DIRETTA/ Italia Belgio (risultato finale 2-1): siamo in semifinale, ma che sofferenza

- Claudio Franceschini

Diretta Belgio Italia streaming video Rai 1: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per i quarti agli Europei 2020, gli azzurri giocano all’Allianz Arena.

Italia schierata inno Europei facebook 2021 1 640x300
Diretta Belgio Italia, quarti Europei 2020 (da facebook.com/EURO2020)

DIRETTA ITALIA BELGIO (RISULTATO FINALE 2-1): SIAMO IN SEMIFINALE, MA CHE SOFFERENZA!

Ce l’abbiamo fatta! L’Italia ha battuto il Belgio per 2 a 1 e si qualifica alle semifinali di Euro 2020, torniamo a Wembley per le Final Four dove la nostra prima avversaria sarà la Spagna di Luis Enrique! Epilogo di pura sofferenza per gli azzurri, all’84’ Doku si accentra e libera il destro che termina appena sopra la traversa. A complicarci la vita ci pensa pure l’arbitro che non vede una manata di Witsel a Belotti (che rimedia così un occhio nero) ma punisce celermente un piccolo contatto tra Berardi e De Bruyne. Sugli sviluppi del calcio piazzato è sempre Witsel che travolge Donnarumma uscito per scongiurare il peggio. Maxi-recupero di quasi 7 minuti, i nostri cercano disperatamente di guadagnare tempo, il triplice fischio sembra non arrivare mai ma sul rilancio di Gigio il fischietto sloveno decide di chiuderla qui. {agg. di Stefano Belli} CLICCA QUI PER LA MOVIOLA IN DIRETTA DI ITALIA BELGIO

2-1, SI FA MALE SPINAZZOLA

Meno di dieci minuti al novantesimo, l’Italia sta battendo il Belgio per 2 a 1 ma non è ancora finita e può succedere di tutto. I nuovi entrati Mertens e Chadli – che poi si fa subito male e a 5 minuti dal suo ingresso in campo è costretto a lasciare il posto a Praet – confezionano un’azione molto pericolosa per noi: Lukaku di testa sfiora il pallone, Thorgan Hazard lo tocca male con il tacco e ci salviamo. Arrivano anche i primi cambi per gli azzurri: fuori un deludente Immobile che viene sostituito da Belotti mentre Cristante rileva Verratti. Passa qualche altro minuto e purtroppo pareggiamo il conto degli infortunati: Spinazzola si strappa nel tentativo di inseguire Hazard e il suo Europeo, con ogni probabilità, finisce in barella e in lacrime. {agg. di Stefano Belli}

2-1, SPINAZZOLA SALVA SU LUKAKU

A venti minuti dal novantesimo l’Italia è sempre avanti sul Belgio per 2 a 1. Al 61′ corriamo un grosso rischio quando i diavoli rossi ripartono in contropiede: Doku lascia sul posto Di Lorenzo e prolunga per De Bruyne che confeziona l’assist per Lukaku, provvidenziale l’intervento di Spinazzola che salva un gol già fatto e viene festeggiato dai compagni come se avesse segnato lui. Scampato il pericolo torniamo a distenderci con il lancio lungo di Barella per Immobile che sbaglia completamente l’aggancio con la sfera, successivamente Courtois ci mette i guantoni per sporcare un traversone molto insidioso di Chiesa. Al 66′ l’esterno della Roma si divora la rete del 3-1, gli è mancata la lucidità una volta davanti alla porta. Insigne cerca il bis ma stavolta il portiere del Real Madrid ci arriva. {agg. di Stefano Belli} 

2-1, DOKU FA SFRACELLI!

Al quarto d’ora della ripresa resiste il vantaggio dell’Italia sul Belgio, siamo sempre avanti per 2 a 1. Nuova azione offensiva degli azzurri al 52′: Barella accelera per vie centrali e allarga per Chiesa che serve Immobile, sulla rincorsa l’attaccante della Lazio manca l’impatto con la sfera, pericolo scampato per la retroguardia dei diavoli rossi. Dopo aver provocato prima dell’intervallo il rigore che ha consentito agli avversari di rientrare in partita, Di Lorenzo continua a patire il confronto con Doku che stasera lo sta sovrastando fisicamente e tecnicamente. La giovanissima promessa (classe 2002) del Rennes – che ha preso il posto dell’infortunato Eden Hazard – al 56′ scalda i guantoni di Donnarumma che blocca in due tempi la sfera. Timide proteste di Jorginho per un contatto in area con De Bruyne, tutto regolare per l’arbitro Vincic che lo invita a rialzarsi. {agg. di Stefano Belli} 

2-1, AZZURRI DI NUOVO ALL’ATTACCO

Il secondo tempo di Belgio-Italia è cominciato senza cambi, né da una parte né dall’altra. In campo è rientrato anche Bonucci che si toccava il ginocchio destro, ma per adesso il difensore della Juventus non sembra avere problemi a stringere i denti. Insigne prova a cambiare gioco per Chiesa che scivola sul terreno di gioco e non riesce ad agganciare il pallone che sfila in fallo laterale. Proprio come nella prima frazione di gioco sono gli azzurri ad attaccare e a fare la partita con i diavoli rossi che si difendono e si affidano all’arma del contropiede per infilarci quando siamo troppo sbilanciati in avanti. Siamo ancora in vantaggio per 2 a 1 ma da qui al novantesimo manca ancora un’eternità. {agg. di Stefano Belli} 

2-1, ACCORCIA LUKAKU SU RIGORE

Intervallo alla Fussball Arena di Munich dove si è appena concluso il primo tempo di Belgio-Italia con gli azzurri che rientrano negli spogliatoi in vantaggio per 2 a 1. Prima della pausa i diavoli rossi attaccano con De Bruyne che viene fermato da Verratti, tuttavia un rimpallo favorisce il centrocampista del Manchester City che riconquista il possesso e prova a finalizzare l’azione senza riuscire nell’intento. Dall’altra parte del campo i ragazzi di Mancini sfiorano il raddoppio su calcio d’angolo: il tiro di Chiesa esce davvero di pochissimo, l’impressione comunque è che Courtois fosse sulla traiettoria. Al 43′ Immobile si intestardisce e si ostina a calciare in porta invece di servire un compagno libero, venendo così murato. L’appuntamento con il bis è rimandato di pochissimi secondi: Tielemans, già ammonito, non può intervenire, via libera per Insigne che ha tutto il tempo di prendere la mira e far partire un destro a giro magnifico che non lascia scampo al guardiapali del Real Madrid. Stiamo ancora esultando quando Di Lorenzo commette un’ingenuità clamorosa: invece di lasciar scorrere il pallone che stava uscendo, rifila uno spintone a Doku all’interno dell’area di rigore, l’arbitro Vincic indica il dischetto. Dagli undici metri Lukaku spiazza Donnarumma e accorcia le distanze. {agg. di Stefano Belli}

1-0, GRAN GOL DI BARELLA!

Si è sbloccata la gara alla Fussball Arena di Munich con l’Italia in vantaggio sul Belgio per 1 a 0! Nonostante il buon momento dei diavoli rossi, gli azzurri non ci stanno a subire e provano a reagire: Alderweireld rischia l’autogol nel tentativo di deviare un tiro di Chiesa, Courtois lo salva dalla figuraccia in mondovisione. Poco dopo ci prova Insigne con un destro a giro che termina sopra l’incrocio dei pali. I ragazzi di Mancini prendono coraggio e al 31′ sbloccano la contesa: gli avversari non riescono a spazzare via il pallone che viene recuperato da Verratti, il centrocampista del PSG apre per Barella che passa in mezzo a due e trafigge il portiere del Real Madrid con un siluro micidiale! Guai però a cantare vittoria troppo presto, gli uomini di Martinez cercheranno di pareggiare a tutti i costi e possono crearci non pochi problemi, soprattutto se De Bruyne continuerà a essere supportato dal suo fisico. {agg. di Stefano Belli}

0-0, DONNARUMMA STREPITOSO!

Belgio-Italia 0-0 quando ci stiamo avvicinando alla mezz’ora del primo tempo. Gli uomini di Martinez mettono in seria difficoltà gli azzurri ogni volta che attaccano, la difesa guidata da Chiellini e Bonucci rintuzza come può. Chiesa prova a farsi largo ma non riesce a trovare spazi e a servire i compagni posizionati al centro. Verratti è il primo ammonito della gara per un fallo tattico ai danni di Tielemans, il centrocampista del Leicester poco dopo si vendicherà a modo suo rimediando anch’egli il cartellino giallo. Alderweireld ferma Insigne senza commettere fallo, il fantasista del Napoli cade in area ma per l’arbitro Vincic non c’è nulla e lascia proseguire. Al 22′ il numero 6 di Mancini – che una volta guarito dall’infortunio ha preso il posto di Locatelli che pure stava facendo benissimo – perde un brutto pallone recuperato da De Bruyne che tenta l’assolo da fuori area, serve una parata strepitosa di Donnarumma per rimanere a galla. Quattro minuti più tardi il futuro portiere del PSG salva su Lukaku che aveva provato a piazzarla con un sinistro a giro. {agg. di Stefano Belli}

0-0, GOL ANNULLATO A BONUCCI

Al quarto d’ora del primo tempo il punteggio di Belgio-Italia è sempre fermo sullo 0-0. Al 7′ Courtois si prende qualche rischio nel controllare il pallone scaricato da Vermaelen, il portiere del Real Madrid non si fa spaventare dal pressing di Immobile e lo rinvia ai suoi compagni che tornano a impostare la manovra. Al 13′ gli azzurri gonfiano la rete sugli sviluppi di un calcio piazzato: tocco di Chiellini per Bonucci che brucia tutti e deposita il pallone alle spalle di Courtois. Tutto molto bello, peccato che entrambi siano in fuorigioco, l’unico a non accorgersene è l’arbitro Vincic che in un primo momento convalida il gol tra le proteste dei belgi, inevitabilmente interviene il VAR che ristabilisce l’equilibrio. Come non detto, gli unici del ct Martinez tirano un sospiro di sollievo. {agg. di Stefano Belli}

0-0, LUKAKU SUBITO PERICOLOSO

Nemmeno il tempo di riprenderci dalle emozioni che ci ha offerto Svizzera-Spagna e ci siamo già catapultati a Monaco di Baviera dove è appena cominciato il secondo quarto di finale di Euro 2020, quello tra Belgio e Italia. Prima del calcio d’inizio tutti i giocatori in campo, compresi gli azzurri, si sono inginocchiati. La tensione gioca un brutto scherzo a Di Lorenzo, le lancette non hanno ancora completato il primo giro quando il terzino del Napoli perde un brutto pallone spianando la strada a Lukaku, arginato faticosamente dal rientrante Chiellini che agevola l’intervento di Donnarumma. Sul ribaltamento di fronte successivo Chiesa prova a sfondare sulla corsia di destra ma commette fallo ai danni di Thorgan Hazard che conquista la punizione. L’attaccante dell’Inter si riaffaccia in avanti al 4′ ma viene valutato in offside dall’assistente di Vincic. Al quinto minuto del primo tempo il punteggio rimane quindi fermo sullo 0-0{agg. di Stefano Belli}

DIRETTA ITALIA BELGIO STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

Naturalmente la diretta tv di Italia Belgio sarà innanzitutto su Rai Uno, perché il canale della televisione di stato si occupa di tutte le partite della nostra nazionale e le propone anche tramite il sito o l’app ufficiali di Rai Play, dunque in mobilità. Ci sarà poi l’appuntamento con la televisione satellitare, qui per i soli abbonati il canale è Sky Sport Uno (numero 201 del decoder) con possibilità di diretta streaming video senza costi aggiuntivi, attivando l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet o smartphone. CLICCA QUI PER LO STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Ci siamo: Italia Belgio sta per cominciare, inizia la corsa degli azzurri verso la semifinale degli Europei 2020. Con il 2-1 all’Austria l’Italia ha ottenuto il record di imbattibilità della porta, superando quello di Dino Zoff: qui hanno contribuito 4 portieri (Gigio Donnarumma, Alessio Cragno, Alex Meret e Salvatore Sirigu) e nella stessa partita di Wembley Roberto Mancini ha staccato Vittorio Pozzo centrando la striscia in assoluto più lunga senza sconfitte (31 gare). I gol agli Europei 2020 sono diventati 9: Matteo Pessina ha raggiunto Ciro Immobile e Manuel Locatelli a quota 2, Federico Chiesa è diventato il quinto nostro marcatore nel torneo. Il Belgio invece si trova a 8 gol realizzati: 3 di questi li ha segnati Romelu Lukaku, a quota 2 troviamo Thorgan Hazard e poi marcature singole per Thomas Meunier e Kevin De Bruyne, anche per i Diavoli Rossi un’autorete a favore e l’imbattibilità di Thibaut Courtois che ha raggiunto i 268 minuti nel torneo.

Eccoci dunque, pronti a vivere la sfida dell’Allianz Arena: leggiamo insieme le formazioni ufficiali, lasciamo la parola al campo e prepariamoci a fare il tifo per gli azzurri, perché la diretta di Italia Belgio prende il via! ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Spinazzola; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Immobile, Insigne. All.: Mancini. BELGIO (3-4-2-1): Courtois; Alderweireld, Vermaelen, Vertonghen; Meunier, Tielemans, Witsel, T. Hazard; De Bruyne, Doku; Lukaku. All.: Martinez. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA ITALIA BELGIO: IL RICORDO

Mentre ci avviciniamo alla diretta di Italia Belgio, non possiamo non notare che il 2 luglio fu anche il giorno del quarto di finale degli ultimi Europei: nel 2016 era un sabato e sfidavamo la Germania, dopo la grande vittoria contro la Spagna. Non eravamo favoriti, ma ce l’eravamo giocata ad armi pari: il rigore di Leonardo Bonucci aveva portato la sfida ai tempi supplementari, da qui ai rigori e purtroppo gli errori (anche marchiani) di Graziano Pellé e Simone Zaza ci avevano condannati. L’Italia di Antonio Conte, formata da tanti gregari (tra cui i due attaccanti sopra citati ma anche Matteo Darmian, Mattia De Sciglio, Emanuele Giaccherini e Marco Parolo) era uscita a testa altissima; il CT salentino aveva però salutato per accasarsi al Chelsea, il suo posto lo aveva preso Giampiero Ventura e sappiamo poi come sono andate le cose, nonostante l’avventura del tecnico genovese fosse iniziata tutto sommato bene. Adesso è ancora il 2 luglio, e a cinque anni di distanza l’Italia gioca ancora una volta un quarto di finale agli Europei contro uno squadrone: ora però gli azzurri sembrano essere più pronti e comunque non partono così indietro nel pronostico, casomai – e lo ha ben detto anche Roberto Martinez – è il Belgio a dover essere preoccupato di affrontarci. Vedremo come finirà… (agg. di Claudio Franceschini)

I PRECEDENTI

Italia Belgio agli Europei si è già giocata tre volte, intendendo qui la fase finale del torneo: cinque anni fa avevamo un esordio terribile nel girone ma avemmo la meglio segnando con Emanuele Giaccherini e Graziano Pellè, per un 2-0 senza discussioni, anche sorprendente per quelle che erano le premesse della vigilia. Nel 2000 il risultato fu lo stesso, sempre nei gironi, e la pratica fu sbrigata da Francesco Totti e Stefano Fiore mentre 20 anni prima eravamo in casa, a Roma, ma la partita terminò 0-0 e quel pareggio a reti bianche ci impedì di raggiungere la finale, che giocarono e persero i Diavoli Rossi contro la solita Germania. Abbiamo poi un incrocio nel Mondiale 1954, ancora una volta nel corso della fase a gruppi: fu un trionfo per l’Italia che trovò i gol di Egisto Pandolfini (rigore), Carlo Galli, Amleto Frignani e Benito Lorenzi prima che Pol Anoul accorciasse le distanze. In generale, nel bilancio contro il Belgio dominiamo: 14 vittorie, 4 pareggi e altrettante sconfitte anche se ce ne sono due nelle ultime cinque partite, la più recente in un’amichevole del novembre 2015 in cui i nostri avversari avevano segnato con Jan Vertonghen, Kevin De Bruyne e Michy Batshuayi, ribaltando il gol lampo di Antonio Candreva. (agg. di Claudio Franceschini)

VOGLIAMO LA SEMIFINALE!

Italia Belgio, in diretta dall’Allianz Arena di Monaco di Baviera, si gioca alle ore 21:00 di venerdì 2 luglio: ci siamo, è il quarto di finale degli Europei 2021 e gli azzurri, dopo aver sofferto tremendamente per battere l’Austria ai tempi supplementari, affronta ora una delle principali candidate alla vittoria del titolo, quei Diavoli Rossi il cui gruppo è formato da tempo e insegue forse l’ultima possibilità di gloria con la generazione attuale, una gloria che aveva soltanto sfiorato al Mondiale di tre anni fa. Gli azzurri però hanno poco da temere: per quello che si è visto, e per come siamo arrivati agli Europei 2020, ce la giochiamo ad armi pari.

Il Belgio ha battuto di misura il Portogallo, come noi ha vinto tutte le partite del girone senza faticare troppo, ha come detto tantissima qualità ma anche punti deboli: dovrà essere bravo Roberto Mancini ad esporli, intanto la vittoria negli ottavi per come è arrivata può averci insegnato qualcosa di importante e cioè la capacità di soffrire, che può essere una frase fatta ma corrisponde al vero. Vedremo come andranno le cose; aspettando che la diretta di Belgio Italia si giochi proviamo anche a valutare quali saranno le scelte da parte dei due CT, leggendo insieme le probabili formazioni della partita.

PROBABILI FORMAZIONI ITALIA BELGIO

In Italia Belgio rischia di rimanere fuori De Bruyne, mentre dovrebbe esserci Eden Hazard: Roberto Martinez dunque pensa a un tridente con Mertens dal primo minuto al fianco del talento del Real Madrid, con Romelu Lukaku chiaramente al centro, mentre per il centrocampo non dovrebbe cambiare nulla confermando sia Meunier che Thorgan Hazard – giustiziere del Portogallo – sugli esterni, così come Tielemans e Witsel in mezzo al campo. In difesa avremo probabilmente i tre Over 30: Alderweireld, Vertonghen e Vermaelen schierati davanti a Courtois, le alternative sono Denayer e Boyata. Anche Mancini potrebbe cambiare: Chiellini verso il rientro al fianco di Bonucci, in mezzo invece Locatelli se la gioca con Verratti e forse anche Pessina per completare la linea con Jorginho e Barella (che salvo sorprese dovrebbero essere confermati), si prepara una sostituzione anche nel reparto avanzato perché Federico Chiesa si candida dopo il gol segnato all’Austria, e se fosse così a rimanere in panchina sarebbe stavolta Domenico Berardi. Meno dubbi invece su Immobile e Lorenzo Insigne, che a rigor di logica dovrebbero completare il nostro attacco per i quarti di finale.

QUOTE E PRONOSTICO

Il pronostico su Italia Belgio è stato fissato anche dall’agenzia Snai: per il quarto degli Europei 2020 il bookmaker ci dice che siamo noi i favoriti, avendo un valore di 2,40 volte la giocata sul segno 2 che identifica la nostra vittoria. L’eventualità del pareggio, regolata dal segno X, porta in dote una vincita corrispondente a 3,10 volte quanto messo sul piatto mentre il segno 1, su cui puntare per il successo dei Diavoli Rossi, vi farebbe guadagnare 3,25 volte l’importo che avrete scelto di investire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA