DIRETTA/ Fiorentina Juventus (risultato finale 0-0) streaming tv: bianconeri bloccati

- Mauro Mantegazza

Diretta Fiorentina Juventus streaming video tv: la grande sfida al Franchi nella 3^ giornata di Serie A è una partita che propone una bella sfida in panchina.

Fiorentina gruppo
Diretta Fiorentina Juventus (Foto repertorio LaPresse)

DIRETTA FIORENTINA JUVENTUS (RISULTATO FINALE 0-0): BIANCONERI BLOCCATI

Triplice fischio finale allo stadio Artemio Franchi, con la Fiorentina che è riuscita a bloccare la Juventus sul primo pareggio stagionale. Meritato conseguimento per i viola che ai punti avrebbero meritato anche qualcosa di più, col gioco che nei minuti finali si è fatto duro a centrocampo, con le ammonizioni per Castrovilli (fallo su Ronaldo) e Bentancur (intervento sullo stesso Castrovilli). Ultime sostituzioni per i viola con Ceccherini che prende il posto di Pezzella e Zukowski che sostituisce Castrovilli, l’ultima chance nel recupero ce l’ha Boateng che arriva alla girata a centro area ma svirgola senza creare problemi a Szczesny, con lo 0-0 che diventa dunque il risultato finale del match. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE FIORENTINA JUVENTUS

Ricordiamo che la diretta tv di Fiorentina Juventus sarà trasmessa in esclusiva da Sky, per la precisione sui canali Sky Sport Serie A (numero 202 della piattaforma satellitare) e Sky Sport 251. Di conseguenza, sarà garantita agli abbonati anche la diretta streaming video tramite il consueto servizio offerto da Sky Go.

ENTRA BOATENG

15′ al novantesimo e il risultato non si sblocca, 0-0 tra Fiorentina e Juventus. I viola continuano a mantenere grande intensità, al 19′ una conclusione sbilenca di Ronaldo è il simbolo di quella che sembra una giornata no per la Juventus. Al 20′ una conclusione deviata di Chiesa finisce d’un soffio alta sopra la traversa, quindi al 24′ anche Montella opera il primo cambio richiamando in panchina il generoso Ribery e inserendo Kevin Prince Boateng. Al 29′ Irrati vede bene lasciando correre su un presunto contatto in area viola tra Bernardeschi e Dalbert, subito dopo la Juventus si scuote dal torpore e ha una buona chance: Higuain libera Khedira a tu per tu con Dragowski, ma il tedesco pecca d’altruismo cercando Ronaldo che viene anticipato dalla chiusura di Pezzella, che toglie le castagne dal fuoco ai viola. (agg. di Fabio Belli)

LA JUVE ESAURISCE I CAMBI

Dopo un intervallo di 18′ riprende il match all’Artemio Franchi di Firenze. Si comincia con un cartellino giallo per De Ligt che entra duro su Ribery, quindi bella apertura di Lirola per Dalbert, che in diagonale impegna severamente Szczesny. Ottima chance per i viola al 10′ con Federico Chiesa che spinge bene sulla destra e appoggia nel mezzo dove Castrovilli si inserisce bene a centro area, ma spreca clamorosamente ciabattando il pallone. Ribery tiene costantemente sotto pressione la difesa juventina, poi Sarri deve fare a meno anche di Danilo, che in preda ai crampi dimostra di avere un’autonomia difensiva ancora limitata. Entra Cuadraro e la Juventus si è già giocata tutte le sostituzioni. (agg. di Fabio Belli)

ANCHE PJANIC SI INFORTUNA

Primo tempo terminato allo stadio Artemio Franchi, 0-0 tra Fiorentina e Juventus con i viola capaci di concedere poco o nulla ai bianconeri. Tegola per Sarri al 44′ anche in vista della Champions League: dopo Douglas Costa anche Pjanic lamenta un infortunio muscolare e viene sostituito da Bentancur. Poco da segnalare in termini di occasioni da gol nella parte finale del primo tempo, al 36′ viene ammonito anche Federico Chiesa per un duro intervento da dietro su De Ligt. Al 41′ la grande chance è viola con Ribery che dalla destra pennella un gran cross verso il secondo palo, Dalbert sbuca alle spalle di Danilo e schiaccia a rete, trovando la grande risposta di Szczesny che devia in angolo. Si chiude dopo 3′ di recupero, Fiorentina e Juventus all’intervallo ancora sul risultato di 0-0. (agg. di Fabio Belli)

DE LIGT INCERTO

Buoni ritmi allo stadio Franchi e Fiorentina vivace, al 16′ è De Ligt a sbagliare con Szczesny stavolta bravo a uscire tempestivamente su Ribery, col polacco che dice di no al francese anche su un diagonale al 19′, mentre sul capovolgimento di fronte è Dragowski ad essere abile su un tiro di Matuidi. Il numero uno della Fiorentina è attento anche al 19′ su una conclusione dalla distanza di Pjanic, poi coolin’ break per fronteggiare il gran caldo allo stadio. Al 29′ Pulgar copre bene su un tentativo di scambio tra Higuain e Khedira, la manovra della Juventus è macchinosa e solo dalla distanza i bianconeri riescono a trovare il tiro: il risultato a reti bianche per ora non si sblocca. (agg. di Fabio Belli)

DOUGLAS COSTA VA KO

Primo quarto d’ora a reti bianche allo stadio Artemio Franchi tra Fiorentina e Juventus: si gioca a temperature molto calde, il primo sussulto è una tegola per Maurizio Sarri che vede Douglas Costa dolorante per un problema muscolare. Il brasiliano non ce la fa e all’8′ deve essere sostituito, con Bernardeschi che entra al suo posto tra i fischi dei suoi ex tifosi. Al 10′ cartellino giallo per Caceres per un fallo su Bernardeschi, la conseguente punizione battuta da Cristiano Ronaldo si infrange sulla barriera. Al 14′ prima ammonizione anche nella Juventus con Pjanic sanzionato per un intervento su Ribery, quindi al 15′ Szczesny rischia il patatrac, rinviando con i piedi addosso a Federico Chiesa: il rimbalzo finisce alto da posizione ravvicinata, letteralmente graziato l’estremo difensore polacco. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Pochi minuti ci separano da Fiorentina Juventus, prima di leggere le formazioni ufficiali possiamo ancora chiederci con quali numeri si presentano all’anticipo della terza giornata di Serie A i viola e i bianconeri, che daranno vita a una sfida sempre molto attesa. La Fiorentina di Vincenzo Montella ha cominciato decisamente male a causa delle due sconfitte raccolte finora. Di conseguenza zero punti in classifica per i gigliati, che hanno segnato quattro gol ma ne hanno pure subiti sei, dunque la difesa è decisamente da registrare. Discorso ben diverso per la Juventus, che ha cominciato l’ennesima difesa dello scudetto con due vittorie: per i bianconeri di Maurizio Sarri cinque gol segnati e tre al passivo, per una differenza pari a +2, esattamente opposta a quella dei viola. Adesso però leggiamo le formazioni ufficiali di Fiorentina Juventus, poi finalmente la parola passerà al campo: la partita comincia! FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Castrovilli, Badelj, Pulgar, Dalbert; Ribery, Chiesa. All. Vincenzo Montella. JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Danilo, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Higuain, Ronaldo. All. Maurizio Sarri. (Agg. di Mauro Mantegazza)

IL DUELLO DEGLI ALLENATORI

Fiorentina Juventus è una partita che, leggendola dal punto di vista degli allenatori, porta in dote ricordi contrastanti: Vincenzo Montella ha ancora negli occhi quella straordinaria rimonta da 0-2 a 4-2 con Giuseppe Rossi autore di una tripletta straordinaria, un momento nel quale i viola forse sognavano addirittura lo scudetto. Tuttavia, per il tecnico partenopeo si tratta anche di dover dimenticare le sconfitte incassate in Europa League (2014) e nella semifinale di Coppa Italia: fa male in particolare quest’ultima, perchè i viola erano passati all’Allianz Stadium per poi perdere al Franchi. Maurizio Sarri ricorda fin troppo bene l’Artemio Franchi: qui, nua settimana dopo aver vinto a Torino con il gol di Kalidou Koulibaly, aveva incassato tre gol da Giovanni Simeone lasciando per strada definitivamente uno scudetto che, disse, il suo Napoli aveva perso in albergo la sera prima, con il colpo bianconero a San Siro. Oggi Sarri allena dall’altra parte della barricata ma la Fiorentina gli evoca ancora brutti ricordi; se non altro adesso il Cholito gioca in un’altra squadra… (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Ovviamente i precedenti di Fiorentina Juventus sono tanti: nella storia queste due squadre si sono costantemente incrociate in Serie A e lo hanno fatto anche in altri contesti. Ricordiamo per esempio, in epoca recente, un ottavo di Europa League (2014) e, l’anno seguente, la semifinale di Coppa Italia con entrambe le qualificazioni andate ai bianconeri; ma anche la finale di Coppa Uefa 1990 con trionfo sempre della Vecchia Signora, e i viola che erano stati costretti a giocare la partita ufficialmente casalinga sul neutro di Avellino. Negli ultimi anni la Juventus ha dominato questa sfida: al Franchi resta esaltante il 4-2 timbrato dalla Fiorentina con la tripletta di Giuseppe Rossi a ribaltare lo 0-2 iniziale, mentre l’ultima vittoria viola in casa risale al gennaio di due anni fa quando Nikola Kalinic e Milan Badelj avevano spinto la squadra di Paulo Sousa (grande ex) a una bella impresa contro la formazione guidata da Massimiliano Allegri, che aveva accorciato le distanze con Gonzalo Higuain ma non era riuscita a pareggiare. (agg. di Claudio Franceschini)

IN COPERTINA

Sono tanti naturalmente i possibili protagonisti nella diretta di Fiorentina Juventus. Dagli ex come Federico Bernardeschi e Juan Cuadrado a chi potrebbe seguirne le orme, cioè Federico Chiesa, che debuttò in Serie A con la Fiorentina proprio contro la Juventus e che ai bianconeri piace davvero tanto. La stella naturalmente è Cristiano Ronaldo, ma il confronto con il portoghese ci porta a scegliere Franck Ribery, che dando vita a un duello di lusso tra stelle internazionali farà sì che gli occhi degli appassionati di calcio di tutto il mondo si catalizzeranno oggi sullo stadio Artemio Franchi. Tornando indietro nelle carriere dei due campioni, ricordiamo che il 2013 fu verosimilmente l’anno migliore di Ribery, elemento fondamentale nel Triplete conquistato dal Bayern Monaco in quella stagione: tuttavia il Pallone d’Oro andò a Cristiano Ronaldo e vi furono molte discussioni a questo proposito. CR7 è sempre ai vertici assoluti, per Ribery il passare degli anni si è fatto sentire di più ma Franck vuole vivere a Firenze una seconda giovinezza. L’incrocio fra i due è stuzzicante, se CR7 è la certezza ecco che la variabile può essere Ribery. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Fiorentina Juventus, diretta dall’arbitro Massimiliano Irrati, è l’anticipo che alle ore 15.00 di oggi pomeriggio, sabato 14 settembre 2019, apre con il botto la terza giornata di Serie A. Questa è senza dubbio la partita più attesa dell’anno allo stadio Artemio Franchi, a causa della rivalità che da sempre separa le due squadre. Fiorentina Juventus deve darci risposte importanti su entrambe le compagini: i viola di Vincenzo Montella sono ancora fermi a zero punti, con il Napoli avrebbero meritato di più ma la successiva sconfitta con il Genoa ha acceso l’allarme e oggi arriva un esame durissimo contro la Juventus di Maurizio Sarri. I bianconeri sono a punteggio pieno, ma la pazza partita contro il Napoli ha detto che ci sono ancora diversi dettagli da sistemare. Alle porte c’è il ritorno della Champions League, la stagione entra nel vivo dopo l’antipasto di fine agosto e la trasferta a Firenze può dare risposte importanti anche per i campioni d’Italia.

PROBABILI FORMAZIONI FIORENTINA JUVENTUS

Dando uno sguardo alle probabili formazioni per Fiorentina Juventus, possiamo osservare che Montella dovrebbe schierare i viola con un 4-3-3 imperniato su un tridente decisamente stuzzicante, formato da Chiesa a destra, Boateng centrale e Ribery a sinistra. A centrocampo regia affidata a Badelj, che sarà affiancato dalle due mezzali Pulgar e Castrovilli, mentre in difesa avremo la coppia centrale Milenkovic-Pezzella davanti a Dragowski, più Lirola terzino destro e Dalbert favorito su Caceres a sinistra. Modulo 4-3-3 anche per la Juventus: il tridente dovrebbe vedere Douglas Costa con Higuain e Cristiano Ronaldo, a centrocampo ballottaggio francese Rabiot-Matuidi per affiancare Pjanic e Khedira, in difesa i terzini Alex Sandro e Danilo mentre De Ligt e Bonucci formeranno la coppia centrale davanti a Szczesny.

PRONOSTICO E QUOTE

Il favore dei pronostici per Fiorentina Juventus va ai bianconeri nonostante si giochi al Franchi. Le quote dell’agenzia di scommesse Snai infatti dicono che il segno 2 è quotato a 1,70, mentre poi si sale a 3,85 per il segno X del pareggio e fino a 5,00 volte la posta in palio per il segno 1 che indica naturalmente la vittoria della Fiorentina.



© RIPRODUZIONE RISERVATA