DIRETTA/ Inter-Lecce (risultato finale 4-0): Candreva per il poker nerazzurro!

- Mauro Mantegazza

Diretta Inter Lecce streaming video DAZN: come da previsioni Mauro Icardi non andrà nemmeno in panchina, cresce però l’attesa per l’esordio con la maglia nerazzurra di Romelu Lukaku.

Conte Inter
Antonio Conte (Foto LaPresse)

DIRETTA INTER-LECCE (RISULTATO FINALE 4-0): CANDREVA PER IL POKER NERAZZURRO!

Inter-Lecce finisce 4-0, ritorno in Serie A amaro per i salentini che non assaggiavano la massima categoria da sei anni e sicuramente sognavano un epilogo diverso. I nerazzurri di Conte vincono e convincono, l’impronta dell’ex-tecnico della Juve e della nazionale italiana è già evidente e la Beneamata – assieme al Napoli – si candida come avversaria più credibile della vecchia Signora nella corsa per lo scudetto. La serata si conclude nel peggiore dei modi per Farias che al 77′ interviene da dietro su Barella con la gamba alta, disinteressandosi completamente del pallone. L’arbitro La Penna lo punisce con il cartellino rosso, gli ospiti chiudono in dieci. Il successo per i padroni di casa potrebbe essere ancora più largo, all’80’ il gol di Politano viene annullato per il fuorigioco di Lukaku che partecipa all’azione mettendosi davanti a Gabriel, ostacolandone la visuale. Il poker arriva comunque all’84’ con l’invenzione di Candreva che calcia direttamente da casa sua e trova l’incrocio dei pali facendo venire giù il Meazza, la festa per l’Inter è completa, le big sono avvisate. {agg. di Stefano Belli}

LUKAKU SEGNA IL SUO PRIMO GOL IN SERIE A!

Sugli spalti del Meazza è già cominciata la festa poiché l’Inter è avanti sul Lecce per 3 a 0 quando ci stiamo avvicinando a grandi passi verso il novantesimo. Al 60′ Romelu Lukaku segna il suo primo gol in Serie A con la maglia nerazzurra, per l’ex-attaccante del Manchester United si è trattato di un tap-in facilissimo dopo che Gabriel non è riuscito a trattenere la sfera sul destro non irresistibile di Lautaro Martinez. Che nei minuti successivi cerca la gloria personale con un destro a giro che si spegne appena sopra la traversa. Al 73′ solo applausi per Sensi che abbandona il campo per far spazio a Gagliardini dopo aver sentito dolore all’adduttore della coscia sinistra. L’impressione è che i salentini abbiano già alzato bandiera bianca e puntino solamente a limitare i danni, se il buongiorno si vede dal mattino per gli interisti questa stagione potrebbe riservare parecchie soddisfazioni… {agg. di Stefano Belli}

SENSI CERCA LA DOPPIETTA

A San Siro è ricominciata la sfida tra Inter e Lecce che si affrontano nel primo monday night della Serie A 2019-20, al decimo del secondo tempo il punteggio vede la formazione di Conte sempre in vantaggio per 2 a 0. Alla ripresa del gioco i salentini provano a riaprire la contesa con Falco che si sbarazza di tre difensori e si presenta davanti ad Handanovic, decisivo l’intervento di D’Ambrosio che gli sbarra letteralmente la strada verso la porta. L’undici di Liverani resta in avanti, al 51′ Calderoni calcia da fuori area con il pallone che termina sul fondo, troppo morbidi i nerazzurri che non sono rientrati in campo con la giusta cattiveria, forse negli spogliatoi il mister è stato troppo tenero con loro. Sensi si conferma comunque il migliore dei suoi e al 53′ cerca la doppietta mancando il bersaglio, l’impressione è che l’ex-Sassuolo da qui al novantesimo ci riproverà. {agg. di Stefano Belli}

INTERVALLO AL MEAZZA

Inter e Lecce vanno al riposo sul punteggio di 2 a 0 in favore della formazione di Antonio Conte che in quarantacinque minuti ha già dimostrato di che pasta sia fatta. I salentini hanno accusato il colpo dell’uno-due piazzato da Brozovic e Sensi ma dopo qualche minuto di sbandamento gli uomini di Liverani si sono ridestati tornando a occupare la metà campo avversaria, conquistando qualche tiro dalla bandierina e costringendo i padroni di casa ad arretrare un po’ il baricentro e a guardare in maniera più accorta e guardinga. Nerazzurri in pieno controllo anche se a ridosso dell’intervallo Brozovic si prende qualche rischio di troppo nella sua area piccola e per poco Lapadula non glielo porta via facendo tremare di paura i tifosi sugli spalti. {agg. di Stefano Belli}

UNO-DUE MICIDIALE DEI NERAZZURRI!

Alla mezz’ora del primo tempo l’Inter sta battendo il Lecce per 2 a 0. Al 12′ Romelu Lukaku infiamma per la prima volta il pubblico nerazzurro con un’accelerazione devastante sulle corsie centrali, l’attaccante belga porta palla fin dentro l’area di rigore avversaria ma poi non trova il varco per calciare direttamente in porta e deve tornare indietro e allargarsi. La risposta dei salentini non si fa attendere, Falco semina i difensori di Conte e serve Lapadula che si fa anticipare dall’uscita di Handanovic. Al 17′ la Beneamata va a un passo dal gol con la schiacciata di testa di Lautaro Martinez, la palla esce di centimetri con Gabriel che tira un bel sospiro di sollievo. Marcelo Brozovic al 21′ è più fortunato, da fuori area il centrocampista croato confeziona una parabola imprendibile che va a infilarsi sotto l’incrocio dei pali. Il Meazza può finalmente esplodere in un boato liberatorio, anche perché i padroni di casa macinano gioco e continuano ad attaccare come forsennati, al 24′ Stefano Sensi si prende la scena con un assolo memorabile e la piazza all’angolino per il raddoppio, tifosi interisti in delirio. Sulle ali dell’entusiasmo Brozovic cerca la doppietta ma strozza troppo la sfera. {agg. di Stefano Belli}

SENSI CHIUSO IN CORNER

In un Meazza pieno come non lo vedevamo da tempo è cominciato il monday night della prima giornata di Serie A 2019-20 tra Inter e Lecce, al decimo del primo tempo il punteggio è fermo sullo 0-0. I nerazzurri provano a rompere subito gli indugi sfruttando i centimetri di Lukaku, al 4′ prima occasione per la formazione di Conte con il tiro di Sensi deviato in calcio d’angolo da Rossettini. I salentini non hanno alcuna intenzione di farsi prendere a pallonate per novanta minuti, i ragazzi di Liverani con spavalderia ripartono in contropiede con Brozovic che deve compiere un intervento non banale in scivolata per impedire a Falco di concludere a rete. Squadre molto lunghe in mezzo al campo con i neopromossi che giocano a viso aperto e senza timori reverenziali. {agg. di Stefano Belli}

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE INTER LECCE

La diretta tv di Inter Lecce non sarà disponibile, essendo la partita di San Siro un’esclusiva di DAZN. Tifosi e appassionati potranno dunque seguire il posticipo Inter Lecce solamente in diretta streaming video, secondo le modalità che sono d’altronde ormai ben note, dal momento che comincia il secondo campionato con tre partite per giornata sulla piattaforma DAZN. Altre notizie naturalmente saranno disponibili tramiti i siti e i profili social ufficiali delle due società.

FORMAZIONI UFFICIALI!

Inter Lecce comincia: è una partita doppiamente speciale per Antonio Conte: il ritorno in Serie A dopo cinque anni (tre scudetti con la Juventus) e proprio sulla panchina dei grandi rivali dei bianconeri, i cui tifosi infatti non hanno preso benissimo la firma (parliamo di un ex capitano con 419 partite con questa maglia, e del tecnico che ha riportato la Juventus a dominare in Italia e avere voce in capitolo in Europa). Per di più, la prima giornata lo mette di fronte a quel Lecce che è la squadra della sua città, e per i cui colori Conte ha giocato 99 partite lanciandosi nel grande calcio. Il suo primo avversario sarà Fabio Liverani: confermato dai salentini dopo la straordinaria doppia promozione, anche lui torna nel massimo campionato che da allenatore aveva esplorato nel 2013 con il Genoa, stravincendo il derby ma venendo esonerato dopo aver fatto appena 4 punti in sei partite. Ora ci prepariamo alla diretta: ecco le formazioni ufficiali di Inter Lecce, che prende il via! INTER (3-5-2): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar; Candreva, Vecino, Brozovic, Sensi, Asamoah; L. Martinez, R. Lukaku. Allenatore: Antonio Conte LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Rispoli, Rossettini, Lucioni, Calderoni; Petriccione, Tachtsidis, Majer; Falco; La Mantia, Lapadula. Allenatore: Fabio Liverani (agg. di Claudio Franceschini)

ICARDI E’ IL PASSATO, TOCCA A LUKAKU

Romelu Lukaku infiamma Inter Lecce: finalmente Antonio Conte ha a disposizione il grande attaccante a lungo richiesto e il belga, autore di 48 gol in 81 partite in nazionale (miglior marcatore all time), porta ad Appiano Gentile un bottino scintillante in Premier League. Tra West Bromwich, Everton e Manchester United i gol di Lukaku nel campionato inglese sono 113: il record in singolo torneo è di 25 realizzato nell’ultima stagione con i Toffees, ma quando ha potuto giocare con costanza il belga è sempre andato in doppia cifra. Il suo compito ad ogni buon conto non sarà semplice: al netto delle situazioni extra-campo Lukaku dovrà prendere il posto di un certo Mauro Icardi, che per due volte ha vinto la classifica marcatori di Serie A e in sei stagioni con l’Inter ha segnato 124 gol (111 solo in campionato), arrivando nel club dei giocatori in tripla cifra ad appena 25 anni. Un fenomeno dal punto di vista realizzativo, ma che da mesi ha rotto i rapporti con la società meneghina: resta una grande incognita dunque, ma Lukaku potrebbe essere il giocatore giusto per dimenticare in fretta le gesta e (purtroppo) le bizze dell’ex capitano. Arriverà subito un gol all’esordio in Italia? Tra poco lo scopriremo… (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA INTER LECCE: I TESTA A TESTA

Inter Lecce non si giocava dal gennaio 2012: incredibilmente i nerazzurri erano usciti sconfitti dal Via del Mare per effetto del gol di Guillermo Giacomazzi, era la squadra di Claudio Ranieri che aveva preso il posto di Gian Piero Gasperini. La musica però è ben diversa negli episodi precedenti: basti pensare che bisogna tornare al maggio 2004 per trovare un 2-1 salentino timbrato da Max Tonetto e Cesare Bovo, e che se parliamo delle sole partite a San Siro l’unica affermazione dei pugliesi è quella del novembre 2000, contro la formazione di Marco Tardelli piegata da Davor Vugrinec. L’Inter ha inflitto sonori schiaffoni al Lecce al Meazza: l’ultimo è il 4-1 del dicembre 2011 con marcatori Giampaolo Pazzini, Diego Militio, Esteban Cambiasso e Ricky Alvarez mentre quello che forse i tifosi ricordano maggiormente è il 5-0 del febbraio 1998 con uno straripante Ronaldo autore di una tripletta, un tris che lo aveva portato a 14 gol in campionato e che era stato completato dai sigilli di Mauro Milanese e Benoit Cauet. (agg. di Claudio Franceschini)

INTER LECCE: ARBITRA LA PENNA

La partita Inter Lecce verrà diretta da Federico La Penna della sezione Roma 1, e in questo primo turno del campionato di Serie A il direttore di gara vedrà la collaborazione degli assistenti Alessandro Giallatini della sezione Roma 2 ed Emanuele Prenna della sezione di Molfetta, mentre il IV ufficiale di gara sarà Manuel Volpi della sezione di Arezzo. Ricordiamo che l’assistente al Var sarà Gianluca Aureliano e il vice assistente sarà Valentino Fiorito. Volendo ora fissare la nostra attenzione sul primo direttore di gara notiamo subito che La Penna conta 22 presenze nella massima serie con 77 ammonizioni e 2 doppie ammonizioni, ma non ha mai assegnato un rigore. Il fischietto di Roma fino ad oggi ha arbitrato una sola volta l’Inter: è successo l’anno scorso in occasione del match contro l’Empoli terminato col successo per 1-0 dei nerazzurri. Aggiungiamo che anche il Lecce ha incontrato La Penna una sola volta, ma mai in serie A: il precedente si consumò in occasione della Coppa Italia dell’anno scorso, quando i giallorossi vennero sconfitti dal Genoa per 4-0.

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Inter Lecce, in diretta dallo stadio Giuseppe Meazza di San Siro, è il posticipo che alle ore 20.45 di questa sera, lunedì 26 agosto 2019, chiuderà il programma della prima giornata del campionato di Serie A 2019-2020. Inter Lecce sarà una partita molto attesa sotto diversi punti di vista. In casa nerazzurra segna l’inizio dell’avventura in panchina di Antonio Conte, a lungo grande avversario bianconero, sia in campo sia in panchina, ma conquistato dall’idea stuzzicante di essere l’allenatore che riporti l’Inter alla vittoria. Scherzi del calendario, il debutto a San Siro alla guida dei nerazzurri avverrà proprio contro il Lecce, la squadra della sua città. Per i salentini invece l’appuntamento di prestigio al Meazza segna il ritorno in Serie A dopo ben sette anni d’assenza: settimana scorsa c’è stata la bella vittoria per 4-0 contro la Salernitana, ma naturalmente Inter Lecce sarà un banco di prova ben più impegnativo per gli uomini di Fabio Liverani, che proverà a giocare un brutto scherzo al leccese più famoso del mondo del calcio.

PROBABILI FORMAZIONI INTER LECCE

Provando adesso ad analizzare le probabili formazioni di Inter Lecce, ecco che Antonio Conte dovrebbe proporre fin da subito il suo classico 3-5-2. In assenza dell’infortunato Godin, sarà D’Ambrosio a completare il terzetto con Skriniar e De Vrij davanti ad Handanovic. Più novità a centrocampo, dove debutterà in nerazzurro Barella e potrebbe esserci spazio anche per l’altro nuovo acquisto Sensi, in ballottaggio con Vecino. Il debutto più atteso però sarà naturalmente quello di Lukaku, che dovrebbe formare la coppia d’attacco con Lautaro Martinez. Per quanto riguarda il Lecce, Fabio Liverani dovrebbe scegliere il 4-3-1-2, ma con diversi ballottaggi in avanti dove l’unica certezza sembra essere Lapadula. In porta Gabriel, ballottaggio Rossettini-Dell’Orco in difesa mentre nel cuore della mediana agirà Tachtsidis per governare il gioco salentino.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo al pronostico su Inter Lecce. Come era facilmente prevedibile, le quote proposte dall’agenzia di scommesse Snai ci indicano i padroni di casa nerazzurri nettamente favoriti per un debutto vincente. Il segno 1 infatti è quotato a 1,23, si sale poi a 6,00 in caso di segno X ed infine il segno 2 varrebbe 14,00 volte la posta in palio in caso di colpaccio esterno della compagine salentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA