Diretta/ Inter Milan (risultato finale 1-2) streaming e tv: il Derby è rossonero!

- Claudio Franceschini

Diretta Inter Milan streaming video tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la 4^ giornata della Serie A, il derby della Madonnina è a San Siro.

milan donnarumma hauge
Inter Milan (Foto LaPresse)

DIRETTA INTER MILAN (RISULTATO FINALE 1-2): IL DERBY E’ ROSSONERO!

Non accadeva dal 2016 in campionato, ma il derby è di nuovo rossonero! La formazione di Pioli centra la quarta vittoria consecutiva in campionato resistendo agli assalti finali dell’Inter. Grande brivido alla mezz’ora quando un’uscita bassa di Donnarumma su Lukaku costa al Milan in calcio di rigore: la review al VAR però giudica involontario il tocco di Kjaer sulla palla in profondità che aveva lanciato in area il belga, e la decisione viene annullata. Ammonito Hakimi, poi finisce di poco fuori una gran punizione di Ibrahimovic. Nel recupero ultimi assalti degli uomini di Conte, Lukaku cerca la beffa di tacco ma Donnarumma è attento e il match si chiude con il Milan di nuovo vincente nella stracittadina a San Siro. (agg. di Fabio Belli)

INTER MILAN IN STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE IL DERBY DI MILANO

La diretta tv di Inter Milan sarà un’esclusiva riservata agli abbonati della televisione satellitare: il canale di riferimento è Sky Sport Serie A che trovate al numero 202 del decoder, ovviamente con la consueta possibilità di seguire la partita anche in diretta streaming video tramite il servizio offerto dalla stessa emittente, con l’applicazione Sky Go che senza costi aggiuntivi si può attivare su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

HAKIMI MANCA IL PARI!

Il derby riparte, frustata dalla distanza di Lautaro Martinez al 3′ col pallone che finisce alto. Calabria respinge una punizione forte e tesa di Brozovic, quindi dopo una fase di difficoltà c’è un break rossonero con Leao che non trova la porta di poco. Al quarto d’ora Inter vicinissima al pareggio, Hakimi viene pescato sul secondo palo, tutto solo, da un cross di Vidal, l’esterno però colpisce malamente di testa e spreca la grande chance. Viene ammonito Zlatan Ibrahimovic, quindi al 18′ doppio cambio per Stefano Pioli con Saelemaekers e Leao che lasciano spazio a Krunic e Castillejo. Viene ammonito Brozovic per una trattenuta su Theo Hernandez, quindi giallo anche per Pioli per proteste. Si accendono gli animi ma il Milan mantiene il 2-1 a San Siro contro l’Inter. (agg. di Fabio Belli)

PRESSIONE NERAZZURRA

Dopo il gol di Lukaku il derby si è decisamente riacceso. Su un cross di Hakimi, l’ennesimo, Lautaro Martinez arriva al colpo di testa, trovando però il salvataggio di Kjaer dopo che il pallone aveva superato Donnarumma. Il portiere del Milan subito dopo blocca in due tempi una conclusione di Barella, quindi l’Inter continua a spingere, il Milan si affida alle ripartenze di Theo Hernandez. Al 42′ brutto scontro a centrocampo tra Calabria e Barella, l’interista viene colpito duro al ginocchio ma riesce a proseguire il match, venendo subito riatterrato da Kessié che viene ammonito nell’occasione. Ultima chance per l’Inter al 2′ di recupero, calcio d’angolo battuto da Brozovic e Lukaku arriva al colpo di testa ravvicinato, mandando il pallone d’un soffio a lato. Si va all’intervallo col Milan in vantaggio 2-1 a San Siro, ma gli uomini di Conte che appaiono in grande crescita dopo l’avvio da incubo. (agg. di Fabio Belli)

ACCORCIA LUKAKU!

Inter sotto choc dopo l’uno-due di Ibra, al 18′ Lukaku prova a scuotere i suoi con un destro a giro tranquillamente controllato da Donnarumma, mentre al 21′ Kolarov prova a sfruttare su punizione un inserimento di D’Ambrosio in area avversaria, ma la sponda di testa non riesce. Viene ammonito Kjaer per un fallo su Lautaro Martinez, l’Inter si alza ma il Milan è sempre pericoloso, con una gran botta di Theo Hernandez che finisce in angolo dopo una deviazione di Vidal. Duro scontro tra Barella e Bennacer, quindi al 29′ l’Inter riesce ad accorciare le distanze: Hakimi affonda sulla sinistra e crossa teso, Donnarumma proteso in area non ci arriva e Romelu Lukaku trova la deviazione sotto misura che riapre il derby. (agg. di Fabio Belli)

SUBITO DOPPIO IBRA!

Dopo 2′ Donnarumma deve subito tuffarsi temerario su un cross di Hakimi, poi qualche problema per Hernandez nel Milan, ma l’esterno riesce a proseguire. Al 7′ De Vrij interrompe una triangolazione tra Ibrahimovic e Calhanoglu, al 10′ è bravo Romagnoli ad anticipare Romelu Lukaku su cross di Perisic. All’11’ pesante ingenuità di Kolarov che stende in area Ibrahimovic: è calcio di rigore che Ibra trasforma con qualche brivido, Handanovic infatti si oppone alla conclusione ma non può nulla sulla ribattuta. Al 15′, Leao sfonda a sinistra e mette in mezzo un pallone sul quale Ibrahimovic è implacabile, realizzando la doppietta personale. Derby dunque subito tutto in salita per i nerazzurri, al quarto d’ora del primo tempo già sotto di due contro il Milan. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Il derby Inter Milan è dietro l’angolo: nelle ultime gare questa stracittadina che si gioca all’ombra della Madonnina ha sempre regalato emozioni e spettacolo, e non basterebbero poche righe per ricordare il doppio 2-2 in una singola stagione (con pareggi all’ultimo secondo da ambo le parti) o il ribaltone nerazzurro dello scorso campionato, quando Antonio Conte chiuse 0-2 il primo tempo ma poi riuscì a imporsi segnando addirittura 4 reti. Le due squadre stanno bene, ma in particolare è in grande forma il Milan: quest’anno i rossoneri hanno ottenuto cinque vittorie e un pareggio, ma il clamoroso 2-2 agguantato nel recupero dei supplementari contro il Rio Ave si è poi trasformato nei rigori vincenti (con più di un brivido e doppio palo portoghese su due match point) che hanno portato la squadra ai gironi di Europa League. Il Diavolo non perde da prima del lockdown: forse è presto per parlare di scudetto, ma di sicuro una svolta c’è stata. Ora possiamo sicuramente passare la parola al campo, dunque leggiamo insieme le formazioni ufficiali e poi mettiamoci comodi, perché la diretta di Inter Milan comincia! INTER (3-4-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Kolarov; Hakimi, Barella, Brozovic, Perisic; Vidal; R. Lukaku, L. Martinez. Allenatore: Antonio Conte MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, A. Romagnoli, T. Hernandez; Kessie, Bennacer; Saelemaekers, Calhanoglu, Rafael Leao; Ibrahimovic. Allenatore: Stefano Pioli (agg. di Claudio Franceschini)

INTER MILAN: I TESTA A TESTA

Definire la storia di Inter Milan in poche righe è un’impresa chiaramente impossibile; qui possiamo ricordare che gli scialbi derby con poche gol ed emozioni hanno lasciato spazio al grande spettacolo delle ultime stagioni, basti pensare che le ultime 10 stracittadine hanno fatto registrare un solo 0-0 e in altre due occasioni e solo in altre tre gare si è verificata una sola rete. Con la memoria possiamo anche andare al passato: il primo derby della Madonnina ufficialmente registrato risale al girone finale del campionato 1926-1927 e lo aveva vinto il Milan, che aveva trovato la doppietta di Giuseppe Santagostino inframmezzata dalla rete di Armando Castellazzi. La prima vittoria dei nerazzurri arrivò nello stesso contesto ma un anno dopo, sempre per 2-1 con i gol di Giuseppe Meazza e Enrico Rivolta (temporaneo pareggio di Santagostino, ancora lui); altro 2-1 esterno nella prima in Serie A a girone unico, le cronache ci dicono che era il 10 novembre 1929, ancora una volta stesso ordine di reti con vantaggio Inter ad opera di Umberto Visentin, pareggio del Milan con Mariano Tansini (questo nei primi 9 minuti) e rete decisiva di Meazza. In panchina, due leggende: Arpad Weisz per i nerazzurri, Engelbert Koenig per il Milan. (agg. di Claudio Franceschini)

INTER MILAN: L’INCROCIO TRA GLI ALLENATORI

Per il derby Inter Milan sarà certo bene andare a mettere in evidenza anche i due allenatori, presenti a San Siro nella 4^ giornata di Serie A. Siamo infatti impazienti di rivedere in panchina dopo la sosta e per un match così importante Antonio Conte, alla sua terza stracittadina milanese: per lui un netto vantaggio nel storico, visto che i nerazzurri nella precedente stagione vinsero entrambi gli appuntamenti di San Siro. Di contro ecco riconfermato alla guida del Milan Stefano Pioli, che invece l’anno scorso ha perso il primo derby del campionato di Serie A 2019-20 (è approdato alla panchina del diavolo solo a ottobre), venendo poi sonoramente sconfitto al ritorno: il tecnico di Parma è però pronto a rifarsi, ben intenzionato a riportare i rossoneri di nuovo al successo nella sera cittadina. Va pure detto che proprio Pioli è ex del match milanese, avendo seguito le sorti dell’Inter dal novembre del 2016 al maggio del 2017. (agg Michela Colombo)

INTER MILAN: PIOLI VUOLE MANTENERE L’IMBATTIBILITÀ!

Inter Milan verrà diretta dal signor Maurizio Mariani, e si gioca alle ore 18:00 di sabato 17 ottobre: allo stadio Giuseppe Meazza in San Siro si gioca per la 4^ giornata del campionato di Serie A 2020-2021. Il derby della Madonnina si presenta come affascinante: siamo solo all’inizio della stagione, ma i rossoneri continuano nel loro periodo di imbattibilità che dura dal post-lockdown e arrivano all’appuntamento con il primo posto in classifica a punteggio pieno, senza aver subito gol. Il calendario ha certamente inciso, ma intanto Stefano Pioli – ex di questa partita – non ha sbagliato e si gode il momento, cercando di allungare su un’Inter che sta facendo il suo ma ha perso due punti nella sfida diretta contro la Lazio. Antonio Conte, rimasto sulla panchina della squadra, vuole giocarsi lo scudetto in maniera concreta e sa di poterlo fare, dunque questo rappresenta un test importante. Ricordando che l’anno scorso la Beneamata aveva vinto entrambi i derby, mettiamoci nell’attesa della diretta di Inter Milan facendo una breve valutazione sulle possibili scelte da parte dei due allenatori, leggendo insieme le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI INTER MILAN

Per Conte non è immediato disporre una formazione in Inter Milan: i nerazzurri infatti hanno tanti giocatori colpiti dal Coronavirus, dunque in difesa ci sono scelte obbligate con De Vrij che si piazza davanti ad Handanovic e sarà coadiuvato da D’Ambrosio e Kolarov, che ormai fa stabilmente il terzo dietro. Sulle corsie laterali corrono Hakimi e Perisic, il centrocampo sarà come sempre disposto a quattro perché Vidal va a fare il trequartista, sempre favorito su Eriksen; il cileno comunque si abbasserà a giocare palla tra Barella e Brozovic, il vero regista dell’Inter. Davanti, favoriti come sempre Romelu Lukaku e Lautaro Martinez ma occhio ad Alexis Sanchez, che potrebbe avere una chance dal primo minuto.

Nel Milan la buona notizia è data dal ritorno di Alessio Romagnoli: il capitano prenderà il posto di Gabbia (lui pure positivo) al fianco di Kjaer, con Calabria e Theo Hernandez schierati come terzini e Gigio Donnarumma che difenderà la porta. Il ballottaggio Bennacer-Tonali dovrebbe risolversi a favore dell’algerino, l’altro mediano sarà Kessie; sulla trequarti Saelemaekers continua a essere favorito su Castillejo, ancora non al top della condizione, centralmente ci sarà Calhanoglu mentre a sinistra ci prova Rebic, ma in vantaggio rimane Brahim Diaz. L’attaccante, chiaramente, sarà Ibrahimovic che è anche il grande ex di questo derby della Madonnina.

QUOTE E PRONOSTICO

E’ sempre complicato tracciare il pronostico di un derby: l’agenzia Snai ci dice che in Inter Milan sono i nerazzurri a essere favoriti, con un valore di 2,30 volte la puntata sul segno 1 che identifica la loro vittoria. Il segno X sul quale dovrete puntare per il pareggio vi permetterebbe di intascare una somma pari a 3,50 volte quello che avrete messo sul piatto, mentre il segno 2 che regola il successo esterno dei rossoneri porta in dote una vincita corrispondente a 3,00 volte l’importo investito con questo bookmaker.



© RIPRODUZIONE RISERVATA