Diretta/ Inter Bologna (risultato finale 1-2) streaming: Conte, che botta!

- Mauro Mantegazza

Diretta Inter Bologna streaming video tv: orario, quote, probabili formazioni e risultato live per la partita valida per la 30^ giornata di Serie A.

Inter Bologna
Diretta Inter Bologna, Serie A 30^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA INTER BOLOGNA (RISULTATO FINALE 1-2): CONTE, CHE BOTTA!

Durissimo colpo per l’Inter di Antonio Conte che non solo non riesce a portarsi a -1 dalla Lazio seconda, ma scivola a -11 dalla Juventus capolista, dicendo definitivamente addio ai sogni di Scudetto. Nel finale il Bologna ha sfruttato l’inerzia positiva, anche psicologica, e ha portato a casa una vittoria che, oltre a mantenere vive le speranze europee, fa gran morale. L’Inter paga gli errori, su tutto il rigore sbagliato da Lautaro Martinez mentre la squadra di Conte era in superiorità numerica. E ora l’Inter rischia il sorpasso al terzo posto se l’Atalanta dovesse vincere a Cagliari. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE INTER BOLOGNA

La diretta tv di Inter Bologna, essendo questa una delle tre partite della giornata di Serie A coperte da Dazn, sarà garantita sul canale Dazn 1 (numero 209 della piattaforma satellitare) agli abbonati Sky che abbiano attivato l’apposita opzione. Altrimenti, la partita sarà disponibile solamente in diretta streaming video, appunto per gli abbonati alla piattaforma Dazn tramite dispositivi mobili oppure una Smart Tv.

JUWARA E BARROW LA RIBALTANO!

Clamoroso ribaltone a San Siro: al 29′ il Bologna perviene al pareggio con una gran botta dal limite di Juwara, propiziata da un pallone ciccato da Gagliadini: Handanovic arriva a toccare ma non può trattenere. Alla mezz’ora entra Sanchez al posto di Eriksen, ma al 32′ viene ristabilita la parità numerica con Bastoni che rimedia il secondo cartellino giallo per un fallo su Juwara. E al 35′ i rossoblu piazzano il sorpasso: gran palla di Dominguez per Barrow che non lascia scampo ad Handanovic. Risultato ribaltato e Inter che si sta vedendo sfuggire di mano la partita dopo il rigore sbagliato da Lautaro Martinez. (agg. di Fabio Belli)

ROSSO A SORIANO, LAUTARO SBAGLIA!

Inizia ad alti ritmi la ripresa tra Inter e Bologna. I nerazzurri cercano il raddoppio ma si scoprono e all’8′ il Bologna sfiora il pareggio con una rasoiata di Barrow, che si stampa sul palo ad Handanovic ormai battuto. Al 12′ però i felsinei restano in dieci uomini, espulso Sansone per le proteste nei confronti dell’arbitro Pairetto dopo un fallo assegnato a Orsolini e contestato dagli ospiti. L’Inter ritrova energie, al 16′ Dijks sgambetta Candreva in area e Pairetto fischia il calcio di rigore. Lautaro Martinez va sul dischetto ma si fa ipnotizzare da Skorupski, che è super anche sulla ribattuta di Gagliardini, negando il raddoppio ai nerazzurri. Al 20′ triplo cambio per il Bologna, entrano Palacio, Bani e Juwara al posto di Sansone, Orsolini e Tomiyasu. Al 24′ coolin’ break, Inter avanti di un gol e di un uomo sul Bologna. (agg. di Fabio Belli)

ORSOLINI DIVORA IL PAREGGIO!

L’Inter sembra in pieno controllo del match ma rischia di capitolare al 34′: scappa via Orsolini che si presenta a tu per tu con Handanovic, il portiere sloveno è provvidenziale nel deviare in angolo la conclusione dell’avversario che pareva praticamente a colpo sicuro. L’Inter inizia a commettere qualche errore di misura di troppo, al 38′ ancora Orsolini riesce a liberarsi tra Bastoni e Young, ma l’intervento di Handanovic anche in questo caso evita ogni tipo di problema alla difesa di casa. Orsolini provoca anche l’ammonizione di Bastoni, dopo 2′ di recupero l’arbitro fischia comunque la fine del primo tempo, dopo un’ottima prima mezz’ora Inter in calo ma comunque avanti di misura sul Bologna. (agg. di Fabio Belli)

LA SBLOCCA LUKAKU!

Il primo ammonito della partita è Danilo nel Bologna per un fallo ai danni di Lautaro Martinez. L’Inter comunque continua a premere con insistenza e a schiacciare il Bologna nella propria metà campo. Ci vuole poco prima che il risultato si sblocchi e al 22′ puntualmente la squadra di Conte colpisce. Cross di Young e bell’inserimento di Lautaro Martinez, sulla deviazione dell’argentino il pallone si stampa sul palo ma arriva Lukaku a ribadire in rete e a siglare l’1-0. Coolin’ break a metà tempo con l’afa che si fa sentire a San Siro, poi al 28′ bella iniziativa di Ashley Young che infila Tomiyasu e conclude di prima intenzione, la pronta risposta di Skorupski evita il raddoppio dei padroni di casa. (agg. di Fabio Belli)

CANDREVA PARTE BENE

L’Inter inizia la partita con un buon piglio, ci sono diverse incursioni nerazzurre nel primo quarto d’ora nell’area di rigore del Bologna, ma manca l’ultimo guizzo. Skorupski si salva su un ardito retropassaggio di Dijks, quindi non si chiude una bella combinazione tra Candreva e Lautaro Martinez e all’11’ Lukaku non riesce a sfruttare un’altra imbeccata di Candreva, con l’esterno che si sta distinguendo per dinamismo in questa fase iniziale del match. Lukaku va in gol appena prima del quarto d’ora ma un tocco di mano del belga vanifica l’azione, Sinisa Mihajlovic dalla panchina cerca di farsi sentire per scuotere i suoi, colpevoli di un approccio un po’ molle a questo match. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Sta per accendersi la diretta di inter Bologna, e proprio in questi minuti stanno facendo il loro ingresso a San Siro anche le formazioni ufficiali del match: nella breve attesa andiamo a vedere qualche numero che i due club hanno messo da parte alla vigilia di questa 30^ giornata della Serie A. Classifica alla mano, ecco che troviamo subito l’Inter di Conte ferma al terzo gradino, con da parte 64 punti e un tabellino che comprende 19 vittorie e sette pareggi: ci aggiungiamo anche un buon bilancio gol, con 62 reti fatte e solo 29 subiti dalla difesa nerazzurra. Sono numeri distanti, anche se comunque lodevoli quelli registrati dal Bologna di Mihajlovic fino ad oggi. I felsinesi infatti stazionano alla 11^ posizione della classifica con 38 punti, questi realizzati con 10 successi e otto pareggi. Va poi detto che i rossoblu hanno segnato finora 41 gol, mentre sono 46 le reti subite ad oggi. Tocca ora dare la parola al campo, si comincia! INTER (3-4-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, A. Bastoni; Candreva, Brozovic, Gagliardini, A. Young; Eriksen; R. Lukaku, L. Martinez. Allenatore: Antonio Conte BOLOGNA (4-3-3): Skorpuski; Tomiyasu, Danilo Lar., Denswil, Dijks; Soriano, Dominguez, Schouten; Orsolini, Barrow, N. Sansone. Allenatore: Sinisa Mihajlovic (agg Michela Colombo)

CONTE CONTRO MIHAJLOVIC

Per la diretta della 30^ giornata di Serie A Inter Bologna, vogliamo ora mettere a confronto anche i due allenatori, oggi chiaramente protagonisti tra le mura di San Siro. A fare gli onori di casa quest’oggi sarà naturalmente Antonio Conte, allenatore dei nerazzurri dall’estate scorsa e che già in poco tempo ha portato la formazione ai più alti risultati e obbiettivi, pur con qualche passo falso (e che ora potrebbe costare al club anche lo scudetto). A conti fatti però, non si può certo dire che la prima stagione di Conte all’Inter sia stata infruttuosa finora: il tecnico pugliese dopo tutto ha messo da parte una media di 2.03 punti a match in 40 partite finora disputate. Di contro oggi ci sarà un’altro protagonista della Serie A dalla magnetica personalità, ovvero Sinisa Mihajlovic, allenatore del Bologna dal gennaio del 2019, e che pure solo di recente ha confermato la sua presenza sulla panchina rossoblu almeno fino all’estate 2023. Nota curiosa: Mihajlovic è certo uno dei grandi ex del match, avendo diretto la formazione nerazzurra dal luglio 2006 al giugno del 2008 sia pure solo come vice allenatore di Roberto Mancini. Ma non solo: pure come giocatore Mihajlovic ha vestito i colori dell’Inter, dal 2004 fino al ritiro dal calcio giocato. (agg Michela Colombo)

I TESTA A TESTA

Inter Bologna rappresenta una partita non certo semplice per la squadra nerazzurra: i felsinei infatti in epoca recente sono stati una bestia nera per la Beneamata, non come il Sassuolo ma comunque con la capacità di fare risultati. Come nel febbraio 2019: gol di Federico Santander e vittoria a San Siro, mentre nel settembre di tre anni prima era arrivato un pareggio. L’Inter ha comunque vinto 2-1 nel febbraio 2018 grazie ai gol messi a segno da Eder e Yann Karamoh, con pareggio temporaneo del grande ex Rodrigo Palacio; spicca tra le sfide disputate al Giuseppe Meazza un clamoroso 3-0 felsineo nel febbraio di otto anni fa (reti di Marco Di Vaio, doppietta, e Robert Acquafresca) ma anche, nel marzo dell’anno seguente, un 1-0. L’Inter invece ha vinto in due occasioni in Coppa Italia, sempre agli ottavi di finale: in entrambi i casi, curiosamente, la partita è stata tiratissima, c’è stato bisogno dei tempi supplementari e il risultato finale è stato di 3-2. Non dimentichiamo poi che Antonio Conte era già stato costretto a fermarsi davanti al Bologna, quando allenava la Juventus: in quel caso, a Torino, era stato Mirko Vucinic a evitare la sconfitta bianconera nell’anno del primo scudetto. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

Inter Bologna sarà diretta oggi pomeriggio a San Siro dall’arbitro Luca Pairetto, figlio d’arte che appartiene alla sezione Aia di Nichelino. Con lui, sono stati designati nella squadra arbitrale per questa partita domenicale anche i guardalinee Fiorito e De Meo e il quarto uomo Ghersini, oltre naturalmente ai due uomini che si occuperanno della Var, cioè Di Paolo e l’assistente Avar Ranghetti. Nato il 14 aprile 1984 a Torino, Luca Pairetto è arbitro dal 2000 e ha debuttato in Serie A nel 2013. Nella stagione in corso, si contano già tredici presenze nel massimo campionato per il fischietto piemontese, con un bilancio di 63 cartellini gialli, ben quattro espulsioni di cui tre per somma di ammonizioni e una per rosso diretto e infine l’assegnazione di ben sette calci di rigore. I precedenti stagionali del signor Luca Pairetto con Inter e Bologna sono invece soltanto uno a testa: per i nerazzurri la vittoria casalinga per 4-0 contro il Genoa sabato 21 dicembre 2019, per i rossoblù invece la sconfitta casalinga per 1-2 contro la Roma, in questo caso tornando però addirittura a domenica 22 settembre 2019. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Inter Bologna, in diretta dallo stadio Giuseppe Meazza di San Siro, si gioca alle ore 17.15 di oggi pomeriggio, domenica 5 luglio 2020, per la trentesima giornata di Serie A. Siamo nella fascia pomeridiana, attenzione allora anche alla variabile caldo per Inter Bologna, una partita alla quale i nerazzurri di Antonio Conte arrivano dopo la goleada contro il Brescia. Il bilancio è di 10 punti nelle quattro giornate finora disputate dall’Inter dopo la ripartenza, ma bisogna continuare a vincere se si vuole tenere ancora accesa la speranza di inseguire lo scudetto – posto che ormai la qualificazione in Champions League sembra blindata. L’ostacolo odierno è dunque il Bologna di Sinisa Mihajlovic, rivale sempre ostico per chiunque e che arriva dal pareggio casalingo contro il Cagliari. Fatte le debite proporzioni, i rossoblù felsinei sono nella stessa situazione dell’Inter: l’obiettivo della salvezza è di fatto acquisito, volendo osare però si potrebbe ancora sognare il settimo posto che vale i preliminari di Europa League. Con un colpaccio a San Siro l’impresa non sarebbe così impossibile…

PROBABILI FORMAZIONI INTER BOLOGNA

Provando adesso ad analizzare anche le probabili formazioni di Inter Bologna, ecco che Antonio Conte potrà “sfruttare” il tranquillo mercoledì vissuto dai nerazzurri contro il Brescia. Ci aspettiamo dunque il ritorno da titolari da Lukaku, Eriksen e magari anche Candreva, senza dimenticare che in difesa De Vrij ha potuto riposare un tempo e ciò è prezioso considerato che oggi sarà ancora squalificato Skriniar. Mercoledì abbiamo anche rivisto in panchina Brozovic, che dunque oggi pomeriggio potrebbe giocare almeno uno spezzone di partita. Per il Bologna ci aspettiamo la formazione migliore per cercare di fare la sorpresa a San Siro: in attacco la soluzione più probabile potrebbe essere il tridente con Orsolini, lo scatenato Barrow e il grande ex Palacio, anche se scalpita pure Sansone, già partito dalla panchina contro il Cagliari. In difesa possibile ballottaggio a destra fra Dijks e Krejci, a centrocampo vedremo invece se ci sarà posto dal primo minuto anche per un altro ex nerazzurro, il cileno Medel.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo al pronostico su Inter Bologna, che vede nettamente favoriti i nerazzurri secondo le quote offerte dall’agenzia Snai. Il segno 1 infatti è quotato a 1,48, mentre poi si sale a quota 4,50 in caso di pareggio (segno X) e fino a 6,75 volte la posta in palio in caso di segno 2, per chi avrà osato puntare sulla vittoria del Bologna.



© RIPRODUZIONE RISERVATA