Diretta/ Grecia Italia (risultato finale 0-3) streaming Rai: Azzurri caterpillar!

- Fabio Belli

Italia Grecia in diretta streaming video e tv: ad Atene la nostra nazionale incrocia le armi con gli ellenici per allungare in vetta al girone delle qualificazioni agli Europei 2020.

Moise Kean Italia gol lapresse 2019
Diretta Grecia Italia, qualificazioni Europei 2020 girone J (Foto LaPresse)

DIRETTA GRECIA ITALIA (RISULTATO FINALE 0-3): AZZURRI CATERPILLAR!

Non ha avuto nulla più da dire la partita allo stadio Spiros Louis di Atene, con l’Italia che si è imposta col punteggio di 0-3 sui padroni di casa della Grecia. C’è spazio per le sostituzioni di Mancini, che inserisce Lorenzo Pellegrini per Verratti e Bernardeschi per Belotti, quindi negli ultimi 10′ di gioco l’Italia manca buone occasioni per il poker. Soprattutto quella di Chiesa che a centro area manca lo 0-4 servito da Belotti, poi Barkas al 41′ arriva in allungo su un’insidiosa conclusione di Florenzi. Al 43′ Insigne dalla distanza impegna di nuovo il portiere greco, poi si chiude con l’Italia che resta a punteggio pieno nel girone, a +3 sulla Finlandia che si è presa il secondo posto battendo a sorpresa la Bosnia in casa. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA STREAMING E TV: COME VEDERE LA PARTITA

Grecia Italia, sabato 8 giugno 2019 alle ore 20.45 presso lo Stadio Olimpico di Atene “Spiros Louis” valevole per la terza giornata delle qualificazioni agli Europei di calcio 2020, si potrà seguire in diretta tv in chiaro sul digitale terrestre, con tutti gli appassionati che potranno collegarsi sul canale numero 1, Rai 1. Ci sarà anche la possibilità di seguire la partita in diretta streaming video via internet dell’incontro, collegandosi tramite smart tv o pc oppure con dispositivi mobili come tablet o smartphone sul sito Raiplay. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

BARKAS SALVA SU INSIGNE

Ormai l’Italia gioca sul velluto, gestendo i tre gol di vantaggio. Qualche capovolgimento di fronte da una parte e dall’altra nella fase centrale del secondo tempo, l’Italia cerca gioco in profondità ma compie alcuni errori nella gestione del pallone che fanno arrabbiare Roberto Mancini in panchina. Al 23′ Emerson Palmieri viene sostituito da De Sciglio, subito dopo Sirigu sventa la prima vera occasione da gol per gli ellenici, con una gran botta di Fortounis sulla quale vola il portiere del Torino. Alla mezz’ora Italia vicinissima al poker, Chiesa pesca Insigne in profondità che a tu per tu prova a scavalcare Barkas, il quale però non si fa sorprendere respingendo con un gran riflesso. (agg. di Fabio Belli)

L’ITALIA CONTROLLA

E’ ripreso il secondo tempo allo stadio Spiros Louis di Atene, con l’Italia sempre in vantaggio 0-3 sulla Grecia. Azzurri padroni ormai del campo, ellenici che hanno iniziato la ripresa con due sostituzioni, con Siopis che ha rilevato Kourmpelis e Mavrias che ha preso il posto di Kolovos. Cambia modulo il CT di casa Anastasiadis che passa al 3-4-1-2, ma è sempre l’Italia ad attaccare con il neo-entrato Mavrias e Sokratis che devono chiudere difensivamente su Emerson Palmieri e Chiesa. All’8′ ancora un destro di Barella che viene bloccato con sicurezza da Barkas, poi l’arbitro sorvola su un duro intervento di Samaris su Jorginho che avrebbe meritato l’ammonizione. All’11’ brutto errore di Bonucci, Fortounis serve Masouras che a tu per tu con Sirigu, che lo anticipa in uscita, viene comunque fermato per fuorigioco. Ancora un brutto fallo di Masouras su Verratti che ha bisogno delle cure dei sanitari, ma l’arbitro ancora un volta non interviene. (agg. di Fabio Belli)

TRIS DI BONUCCI!

Italia completamente padrona del gioco allo stadio Spiros Louis di Atene e capace di chiudere sullo 0-3 il primo tempo di questo match di qualificazione agli Europei 2020. Dopo le reti a stretto giro di tempo di Barella e Insigne, è arrivato al 33′ il tris di Bonucci, che svetta di testa su cross da calcio d’angolo senza lasciare scampo a Barkas. Gli Azzurri dominano e al 43′ sfiorano il poker con il portiere greco Barkas che si supera prima a tu per tu con Barella, poi sulla ribattuta di Insigne, negando ad entrambi la doppietta. Ammonizioni nel finale di partita, per Verratti nell’Italia a causa di un fallo su Fortounis e per Manolas per un intervento irregolare su Insigne. (agg. di Fabio Belli)

BARELLA-INSIGNE SHOW!

Al 18′ arriva la prima ammonizione della partita, sanzionato Samaris per un fallo su Barella. La prima conclusione a rete della partita per la Grecia arriva al 19′, un fiacco tentativo dalla distanza di Siovas che finisce tra le braccia di Sirigu. Al 20′ ancora chiusura di Sokratis su Barella imbeccato da Chiesa, ma al 23′ l’Italia passa: grande iniziativa di Belotti che sfonda sulla sinistra e piazza un cross rasoterra teso che taglia fuori il portiere greco e trova pronto Barella, che appoggia in rete con grande precisione evitando il salvataggio dei difensori greci. La Grecia prova a reagire e si sbilancia per la prima volta nel match. Errore fatale, contropiede quattro contro quattro, Belotti innesca Insigne che entra in area e piazza in rete sul secondo palo con un destro a giro. Applausi per gli azzurri, al 30′ del primo tempo il punteggio è: Grecia-Italia 0-2. (agg. di Fabio Belli)

AZZURRI TIMIDI

E’ iniziata la sfida allo stadio Spiros Louis, l’Italia prova a prendere subito in mano l’iniziativa ma al 5′ su un tocco di Insigne per Belotti è provvidenziale per gli ellenici la chiusura di Zeca. L’Italia attacca soprattutto sulle fasce, all’8′ interessante cross di Emerson Palmieri ma Manolas spazza l’area dei padroni di casa, subito dopo la scena si ripete ma sul cross dell’esterno del Chelsea è Zeca a ripiegare in angolo. Sul conseguente corner arriva un colpo di testa di Chiellini che impegna per la prima volta il portiere Barkas, comunque sicuro nella presa. Ottima prova di Manolas che si distingue in un bell’anticipo bloccando una linea di passaggio tra Verratti e Insigne al 12′. Al quarto d’ora è bravo Chiesa in un cross teso in area sul quale i centrali greci chiudono su Insigne in area, qualche timida protesta ma l’arbitro lascia proseguire e il risultato tra Grecia e Italia resta fermo sullo 0-0. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Grecia Italia sta finalmente per cominciare: la nazionale ellenica, avversaria degli azzurri nelle qualificazioni agli Europei 2020, ha presumibilmente rappresentato una delle più grandi sorprese nella storia del calcio vincendo il titolo continentale nel 2004. Un trionfo arrivato in mezzo ad una serie di risultati mediocri: basti pensare che agli Europei la Grecia si era qualificata prima di allora solo nel 1980 ed era stata eliminata al primo turno (eravamo in Italia), e in seguito ha centrato i quarti nel 2012 ma non si è nemmeno qualificata quattro anni fa. Ai Mondiali poi i greci sono arrivati solo per tre volte: nel 1994 (la partita del famoso urlo di Diego Maradona alla telecamera, e anche la sua ultima con l’Argentina) e nel 2010 è uscita al primo turno, nel 2014 ha ottenuto il pass per gli ottavi all’ultimo secondo e poi è stata eliminata ai rigori dal Costa Rica. Adesso è arrivato il momento di mettersi comodi, leggere le formazioni ufficiali della partita e stare a vedere quello che succederà nella diretta di Grecia Italia, che prende il via! GRECIA (3-5-2): Barkas; Siovas, Manolas, Sokratis; Samaris, Zeca, Kourbelis, Fortounis, Stafylidis; Kolovos, Masouras. Allenatore: Aggelos Anastasiadis. ITALIA (4-3-3): Sirigu; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Emerson; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Belotti, Insigne. Allenatore: Roberto Mancini. (agg. di Claudio Franceschini)

LA SITUAZIONE DEL GIRONE

In vista della diretta di Grecia Italia, gettiamo uno sguardo alla situazione del girone J per le qualificazioni agli Europei 2020. La nostra nazionale comanda con 6 punti, è l’unica a punteggio pieno vista la rimonta che la stessa Grecia ha centrato sul campo della Bosnia, lo scorso marzo. Italia che è anche imbattuta difensivamente e ha segnato 8 gol; la vittoria del gruppo ce la giocheremo verosimilmente contro gli ellenici e i balcanici, per il momento ha ottenuto 3 punti la Finlandia grazie alla vittoria in Armenia. Gli scandinavi nel pomeriggio affrontano la Bosnia e potrebbero nuovamente rimanere indietro, nel caso a Tampere valuteremo il loro reale valore mentre l’altra partita tra Armenia e Liechtenstein dovrebbe iniziare a determinare quale delle due nazionali eviterà l’ultimo posto. Per quanto riguarda i prossimi impegni, martedì l’Italia ospiterà la Bosnia all’Allianz Stadium di Torino in quello che è il big match del girone delle qualificazioni; la chiusura delle partite di andata arriverà soltanto il prossimo 5 settembre a Yerevan, quando giocheremo in casa dell’Armenia nel primo di due impegni, tre giorni più tardi saremo infatti in Finlandia. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ANALISI DI BARELLA

A margine della diretta di Grecia Italia, possiamo riproporre alcune dichiarazioni da parte di Nicolò Barella: al pari di Federico Chiesa, Moise Kean e Nicolò Zaniolo, il giovane centrocampista del Cagliari ha risposto alla convocazione di Roberto Mancini ma poi si unirà al gruppo di Gigi Di Biagio che affronterà gli Europei Under 21. “E’ una fortuna quella di essere in nazionale per un mese” ha detto Barella, che ha detto come in questo momento la priorità sia quella di rimanere concentrati sugli allenamenti e le partite con la squadra maggiore. Barella ha poi parlato della sfida che attende l’Italia ad Atene: “Non sarà facile, alla Grecia piace tenere la palla e noi dovremo essere bravi a fare più possesso ed essere decisivi con gli inserimenti”. CI sono elogi a Mancini per l’idea di gioco che ha portato in nazionale e ai colleghi di centrocampo (“Jorginho e Verratti sono dei fenomeni, con loro si può tenere tanto il pallone. Siamo in tanti, ma loro due devono giocare”), e ovviamente qualche indiscrezione di calciomercato. Qui però Barella non ha voluto rispondere: “Stiamo pensando alla nazionale, ovviamente fa piacere l’interessamento dell’Inter ma ci sono altre persone preposte a parlare”. (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Grecia Italia è una partita che si è giocata per nove volte nella storia, e il cui bilancio parla nettamente in favore degli azzurri: abbiamo infatti ottenuto cinque vittorie a fronte di tre pareggi, e una sola volta abbiamo perso. Dobbiamo tornare ad un’amichevole disputata nel marzo 1972: al Georgios Karaiskakis la nazionale guidata da Ferruccio Valcareggi, ancora fortemente debitrice al gruppo che aveva raggiunto la finale ai Mondiali messicani, aveva perso per effetto dei gol di Antonis Antoniadis e Spyros Pomonis, con in mezzo il temporaneo pareggio di Roberto Boninsegna. L’ultima vittoria dell’Italia è il 2-0 dell’ottobre 1986: une delle prime partite con Azeglio Vicini come CT e una inusuale doppietta di Giuseppe Bergomi, mentre l’ultimo incrocio è un 1-1 nel novembre di undici anni fa sancito dalle reti di Theofanis Gekas e Luca Toni. A livello ufficiale non abbiamo mai incrociato la Grecia in un grande torneo, ma per due volte siamo stati avversari nelle qualificazioni: nel marzo 1934 decisero Filò, Giuseppe Meazza (doppietta) e Giovanni Ferrari, poi una vittoria esterna e un pareggio sulla strada verso i Mondiali 1982. In entrambi i casi, l’Italia avrebbe vinto il trofeo… (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Grecia Italia, diretta da Taylor, si gioca sabato 8 giugno alle ore 20.45 presso lo Stadio Olimpico di Atene “Spiros Louis”, sarà una delle sfide della terza giornata delle qualificazioni agli Europei 2020. L’Italia arriva all’appuntamento a punteggio pieno nel girone J, con la formazione allenata da Roberto Mancini che ha battuto prima per 2-0 la Finlandia a Udine e poi con un rotondo 6-0 il Lichtenstein a Parma. Unica ad aver vinto sempre nei due precedenti impegni, con la Grecia seconda in classifica dopo l’iniziale vittoria 0-2 sul campo del Lichtenstein e il prezioso pari in rimonta in Bosnia, col match terminato 2-2: la corsa verso la fase finale degli Europei 2020 è sicuramente a buon punto anche perchè si qualificano le prime due di ogni girone, ma in ogni caso Mancini vuole provare a chiudere il discorso in anticipo con vittoria del girone, e dunque nella diretta di Grecia Italia proverà a vincere per allungare ulteriormente in classifica.

PROBABILI FORMAZIONI GRECIA ITALIA

Prima di dare la parola alla diretta, gettiamo uno sguardo approfondito a quelle che sono le probabili formazioni di Grecia Italia, partita come detto valevole le qualificazioni a Euro 2020. La Grecia del CT Anastasiadis sarà schierata con un 4-3-3 con questo undici titolare: Vlachodimos; Bakakis, Papastathopoulos, Manolas, Koutris; Kourbelis, Zeca, Bouchalakis; Fortounis, Donis, Samaris. Risponderà l’Italia allenata da Roberto Mancini con un 4-3-3 schierato con: Sirigu; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Biraghi; Verratti, Jorginho, Pellegrini; Chiesa, Immobile, El Shaarawy.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Italia favorita per la vittoria contro la Grecia dai bookmaker. Quota per il segno 1 fissata a 4.33 da Bet365, quota per il segno X offerta a 3.20 da William Hill, mentre la quota per il segno 2 viene proposta a 2.00 da Snai. Le quote per i gol complessivamente realizzati nel corso della partita vengono fissate a 2.65 per quanto riguarda l’over 2.5 e a 1.45 per quanto riguarda l’under 2.5 da Bwin.



© RIPRODUZIONE RISERVATA