta della Serie A Bologna Milan ed ora è tempo anche di mettere in evidenza i due allenatori attesi oggi al Dall’Ara. Padrone di casa ovviamente sarà Sinisa Mihajlovic, allenatore della formazione rossoblu dal gennaio del 2019 e certo protagonista dell’ultima ottima buona stagione dei felsinei. Aggiungiamo che per il tecnico di Vukovar questo è la panchina numero 23 del Bologna, dove ha pure messo da parte una media punti di 1.73. Aggiungiamo che Mihajlovic è ex del match vendo seguito il Milan dal giugno del 2015 all’aprile del 2016, raggiungendo una finale di Coppa Italia che non ha potuto guidare per essere stato esonerato appena prima (al suo posto era stato chiamato Cristian Brocchi, oggi capolista nel girone A di Serie C con il Monza di Silvio Berlusconi e Adriano Galliani). Alla guida dei rossoneri ora però c’è Stefano Pioli, e per la precisione dal ottobre del 2019: per l’allenatore di Parma ora sono già 7 panchine con il Milan, per una media punti di 1.14 a incontro. Aggiungiamo che pure Pioli è ex del match, avendo allenato il Bologna dall’ottobre del 2011 al gennaio del 2014. (agg Michela Colombo)

I TESTA A TESTA

Bologna Milan si gioca tra poco: per i felsinei è sempre stata vita dura contro i rossoneri, tanto che nelle ultime dieci partite sono arrivate sette sconfitte (cinque delle quali consecutive) a fronte di due pareggi e una sola vittoria, peraltro maturata a San Siro – gennaio di tre anni fa – per effetto del gol di Emanuele Giaccherini. Quel Milan era allenato da Sinisa Mihajlovic, che oggi siede sulla panchina del Bologna e venerdì scorso ha commosso tutti (lui compreso) raccontando della sua lotta alla leucemia. Il tecnico degli emiliani era Roberto Donadoni, che ha scritto la storia del Milan; oggi Stefano Pioli allena i rossoneri ma è stato un importante tassello del passato recente bolognese, dunque abbiamo anche corsi e ricorsi storici in questa partita. Ad ogni modo, l’ultima vittoria del Diavolo al Dall’ara è quella dell’aprile 2018: a segno Hakan Calhanoglu e Giacomo Bonaventura prima del gol di Sebastien De Maio. Decisamente più datata l’ultima volta in cui il Bologna ha festeggiato in casa, perchè dobbiamo tornare addirittura al marzo 2002: decisivi Salvatore Fresi e Julio Cruz, le ultime tre affermazioni emiliane sul Milan sono arrivate a San Siro. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Bologna Milan, partita diretta dal signor Daniele Chiffi, domenica 8 dicembre 2019 alle ore 20.45 presso lo stadio Renato Dall’Ara di Bologna, sarà una sfida valevole per la quindicesima giornata del campionato di Serie A 2019-2020. I felsinei restano una delle formazioni più imprevedibili della Serie A: dopo aver battuto il Napoli al San Paolo e aver fatto sorridere Sinisa Mihajlovic, finalmente dimesso dall’ospedale ma ancora in attesa di poter tornare in panchina, è arrivato un bruciante 4-0 subito a Udine, in una Coppa Italia presa un po’ sottogamba dai rossoblu. La priorità resta il campionato ma le brutte figure non piacciono a nessuno: ora il Bologna cercherà riscatto contro un Milan che si è rilanciato grazie alla sofferta vittoria di Parma, con un patatrac difensivo dei ducali che ha causato la rete vincente di Théo Hernandez. Seconda trasferta consecutiva in Emilia e se dovesse arrivare finalmente la seconda vittoria di fila (il Milan ha vinto due incontri consecutivi in questo campionato solo tra la seconda e la terza giornata, battendo Brescia e Verona) Stefano Pioli – ex rossoblu, come Mihajlovic lo è del Milan – scaccerebbe gli incubi e proverebbe a giocarsi le sue carte almeno in chiave Europa League, in attesa di recuperare ulteriore terreno verso le prime quattro posizioni, al momento ancora lontane dagli 11 punti in su per i rossoneri.

PROBABILI FORMAZIONI BOLOGNA MILAN

Le probabili formazioni chiamate a scendere in campo in Bologna Milan, domenica 8 dicembre 2019 alle ore 20.45 presso lo stadio Renato Dall’Ara di Bologna, sfida valevole per la quindicesima giornata del campionato di Serie A. Il Bologna allenato da Sinisa Mihajlovic sceglierà il 4-2-3-1 come modulo di partenza, schierando questo undici titolare dal primo minuto: Skorupski; Tomiyasu, Bani, Danilo, Krejčí; Dzemaili, Poli; Orsolini, Svamberg, Sansone, Palacio. A disposizione, pronti ad entrare a partita in corso: Da Costa, Sarr, Corbo, Destro, Juwara, Denswil, Mbaye, Paz, Schouten, Skov Olsen, Medel. Risponderà il Milan guidato in panchina da Stefano Pioli con un 4-3-3 come modulo prescelto e questo undici schierato in campo: G. Donnarumma; Conti, Musacchio, Romagnoli, Theo Hernandez; Kessie, Bennacer, Çalhanoglu; Suso, Piatek, Bonaventura. Questi i calciatori disponibili in panchina: Reina, A. Donnarumma, Biglia, Borini, Calabria, Castillejo, Gabbia, Krunic, Leao, Rebic, Rodriguez.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Per chi scommetterà sul match, ecco le quote fissate dall’agenzia SNAI. La vittoria interna viene proposta ad una quota di 2.80, l’eventuale pareggio viene offerto ad una quota di 3.30, mentre il successo in trasferta viene quotato 2.50. Per chi invece scommetterà sul numero di gol complessivamente realizzati nel corso della partita, la quota per l’over 2.5 viene proposta a 1.90, mentre la quota dell’under 2.5 viene offerta a 1.80.

© RIPRODUZIONE RISERVATA