Diretta/ Francia Bosnia (risultato finale 1-1) video: si chiude in parità

- Claudio Franceschini

Diretta Francia Bosnia streaming video tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per le qualificazioni ai Mondiali 2022, nazionali in campo a Strasburgo.

Pogba Francia twitter 2021 1 640x300
Diretta Francia Bosnia, qualificazioni Mondiali 2022 gruppo D (da Twitter)

DIRETTA FRANCIA BOSNIA (RISULTATO FINALE 1-1): SI CHIUDE IN PARITA’

A Strasburgo si chiude con un pari che probabilmente non accontenta nessuno: né la Francia, che si è ritrovata bloccata in casa. Né la Bosnia, che non ha saputo sfruttare la superiorità numerica durata praticamente tutto il secondo tempo dopo l’espulsione di Kounde. Un forcing finale della Bosnia, con l’uomo in più, che ha prodotto buone chance solo per Prevljak, che al 41′ ha calciato alle stelle da buona posizione, e dopo lo scoccare del novantesimo per Miralem Pjanic, con una punizione dalla lunga distanza che si è alzata sopra la traversa. Un pari che mantiene la Francia salda al comando del girone, a +4 sull’Ucraina, la Bosnia resta a quota 2, con un passo avanti limitato in chiave secondo posto. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA FRANCIA BOSNIA STREAMING VIDEO E TV, COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Francia Bosnia, salvo variazioni di palinsesto, non godrà della visione da parte degli italiani: nel nostro Paese infatti questa partita delle qualificazioni Mondiali non dovrebbe essere trasmessa, e così non avrete a disposizione nemmeno un servizio di diretta streaming video. Per tutte le informazioni del caso consigliamo comunque di consultare liberamente gli account ufficiali che le due federazioni mettono a disposizione sui social network, in particolare le pagine Facebook e Twitter.

ESPULSO KOUNDE!

Dopo 6′ nella ripresa la Francia rimane in dieci uomini: espulso Jules Kounde, col VAR che ha valutato l’intervento del terzino francese da cartellino rosso. Leo Dubois prende il posto di Veretout nella Francia, mentre Kolasinac lascia spazio a Civic nella Bosnia al 9′. La Francia continua comunque, anche con l’uomo in meno, ad essere maggiormente pungente in attacco e al 19′ Mbappé va vicino al gol, tamponato in area ma senza che l’arbitro decida di fischiare fallo. Al 19′ cambia ancora la Bosnia con Cipetic che prende il posto di Susic, quindi al 23′ la difesa francese chiude su un’incursione di Cimirot. (agg. di Fabio Belli)

GRIEZMANN RISPONDE A DZEKO

Si accende nella seconda metà del primo tempo la sfida a Strasburgo tra Francia e Bosnia. A sbloccare il risultato ci ha pensato il centravanti interista Edin Dzeko, che con una gran botta all’angolino non ha lasciato scampo a Lloris, confermandosi icona assoluta della sua Nazionale. Nel giro di 4′ si concretizza però la reazione transalpina firmata da Griezmann, che con un grande stacco di testa riesce a ristabilire immediatamente la parità. Al 45′ proprio Griezmann, fresco di trasferimento all’Atletico Madrid, sfiora la doppietta con una rasoiata che lambisce il palo: si va all’intervallo sull’1-1. (agg. di Fabio Belli)

PROTESTE TRANSALPINE

Buona partenza della Francia, che al 9′ vede Pogba cercare il filtrante per Benzema, trovando però la pronta chiusura della difesa avversaria. Al 13′ uscita con buon tempismo di Lloris su un affondo di Dzeko, poi al 20′ si fanno registrare vibranti proteste transalpine per un tocco di mano in area di Ahmedhodzic che non viene però sanzionato dall’arbitro. Insistono i padroni di casa, al 22′ chiusura in extremis su Mbappé pronto ad andare a rete in area di rigore, si arriva a metà primo tempo col risultato ancora a reti bianche a Strasburgo. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Siamo pronti a dare il via a Francia Bosnia: sono passati 5 mesi dalle ultime partite delle qualificazioni ai Mondiali 2022, dunque studiamo la situazione nel gruppo D. I Bleus comandano con 7 punti, dopo aver pareggiato in casa contro l’Ucraina hanno sempre vinto e dunque hanno un margine di 3 lunghezze sulla stessa Ucraina, che invece ha sempre pareggiato (anche oggi contro il Kazakhstan) e rischia dunque di vedersi soffiare il terzo posto. Qui infatti deve fare i conti con la Finlandia, già sorprendentemente qualificata agli ultimi Europei (anche grazie alla formula allargata) e magari alla stessa Bosnia, che facendo il colpo questa sera si rimetterebbe totalmente in corsa; al momento però la nazionale balcanica è ultima in compagnia del Kazakhstan, contro cui ha clamorosamente pareggiato all’esordio delle qualificazioni.

Ricordiamo che Finlandia, Bosnia e Kazakhstan hanno finora disputato appena 2 partite contro le tre di Francia e Ucraina, i Bleus comunque sarebbero quasi certi della qualificazione se dovessero arrivare i 3 punti qui a Strasburgo. Non vediamo dunque l’ora di scoprire come andranno le cose: a tale proposito possiamo metterci comodi e lasciare che a parlare siano le due nazionali che stanno per fare il loro ingresso sul terreno di gioco del La Meinau, finalmente la diretta di Francia Bosnia prende il via! FRANCIA (4-3-1-2): Lloris; Koundé, Varane, Kimpembe, Digne; Veretout, Pogba, Lemar; Griezmann; Benzema, Mbappé. Allenatore: Didier Deschamps BOSNIA (3-5-2): Sehic; Hadzikadunic, Ahmedhodzic, Sanicanin; Susic, Hadziahmetovic, Pjanic, Cimirot, Kolasinac; Demirovic, Dzeko. Allenatore: Ivaylo Petev (agg. di Claudio Franceschini)

FRANCIA BOSNIA: I TESTA A TESTA

I precedenti di Francia Bosnia ci raccontano di una partita che i Bleus hanno sempre dominato. Sono cinque gli incroci tra queste due nazionali, e i transalpini sono imbattuti: a fronte di tre vittorie hanno anche due pareggi, che curiosamente fanno riferimento a due partite casalinghe. La prima nell’agosto 2004, un’amichevole con in panchina quel Raymond Domenech mai davvero digerito, ma capace di portare la Francia alla finale Mondiale due anni più tardi: i gol li avevano segnati Péguy Luyindula e Ivica Grlic, entrambi nel primo tempo.

Poi le qualificazioni agli Europei 2012: ancora a Saint Denis, con Laurent Blanc Commissario Tecnico della Francia, era stato un rigore di Samir Nasri a rispondere a Edin Dzeko, all’epoca i due erano appena diventati compagni nel Manchester City. Sono le uniche due partite giocate in terra francese: questo significa che, nonostante il bilancio sia ampiamente favorevole, i campioni del mondo in carica devono ancora vincere la loro prima partita casalinga contro la Bosnia, mentre in trasferta hanno ottenuto tre successi (su tre gare) con 5 gol all’attivo e uno solo, segnato da Sergej Barbarez in un’amichevole dell’agosto 2006, al passivo. (agg. di Claudio Franceschini)

FRANCIA BOSNIA: I BLEUS SONO FAVORITI

Francia Bosnia, che sarà diretta dall’arbitro svizzero Sandro Schärer, si gioca alle ore 20:45 di mercoledì 1 settembre: siamo al La Meinau di Strasburgo, dunque per una volta i Bleus abbandonano Saint Denis e affrontano la quarta giornata nel gruppo D delle qualificazioni Mondiali 2022. Inizia idealmente da qui la ripartenza della nazionale transalpina, che agli Europei ha fallito: eliminata agli ottavi dalla Svizzera, ha certamente rappresentato una delle maggiori delusioni del torneo perché era la candidata numero uno a portare a casa il titolo, e invece è uscita di scena presto.

La Bosnia agli Europei non c’era: dopo la partecipazione alla fase finale del Mondiale 2014, la nazionale balcanica ha accusato un calo nelle sue prestazioni internazionali e anche in questo momento sembra che non ci siano i presupposti per andare a giocare in Qatar, a meno che ovviamente adesso non si rialzi la testa. Vedremo se succederà già stasera nella diretta di Francia Bosnia; aspettando che la partita si giochi proviamo a fare qualche valutazione sulle scelte da parte dei due Commissari Tecnici, leggendo in maniera più approfondita le probabili formazioni della partita.

PROBABILI FORMAZIONI FRANCIA BOSNIA

Didier Deschamps pensa a un 4-3-1-2 per Francia Bosnia, un modulo però in costante evoluzione che potrebbe anche trasformarsi in un 4-2-3-1. In porta andrà Lloris; in difesa prima convocazione e possibile esordio immediato per Theo Hernandez, con Dubois sull’altro versante e la coppia Koundé-Kimpembe al centro. In mezzo al campo come sempre non si prescinde da Pogba e Kanté, ma con Veretout che può aumentare la densità mediana; anche per lui una prima volta, mentre sono ormai scontati i nomi di Griezmann e Mbappé che completeranno l’attacco con Benzema, già rivisto agli Europei.

Nella Bosnia invece Vasilj sarà il portiere, poi il CT Ivaylo Petev dovrebbe affidarsi ad Ahmedhodzic, Hadzikadunic e Sanicanin come centrali a protezione, avanzando il raggio d’azione dei due esterni Gazibegovic e Civic che completeranno il reparto di centrocampo insieme ai mediani. Pjanic sarà regista basso, al suo lato vedremo anche Krunic e verosimilmente Hadziahmetovic; davanti torna chiaramente Edin Dzeko che sarà il centravanti, insieme al calciatore dell’Inter spazio a Gojak.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha tracciato un pronostico su Francia Bosnia: vediamo cosa ci dicono le quote su questa partita delle qualificazioni ai Mondiali 2022. Il segno 1 per la vittoria della nazionale di casa vale 1,15 volte quanto puntato, il segno X per l’eventualità del pareggio vi permetterebbe una vincita corrispondente a 7,00 volte la vostra giocata mentre con il segno 2, che regola il successo degli ospiti, il vostro guadagno con questo bookmaker ammonterebbe a 15,00 volte l’importo investito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA