Diretta/ Carpi Padova (risultato finale 1-1): Biasci pareggia nella ripresa

- Fabio Belli

Diretta Carpi Padova. Streaming video tv, probabili formazioni, quote e risultato live del match valevole per la ventitreesima giornata del campionato di Serie C.

Carpi
Carpi (Foto LaPresse)

DIRETTA CARPI PADOVA (1-1): TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio Sandro Cabassi le squadre di Carpi e Padova si annullano a vicenda con un pareggio per 1 a 1. Nel primo tempo, nonostante gli sforzi effettuati dai padroni di cas, sono gli ospiti a riuscire a passare in vantaggio intorno al 21′ grazie alla rete messa a segno da Kresic, su assist del suo compagno Hallfredsson da punizione. Gli uomini di mister Riolfo colgono poi una traversa nel finale di frazione e la gara rimane bloccata fino al 75′, quando trovano il gol che ristabilisce definitivamente l’equilibrio con Biasci, autore di un bel movimento a liberarsi di due difensori sulla rimessa laterale di Puttini. Il punto guadagnato quest’oggi consente rispettivamente al Carpi di portarsi a quota 46 nel girone B mentre il Padova sale a 40 punti. (cronaca Alessandro Rinoldi)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

Non sarà possibile assistere alla diretta tv di Carpi Padova, ma come sappiamo il campionato di Serie C (e anche la Coppa Italia di categoria) è esclusiva del portale Eleven Sports che ne trasmette tutte le partite: abbonandovi al servizio o acquistando il singolo evento – ad un prezzo fissato all’inizio della stagione – potrete dunque seguire questa sfida in diretta streaming video, utilizzando dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Arrivati al cinquantacinquesimo minuto, il risultato tra Carpi e Padova è ancora fermo sullo 0 a 1 in favore dei biancoscudati. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato senza sostituzioni da parte di entrambi gli allenatori, i biancorossi di casa tentano di superare l’estremo difensore avversario Minelli con Biasci al 51′ ma ottenendo scarso successo, così come lo stesso Minelli evita poi il peggio pure al 55′ tramite il nuovo tentativo da parte di Cianci. Le chances non mancano da tutte e due le parti ma il ritmo della partita sembra essere diminuito, complici forse anche le tante energie spese nel corso della frazione precedente. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del primo tempo le formazioni di Carpi e Padova sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sullo 0 a 1. Gli ospiti biancoscudati di mister Mandorlini restano in attesa e riescono a spezzare l’equilibrio iniziale intorno al 21′ per merito della rete messa a segno da Kresic, autore di un bel colpo di testa vincente a capitalizzare la punizione battuta da Hallfredsson. I padroni di casa tardano un po’ troppo nel rispondere come dovrebbero ma sfiorano in ogni caso il gol del possibile pareggio cogliendo una traversa con il solito Carta, su calcio da fermo nel finale di frazione al 38′. Fino a questo momento il direttore di gara Daniele De Santis, proveniente dalla sezione di Lecce, ha ammonito Sabotic e Simonetti solamente tra gli uomini del tecnico Riolfo. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Emilia Romagna la partita tra Carpi e Padova è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il risultato è di 0 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro sono i padroni di casa a cercare di prendere in mano le redini del match. I biancorossi del tecnico Riolfo evitano il pressing della squadra avversaria e vanno alla conclusione con Carta al 10′, senza però riuscire ad inquadrare lo specchio della porta avversaria per un soffio. Le formazioni ufficiali: CARPI (4-3-1-2) – Nobile; Rossoni, Sabotic, Ligi, Sarzi Puttini; Saber, Pezzi, Carta; Simonetti; Cianci, Biasci. A disp.: Rossini, Celeste, Varoli, Carletti, Bellini, Varga, Biancheri, Fofana, Mastaj, Boccaccini, Tommasone. All.: Giancarlo Riolfo. PADOVA (4-3-3) – Minelli; Fazzi, Andelkovic, Kresic, Rondanini; Mandorlini, Hallfredsson, Ronaldo; Soleri, Nicastro, Litteri. A disp.: Bacchin, Galli, Bacchin, Capelli, Santini, Germano, Daffara, Buglio, Lovato, Pelagatti, Piovanello, Ilie. All.: Andrea Mandorlini. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

SI GIOCA

Carpi Padova, si comincia: ma con quali numeri statistici si presentano in campo queste due squadre di Serie C nella odierna ventitreesima giornata del girone B? Nelle precedenti ventidue giornate di campionato, la padrona di casa Carpi ha maturato ben quattordici vittorie, tre pareggi e cinque sconfitte, delle quali una sola in casa e le altre quattro invece in trasferta. La differenza reti è molto positiva per il Carpi: 33 sono i gol realizzati e 17 quelli subiti dalla retroguardia della formazione emiliana. Il Padova ha disputato altrettanti match, vincendo dodici volte, pareggiando tre partite e perdendone invece sette. Il rapporto tra reti realizzate e quelle subite esprime un valore positivo anche per il Padova: i veneti infatti hanno segnato 29 gol e ne hanno subiti 16. Adesso però basta numeri e parole: a parlare sarà solamente il campo, il big-match Carpi Padova comincia!

TESTA A TESTA

I precedenti di Carpi Padova sono otto: le due squadre si sono affrontate, prima della sfida di andata terminata senza reti all’Euganeo, per due campionati di Serie B distanziati comunque di cinque anni. Vale la pena segnalare che il Carpi è imbattuto da cinque partite contro i biancoscudati, che però avevano ottenuto tre vittorie nei primi tre incroci: tra questi anche un secondo turno di Coppa Italia nel 2011, con un bel 4-2. Padova che dunque ha già espugnato il Cabassi, lo ha fatto una volta sola e bisogna tornare al maggio 1999 per trovare un 3-0 nel girone A di Serie C1. Poi, solo Carpi: gli emiliani hanno violato per due volte l’Euganeo e hanno strappato due pareggi, vincendo in una sola occasione al Cabassi. Storia recente, perchè stiamo parlando dell’aprile dello scorso anno: sfida per la salvezza – ma alla fine ovviamente nessuna delle due aveva centrato l’obiettivo – e rimonta dopo la rete dell’ex Jerry Mbakogu, grazie a Fabio Concas e Andrea Arrighini. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Carpi Padova, diretta dall’arbitro Daniele De Santis, sabato 25 gennaio 2020 alle ore 20.45 presso lo stadio Cabassi di Carpi, sarà una sfida valevole per la ventitreesima giornata del campionato di Serie C. Turno infrasettimanale positivo per entrambe le compagini: dopo il duro colpo del ko nello scontro diretto contro il Vicenza capolista il Carpi è riuscito a rialzare la testa battendo il Cesena in trasferta, riagganciando la Reggio Audace al secondo posto nel girone B, anche se i berici primi della classe sono ancora lontani 7 punti per gli emiliani. Il Padova invece resta quinto in classifica ma ha interrotto una serie di 3 sconfitte consecutive molto pesante, battendo 3-2 la Virtus Verona in una partita rimasta in bilico fino alla fine ma in cui i biancoscudati sono riusciti a dare una scossa per evitare di perdere troppo contatto dalle zone nobili della classifica. All’andata Padova e Carpi hanno chiuso a reti bianche il loro confronto, gli emiliani hanno vinto 2-1 l’ultimo match casalingo contro i biancoscudati con le reti messe a segno da Concas e Arrighini il 6 aprile 2019, nello scorso campionato di Serie B.

PROBABILI FORMAZIONI CARPI PADOVA

Quali potrebbero essere le probabili formazioni chiamate a scendere in campo in Carpi Padova, sabato 25 gennaio 2020 alle ore 20.45 presso lo stadio Cabassi di Carpi, per la ventitreesima giornata del campionato di Serie C.? Proviamo a rispondere ipotizzando che il Carpi allenato da Riolfo sceglierà il 4-3-1-2 come modulo di partenza, schierando questo undici titolare dal primo minuto: Nobile; Pellegrini, Sabotic, Ligi, Sarzi Puttini; Saber, Pezzi, Saric; Jelenic; Vano, Biasci.  Risponderà il Padova guidato in panchina da Sullo con un 3-5-2 come modulo prescelto e questo undici schierato in campo: Minelli; Pelagatti, Andelkovic, Lovato; Rondanini, Mandorlini, Ronaldo, Hallfredsson, Fazzi; Santini, Nicastro.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Per chi scommetterà sull’esito del match Carpi Padova, l’agenzia di scommesse Snai propone a 2.20 la vittoria in casa, a 3.20 la quota per l’eventuale pareggio mentre la quota per l’affermazione in trasferta viene proposta a 3.40. Per quanto riguarda il numero di gol complessivamente realizzati nel corso dei novanta minuti, l’over 2.5 viene proposto a una quota di 2.05 e l’under 2.5 viene offerto a una quota di 1.75.

© RIPRODUZIONE RISERVATA