Diretta/ Inter Milan (risultato finale 2-1) streaming Rai: Eriksen decide il derby!

- Claudio Franceschini

Diretta Inter Milan streaming video Rai: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per i quarti di finale di Coppa Italia, è il secondo derby della stagione.

Ibrahimovic pallone Kolarov lapresse 2021 640x300
Diretta Inter Milan, quarti Coppa Italia (Foto LaPresse)

DIRETTA INTER MILAN (RISULTATO FINALE 2-1): ERIKSEN DECIDE IL DERBY!

Negli ultimi minuti l’Inter si riversa in avanti, cercando di evitare i supplementari con l’uomo in più. Vengono segnalati 10′ di recupero considerando la lunga sosta per permettere a Chiffi di sostituire l’infortunato arbitro Valeri. Tatarusanu compie un miracolo su una girata in area di Lukaku, ma l’ingresso decisivo si rivela quello di Eriksen, che al 43′ aveva preso il posto di Brozovic. Al 97′ punizione per l’Inter dopo un fallo al limite dell’area di Meité su Lautaro Martinez. Lo specialista danese non lascia scampo a Tatarusanu, una pennellata che si infila sotto l’incrocio dei pali e regala il derby all’Inter, con la conseguente qualificazione alla semifinale di Coppa Italia, dove i nerazzurri affronteranno la vincente di Juventus-Spal. (agg. di Fabio Belli)

INTER MILAN STREAMING VIDEO E DIRETTA TV RAI: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Inter Milan sarà trasmessa su Rai Uno: è la televisione di stato a fornire tutte le partite di Coppa Italia e non farà eccezione il derby della Madonnina, che si potrà seguire anche in alta definizione e, ovviamente, tramite il servizio di diretta streaming video che non comporta costi aggiuntivi, perché sarà accessibile visitando il sito o l’app ufficiali di Rai Play con apparecchi mobili quali PC, tablet e smartphone. CLICCA QUI PER LO STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

LUKAKU SU RIGORE!

Dopo l’espulsione di Ibrahimovic, Pioli inserisce Rebic al posto di Brahim Diaz. Proprio Rebic rimedia un’ammonizione al 20′, mentre subito dopo si rende pericoloso Perisic con un colpo di testa. Al 22′ è l’ora di Lautaro Martinez che prende il posto di Perisic, quindi al 25′ il VAR richiama l’arbitro Valeri per un intervento in scivolata in area di Leao su Barella: l’on field review evidenzia il contatto e l’Inter usufruisce di un calcio di rigore che viene trasformato da Lukaku, col pallone che sbatte sulla traversa prima di entrare in rete. Alla mezz’ora l’arbitro Valeri lamenta un problema fisico: il direttore di gara prova a resistere ma è costretto a lasciare fischietto e attrezzatura al quarto uomo Chiffi, che lo sostituisce ufficialmente. (agg. di Fabio Belli)

ESPULSO IBRAHIMOVIC!

L’Inter inizia il secondo tempo con Hakimi in campo al posto di Darmian, al 4′ nerazzurri subito pericolosi con una punizione di Kolarov che da posizione defilata vede alzarsi il pallone di poco sopra la traversa, complice anche una deviazione. Quindi al 5′ gran discesa di Hakimi che mette nel mezzo per Sanchez, Tatarusanu è attento a non farsi sorprendere. Al 10′ gran botta d Lukaku, che trova la deviazione in angolo di Tomori. Al 13′ potenziale svolta della partita: break di Kolarov a centrocampo, Ibrahimovic ferma irregolarmente la ripartenza del serbo e rimedia il secondo cartellino giallo. Espulsione per lo svedese e Milan in dieci uomini. (agg. di Fabio Belli)

RISSA IBRA-LUKAKU!

Dopo il gol del vantaggio di Ibrahimovic, l’Inter prova a reagire a caccia del pareggio e va vicinissima al gol al 38′, con Sanchez che arriva al colpo di testa sotto misura trovando però il salvataggio di Tomori, che col braccio attaccato al corpo impedisce che il pallone punti la porta. Prima dell’intervallo, un fallo di Tomori su Sanchez scatena la rissa: prima si fa avanti Romagnoli, quindi la lite si sposta tra Lukaku e Ibrahimovic. I due centravanti arrivano testa a testa e continuano a stuzzicarsi, con l’arbitro che ammonisce entrambi. Dopo il fischio che manda le squadre negli spogliatoi, Lukaku deve essere trattenuto continuando a scambiarsi parole proibite con Lukaku. (agg. di Fabio Belli)

IBRAHIMOVIC, COLPO DA BILIARDO!

Al 17′ ammonizione per Kjaer, costretto a fermare fallosamente una notevole giocata di Sanchez. Nell’azione proprio Kjaer si infortuna e non è in grado di proseguire, sostituito da Tomori. Al 24′ Lukaku prova a scuotere un’Inter che sembra soffrire un po’ l’iniziativa rossonera, ma Tatarusanu si fa trovare pronto. Il portiere romeno al 27′ blocca in due tempi una conclusione di Perisic, ma al 32′ è il Milan a trovare il gol del vantaggio: colpisce Ibrahimovic con un vero colpo da biliardo, lo svedese sfrutta lo spazio lasciato da Kolarov e manda il pallone a baciare il palo, prima di insaccarsi alle spalle di Handanovic. (agg. di Fabio Belli)

LEAO SUBITO PERICOLOSO

Primo quarto d’ora senza gol nel derby di Coppa Italia a San Siro tra Inter e Milan. Dopo 2′ subito lampo rossonero con colpo di tacco di Saelemaekers per Leao, la cui conclusione fa la barba al palo. Al 4′ ottimo anticipo di Kjaer che evita che un bel cross di Perisic finisca sulla testa di Lukaku. Al 9′ è ancora Saelemaekers a ispirare, servendo un pallone che Ibrahimovic consegna tra le braccia di Handanovic. Più pericoloso lo svedese al 13′, azione di potenza di Leao e cross dove irrompe Ibrahomovic, che sovrasta Perisic ma manda a lato colpendo con la spalla. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA INTER MILAN (RISULTATO LIVE 0-0): FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Ci siamo, finalmente sta per prendere il via la diretta di Inter Milan. Per due volte i nerazzurri hanno avuto la possibilità di operare il sorpasso nella classifica di Serie A, per due volte hanno mancato l’occasione. Nel giorno dell’Epifania infatti il Diavolo ha perso la sua prima partita in campionato, sconfitto a San Siro dalla Juventus, ma Antonio Conte in campo qualche ora prima aveva già perso a Marassi contro la Sampdoria. Poi, ovviamente, c’è stata la giornata che ha deciso il platonico titolo di campione d’inverno: questa volta le due squadre sono scese in campo contemporaneamente. Nonostante i 3 punti di vantaggio e la sfida diretta a favore, la corsa era aperta perché in mancanza di entrambe le partite a fare fede ufficialmente è la differenza reti: il Milan è crollato nuovamente in casa incassando tre gol dall’Atalanta, ma l’Inter non ha saputo approfittarne pareggiando alla Dacia Arena contro l’Udinese. Dunque, il Diavolo è riuscito sempre a confermare il suo primo posto in classifica, tanto che in questi esiti si legge il classico “segno del destino” per uno scudetto che manca da 10 anni; bisognerà aspettare per scoprire se sarà davvero così, intanto bisognerà vedere chi si qualificherà ai quarti di Coppa Italia. Mettiamoci allora comodi e leggiamo insieme le formazioni ufficiali, perché ci siamo: la diretta di Inter Milan comincia! INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Kolarov; Darmian, Barella, Brozovic, Vidal, Perisic; R. Lukaku, A. Sanchez. Allenatore: Antonio Conte MILAN (4-2-3-1): Tatarusanu; Dalot, Kjaer, A. Romagnoli; T. Hernandez; Meïte, Kessie; Saelemaekers, Brahim Diaz, Rafael Leao; Ibrahimovic. Allenatore: Stefano Pioli (Agg. di Claudio Franceschini)

INTER MILAN STREAMING VIDEO E DIRETTA TV RAI: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Inter Milan sarà trasmessa su Rai Uno: è la televisione di stato a fornire tutte le partite di Coppa Italia e non farà eccezione il derby della Madonnina, che si potrà seguire anche in alta definizione e, ovviamente, tramite il servizio di diretta streaming video che non comporta costi aggiuntivi, perché sarà accessibile visitando il sito o l’app ufficiali di Rai Play con apparecchi mobili quali PC, tablet e smartphone. CLICCA QUI PER LO STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

DIRETTA INTER MILAN: L’ALBO D’ORO

La diretta di Inter Milan comincia ormai tra poco: se i nerazzurri non giocano una finale di Coppa Italia dal 2011 – avevano battuto il Palermo – il Diavolo lo ha fatto nel 2018 perdendola nettamente contro la Juventus (0-4) tornandoci a distanza di due anni. L’ultimo titolo festeggiato risale addirittura al 2003, quando in panchina c’era Carlo Ancelotti; è invece curioso notare che il derby della Madonnina ha risolto per due volte questa manifestazione. Nel 1968, in andata e ritorno, un pareggio a reti bianche e un 4-2 a favore del Milan di Nereo Rocco che, in rimonta dopo il gol di Harald Nielsen, aveva trovato le reti di Angelo Sormani, Kurt Hamrin, Karl-Heinz Schnellinger e Roberto Rosato (per i nerazzurri, la seconda marcatura era stata di Marco Achilli). Secca invece la finale del 1977, ma anche in questo caso era stato il Diavolo a festeggiare: in panchina era già arrivato Niels Liedholm e in campo c’era ancora Gianni Rivera, l’Inter invece era quella di Giuseppe Chiappella e giunta alla fine del ciclo di Giacinto Facchetti (che avrebbe comunque giocato un’altra stagione) e Sandro Mazzola. A decidere quella partita erano stati due gol messi a segno nel secondo tempo: il primo da Aldo Maldera, il secondo da Giorgio Braglia. (agg. di Claudio Franceschini)

Dal testa a testa di Inter Milan a quello tra i due allenatori: Antonio Conte e Stefano Pioli si sono affrontati per 9 volte, e il salentino comanda lo scenario con 5 vittorie contro una, mentre i pareggi sono ovviamente 3. Tre di questi episodi si sono disputati in Serie B, quando Conte allenava il Bari; Pioli invece era al Grosseto e poi era passato al Piacenza, e non era riuscito ad avere la meglio sul collega strappandogli comunque due pareggi. Poi, l’attuale allenatore dell’Inter è passato alla Juventus, dove ha colto tre vittorie e un pareggio sempre contro il Bologna, con il quale il tecnico emiliano era riuscito ad aprire un bel ciclo; tra queste sfide troviamo anche un 2-1 del dicembre 2011 (gol decisivo di Claudio Marchisio ai supplementari, dopo la risposta di Andrea Raggi ad Emanuele Giaccherini) negli ottavi di Coppa Italia, unico incrocio tra i due allenatori in questo torneo. Va ovviamente ricordato che Pioli è riuscito a battere Conte soltanto lo scorso ottobre: la serie negativa si è spezzata grazie al derby di campionato, nel quale il Milan ha segnato due volte in tre minuti (e nei primi 16 del match) con Zlatan Ibrahimovic, ha incassato la rete di Romelu Lukaku ma ha saputo resistere portando a casa la vittoria, una bella soddisfazione appunto anche per il suo allenatore. (agg. di Claudio Franceschini)

INTER MILAN: I TESTA A TESTA

Aspettando la diretta di Inter Milan, vogliamo fare un rapido excursus attraverso i precedenti che il derby della Madonnina ha avuto in Coppa Italia. Il più recente è andato in scena tre anni fa, proprio nei quarti: la vittoria aveva sorriso ai rossoneri che, nei tempi supplementari, avevano trovato il gol decisivo di Patrick Cutrone. L’Inter invece ha superato il turno per l’ultima volta nel 2000, e va anche notato che dopo quell’incrocio sono passati appunto 18 anni (o quasi): i quarti si disputavano ancora in andata e ritorno, dopo il successo per 3-2 nella prima partita la Beneamata, allenata da Marcello Lippi, aveva pareggiato 1-1 due gol di assoluto livello, perché Roberto Baggio aveva risposto ad Andriy Shevchenko. Nella storia degli episodi di Coppa Italia il Milan è rimasto imbattuto nelle prime sei sfide: la prima di sempre, in una fase a gironi del giugno 1958, l’aveva visto vincere 3-2 con i gol di Ernesto Cucchiaroni, Giancarlo Danova e Ernesto Grillo. Il primo successo dell’Inter è arrivato nel gennaio 1974, anche qui in un raggruppamento secondo la formula dei tempi: ufficialmente era il Diavolo a giocare in casa, i nerazzurri guidati da Helenio Herrera si erano imposti grazie a Roberto Bonnsegna. (agg. di Claudio Franceschini)

DERBY DI COPPA ITALIA INCERTO!

Inter Milan, in diretta da San Siro alle ore 20:45 di martedì 26 gennaio, è il derby che vale per i quarti di finale della Coppa Italia 2020-2021: gara secca e occasione di rivincita per i nerazzurri. Al momento i rossoneri hanno ottenuto i primi due round: per il secondo si intende la corsa al titolo di campione d’inverno, ottenuto nonostante il pesante ko interno contro l’Atalanta perché l’Inter non ha saputo andare oltre il pareggio alla Dacia Arena. La sfida diretta invece era stata giocata tempo fa: la Beneamata doveva ancora carburare davvero mentre il Diavolo stava allungando la serie positiva iniziata nel post lockdown.

Ne era venuta fuori una vittoria del Milan; il contesto nel quale si gioca questa sera è naturalmente diverso, in questo momento la Coppa Italia rappresenta per entrambe le squadre un obiettivo che, pur importante, non è comunque quello principale in stagione. Anche per questo motivo sarà interessante vedere come andranno le cose nella diretta di Inter Milan, una partita che al netto di tutto rimane intrigante: mentre aspettiamo che il derby della Madonnina prenda il via proviamo a capire in che modo le due squadre potrebbero disporsi sul terreno di gioco di San Siro, analizzando meglio le scelte da parte dei due allenatori nella lettura delle probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI INTER MILAN

L’attesa per Inter Milan sta terminando: sia Antonio Conte che Stefano Pioli potrebbero modificare qualcosa nelle loro formazioni di partenza, ma entrambi si affideranno a tanti titolari vista l’importanza della partita. Dunque, tra le fila dei nerazzurri avremo Handanovic protetto da una linea nella quale almeno due tra De Vrij, Skriniar e Alessandro Bastoni potrebbero essere titolari (Kolarov può completare il reparto), poi due esterni tra Hakimi, Ashley Young e Darmian con il marocchino che potrebbe comunque iniziare dal primo minuto, e un centrocampo nel quale Conte può confermare Eriksen come vertice basso affiancandogli eventualmente Barella e Gagliardini, dando invece riposo a Vidal. Davanti, Romelu Lukaku e Lautaro Martinez viaggiano per esserci: Alexis Sanchez potrebbe comunque sostituire uno dei due.

Nel Milan è Tomori che vuole un posto da titolare, e potrebbe dunque posizionarsi con Alessio Romagnoli a protezione di Tatarusanu, che forse sarebbe stato comunque in campo ma lo sarà senza dubbio per la squalifica di Gigio Donnarumma; Calabria e Theo Hernandez dovrebbero completare la difesa giocando come terzini, in mezzo rivedremo Kessié a fare coppia con Tonali e dunque il modulo sarà il 4-2-3-1. Ballottaggio tra Saelemaekers e Castillejo per la corsia destra, tra Rebic e Hauge per la sinistra dando per scontato che Ibrahimovic sarà titolare: a quel punto panchina per Rafael Leao e Mandzukic, mentre Brahim Diaz potrebbe essere il trequartista in sostituzione di Calhanoglu.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha tracciato la sua previsione su Inter Milan, fornendo il pronostico per il quarto di Coppa Italia: secondo questo bookmaker la squadra favorita è quella nerazzurra, perché il segno 1 per la sua vittoria vi permetterebbe di guadagnare una somma corrispondente a 2,15 volte la somma messa sul piatto contro il valore di 3,20 che accompagna il segno 2, per il successo dei rossoneri. L’eventualità del pareggio, regolata come sempre dal segno X, porta in dote una vincita corrispondente a 3,65 quello che avrete puntato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA