Diretta/ Brindisi Treviso (risultato finale 93-75) video: Bartley 23 punti (basket A1, 7 aprile 2024)

- Claudio Franceschini

Diretta Brindisi Treviso streaming video tv: orario e risultato live della partita che si gioca per la 26^ giornata nel campionato di basket Serie A1, sfida delicatissima per la salvezza.

Happy Casa Brindisi esultanza facebook 2024 1 1 640x300 Diretta Brindisi Treviso, Serie A1 26^ giornata (da facebook.com/happycasabrindisi)

DIRETTA BRINDISI TREVISO (RISULTATO 93-75): BARTLEY 23 PUNTI

Il match tra Brindisi e Treviso termina sul 93-75. Andiamo a scoprire i realizzatori della gara. Brindisi: Morris 3, Bartley 23, Bayehe 10, Sneed 14, Washington 11, Laquintana 5, Smith 4, Lombardi 2, Laszewski 7. Treviso: Bowman 11, Harrison 5, Mezzanotte 2, Olisevicius 2, Allen 20, Paulicap 7, Camara 4, Zanelli 9. (agg. Umberto Tessier)

INTERVALLO LUNGO

Brindisi e Treviso vanno all’intervallo lungo sul 42-42. Andiamo a scoprire i realizzatori della gara. Brindisi: Bartley 19, Bayehe 5, Sneed 2, Washington 5, Laquintana 5, Smith 4, Lombardi 2. Treviso: Bowman 5, Harrison 5, Mezzanotte 2, Olisevicius 2, Allen 12, Paulicap 6, Camara 4. (agg. Umberto Tessier)

BRINDISI TREVISO STREAMING VIDEO DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Brindisi Treviso non sarà accessibile ma è bene non farsi scoraggiare perché le partite del campionato di basket Serie A1 sono tutte fornite dalla piattaforma DAZN: basterà dotarsi di un abbonamento per seguire le partite in diretta streaming video.

BARTLEY 13 PUNTI

Il primo quarto tra Brindisi e Treviso termina sul 23-21. Andiamo a scoprire i realizzatori della gara. Brindisi: Bartley 13, Bayehe 5, Sneed 2, Washington 3. Treviso: Bowman 5, Allen 8, Paulicap 4, Camara 4. (agg. Umberto Tessier)

PALLA A DUE!

Finalmente possiamo dare il via alla diretta di Brindisi Treviso. Dragan Sakota è il coach che ha preso il posto sulla panchina della Happy Casa, anche se non ereditandolo direttamente da Frank Vitucci: come noto Brindisi aveva scelto la soluzione della continuità con Fabio Corbani ma, dopo un avvio di stagione pessimo, si è deciso per l’esonero in favore di Dragan Sakota, già tecnico della Fortitudo Bologna oltre dieci anni fa e poi l’anno scorso chiamato da Reggio Emilia, una squadra che aveva l’acqua alla gola ma che il coach era incredibilmente riuscito a salvare, contribuendo in qualche modo alla crescita esponenziale di questa stagione.

Sakota però sembra non essere in grado di ripetere il miracolo a Brindisi: certamente la Happy Casa si trascinava problemi strutturali che quella Unahotels non aveva, e qualche vittoria comunque importante lungo il percorso non è servita a dare il cambio di passo. Non tutto è perduto come abbiamo visto, ma naturalmente adesso le possibilità che i pugliesi restino in Serie A1 sono davvero poche; mettiamoci comodi e lasciamo che a parlare sia il parquet del PalaPentassuglia per ora, finalmente è arrivato il momento che stavamo aspettando e la palla a due di Brindisi Treviso si può alzare! (agg. di Claudio Franceschini)

BRINDISI TREVISO: IL GRANDE EX

Nella diretta di Brindisi Treviso spunta ovviamente anche il grande ex: stiamo parlando di Frank Vitucci, che tra il 2017 e il 2023 è stato l’allenatore della Happy Casa e ha anche fatto molto bene in Puglia. Sotto la sua guida infatti Brindisi è riuscita a giocare per due volte la finale di Coppa Italia ed è stata semifinalista playoff in campionato, peraltro in una stagione in cui aveva chiuso al secondo posto in classifica permettendosi anche di battere per due volte l’Olimpia Milano. Esaurito il suo ciclo a Brindisi, Vitucci è tornato in quella Treviso nella quale era stato a lungo assistente, ma poi anche head coach sia pure per un breve periodo.

Dalla Happy Casa si è portato due giocatori cardine come D’Angelo Harrison, che ha pagato un paio di infortuni seri nella sua esperienza pugliese, e Ky Bowman. A Brindisi ovviamente lo ricordano ancora con grande affetto, lui e Piero Bucchi sono i due allenatori che hanno contribuito a cambiare in meglio la storia della società pugliese ma adesso chiaramente Vitucci deve pensare a condurre in porto la barca della salvezza di Treviso, pur se il primo ritorno al PalaPentassuglia da avversario non potrà essergli indifferente a livello delle emozioni che susciterà, dunque staremo a vedere come andranno le cose in partita… (agg. di Claudio Franceschini)

BRINDISI TREVISO: HAPPY CASA PER RIAPRIRE TUTTO!

Brindisi Treviso, in diretta dal PalaPentassuglia alle ore 18:00 di domenica 7 aprile, va in scena per la 26^ giornata nel campionato di basket Serie A1 2023-2024. Si tratta di una partita con la quale la Happy Casa potrebbe riaprire il discorso salvezza: sconfitta in casa da Sassari, Brindisi ha di fatto un piede in Serie A2 ma battendo la NutriBullet potrebbe tornare a far soffrire anche quest’ultima e magari, sfruttando qualche risultato utile che eventualmente dovesse arrivare, aumentare le sue possibilità di rimanere nel massimo campionato.

Diverso il discorso per Treviso, che arriva dalla fondamentale vittoria contro Pesaro: un successo che ha portato la NutriBullet a 20 punti e tre gare di margine sulle ultime due posizioni, per il grande ex Frank Vitucci la salvezza adesso è davvero vicina. Sarà comunque interessante scoprire quello che succederà tra poche ore nel corso della delicata diretta di Brindisi Treviso, aspettando che arrivi il momento della palla a due possiamo fare qualche rapida considerazione sui temi principali che emergeranno da questa serata del PalaPentassuglia.

DIRETTA BRINDISI TREVISO: RISULTATI E CONTESTO

Con la diretta di Brindisi Treviso stiamo per raccontare una partita davvero molto interessante: è l’ultima spiaggia per la Happy Casa, che ormai ha davvero poco margine di manovra e deve soltanto sperare di aprire una buona serie di vittorie nelle ultime cinque giornate e che qualche altra squadra – per classifica e calendario la prima indiziata è Varese – resti ferma così da arrivare al sorpasso. Chiaramente, per quello che si è visto finora, che Brindisi abbia un finale di regular season in ascesa è complicato, ma tutto è davvero possibile.

Treviso, lo ripetiamo, ha avuto comunque un passo da playoff: questo se si esclude il terribile inizio da 0-9, da quel momento anche grazie ai cambiamenti del roster la NutriBullet ha saputo rialzare la testa e, se avesse vinto qualche partita in più in avvio, avrebbe davvero potuto lottare per entrare nelle prime otto della classifica. In questo modo invece l’unico orizzonte resterà quello di una salvezza che sarà conquistata per la terza stagione consecutiva, ma senza poter pensare a qualcosa di più; eventualmente sarà materia per il prossimo anno.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Serie A1

Ultime notizie