DIRETTA/ Italia Scozia (risultato finale 0-17) DMAX: Chiude Hastings con una meta

- Mauro Mantegazza

Diretta Italia Scozia streaming video DMAX: orario e risultato live della partita all’Olimpico per la terza giornata del 6 Nazioni 2020 di rugby

italia scozia rugby
Un precedente di Italia Scozia rugby (Foto LaPresse, repertorio)

DIRETTA ITALIA SCOZIA (RISULTATO FINALE 0-17): FINE DELLE OSTILITA’

Allo Stadio Olimpico di Roma la Scozia batte in trasferta l’Italia per 17 a 0. Nel primo tempo gli ospiti partono lentamente e falliscono anche un calcio di punizione con Hastings ma riescono a passare in vantaggio intorno al 23′ per merito della meta segnata da Hogg. Lo stesso Hastings fallisce poi la trasformazione e gli scozzesi si vedono annullare un’altra meta con Price al 30′ a causa di un passaggio in avanti ravvisato dal TMO. Nel secondo tempo i cardi insistono nel tentativo di aumentare il distacco e marcano altri cinque punti al 47′ con Harris, senza però trasformare con il solito Hastings. Gli italiani perdono poi per infortunio il neo entrato Riccioni al 54′ e le loro speranze di rimonta si affievoliscono ulteriormente quando Zani riceve un cartellino giallo al 70′, lasciando i suoi in inferiorità numerica. La squadra del ct Townsend ne approfitta con l’ultima meta del match siglata da Hastings, bravo poi a trasformare almeno in questo caso al 79′. (cronaca Alessandro Rinoldi)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE ITALIA SCOZIA (6 NAZIONI RUGBY)

Come già nelle passate edizioni, tutto il Sei Nazioni e quindi anche la sfida Italia Scozia in diretta tv sarà trasmessa in chiaro ed in esclusiva da Dmax, canale che appartiene a Discovery Channel e che si trova al numero 52 del digitale terrestre gratuito, al 28 di Tivùsat e al numero 170 della piattaforma satellitare Sky. Non solo: l’emittente si dedica con grande spiegamento di forze al rugby in queste settimane e in aggiunta alle partite live ci saranno anche una serie di trasmissioni dedicate alla palla ovale, con approfondimenti tecnici ma anche di colore. DMax in queste settimane vivrà di rugby anche sui social network ufficiali del canale (Facebook, Twitter, YouTube), oltre a garantire anche la diretta streaming video agli utenti che non potessero mettersi davanti a un televisore all’ora delle partite, tramite il servizio Dplay. Informazioni utili sul web si troveranno anche sui social network: ricordiamo ad esempio, per limitarci ai profili ufficiali del torneo Rbs 6 Nations, che l’account in italiano su Twitter è @SeiNazioniRugby. Altre informazioni arriveranno anche tramite i profili della Federazione Italiana Rugby. CLICCA QUI PER LO STREAMING DMAX

ULTIMI VENTI MINUTI DI GIOCO

Quando siamo ormai arrivati alla metà del secondo tempo, ovvero all’ora di gioco, il punteggio tra Italia e Scozia è cambiato ed è di 0 a 10. Gli azzurri mostrano di avere ancora qualche problema subito nelle prima battute della ripresa quando tentano inutilmente di difendersi dall’assalto avversario, concretizzatosi appunto nella meta siglata da Harris intorno al 47′. Pur avendo offerto il passaggio decisivo per i cinque punti, Hastings conferma di vivere una giornata negativa fallendo anche questa trasformazione quando l’ovale centra il palo al 48′. I piani dei padroni di casa si complicano poi ulteriormente al 54′ quando il neo entrato Riccioni è costretto a lasciare il campo a causa di un infortunio venendo rimpiazzato da Zilocchi, che aveva invece iniziato il match dal primo minuto. Gli scozzesi proseguono nella loro offensiva senza voler alzare il ritmo del gioco e gestendo abilmente i tentativi di manovra soltanto abbozzati dagli italiani. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del primo tempo le formazioni di Italia e Scozia sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sullo 0 a 5. Dopo la meta realizzata da Hogg ma non trasformata da Hastings, i cardi continuano a spingere il piede sull’acceleratore dominando gli azzurri per diversi minuti. La Nazionale di casa si difende però in qualche modo e resiste anche quando il TMO annulla la meta siglata da Price intorno al 30′ a causa di un passaggio in avanti commesso da Watson per Johnson. Il gioco appare molto confusionario su entrambi i fronti negli istanti finali della prima frazione di gioco e l’Italia, colpito un palo da fermo su punizione con Allan al 39′, resiste evitando il peggio sull’ultimo assalto scozzese. L’esito della sfida rimane quindi in bilico e può ancora succedere di tutto nel corso dei prossimi quaranta minuti da disputare nel secondo tempo. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FASE INIZIALE DEL MATCH

Nella Capitale la partita tra Italia e Scozia è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il risultato è fermo sullo 0 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro le due compagini si annullano a vicenda battagliando nei pressi della metà campo. Gli ospiti guidati dal ct Townsend guadagnano però un calcio di punizione ma Hastings si rivela impreciso da fermo al 10′ mancando i pali della porta. I cardi sembrano scossi dalla mancata opportunità e continuano a premere sull’acceleratore nel tentativo di mettere in difficoltà gli azzurri. La squadra del ct Smith perde infatti ben 7 palloni nel corso dei primi 18 minuti di gioco e si difendono come possono dalla spinta dei rivali di giornata, desiderosi di arrivare in meta nel più breve tempo possibile. L’Italia ha bisogno di rivedere la propria organizzazione in fase di impostazione ripartendo dalla difesa per poter contrastare la Scozia. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Italia Scozia sta per cominciare: come spesso è già successo in passato, questa partita sembra essere sulla carta l’unica possibilità per gli azzurri di cercare una vittoria nel 6 Nazioni 2020 di rugby. Va detto però che negli ultimi anni pure la Scozia si è rivelata un ostacolo insormontabile per l’Italia, che infatti non vince dal 28 febbraio 2015, giorno in cui arrivò l’ultima vittoria degli azzurri non solo contro gli scozzesi, ma più in generale in tutto il 6 Nazioni, nel quale da allora abbiamo raccolto solamente sconfitte. Quel giorno riuscimmo a vincere per 19-22 ad Edimburgo, violando Murrayfield con tre mete, l’ultima delle quali al 79’ minuto fu decisiva per il sorpasso. Un ricordo dolce ma decisamente troppo lontano, che sarebbe dunque da ravvivare sfruttando magari il fattore campo, anche se va detto che è dal 2013 che non vinciamo una partita casalinga nel 6 Nazioni. Leggiamo adesso le formazioni ufficiali di Italia Scozia, poi si comincia! ITALIA: 15 Hayward, 14 Bellini, 13 Morisi, 12 Canna, 11 Minozzi, 10 Allan, 9 Braley, 8 Steyn, 7 Negri, 6 Polledri, 5 Cannone, 4 Zanni, 3 Zilocchi, 2 Bigi, 1 Lovotti. A disposizione: 16 Zani, 17 Fischetti, 18 Riccioni, 19 Lazzaroni, 20 Budd, 21 Licata, 22 Palazzani, 23 Bisegni. All. Franco Smith. SCOZIA: 15 Hogg; 14 Maitland, 13 Harris, 12 Johnson, 11 Kinghorn; 10 Hastings, 9 Price; 8 Sutherland, 7 McInally, 6 Z. Fagerson, 5 Toolis, 4 Cummings, 3 Ritchie, 2 Watson, 1 Bradbury. A disposizione: Brown, Dell, Nel, Gilchrist, M. Fagerson, Horne, Hutchinson, McGuigan. All. Gregor Townsend. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL COMMENTO DI PALAZZANI

Sempre più vicina la diretta di Italia Scozia, ci aiuta ad avvicinarci al match del 6 Nazioni anche un altro azzurro, Guglielmo Palazzani, che ad inizio settimana aveva tratteggiato così le aspettative azzurre verso il match odierno: “C’è stato un miglioramento rispetto alla partita contro il Galles e ora bisogna mantenere ciò che di buono abbiamo mostrato in campo contro la Francia. Il risultato indica che ciò che è stato fatto non è ancora abbastanza. Vogliamo riscattarci sabato in casa contro la Scozia andando a caccia di una vittoria che nel 6 Nazioni manca da un po’ di tempo. Stiamo cercando di migliorarci di settimana in settimana cercando di avere un impatto fisico maggiore nella partita andando anche a perfezionare le situazioni di gioco che non hanno funzionato al meglio. Dobbiamo focalizzarci sulle cose che possiamo controllare e cercare di rispettare il piano di gioco”. Il fattore campo finalmente favorevole all’Italia potrebbe dare una mano: “E’ la nostra prima partita a Roma nel 2020. In questo torneo le squadre che giocano in casa cercano di mostrare qualcosina in più grazie anche all’aiuto del pubblico. Speriamo di vedere un Olimpico pieno e con il supporto dei nostri tifosi, insieme al lavoro che stiamo svolgendo quotidianamente, provare a strappare un risultato importante”, ha concluso il mediano di mischia delle Zebre. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PARLA FISCHETTI

Verso la diretta di Italia Scozia, certamente questa partita di rugby sarà emozionante soprattutto per chi, come Danilo Fischetti, non ha mai giocato allo stadio Olimpico nel 6 Nazioni. Ecco dunque cosa aveva detto nei giorni scorsi Fischetti per il sito della Federugby commentando le sue due prime presenze con la maglia azzurra dell’Italia: “Ho trovato un ambiente che ha voglia di vincere, di riscattare risultati non positivi e di iniziare a imporre il nostro gioco cercando di essere sempre più performanti partita dopo partita. Dopo l’esordio contro il Galles, a Parigi abbiamo mostrato i primi miglioramenti e una maggiore confidenza nel nostro piano di gioco. Sicuramente i dettagli vanno curati con maggiore attenzione per evitare di replicare alcuni errori. Stiamo lavorando duro per proseguire il nostro percorso di crescita. Fin da quando ero bambino avevo il sogno di giocare con la maglia della Nazionale a Roma supportato dalla mia famiglia e dai miei amici. Quando ero in Accademia ed ero a bordocampo all’Olimpico per consegnare i palloni ai giocatori dell’Italia… era già qualcosa di grande per me che guardavo con ammirazione tutti coloro che difendevano i colori azzurri sognando, un giorno, di poter essere su quel prato” ha concluso il pilone di Italrugby e Zebre su un sogno che è diventato realtà. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Italia Scozia, diretta dall’arbitro neozelandese Ben O’Keeffe, si gioca oggi pomeriggio sabato 22 febbraio alle ore 15.15 per aprire la terza giornata del 6 Nazioni 2020 di rugby. L’appuntamento con Italia Scozia sarà naturalmente allo stadio Olimpico di Roma, che ormai da diversi anni è la casa dell’Italia del rugby per le partite del 6 Nazioni. Spesso Italia Scozia è stata la partita a cui aggrapparsi per dare un significato al nostro Torneo, anche se va detto che negli ultimi anni la Scozia è tornata a crescere e di conseguenza per gli azzurri ultimamente latitano le soddisfazioni anche in questo confronto. In ogni caso, la classifica ci dice che Italia e Scozia sono le uniche due squadre che finora hanno sempre perso, di conseguenza ecco che questa partita potrebbe essere l’unica occasione per cercare una vittoria nel 6 Nazioni 2020, sfruttando anche il fattore campo che per la prima volta quest’anno ci sarà favorevole dopo le due trasferte in Galles e in Francia ad inizio Torneo.

DIRETTA ITALIA SCOZIA: IL CONTESTO

Arriviamo dunque alla diretta di Italia Scozia con la speranza che in questo match gli azzurri possano almeno lottare per la vittoria. Di certo potremmo avere speranze se giocheremo come a Parigi, dove abbiamo perso contro la Francia ma incassando un più che onorevole 35-22, mentre le speranze si azzererebbero in caso di una prestazione in stile Cardiff, quando al debutto nel 6 Nazioni 2020 gli azzurri furono sotterrati dai padroni di casa del Galles con un eloquente 42-0. Il rugby azzurro sembra essersi fermato al 2013, anno in cui le vittorie contro Francia e Irlanda ci avevano fatto sperare nel definitivo salto di qualità. In realtà è stato l’opposto: da allora abbiamo perso 31 delle ultime 32 partite giocate nel Torneo, per di più l’unica vittoria risale al 2015 – proprio contro la Scozia – e di conseguenza è da ormai cinque anni che incassiamo solo sconfitte. Nelle ultime stagioni in realtà sono arrivati segnali di crescita dai club, ma la Nazionale sembra avere fatto enormi passi indietro. Oggi ci proveremo contro la Scozia che finora come noi ha sempre perso, anche se il 19-12 incassato a Dublino contro l’Irlanda e il 6-13 casalingo contro l’Inghilterra ci dicono come gli scozzesi abbiano perso di misura contro due big e di conseguenza oggi siano sulla carta favoriti all’Olimpico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA