DIRETTA/ Inter Brescia (risultato finale 6-0) DAZN: In rete anche Eriksen e Candreva!

- Mauro Mantegazza

Diretta Inter Brescia streaming video tv: orario, quote, probabili formazioni e risultato live per la partita della 29^ giornata di Serie A a San Siro.

Bastoni Inter
Probabili formazioni Inter Torino - Alessandro Bastoni (Foto LaPresse)

DIRETTA INTER BRESCIA (RISULTATO FINALE 6-0): TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio Giuseppe Meazza l’Inter batte il Brescia con un impressionante 6 a 0. Nel primo tempo ci pensa Young a spezzare l’equilibrio iniziale al 5′ e Sanchez raddoppia su calcio di rigore al 20′. Nel finale di frazione è quindi D’Ambrosio a triplicare al 45′ e, in avvio di secondo tempo, ci pensa Gagliardini a calare il poker al 52′. Centrata una traversa con Candreva al 70′, è il subentrato Eriksen ad andare nuovamente a segno per gli uomini di mister Conte all’83’ ed è lo stesso calciatore olandese a fornire l’assist vincente per il punto esclamativo sul match messo da Candreva all’88’, chiudendo definitivamente i conti. Molto male invece la squadra ospite, che non ha saputo annullare il distacco presente sulla carta alla vigilia di questo incontro complicatissimo per le Rondinelle. I tre punti guadagnati quest’oggi consentono all’Inter di portarsi a quota 64 in classifica mentre il Brescia resta fermo a 18 punti. (cronaca Alessandro Rinoldi)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE INTER BRESCIA

La diretta tv di Inter Brescia, essendo questa una delle tre partite della giornata di Serie A coperte da Dazn, sarà garantita sul canale Dazn 1 (numero 209 della piattaforma satellitare) agli abbonati Sky che abbiano attivato l’apposita opzione. Altrimenti, la partita sarà disponibile solamente in diretta streaming video, appunto per gli abbonati alla piattaforma Dazn tramite dispositivi mobili oppure una Smart Tv.

FASE FINALE DEL MATCH

Manca ormai solamente una decina di minuti al novantesimo della sfida tra Inter e Brescia ed il risultato è ancora ferma sul 4 a 0 maturato in precedenza. Dopo il poker siglato da Gagliardini, i nerazzurri continuano a spingere come se fossero ancora sullo 0 a 0 di partenza ed è proprio lo stesso centrocampista bergamasco a fallire la possibile doppietta personale al 58′. Il suo compagno di reparto Borja Valero non trova maggiore fortuna intorno all’ora di gioco con una conclusione larga non di molto e lo stesso vale pure per Moses, il cui tiro ha soltanto sfiorato il palo della porta difesa da Joronen al 63′. Stesso discorso infine per Antonio Candreva, il quale centra la traversa al 70′ per la disperazione di tutto l’ambiente. L’esito della sfida sembra essere ormai scritto e la partita si avvia lentamente verso il triplice fischio del direttore di gara. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Giunti al cinquantacinquesimo minuto, il punteggio tra Inter e Brescia è cambiato ulteriormente ed è ora di 4 a 0. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato con gli ingressi rispettivamente di Ranocchia per il già ammonito De Vrij nella squadra di mister Conte e di Torregrossa e Bjarnason al posto di Donnarumma e Skrabb tra gli uomini di mister Diego Lopez, l’attaccante argentino Lautaro Martinez fallisce l’ennesima chance avuta a disposizione dai nerazzurri quando spara largo al 49′ e le Rondinelle non raccolgono i frutti sperati dall’impatto avuto sul match dai nuovi giocatori inseriti dalla panchina. I padroni di casa riescono infatti a calare il poker intorno al 52′ per merito del centrocampista Roberto Gagliardini, bravo ad impattare la sfera con un colpo di testa sul calcio di punizione battuto da Alexis Sanchez, apparso oggi in grande forma almeno fino a questo momento della partita. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FINE PRIMO TEMPO

Al termine della prima frazione di gioco le formazioni di Inter e Brescia sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sul 3 a 0. Gli ospiti falliscono una buona chance in avvio ed i padroni di casa ne approfittano per ribaltare la situazione e passare in vantaggio con Young già al 5′. Il raddoppio dei nerazzurri arriva poi al 20′ grazie al calcio di rigore trasformato da Sanchez e gli uomini del tecnico Conte controllano bene l’andamento del match, fallendo nell’ultima parte del primo tempo pure l’opportunità per triplicare con Gagliardini intorno al 37′, quando la sua conclusione è stata disinnescata dall’intervento provvidenziale del portiere bresciano Joronen. Il vero e proprio tris porta invece la firma del terzino D’Ambrosio, liberato sul palo più lontano da un passaggio illuminante dell’ottimo Young intorno al 45′. Peccato invece per il mancato poker di Lautaro Martinez nel recupero al 45’+3′. Fino a questo momento il direttore di gara Gianluca Manganiello, proveniente dalla sezione di Pinerolo, ha ammonito rispettivamente De Vrij da un lato e Mateju dall’altro. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Arrivati alla mezz’ora del primo tempo, il risultato tra Inter e Brescia è cambiato nuovamente ed è di 2 a 0. I minuti scorrono sul cronometro mentre le Rondinelle, non senza faticare, tentano di reagire in qualche modo al gol del vantaggio nerazzurro subito in apertura da Young. Tuttavia, sono proprio i padroni di casa a fallire un’altra buona opportunità intorno al 17′ con Moses ma questa giocata si rivela essere soltanto il preludio alla rete del raddoppio poi realizzata al 20′ da Alexis Sanchez, bravissimo a trasformare il calcio di rigore concesso per un fallo commesso da Mateju, ammonito nella circostanza, ai danni di uno scatenato Moses. La sfida prosegue esattamente secondo quanto era accaduto dopo il primo gol, ovvero con l’Inter a dominare la situazione dopo un accenno di ritorno solamente abbozzato dai bresciani di mister Diego Lopez, ora chiamati ad una grande rimonta per quantomeno riuscire a pareggiare da qui al triplice fischio arbitrale. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Lombardia la partita tra Inter e Brescia è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è già di 1 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro i padroni di casa allenati da mister Conte provano subito ad affacciarsi in zona offensiva nel tentativo di prendere subito in mano le redini del match ma sono invece gli ospiti, guidati dal tecnico Diego Lopez, a sprecare un’occasione abbastanza clamorosa intorno al 3′ quando Donnarumma sbaglia tutto sprecando malamente il pallone offertogli da Tonali sul possesso perso dai nerazzurri. L’episodio non spaventa i milanesi che invece reagiscono nel modo giusto trovando appunto la rete del vantaggio per merito di Ashley Young, sfruttando nel migliore dei modi l’assist vincente offertogli dal suo compagno Alexis Sanchez. Le squadre continuano a giocare su ritmi abbastanza sostenuti senza però creare ulteriori pericoli in questo bell’avvio di partita. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Eccoci al calcio d’inizio di Inter Brescia. La buona notizia per le rondinelle è il ritorno al gol di Alfredo Donnarumma: l’attaccante aveva avuto uno straordinario impatto sul campionato di Serie A segnando subito 4 gol, ma poi si era clamorosamente fermato tanto da finire spesso e volentieri in panchina. Il lockdown da Coronavirus gli ha evidentemente fatto bene, così come la rescissione con Mario Balotelli che ha riversato sul numero 9 biancazzurro tante responsabilità: pronti via, Donnarumma ha segnato su rigore sul campo della Fiorentina e si è ripetuto, stavolta su azione, contro il Genoa. Due reti che sono valse due punti al Brescia: certo non quello che Diego Lopez si aspettava, perché le rondinelle restano ultime in classifica e non hanno sfruttato gli scivoloni delle avversarie; tuttavia con questo Donnarumma, nel frattempo salito a 6 nella classifica marcatori, potrebbe essere possibile rimanere in corsa per la salvezza fino all’ultimo. Vedremo allora come andranno le cose a San Siro, dove finalmente stiamo iniziando a giocare: ecco le formazioni ufficiali di Inter Brescia, che prende il via! INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 6 de Vrij, 95 Bastoni; 11 Moses, 23 Barella, 20 Borja Valero, 5 Gagliardini, 15 Young; 7 Sanchez, 10 Lautaro. A disposizione: 27 Padelli, 2 Godin, 9 Lukaku, 13 Ranocchia, 18 Asamoah, 24 Eriksen, 30 Esposito, 31 Pirola, 32 Agoumé, 34 Biraghi, 77 Brozovic, 87 Candreva. Allenatore: Antonio Conte. BRESCIA (4-3-2-1): 1 Joronen; 2 Sabelli, 32 Papetti, 3 Mateju, 29 Semprini; 23 Skrabb, 4 Tonali, 27 Dessena; 8 Zmrhal, 18 Ayé; 9 Donnarumma. A disposizione: 12 Andrenacci, 5 Gastaldello, 7 Spalek, 11 Torregrossa, 16 Ghezzi, 19 Mangraviti, 24 Viviani, 26 Martella, 31 Bjarnason. Allenatore: Diego Lopez. (agg. di Claudio Franceschini)

LOPEZ SFIDA CONTE

Per la diretta di Inter Brescia vogliamo prenderci ora un attimo per andare ad analizzare da vicino anche i due allenatori, che oggi non mancheranno a San Siro nella 29^ giornata di campionato. Dopo squalifica, ecco che rivedremo dunque alla guida dei nerazzurri in questo derby Antonio Conte, allenatore dell’Inter solo a questa stagione, che punta oggi a rimanere ancora in corsa per la lista scudetto: pure però dopo anche gli ultimi risultati non sarà facilissimo per il tecnico pugliese. Di contro oggi però Conte avrà un tecnico non meno bisognoso di vincere quest’oggi, sia pure per altri obiettivi. Parliamo di Diego Lopez, allenatore del Brescia dal 5 febbraio scorso, incaricato di portare alla salvezza la formazione delle rondinelle. Va però detto che l’uruguaiano però fino ad ora ha raccolto ben poco: solo una media punti di 0.40 nei 6 match già occorsi alla guida del club lombardo. Numeri che non fanno ben sperare oggi nel derby lombardo. (agg Michela Colombo)

TESTA A TESTA

Manca poco al fischio d’inizio della diretta della Serie A Inter Brescia e certo ci pare utile ora anche approfondire il discorso relativo ai precedenti di questo scontro diretto, bollente per la 29^ giornata di campionato, e pure derby lombardo, anche se relativamente sentito dalle tifoserie (che comunque non avranno accesso a San Siro). Bilancio alla mano possiamo dunque ricordare che tale scontro diretto ha alle spalle ben 66 precedenti, di cui il primo è andato in scena nel 1921: da allora le due squadre si sono affrontate in prima divisione e divisione nazionale, oltre che in Serie A e Coppa Italia. Non ci sorprende poi scoprire che nel bilancio complessivo di questo testa a testa, l’Inter sia avanti: sono state nerazzurre infatti 39 vittorie finora, mentre sono solo otto i successi rimediati dalle Rondinelle fino a qui e 19 i pareggi. Va pure detto che naturalmente l’ultimo precedente segnati tra Inter e Brescia è recente e risale al turno di andata del campionato della Serie A ancora in corso, e dunque alla 10^ giornata. Pochi mesi fa dunque al Rigamonti, ricordiamo che assistemmo alla bella vittoria in trasferta operata dagli uomini di Antonio Conte, col risultato di 1-2: furono Lautaro Martinez e Lukaku ad andare a segno per l’Inter, col Brescia avanti grazie all’autogol di Skrinar, segnato al 76’ di gioco. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Inter Brescia, in diretta dallo stadio Giuseppe Meazza di San Siro, si gioca alle ore 19.30 di questa sera, mercoledì 1 luglio 2020, per la ventinovesima giornata del campionato di Serie A, che prosegue la sua marcia a ritmi altissimi dopo la lunga sosta dovuta al Coronavirus. Inter Brescia è una partita sulla carta sostanzialmente scontata, fra la terza e l’ultima della classifica: per i nerazzurri di Antonio Conte sono dunque “obbligatori” i tre punti per avvicinare ancora di più la qualificazione alla prossima Champions League e per tenere viva anche una speranza scudetto. La vittoria a Parma non è certo stata esaltante dal punto di vista del gioco, ma ha mostrato grande carattere e almeno questo avrà fatto piacere a un condottiero come Conte. Dall’altra parte ecco un Brescia ultimo a quota 18 punti come la Spal, ma certamente ancora vivo: le Rondinelle di Diego Lopez dalla ripresa sono ancora imbattuti, avendo pareggiato prima a Firenze e poi la sfida contro il Genoa che a dire il vero ha lasciato l’amaro in bocca per i due rigori contro. La salvezza è ancora lontana, ma se pure da San Siro si tornasse con un risultaqto positivo, potrebbe essere una grande spinta psicologica…

PROBABILI FORMAZIONI INTER BRESCIA

Dando uno sguardo anche alle probabili formazioni per Inter Brescia, Antonio Conte cercherà di dosare le forze dei suoi uomini, fermo restando che Skriniar è ancora squalificato e che a centrocampo ci sono ancora problemi. Ecco dunque che in difesa davanti ad Handanovic potrebbero giocare Godin, De Vrij e Bastoni (con Ranocchia però possibile alternativa a uno dei tre) e che a centrocampo potrebbe riproporsi un ballottaggio fra Gagliardini e Borja Valero. Anche sulle fasce c’è almeno un dubbio aperto, cioè quello fra Candreva e Moses, mentre dall’altra parte dovrebbe agire Young che era partito dalla panchina a Parma. Infine Sanchez scalpita in attacco e insidia sia Lautaro Martinez sia Lukaku: in questo caso, potremmo vedere una rarità, cioè il tandem tutto sudamericano. Per il Brescia di Diego Lopez probabile 4-3-1-2, con però un grosso dubbio fra Zrmhal e Spalek per la maglia da trequartista alle spalle di Donnarumma e Torregrossa. A centrocampo ecco Tonali e Bjarnason più uno fra Dessena e Romulo, infine in difesa sembra essere tutto deciso con la linea a quattro formata da Sabelli, Papetti, Mateju e Semprini davanti a Joronen, essendo indisponibili sia Cistana sia Chancellor.

PRONOSTICO E QUOTE

Non stupisce certamente notare che il pronostico di Inter Brescia è favorevole in modo netto ai nerazzurri di Antonio Conte. L’agenzia di scommesse Snai quota a 1,17 il segno 1 che è dato praticamente per scontato. Si sale poi a quota 7,00 in caso di pareggio e dunque segno X, infine un colpaccio del Brescia varrebbe ben 16 volte la posta in palio per chi osasse puntare sul segno 2 a San Siro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA