DIRETTA/ Fiorentina Juventus (risultato finale 2-0): Gonzalez! Viola in Europa

- Claudio Franceschini

Diretta Fiorentina Juventus streaming video tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la 38^ giornata di Serie A, in campo all’Artemio Franchi.

Torreira Kean Fiorentina Juventus lapresse 2022 640x300
Calciomercato Juventus: Lucas Torreira può essere un'idea? (Foto LaPresse)

DIRETTA FIORENTINA JUVENTUS (RISULTATO FINALE 2-0): GONZALEZ! VIOLA IN EUROPA

Ikoné prende il posto di Saponara al 25′, quindi c’è un cartellino giallo per Amrabat tra i viola. Alla mezz’ora Rugani chiude bene su un cross di Nico Gonzalez, nella Juventus dentro Vlahovic al posto di Kean e McKennie al posto di Miretti. La Fiorentina stringe i denti a difesa del prezioso vantaggio e chiude la contesa al 91′: fallo di Bonucci su Torreira, calcio di rigore che viene trasformato da Nico Gonzalez: 2-0 per la Fiorentina che torna in Europa attraverso il settimo posto, con i viola che nella prossima stagione parteciperanno alla Conference League. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA FIORENTINA JUVENTUS STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Fiorentina Juventus sarà trasmessa su Sky Sport Uno – con possibilità di 4K HDR – e dunque al numero 201 del decoder satellitare, naturalmente per gli abbonati e con mobilità garantita senza costi aggiuntivi dall’applicazione Sky Go. In alternativa, chi non fosse cliente di questa emittente potrà eventualmente seguire Fiorentina Juventus anche in diretta streaming video, tramite la piattaforma DAZN (anche questa in abbonamento) che fornisce l’intera programmazione del massimo campionato di calcio, e la cui attivazione può passare anche attraverso una smart tv che sia dotata di connessione a internet.

NICO GONZALEZ PERICOLOSO

Due cambi per Allegri: Pinsoglio prende il posto di Perin in porta e Chiellini lascia spazio a Rugani, salutando la Serie A. Al 4′ sorvola la traversa una conclusione acrobatica di Nico Gonzalez, che all’8′ manca il bersaglio col sinistro. Scintelle tra Venuti e Rabiot e entrambi vengono ammoniti, quindi fuori anche Bernardeschi che viene sostituito da Akè, mentre al 16′ proprio Venuti per un problema fisico deve lasciare spazio a Odriozola. Al 20′ proprio Akè tenta la ripartenza ma finisce con il commettere fallo su Biraghi. (agg. di Fabio Belli)

LA SBLOCCA DUNCAN!

Al 24′ qualche difficoltà per Terracciano su un corner battuto da Bernardeschi, al 27′ ancora viola in avanti con Bonaventura che sfrutta una sponda di Piatek e calcia col pallone che finisce di poco a lato dopo una deviazione di Alex Sandro. La Fiorentina fa più possesso palla ma la Juventus chiude bene gli spazi, al 34′ Venuti prova a sorprendere Perin ma stavolta sul suo tiro c’è una deviazione di Locatelli. Al 36′ un sinistro di Duncan sorvola la traversa, mentre Rabiot e Bernardeschi provano a far ripartire la Juventus ma senza fortuna. Al 44′ scintille tra Igor e Kean, al 46′ però è la Fiorentina a passare: gol nel recupero di Duncan che sfrutta un pallone ben lavorato da Bonaventura e insacca l’1-0 con il quale si conclude il primo tempo. (agg. di Fabio Belli)

BONAVENTURA PERICOLOSO

Al 4′ Saponara cerca subito Piatek, ma arriva il puntuale anticipo di Bonucci, che all’8′ intercetta un altro pericoloso cross di Nico Gonzalez che era scappato via ad Alex Sandro. Non si chiude una combinazione tra Saponara e Duncan, quindi al 16′ su una punizione battuta da Bernardeschi è Milenkovic a coprire bene sul tentativo di colpo di testa di De Ligt. Murata dalla difesa viola una conclusione di Dybala, quindi al 19′ finisce d’un soffio a lato una frustata di Bonaventura. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA

Il calcio d’inizio di Fiorentina Juventus è dietro l’angolo: Vincenzo Italiano vuole l’Europa sapendo che la sua stagione è già ampiamente positiva. Al momento infatti i viola hanno guadagnato sei posizioni in classifica e 19 punti rispetto al finale dello scorso campionato, ma sarebbe potuto essere un percorso ancora migliore se nelle ultime giornate non fossero arrivate sconfitte anche incredibili. La Fiorentina ha comunque segnato di più e subito di meno, anche se la difesa potrebbe ancora peggiorare (con due reti incassate, avrebbe subito le stesse 51 dello scorso anno). La Juventus nella migliore delle ipotesi chiuderebbe a -5 rispetto al quarto posto miracolosamente timbrato da Andrea Pirlo; al momento i gol segnati sono ben 20 in meno e quelli subiti tre in meno, dunque Massimiliano Allegri non solo non ha portato miglioramenti ma addirittura ha fatto peggio, anche perché per la prima volta dopo 10 stagioni i bianconeri chiudono senza aver messo alcun trofeo in bacheca.

Vedremo cosa succederà in estate, perché si parla anche di una rivoluzione possibile a livello dirigenziale; per il momento sarà interessante scoprire cosa succederà nella partita del Franchi, sempre molto sentita a prescindere da tutto. Mettiamoci comodi e lasciamo che a parlare sia il campo: ecco le formazioni ufficiali, la diretta di Fiorentina Juventus finalmente comincia! FIORENTINA (4-3-3): Terracciano; Venuti, Milenkovic, Igor, Biraghi; Bonaventura, Amrabat, Duncan; Gonzalez, Piatek, Saponara. All. Italiano. JUVENTUS (3-5-2): Perin; De Ligt, Bonucci, Chiellini; Bernardeschi, Locatelli, Miretti, Rabiot, Alex Sandro; Dybala, Kean. All. Allegri. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA FIORENTINA JUVENTUS: GLI ALLENATORI

La diretta di Fiorentina Juventus, ultima giornata di questo campionato, è anche la sfida tra due allenatori con filosofie di calcio molto diverse, ma entrambe efficaci: Vincenzo Italiano, dopo aver salvato quasi miracolosamente lo Spezia la scorsa stagione, ha preso in mano una Fiorentina reduce da annate disastrose, nelle quali i toscani hanno addirittura lottato per non retrocedere, e l’ha portata nuovamente a contendersi l’Europa con le big della nostra Serie A. Perdere la sua punta di diamante a gennaio non è stato semplice ma, grazie al suo gioco propositivo, la Viola ha continuato ugualmente a segnare. Massimiliano Allegri, dopo due anni sabbatici, è tornato sulla panchina della Juventus con un compito totalmente diverso da quello che ha avuto nel precedente ciclo durato 5 anni.

Durante la sua prima esperienza in bianconero il tecnico livornese aveva una squadra pronta e l’obiettivo di vincere subito, mentre, in questo caso, si ritrova una rosa da costruire, un gruppo di ragazzi più giovani al quale va trasmessa la giusta mentalità anche attraverso l’aiuto dei senatori rimasti. Il primo mandato di Allegri si è concluso con la conquista di 5 Scudetti, 4 Coppe Italia, 2 Supercoppe Italiane ed il raggiungimento di 2 finali di Champions League, bilancio ampiamente positivo. La domanda che tutti si pongono è se l’ex allenatore di Cagliari e Milan si rivelerà adatto non solo come gestore, ma anche come costruttore. I due tecnici si sono affrontati 3 volte questa stagione (1 volta in campionato e 2 volte in coppa nazionale) ed ha sempre trionfato Allegri (1-0, 0-1, 2-0) senza mai subire gol. Curiosa anche la diversa gestione di Vlahovic, allenato da entrambi quest’anno: con l’ex allenatore dello Spezia il serbo era il finalizzatore, il bomber di razza, mentre con il livornese il numero 7 bianconero è diventato più uomo squadra. (Aggiornamento di Samir Bertolotto)

TESTA A TESTA

Qualche elemento per approfondire la diretta di Fiorentina Juventus: la Viola occupa la settima posizione in classifica a quota 59 punti, in piena lotta Europa League con Atalanta (59) e Roma (60). I Viola sono reduci da una pesante sconfitta esterna contro la Sampdoria (addirittura passivo di 4-1), e devono assolutamente vincere l’ultima partita sperando in un passo falso dei giallorossi. Di fronte ci saranno i rivali storici, che quest’anno in 3 incroci tra coppa e campionato non hanno mai battuto, realizzando 0 gol: 1-0 all’andata, 0-1 nel primo atto della semifinale di Coppa Italia e 2-0 al secondo atto.

Un vero e proprio tabù per Italiano, che con i bianconeri ha perso anche le due partite dello scorso campionato, quando allenava lo Spezia. La Juventus occupa la quarta posizione in classifica, a quota 70 punti ed è matematicamente sicura di partecipare alla prossima Champions League, obiettivo minimo stagionale. Per la prima volta dal 2011 i bianconeri chiudono la stagione senza trofei, causa sconfitta in finale di Coppa Italia contro l’Inter. Questa ultima partita di campionato vede anche Vlahovic affrontare per la seconda volta in stagione il suo passato recente. Il serbo è a caccia del 25esimo gol in questa Serie A, arriverà proprio contro la Viola nel suo vecchio stadio? (Aggiornamento di Samir Bertolotto)

CONTA SOLO PER I VIOLA

Fiorentina Juventus, che è in diretta dallo stadio Artemio Franchi alle ore 20:45 di sabato 21 maggio, si gioca per la 38^ giornata del campionato di Serie A 2021-2022. Si chiude la stagione delle due squadre: i viola hanno ancora una possibilità di arrivare in Europa ma rischiano di doversi mangiare le mani per le quattro sconfitte subite nelle ultime giornate, compresa quella netta di Marassi contro una Sampdoria che era già sicura della salvezza aritmetica, contro la quale la squadra di Vincenzo Italiano ha giocato malissimo facendo intravedere tanta tensione e paure.

Resta comunque una stagione positiva quella della Fiorentina; decisamente meno quella della Juventus, che oltre all’ennesima delusione europea ha perso Supercoppa e finale di Coppa Italia, e non ha saputo correre per uno scudetto che pure sarebbe stato alla portata. Senza titoli dopo 10 anni di successo, i bianconeri ripartono dal contentino della qualificazione in Champions League con la necessità di rifondare ampiamente; vedremo intanto come andrà la diretta di Fiorentina Juventus, mentre aspettiamo facciamo qualche considerazione sulle probabili formazioni del match.

PROBABILI FORMAZIONI FIORENTINA JUVENTUS

Nelle probabili formazioni della diretta Fiorentina Juventus Italiano deve fare a meno dello squalificato Maleh: sembra quindi fatto il centrocampo viola nel quale Torreira andrà in cabina di regia, e sarà supportato dalle due mezzali Bonaventura e Duncan. Difesa invariata davanti a Terracciano: Milenkovic e Igor i due centrali, poi Venuti e Biraghi che come sempre spingeranno sulle corsie laterali formando le catene con gli esterni alti. Qui, Riccardo Sottil e Saponara restano alternative più che altro per Ikoné; verso la conferma Nico Gonzalez, come prima punta è vivo il ballottaggio tra un Piatek ormai totalmente recuperato e Arthur Cabral.

La Juventus ha varie soluzioni, soprattutto perché non si gioca nulla: in porta potremmo rivedere Szczesny, poi da vedere se avranno spazio dall’inizio Chiellini e Dybala, i celebrati di lunedì scorso all’ultima in bianconero. Le alternative sono De Ligt (o Rugani) per affiancare Bonucci, davanti invece un possibile 4-3-3 con Bernardeschi e Morata a supporto del grande ex Vlahovic; altrimenti 4-2-3-1, Miretti può fare ancora il titolare con uno tra Zakaria e Locatelli – senza dimenticarsi di Rabiot – con Bernardeschi esterno. L’altro ex, Cuadrado, giocherebbe allora da terzino; sull’altro versante Luca Pellegrini è favorito su Alex Sandro e De Sciglio.

QUOTE E PRONOSTICO

Diamo ora uno sguardo a quello che l’agenzia Snai ci può raccontare per un pronostico sulla diretta Fiorentina Juventus. Nella partita della 38^ giornata di Serie A il segno 1 per la vittoria dei viola vi farebbe guadagnare 1,95 volte quello che avrete pensato di mettere sul piatto; l’ipotesi del pareggio viene regolata dal segno X e porta in dote una vincita che ammonta a 3,70 volte l’importo investito, mentre l’eventualità del successo esterno della Juventus, identificata come sempre dal segno 2, ha un valore che con questo bookmaker corrisponde a 3,55 volte la vostra giocata.





© RIPRODUZIONE RISERVATA