DIRETTA/ Empoli Inter (risultato 0-2) streaming video e tv: l’Inter torna a vincere!

- Claudio Franceschini

Diretta Empoli Inter streaming video tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la 10^ giornata nel campionato di Serie A, si gioca al Castellani.

Inter
Inter Spezia (Foto LaPresse)

DIRETTA EMPOLI INTER (RISULTATO LIVE 0-2): RISULTATO FINALE

Triplo cambio effettuato dall’Empoli: fuori Zurkowski, Cutrone e Bandinelli, dentro Asllani, Mancuso ed Henderson. I nerazzurri fanno circolare palla controllando il match, dopo il doppio vantaggio. Simone Inzaghi effettua divesi cambi: entrano Correa e Vecino al posto di Sanchez e Bozovic. Calcio d’angolo battuto da Dimarco, Gagliardini colpisce il pallone col gomito insaccandolo alle spalle di Vicario: il gol viene annullato e il calciatore nerazzurro riceve il cartellino giallo. Esce anche de Vrij ed entra Kolarov tra le fila ospiti. Cambio nell’Empoli: entra Fiamozzi al posto di Stojanovic. Gagliardini viene invece sostituito da Sensi e anche Dzeko fa il suo ingresso in campo; esce Lautaro Martinez. Kolarov ci prova con un siluro dalla distanza. Tentativo fuori misura. Al 93esimo Sensi trova il tris superando Parisi e insaccando di potenza. L’arbitro annulla per un off-side rilevato a inizio azione (agg. di F.D. Zaza).

DIMARCO AL 66′ RADDOPPIA

Non ci sono sostituzioni nel corso dell’intervallo: sono tornati in campo gli stessi ventidue protagonisti del primo tempo. Subito Inter pericolosa. Cross di Darmian, Sanchez colpisce di testa da distanza ravvicinata ma il pallone viene bloccato sulla linea di porta da Vicario: si rimane sullo 0-1. Al 55esimo l’episodio che potrebbe cambiare il match. Ricci viene espulso per un intervento killer su Barella. Inter in superiorità numerica. Cambio nell’Empoli: fuori Bajrami, dentro Haas. Cross di Darmian verso il secondo palo, Gagliardini stacca di testa trovando la deviazione del legno alla destra di Vicario: nerazzurri ad un centimetro dallo 0-2. Cartellino giallo per Brozovic per un fallo commesso ai danni di Bandinelli al limite dell’area di rigore. Il raddoppio arriva al 67esimo. Cross teso di Lautaro Martinez verso il secondo palo, Dimarco arriva per primo sul pallone vagante e lo insacca col mancino alle spalle di Vicario: 0-2.

LA SBLOCCA D’AMBROSIO

Cartellino giallo per Luperto per un fallo commesso ai danni di Sanchez. Rilancio sbagliato da parte di Handanovic, Bandinelli recupera la sfera e prova subito ad imbucare in profondità nella zona di Bajrami: il numero 10 va a terra in area di rigore dopo un contatto con D’Ambrosio ma per l’arbitro è tutto regolare. Al 35esimo il risultato si sblocca. Cross morbido di Sanchez verso D’Ambrosio, che salta alle spalle di Luperto riuscendo ad impattare di testa da distanza ravvicinata: nulla da fare per Vicario: 0-1. I padroni di casa non riescono a produrre una reazione valida e l’Inter sfiora il raddoppio prima dell’intervallo. Palo colpito, ma è fuorigioco: rilancio di Ismajli, il pallone sbatte addosso a Sanchez e poi arriva nella zona di Barella che lascia partire un missile col destro da due passi prima della segnalazione dell’assistente. Poco dopo, Sanchez si presenta a tu per tu con Vicario ma scivola sul terreno di gioco e perde l’attimo per la battuta a rete, divorandosi il gol del raddoppio. Ancora un chance: cross di Dimarco dalla corsia mancina, Martinez colpisce di testa completamente indisturbato da posizione centrale ma trova l’opposizione di Vicario (agg. di F.D. Zaza).

FIOCCANO OCCASIONI

Chance per i toscani. Azione insistita dei padroni di casa, il pallone arriva sul destro di Stojanovic che lascia partire una gran conclusione dal limite indirizzata verso l’incrocio dei pali: Handanovic si distende salvando il risultato. Al 19esimo, gli azzurri si riportano in avanti. Cross basso di Bajrami verso Luperto che, a due passi dalla linea di porta, calcia a botta sicura col mancino trovando il salvataggio in spaccata da parte di D’Ambrosio. L’Inter prova a risollevarsi. Lancio in verticale di Barella verso Martinez, Luperto capisce in anticipo le intenzioni dei nerazzurri e disturba l’attaccante riuscendo a favorire l’intervento in uscita da parte di Vicario. Ospiti vicini al gol al 23esimo. Schema direttamente da calcio di punizione, Brozovic tocca in orizzontale per Dimarco che batte col mancino dalla distanza costringendo Vicario ad alzare sopra la traversa. Arriva la prima ammonizione. Cartellino giallo per De Vrij per aver commesso un fallo di mano (Agg. di F.D. Zaza).

INIZIO GARA

Cinquanta secondi ed è subito pericoloso l’Empoli: Parisi recupera palla in mezzo al campo poi va al cross basso verso Pinamonti, il quale viene chiuso in corner da Bastoni. I padroni di casa guadagnano il primo corner del match. Sugli sviluppi del calcio d’angolo, Cutrone prende il tempo a Dimarco e stacca di testa completamente indisturbato sul secondo palo: la sfera termina di un soffio a lato alla sinistra della porta difesa da Handanovic. Buon avvio per la formazione di Andreazzoli. I nerazzurri alzano il baricentro. Calcio di punizione battuto da Dimarco, pallone messo al centro dell’area di rigore con Zurkowski che si rifugia in corner per evitare di correre ulteriori rischi: l’Inter prova a spingere nella zona di Vicario. Primo spunto per l’Inter al nono: cross di Dimarco verso il secondo palo, Barella colpisce al volo con il destro mandando il pallone alle stelle (agg. di F.D. Zaza).

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

La diretta di Empoli Inter sta per farci compagnia. Allo stadio Castellani avremo una squadra toscana che in casa continua a faticare, forte di una sola vittoria con anche tre sconfitte. L’Empoli da trasferta viaggia a ritmo scudetto o quasi, ma in casa ha già incassato una media di 2,8 gol a partita: troppi per pensare di ottenere qualcosa più di una salvezza, anche se in questo momento la classifica dice questo. L’Inter ha ottenuto un solo punto nelle ultime due giornate: sconfitto all’Olimpico, viaggia in maniera identica tra casa e trasferta anche se lontano da San Siro segna meno (11 gol in 5 gare contro i 13 in 4 al Meazza) e in proporzione incassa più reti, vale a dire 8 contro 4.

Sarà dunque un bel test per Simone Inzaghi che vuole immediatamente tornare a correre per non staccarsi ulteriormente dalla vetta: vedremo come andranno le cose, adesso infatti possiamo metterci comodi e leggere insieme le formazioni ufficiali della partita, perchè finalmente al Castellani è tutto pronto e la diretta di Empoli Inter sta per cominciare!

FORMAZIONI UFFICIALI EMPOLI INTER

EMPOLI (4-3-1-): Vicario; Stojanovic, Ismajli, Luperto, F. Parisi; Zurkowski, S. Ricci, Bandinelli; Bajrami; Cutrone, Pinamonti. Allenatore: Aurelio Andreazzoli

INTER (3-5-2): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, A. Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic, Gagliardini, F. Dimarco; Lautaro Martinez, A.Sanchez. Allenatore: Simone Inzaghi (Agg. di Claudio Franceschini)

EMPOLI INTER STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Empoli Inter verrà trasmessa sui canali della televisione satellitare, riservata ai clienti che potranno dunque seguirla anche in mobilità grazie all’applicazione Sky Go, senza costi aggiuntivi; inoltre l’altro modo per assistere al match sarà quello di sottoscrivere un abbonamento a DAZN, broadcaster ufficiale della Serie A che permetterà ai suoi abbonati la visione in diretta streaming video, con apparecchi mobili quali PC, tablet e smartphone oppure utilizzando una smart tv dotata di connessione a internet.

DIRETTA EMPOLI INTER: GLI ALLENATORI

Mentre ci avviciniamo alla diretta di Empoli Inter, parliamo anche dei due allenatori. Aurelio Andreazzoli sa far giocare bene il suo Empoli, che dunque punta sul gioco: a volte in Serie A questo è un rischio, ma quattro vittorie in nove giornate e di conseguenza 12 punti in classifica testimoniano che la strada verso la salvezza sembra essere giusta, anche con qualche capitombolo soprattutto in casa.

Anche Simone Inzaghi fa giocare bene l’Inter, che da questo punto di vista convince anche più dell’anno scorso: il problema è che il nuovo tecnico nerazzurro non ha ancora trovato il giusto equilibrio che naturalmente è necessario per chi vuole rivincere lo scudetto e fare strada anche in Europa. Forse paradossalmente l’assenza che pesa di più non è quella di Lukaku né quella di Hakimi, ma quella di Eriksen: se però Inzaghi riuscisse a trovare la quadra senza perdere il bel gioco, l’Inter 2021-2022 potrebbe decollare verso sogni di gloria. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

EMPOLI INTER: L’ARBITRO

Empoli Inter questa sera sarà diretta dall’arbitro di Padova Daniele Chiffi, che pure per l’occasione sarà accompagnato agli assistenti Valeriani e Mastrodonato, con Di Martino in qualità di quarto uomo: Valeri e Galetto saranno alle postazioni Var. Fissando dunque la nostra attenzione sul primo direttore di gara, scopriamo anche che questo in stagione ha già messo da parte ben 4 direzioni, di cui pure tre per il primo campionato nazionale: nel complesso comunque Chiffi ha messo a tabella 21 cartellini gialli e un solo calcio di rigore concesso.

Possiamo anche aggiungere che nella sua lunga carriera Chiffi ha messo da parte ben sette precedenti con l’Empoli, pure però diretto l’ultima volta nella stagione 2018-19 di Serie A: 5 i testa a testa tra l’arbitro e l’Inter, di cui gli ultimi tre risalenti al primo campionato 2020-21.  (agg Michela Colombo)

EMPOLI INTER: INZAGHI VUOLE TORNARE A VINCERE!

Empoli Inter, partita diretta dal signor Danilo Chiffi, si gioca alle ore 20:45 di mercoledì 27 ottobre: allo stadio Castellani i nerazzurri, nella 10^ giornata di Serie A 2021-2022, vanno a caccia di riscatto dopo il beffardo pareggio subito dalla Juventus nell’ultimo turno. Sarà un’occasione utile anche per provare a riprendersi una vittoria che manca da due giornate, perchè ancora prima i campioni in carica avevano perso contro la Lazio; dunque per Simone Inzaghi si tratta di rimanere agganciato al treno scudetto e non far allontanare troppo Napoli e Milan, per questo stasera non può sbagliare.

L’Empoli è peraltro squadra che viaggia meglio in trasferta, come ha dimostrato battendo la Salernitana all’Arechi: una vittoria che ha permesso ad Aurelio Andreazzoli di respirare e allontanare sensibilmente la zona retrocessione, ma naturalmente c’è ancora da macinare chilometri per centrare l’obiettivo. Intanto vedremo come andranno le cose nella diretta di Empoli Inter; aspettando che si giochi possiamo fare qualche rapida analisi sulle scelte che i due allenatori opereranno, leggendo insieme le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI EMPOLI INTER

Andreazzoli potrebbe riproporre Bajrami sulla trequarti in Empoli Inter, dopo qualche panchina: rischia Liam Henderson anche perchè a centrocampo i due interni dovrebbero essere Haas e Bandinelli, con Samuele Ricci che giocherebbe in cabina di regia. In difesa invece, davanti a Vicario, dovremmo vedere Ismajli e Tonelli al centro con Stojanovic come sempre a destra e Marchizza che si allarga a sinistra; Pinamonti e Federico Di Francesco restano favoriti su Cutrone in attacco, anche se l’ex Milan si è sbloccato proprio nell’ultimo turno.

Nell’Inter gli acciacchi di Perisic e Arturo Vidal dovrebbero portare Inzaghi a puntare su Federico Dimarco e Vecino, che giocherebbe per far rifiatare Calhanoglu ed è favorito su Gagliardini; imprescindibili Barella e Brozovic, a destra Dumfries è in vantaggio su Darmian. Davanti ad Handanovic si dovrebbero disporre come sempre Skrinar, De Vrij e Alessandro Bastoni; davanti spera come al solito Joaquin Correa, ma la sensazione forte è che Inzaghi sia propenso a puntare ancora su Dzeko e Lautaro Martinez sapendo che questa è una partita che l’Inter deve vincere.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha proposto il suo pronostico su Empoli Inter, e dunque possiamo andare a vedere cosa ci dicano le quote per questa partita. Il segno 1 che identifica la vittoria dei padroni di casa vi farebbe guadagnare 5,75 volte quanto messo sul piatto, l’eventualità del segno X che regola il pareggio porta in dote una somma corrispondente a 4,75 volte la vostra puntata mentre con la vittoria degli ospiti, per la quale dovrete puntare sul segno 2, andreste a guadagnare una cifra che ammonta a 1,50 volte l’importo investito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA